Oggi è giovedì 14 dicembre 2017, 2:17



Rispondi all’argomento  [ 371 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25  Prossimo
 Rimini e provincia - Terme, saune e centri benessere 
Autore Messaggio
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 20 dicembre 2010, 1:03
Messaggi: 3
Rispondi citando
Salve a tutti. Io sono stato con mia moglie e amici diverse volte al Belvedere in questi anni. Devo dire che, pur essendo un centro piccolino, per nulla paragonabile ai quelli altoatesini, l'atmosfera che si respira è ottima. C'è tutto quello che occorre per rilassarsi senza arrivare in Trentino (ovvimamente dipende da dove uno abita!!) e il tutto con la massima tranquillità. E' praticamente l'unico centro benessere, al di sotto di Bologna, che permette di stare tranquillamente nudi, in tutto il centro, tranne che nell'area relax!
Personalmente non l'ho trovato mai particolarmente affollato (tranne nei periodi "caldi") e la pulizia e i serivizi (massaggi compresi) sono di buon livello. Unico neo della struttura sono i microscopici spogliatoi, dove cambiarsi diventa ogni volta una prova di destrezza ed equilibrio!!

Non descrivo la struttura perchè è già stata ampiamente ben illustrata in altri post precedenti. Volevo aggiungere solo una considerazione rispetto ad alcune perplessità sollevate da altri utenti, circa l'obbligo o meno del costume da bagno. Non voglio polemizzare ma semplicemente esprimere la mia opinione.
Chiarito il fatto che il centro permette di stare come uno vuole, cioè anche in totale nudità, rimango colpito da quelli che vorrebbero, in una struttura, che è inserita in un albergo e si presuppone sia un servizio per i clienti dello stesso, l'obbligo della nudità per tutti gli utenti, clienti e non. Non mi risulta, da anni di frequentazione, che alberghi dell'Altoadige costringano i propri clienti ad accedere nudi nel centro benessere. Per la verità solo in un albergo mi è capitato di leggere il regolamento (affisso in ogni luogo!) che il cenro benessere poteva essere frequentato solo senza costume. Ma devo dire che è stata una piacevole eccezione!! Per il resto la nudità è molto tollerata, come è tollerata (per fortuna!!!) al Belvedere. Se la maggior parte di persone vuole stare in costume è affar suo (per favore non tiriamo in ballo l'idea che l'umidità del costume in una sauna come quella del Belvedere, dove ci si può incontrare al massimo un paio di persone per volta, possa alterare il tasso di umidità!!!!!! :rotfl: ), io non ho nessun problema a stare nudo in un ambiente che contempla questo comportamento nel regolamento affisso sulla porta d'ingresso, e verso il quale nessun addetto al centro ha avuto mai da ridire. Ben vengano centri benessere nel centro Italia con la politica del Belvedere. :great:
Su una cosa si può, per me, obiettare. Fossi nello staff dei responsabili del centro, farei più attenzione all'uso del telo in sauna, perchè per alcuni è veramente un optional, e quello si che da fastidio, perchè costringe a sedersi su panche cosparse di sudore (se non addirittura con i segni delle ciabatte!!) :angry:
Un saluto!


martedì 28 dicembre 2010, 16:53
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 19 dicembre 2010, 20:07
Messaggi: 6
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Al Belvedere mancano 2 cose per migliorarsi :
Maggiori controlli da parte delle responsabili Sauna per controllare chi non fa le cose fatte bene :incaz: e smetterla di mettere gli slippini monouso, poi se uno/a è pudico può sempre coprirsi con un asciugamano :freddo: come si fa nelle altre saune che frequento tipo Wawe,Gardacqua,Area39,Aquain............che ne dite?


martedì 28 dicembre 2010, 22:11
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 20 dicembre 2010, 1:03
Messaggi: 3
Rispondi citando
aleste67, quelle che tu indichi sono centri benessere staccati da strutture alberghiere. Il Belvedere è prima di tutto un hotel e come tale cerca di tutelare (cosa che fanno anche gli alberghi dell'Altoadige) tutte le tipologie di clienti. Il fatto che lascino fare la sauna a chi lo desidera senza costume (la cosa è indicata nel regolamento affisso sulla porta, e vale anche per il bagno turco e per la vasca salina) è perfettamente in linea con la politica delle strutture altoatesine e, sopratutto, è l'unico, dico l'UNICO, albergo del centro Italia che lo permette senza restrizioni.
Cosa volere di più!!
Se poi uno vuole usare il costume di carta, ripeto, è affar suo. Mi è capitato solo una volta di trovare un albergo in Altoadige in cui campeggiava la scritta "Vietato entrare con costume nella zona Wellness", ma è stata solo una piacevole eccezione. Il resto delle strutture, proprio come il Belvedere, tollera e rispetta chi vuole fare la sauna come si deve. Magari il Belvedere fosse da esempio per altre strutture!


