Oggi è venerdì 26 aprile 2019, 12:44



Rispondi all’argomento  [ 103 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
 Fridays for the Future: il clima non aspetta 
Autore Messaggio
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 317
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Guarda, anche dietro la pubblicazione di un libro di ricette c'è un approfondito studio di marketing :-) .
Ormai è tassativo, ancor più nell'industria del libro che non vive tempi felicissimi. I giornalisti poi sono abilissimi nel fiutare le tendenze di un periodo, e ce ne sono di specializzati proprio nel coaidiuvare la scrittura di libri (parzialmente) biografici sulle persone più visibili di un periodo.

Torno a ripetere: non è questo che mi sconvolge, perché è prassi, oggi. Ciò su cui si valuterà il libro sarà se Thunberg e i co-autori saranno riusciti ad utilizzare questa visibilità per scrivere un buon libro, oppure no.

(Di solito non amo queste pubblicazioni, perché indulgono troppo su aspetti della vita personale, che a me interessano poco. Ma la loro ragion d'essere è che invece molte persone si avvicinano a delle tematiche anche complesse proprio attraverso il racconto delle vicende personali, attraverso le quali passa un vissuto emozionale).

_________________
Su in alto, sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e sulla pagina che si caricherà, troverai i collegamenti ai 10 interventi più recenti del forum.


martedì 19 marzo 2019, 9:11
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2416
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ionudista ha scritto:
Guarda, anche dietro la pubblicazione di un libro di ricette c'è un approfondito studio di marketing :-) .


Sembra che libro sia solo un tassello di un'operazione molto più complessa.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


martedì 19 marzo 2019, 9:25
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 317
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
E' sicuramente possibile che gli adulti sfruttino il sentimento forte di una ragazzina (i giovani sono ancora poco smaliziati, e tendono a vivere con passione e determinazione sfide importanti che a volte gli adulti hanno abbandonato per interesse) per i propri obiettivi. Visibilità, capacità di far soldi, pubblicità. E come no. Mica è la prima volta.
Ma la cosa importante non è tutta questa roba che (è tutto da verificare e dimostrare) potrà girargli intorno.

La cosa importante è che una ragazzina ha saputo mandare un messaggio, e che questo messaggio è stato recepito.

Oggi viviamo in un'epoca in cui c'è una parte consistente dell'economia che gira attorno alla comunicazione. Appena c'è qualcuno capace di veicolare qualcosa, diventa una miniera, e ci inizia a girare una massa di interessi intorno.

A sedici anni è anche difficile capire se qualcuno ti vuole sfruttare per i propri interessi.

_________________
Su in alto, sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e sulla pagina che si caricherà, troverai i collegamenti ai 10 interventi più recenti del forum.


martedì 19 marzo 2019, 9:36
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 317
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Un mondo vivibile per le nuove generazioni
L'editoriale di Marco Cattaneo per il numero corrente di Le Scienze, uno dei migliori giornali di divulgazione scientifica in Italia.

Cito qualche frase, rimandandovi alla lettura dell'intero articolo

"Solo decisioni lungimiranti su temi complessi potranno contenere il riscaldamento del pianeta.
Il 20 agosto 2018 Greta Thunberg non è andata a scuola. Si è seduta davanti al Riksdag, il Parlamento svedese, con un cartello che recitava: Skolstrejk för Klimatet, sciopero della scuola per il clima."
"L’obiettivo della quindicenne era sensibilizzare il governo per avviare un serio processo di riduzione delle emissioni di CO2 in ottemperanza all’Accordo di Parigi."

"Naturalmente c’è chi la ritiene manipolata dagli adulti, chi trova il suo messaggio semplicistico, chi addirittura la reputa inquietante. Ma, piaccia o no, Greta Thunberg è riuscita a portare la battaglia per contrastare il cambiamento climatico dagli appelli disperati dei climatologi e dalle distratte concessioni (spesso puramente di facciata) dei politici all’attenzione delle persone, e soprattutto dei giovani. E non è un merito da poco."

_________________
Su in alto, sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e sulla pagina che si caricherà, troverai i collegamenti ai 10 interventi più recenti del forum.


domenica 14 aprile 2019, 16:58
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2416
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Per chi ha già visto molte persone arricchirsi cavalcando l'onda ecologista, ecco una notizia che conferma lo scetticismo sulle iniziative intraprese.

https://www.repubblica.it/motori/sezion ... refresh_ce

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


lunedì 15 aprile 2019, 7:57
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 maggio 2012, 23:11
Messaggi: 327
Località: Trentino
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
r100gs ha scritto:
Per chi ha già visto molte persone arricchirsi cavalcando l'onda ecologista, ecco una notizia che conferma lo scetticismo sulle iniziative intraprese.

https://www.repubblica.it/motori/sezion ... refresh_ce


Da dove credono che arrivi l'energia elettrica delle colonnine? :rotfl: anzi :supercry:

Anam


lunedì 15 aprile 2019, 13:20
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2416
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Dove starà la verità?

https://www.ilmessaggero.it/italia/gret ... cwDEMAIquU

Greta Thunberg, la favola green: ecco chi muove i fili

Mercoledì 17 Aprile 2019 di Mario Ajello

Lunghe trecce bionde. Viso pulito. Sguardo dolce ma determinato. E finalmente, Greta è tra noi. Così l'Italia si sentirà più green e vedrà con i propri occhi il piccolo grande mito. Che è anche un marchio: il marchio Thunberg. Quello della sfida climaticamente corretta, della lotta al disastro climatico planetario, Agire adesso!, grideremo tutti insieme alla simpatica sedicenne svedese sul mega palco di Piazza del Popolo tutto a pedali, alimentato dall'energia di 128 biciclette - che probabilmente procurerà a Greta, sponsorizzata da deputati socialdemocratici svedesi, il Premio Nobel per la Pace. Come lo hanno avuto Walesa e Madre Teresa di Calcutta, Chamberlain e Mandela. E per fortuna che a Roma non c'è Trump («Non ho tempo per incontrarlo», ha annunciato Greta accolta ieri da super-star al Parlamento europeo), ma c'è la presidente Casellati, e domani la ragazza andrà in Senato e sarà un tripudio, e soprattutto c'è il Papa. Che è quasi green quanto lei e la aspetta.
Se Benedetto Croce diceva non possiamo non dirci cristiani, adesso il nuovo comandamento - che la macchina mediatica targata Thunberg, il think tank del catastrofismo ambientale incarnato in una perfetta giovane influencer globale sta diffondendo - recita così: non possiamo non dirci gretiani. I soliti cinici dicono che sta impazzando la gretineria. Ma forse, fatto salvo il rispetto e perfino l'affetto per la ragazza, sembra esserci un sottofondo di cinismo anche nel circo Greta. È figlia di una cantante famosa, Malena Ernman. E la mamma a distanza di soli quattro giorni dalla prima protesta della figliola (24 agosto 2018 con il lancio dello sciopero degli studenti per il clima, che sta spopolando ovunque e anche a Roma), pubblica un libro ultra-ecologista intitolato Scenes from the Heart. E non è una casualità un po' troppo poco casuale, e molto da marketing (i Ferragnez al confronto possono sembrare dei pastorelli), questa coincidenza tra sciopero e lancio editoriale? Poi naturalmente è arrivato il volume di Greta, La nostra casa è in fiamme. La strategia di marketing sarebbe fin troppo banale se fosse finalizzata alla promozione letteraria di famiglia.