mercoledì 29 dicembre 2010, 10:47
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 21 febbraio 2006, 11:17
Messaggi: 49
Rispondi citando
Mi spiace contraddirti, ma sono anni che frequento gli hotels in Alto Adige e quasi in tutti è obbligatorio l'ingresso senza il costume da bagno(potrei fare un elenco).
Poi naturalmente, quando arrivano molti ospiti italiani, il personale dell'hotel fa finta di niente e lascia che si vada in sauna, bagno turco, ecc., con il costume da bagno.
A mio avviso, non ha senso avere situazioni in cui ognuno fa come vuole. O tutti senza, o tutti con......E' come se nelle zone piscine ognuno facesse come vuole. Se è previsto l'uso del costume, tutti devono attenersi al regolamento.
saluti
Guido


mercoledì 29 dicembre 2010, 14:38
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 20 dicembre 2010, 1:03
Messaggi: 3
Rispondi citando
Gli hotel, regolamento a parte, di norma (e per ovvi motivi) non obbligano mai nessuno ad entrare in sauna senza il costume. Concordo con te sul fatto che se esiste un regolamento è perchè deve essere rispettato, ma capisco che non tutti riescono a vivere l'esperienza della sauna in completa nudità.
Bisogna però distinguere. Mentre un centro benessere come l'Acquarena o il Cron sono, per così dire, meno "tolleranti" (e fanno bene), gli alberghi per ovvi motivi, lo sono di più. Ed anche se la sauna prevede una serie di procedure (che ovviamente non sto a ricordare) il centro benessere di un albergo deve essere messo nella possibilità di essere utilizzato da tutti i clienti.

Qui comunque si stà parlando del Belvedere, e del fatto che, pur indicando nel regolamento l'obbligo della nudità, permettono alle persone di stare con il costume di carta (che a me non fa ne caldo ne freddo!) poichè è un abbigliamento accettabile. DIverso invece è l'uso della sauna, dove al Belvedere non è spiegato molto bene e le persone fanno un pò come gli pare (entrano senza asciugamano, ciabatte sopra le panche, ecc..). Il rispetto per la nudità al Belvedere è totale e, come ho scritto prima, magari altri alberghi del centro Italia prendessero spunto dalla sua politica.
Non ci si può lamentate di tutto specialmente sapendo che la nostra mentalità è, realisticamente, diversa da quella del nord Europa. Non migliore ne peggiore, ma solamente diversa.
Tra l'altro, per contraddirMI su quanto appena detto, ogni volta che sono stato al Belvedere ho trovato QUASI SEMPRE italiani senza costume (ovviamente anche molti tessili) e QUASI SEMPRE tedeschi (quelli del gruppo ciclistico) in costume. E non mi si venga a dire che lo fanno per rispettare noi italiani. Mi sono trovato, per esempio, io con mia moglie nudi e due coppie di tedeschi in costume in sauna (le donne addirittura con l'intero!! :yikes: )
Resta il fatto che dicevo sopra, e cioè che, come negli alberghi dell'Altoadige, in cui la nudità è indicata nel regolamento (non sempre però), questa non viene spesso fatta rispettare alla lettera, così accade al Belvedere. Non vedo lo scaldalo ne la differenza, ma bensì la fortuna di averlo a pochi km!!


mercoledì 29 dicembre 2010, 18:40
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: giovedì 12 agosto 2010, 12:44
Messaggi: 109
Rispondi citando
Ciao, Eva e io siamo al Belvedere. Ieri pomeriggio primo assaggio al centro benessere... Parecchia gente, ma la maggior parte con i costumini forniti dall'hotel... A presto per commenti. Buon anno


lunedì 3 gennaio 2011, 10:55
Profilo
Rispondi citando
Buongiorno a tutti,catapultata qui in seguito ad una ricerca sul corretto comportamento in sauna. Confesso a voi tutti che un mese fa,primo acesso in una zona relax della mia città,sono entrata in sauna col costume intero :gladiator: solo perchè è quello che ho a portata di mano anche in inverno usandolo in piscina(...ho evitato occhialini ,cuffia e pinne però :? ). Le espressioni perplesse delle mie amiche con le quali avevamo afittato l'intera zona relax,mi hanno portata ad informarmi sul corretto comportamento in sauna.
Domenica sarò al belvedere,me ne hanno parlato benissimo e leggendo qui ho rafforzato la mia convinzione, ed eviterò la lapidazione lasciando a casa il costumino alla Pellegrini però mi pongo comunque delle domande..
Il costumino di carta mi fa veramente vomitare e ,fra l'altro, veste malissimo :evil: .Non avendo mai avuto esperienze "nudiste" ma avendo voglia di provare, ho pensato di adottare in telo strategico e poi decidere lì per lì. essendo lì da sola non voglio rotture..mi spiego? Sinceramente se fossi l'unica donna completamente nuda la cosa non mi farebbe sentire a mio agio. Lo so che io sarei quella che si attiene alle regole però non posso negare che non vivrei l'esperienza con la naturalezza che merita.
Io preferirei che fosse vietato il costume e stop senza alternative che comunque ti fanno porre questioni di pudore specialmente per chi si affaccia per la prima volta a questa esperienza.


lunedì 3 gennaio 2011, 11:47
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 24 febbraio 2010, 13:50
Messaggi: 403
Località: Venezia
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
giada65 ha scritto:
Non avendo mai avuto esperienze "nudiste" ma avendo voglia di provare, ho pensato di adottare in telo strategico e poi decidere lì per lì. essendo lì da sola non voglio rotture..mi spiego? Sinceramente se fossi l'unica donna completamente nuda la cosa non mi farebbe sentire a mio agio. Lo so che io sarei quella che si attiene alle regole però non posso negare che non vivrei l'esperienza con la naturalezza che merita.

Carissima giada65, innanzitutto benvenuta nel Villaggio :fiore:
e poi ricorda sempre che l'esperienza nella sauna è innanzitutto un'esperienza di relax.
Non ha senso stare senza costume se in quel dato posto e in quel dato momento non ti permette di vivere piacevolmente il momento. Nessuno pertanto ti giudicherà male se sarai coperta dall'asciugamano. Basta che tieni fuori le ciabatte e il costume.
Si vede però che sei ben disposta verso l'utilizzo corretto della sauna e allora ti consiglio una visita presso uno dei centri nei quali si può tranquillamente fare tutto come si deve e dove potrai anche vivere il momento clou della sauna, l'aufguss!!! Qui nel forum trovi tutte le informazioni.
Attenta però, dopo non potrai più tornare indietro :inlove: :amore: :great: :inchino:

_________________
...basta solo l'asciugamano


lunedì 3 gennaio 2011, 12:20
Profilo
Rispondi citando
iGNUd ha scritto:
Carissima giada65, innanzitutto benvenuta nel Villaggio :fiore:
e poi ricorda sempre che l'esperienza nella sauna è innanzitutto un'esperienza di relax.
Non ha senso stare senza costume se in quel dato posto e in quel dato momento non ti permette di vivere piacevolmente il momento. :

Grazie per il benvenuto!Ho riportato le tue parole che spiegano bene il senso di quello che scrivevo:se devo fare un'esperienza del genere e stressarmi..chi me lo fa fare?Però l'idea mi piace molto e visto che al belvedere è consentito può anche darsi che lo faccia e con la massima naturalezza...spero!
Sull'aufguss....mi documento e poi ti so dire ;)


lunedì 3 gennaio 2011, 12:30
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: giovedì 12 agosto 2010, 12:44
Messaggi: 109
Rispondi citando
Ciao, siamo tornati da poco dalla nostra prima vacanza al Belvedere di Riccione, e questo è il fedele resoconto.

Giorno 1. Il centro benessere è essenzialmente così strutturato: una sauna, un bagno turco, sala del ghiaccio, docce, percorso Kneipp, una sala relax e poi la cosa più piacevole, la Grotta Blu, una piscinetta con sali del mar morto molto rilassante e suggestiva. in tutti questi posti, ad eccezione della sala relax dove si va in accappatoio, si può stare nudi o con il costume monouso di cui parleremo dopo. Essendo domenica, il centro benessere è molto affollato, anche se si riesce a ricavarsi i propri spazi senza troppi problemi. A parte Eva, solo un'altra donna è nuda, altre due o tre sono in topless e le restanti donne rigorosamente costumate, mentre gli uomini sono quasi tutti nudi. Nella Grotta Blu è consigliato entrare non più di 5 persone per volta, ma ciò viene spesso disatteso data la grande affluenza, soprattutto di esterni.