LE SOCIETÀ
Capita che alla giovane Greta, capace di portare in piazza milioni di ragazzi, si affianchi un terzo personaggio: Ingmar Rentzhog, esperto di marketing. È proprietario della startup We Do not Have Time. Il 24 novembre 2018, Ingmar ha inserito la stessa Greta nel board della società. Solo 3 giorni dopo, We Do not Have Time (che è anche lo slogan di Greta) ha lanciato una campagna di crowfunding che ha raccolto 2,8 milioni di euro e sta spopolando nel mercato dei servizi relativi ai cambiamenti climatici e alla sostenibilità. Verrebbe da pensare che Greta sia una macchina da soldi nelle mani di persone molto esperte nel mondo degli affari, ma è tutto molto green. E anche un po' politico. Rentzhog, Ceo della fortunata startup, è stato assunto come presidente del think tank Global Utmaning nel maggio del 2018. Fondatrice di questo pensatoio è Kristina Persson, ex ministro socialdemocratico svedese dello sviluppo. Le posizioni sostenute dal think tank esprimono la necessità di combattere i nazionalismi emergenti in Europa e nel Mondo. E dunque tanti fili si muovono dietro la piccola Greta, in un groviglio di interessi economici e d'impegno politico anti-sovranista. Alla vigilia delle elezioni europee, il voyage ecologico della giovane nel continente intossicato dal riscaldamento planetario sembra inserirsi perfettamente nel contesto. E «mi raccomando, votate alle elezioni di maggio», ha raccomandato ieri la sedicenne a Strasburgo, spaziando tra Brexit e la ferita di Notre Dame come un'abile intrattenitrice politica. Da noi troverà calore, sorrisi, successi istituzionali e di piazza (volano le sottoscrizioni per il Friday for Future Rome), ed è giusto così. Ma forse la favola di Greta non è proprio una favola.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


mercoledì 17 aprile 2019, 8:29
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 317
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Lasciamo perdere per un momento i complottismi, Greta, il libro, il marketing... Tutto questo lascia il tempo che trova. Poteva essere Pinco Pallino, Michael Jackson, non importa.

L'accordo di Parigi ritenete si debba rispettare oppure no?
Gli allarmi della comunità scientifica li ascoltate oppure no?

_________________
Su in alto, sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e sulla pagina che si caricherà, troverai i collegamenti ai 10 interventi più recenti del forum.


mercoledì 17 aprile 2019, 20:11
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2416
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ionudista ha scritto:

L'accordo di Parigi ritenete si debba rispettare oppure no?
Gli allarmi della comunità scientifica li ascoltate oppure no?



Per quanto mi riguarda è NO, ameno fino a quando non verrà dimostrato che i cambiamenti climatici sono causati dall'uomo.
E dire NO non vuol dire essere antiecologisti. Vuol dire non voler diventare manovalanza gratuita per chi vuole arricchirsi cavalcando l'onda ambientalista.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


giovedì 18 aprile 2019, 7:49
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 317
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
r100gs ha scritto:
ameno fino a quando non verrà dimostrato che i cambiamenti climatici sono causati dall'uomo.

Se non è bastato quanto la ricerca scientifica ha abbondantemente prodotto finora, credo che non basterà mai nulla.

Cita:
E dire NO non vuol dire essere antiecologisti.

Di certo non vuol dire essere ecologisti.

Cita:
Vuol dire non voler diventare manovalanza gratuita per chi vuole arricchirsi cavalcando l'onda ambientalista.

Questo potrebbe accadere in ogni ambito! Non mi sembra per nulla una caratteristica di chi persegue approcci ecologisti. Una corretta programmazione economica, e solide basi scientifiche sono il presupposto di una seria politica ambientalista.

I furbetti... lasciamoli perdere che sono ovunque.

_________________
Su in alto, sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e sulla pagina che si caricherà, troverai i collegamenti ai 10 interventi più recenti del forum.


giovedì 18 aprile 2019, 15:08
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2416
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Nemmeno prendere per buono qualsiasi catastrofismo significa essere ecologista.

E, in ogni caso, cambiamenti climatici ne ha avuti molti la Terra durante i milioni di anni. Adesso c'è un aumento della temperatura di circa un grado nell'ultimo secolo, ma non è nemmeno certo, poiché un secolo fa non c'erano strumenti di precisione come gli attuali per misurare la temperatura della Terra in ogni suo punto. Su che punti della Terra sono state misurate le temperature della terra cento anni fa? Con quali strumenti?

E anche prendendo per buono l'aumento della temperatura l'unica certezza è l'aumento del CO2 nell'atmosfera ma, per quanto mi consta, non è stato dimostrato che sia questo a far innalzare la temperatura. Però vietiamo l'utilizzo di auto Euro3 per viaggiare tutti con i mezzi pubblici Euro0...

Io continuo a raccogliere i rifiuti nelle spiagge e lascio che le persone più sensibili di me vadano dietro alla Greta di turno.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


giovedì 18 aprile 2019, 16:28
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3950
Rispondi citando
Secondo me, siccome è difficile pensare, anche solo in base al comune buon senso, che l'inquinamento prodotto dall'uomo non abbia alcuna influenza sull'ambiente,. mentre ci sono pesantissimi indizi che ce l'abbia eccome e soprattutto le conseguenze sarebbero veramente catastrofiche, per decidere di non far niente bisognerebbe pretendere prove certe che non abbia alcuna influenza, non aspettare la dimostrazione del contrario!

Che poi anche l'energia pulita rappresenti un affare colossale non c'è dubbio, ma probabilmente questa è l'unica speranza che si faccia qualcosa, pur con tutte le possibili "deviazioni" che ci sono in qualunque business, specie se colossale!

Tutto sta a decidere se stare con le lobbies del carbone o del petrolio anziché con quelle dell'energia pulita.....

Detto questo ho anch'io l'impressione che questa faccenda delle auto elettriche sia quantomeno un po' gonfiata:
anche se è vero che almeno una parte dell'energia elettrica può essere prodotta in modo pulito e si spera lo sia sempre di più in futuro, oggi par quasi che l'auto elettrica possa essere la soluzione definitiva al problema dell'inquinamento, cosa che oggi come oggi credo sia molto lontana dal vero!

_________________
nemo


giovedì 18 aprile 2019, 20:49
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 802
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Dai dai, che così apriremo qualche bella centrale nucleare o a petrolio per fare la corrente...

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


giovedì 18 aprile 2019, 21:59
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 16:07
Messaggi: 1713
Località: Abruzzo
Rispondi citando
A me quelli che invece di convergere sul giusto messaggio lanciato da Greta stanno a rimestare per trovare ad ogni costo del torbido dietro questo messaggio mi fanno un po' schifo oltre a farmi capire che con questa gente non c'è speranza di salvezza dal pianeta.
La madre di Greta ha pubblicato un libro sull'ambiente ... quindi? Io, anni fa, mi sono impegnato per i diritti di tutti i viventi e mia figlia è, sin da piccola, impegnata più di me su questo fronte per cui se io avessi pubblicato un libro in tema avreste detto che mia figlia si è impegnata per farmi da trampolino di lancio al libro? A me questi Sherlock Holmes da quattro soldi, che in genere non fanno nulla o quasi per l'ambiente ed i problemi del pianeta, non so se mi fanno più schifo o pena.
E' vero le auto elettriche consumano energia non tutta prodotta in modo ecocompatibile però riducono i gas di scarico concentrati nelle nostre città riducendo, di conseguenza, i tumori provocati da questi gas.

_________________
Iscritto ANAB http://www.abruzzonaturista.it/
http://www.facebook.com/pages/Ripuliamo ... 1002200079
Un esempio:
http://www.facebook.com/note.php?note_i ... &ref=share


venerdì 19 aprile 2019, 1:16
Profilo YIM
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2416
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Eroe ha scritto:
A me quelli che invece di convergere sul giusto messaggio lanciato da Greta stanno a rimestare per trovare ad ogni costo del torbido dietro questo messaggio mi fanno un po' schifo oltre a farmi capire che con questa gente non c'è speranza di salvezza dal pianeta.
La madre di Greta ha pubblicato un libro sull'ambiente ... quindi? Io, anni fa, mi sono impegnato per i diritti di tutti i viventi e mia figlia è, sin da piccola, impegnata più di me su questo fronte per cui se io avessi pubblicato un libro in tema avreste detto che mia figlia si è impegnata per farmi da trampolino di lancio al libro? A me questi Sherlock Holmes da quattro soldi, che in genere non fanno nulla o quasi per l'ambiente ed i problemi del pianeta, non so se mi fanno più schifo o pena.
E' vero le auto elettriche consumano energia non tutta prodotta in modo ecocompatibile però riducono i gas di scarico concentrati nelle nostre città riducendo, di conseguenza, i tumori provocati da questi gas.


Mio figlio, invece, come me, è molto attento all'ambiente e prende con le pinze tutto quello che i mass media vogliono fargli credere. Però è molto tollerante e non gli fanno schifo quelli che non la pensano come lui.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


venerdì 19 aprile 2019, 7:42
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 103 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010