Giorno 2. la signora nuda di domenica era evidentemente un'esterna. Così lunedì Eva resiste stoicamente al rifiuto del monouso, trovandosi unica donna in mezzo a una gran quantità di uomini single, sebbene il centro sia meno affollato di domenica. la nudità di Eva, evidentemente, considerando che tutte le altre donne sono provviste di due pezzi, solletica da una parte la curiosità morbosa dei singoli, dall'altra, apparentemente, una sorta di distacco da parte delle coppie costumate. quando siamo nella Grotta Blu, ad esempio, si affacciano dele coppie e, notando che siamo nudi, non entrano. Esattamente l'opposto fanno i single, che regolarmente entrano nella vasca quando ci siamo noi. Ce n'è uno, in particolare, che ci segue costanntemente, o magari effettua il perocrso Kneipp (visibile dalla grotta blu) senza il telo intorno alla vita in erezione. Non abbiamo la prontezza di spirito di segnalare la cosa a chi di dovere, anche per inesperienza, ma la cosa ci urba un po'. Iniziato a crearsi in noi un leggero disagio.

Giorno 3. Il senso di disagio aumenta considerevolmente il martedì, stavolta anche in Adamo. Ci sentiamo sempre più ghettizzati perchè oggi ci sono tante coppie, soprattutto giovani, ma tutti, dal primo all'ultimo, uomini e donne, rigorosamente con costumi. Forse è solo una sensazione, ma abbiamo l'impressione di essere guardati da tutti quasi come degli extraterrestri, il che è particolarmente antipatico per Eva, che rischia di passare per una persona esibizionista, cosa completamente fuori dalla realtà. Onore a Eva per avere comunque la costanza di fregarsene.

Giorno 4. Mercoledì c'è pochissima gente, e questo facilita le cose. Ci sono anche un paio di coppie meno giovani, con una signora in topless, mentre dopo averci visti, altri due signori si fanno coraggio e tolgono i costumi anche loro. A mercoledì risale anche l'incontro più strano. Siamo nella Gotta Blu quando un singolo si avvicina e chiede: "siete nudisti?". Al che io rispondo: "siamo naturisti". Il tipo comincia a parlare, dicendo che è iscritto ad un noto forum (se ho capito bene, perchè la vasca rimbomba molto) e noi siamo contenti, perchè pensiamo che finalmente, data la nostra scarsissima esperienza, abbiamo la possibilitià di confrontarci con qualcuno che certamente ne sa più di noi. Spieghiamo che abbiamo scelto Riccione per ragioni geografiche, per non spingerci fino all'Alto Adige. E lui qui inizia con una serie di frasi un po' vaghe. La prima è "ma anche al Nord non è più come una volta, sono stato all'Acquarena e c'erano un sacco di uomini che giravano in erezione e nessuno gli diceva niente". Poi aggiunge che a Pizzo Greco, dopo le 2 del pomeriggio, la spiaggia si trasforma in una grande orgia collettiva. Ci chiede se frequentiamo spiagge libere, ma noi rispondiamo di no proprio perchè abbiamo paura di trovarci di fronte a situazioni equivoche. Allora lui cita il Lido di Dante e CAp D'Agde definendoli luioghi di perdizione e aggiunge che una volta si è ritrovato coinvolto, suo malgrado, poverino, in alcuni "giochi" con tre coppie, che lo avrebbero chiamato. Ma la perla della conversazione è quando dice "sì, però alla fine la maggor parte dei naturisti, nascondendosi dietro questa definizione, certe situazioni se le va a cercare...". A quel punto esce dalla vasca. Io e Eva ci guardiamo in faccia e ci diciamo: ma non è che questo tizio ci sta provando? Forse la cosa è molto evidente, ma la nostra inesperienza non ci consente di capirlo immediatamente. Di certo, da quel momento lo evitiamo accuratamente. Secondo voi questo singolo stava tastando il terreno o stava semplicemente chiacchierando? Scusate la banalità della domanda, ma non ci siamo mai trovati prima in una situazione del genere.

Giorno 5. Purtroppo è il giorno della partenza, quindi stiamo al centro benessere soltanto un'ora e mezza. Un vero peccato anche perchè, per la prima volta, Eva è in ottima compagnia: oltre a lei ci sono due ragazze molto giovani completamente nude e una signora in topless. Paradossalmente, Adamo è l'unico uomo nudo. Un clima molto sereno e tranquillo, il modo migliore per chiudere una vacanza indimenticabile.

Conclusioni. Noi siamo stati in pensione completa, l'albergo nel complesso è buono, ma sinceramente non pensiamo che valga le 4 stelle, almeno la camera standard dove siamo stati noi (ce n'era un'altra più lussuosa ma ovvimamente costava molto). Oltre al centro benessere vi è al piano terra una piscina idromassaggio dove ovviamente si entra col costume anche essa molto piacevole. La cucina è ottima anche se ci andrei piano con l'accostamente alla Guida Michelin che ho letto da qualche parte.
Il prezzo complessivo è tutt'altro che abbordabile. 4 notti sono costate oltre 900 euro. Tutto questo va a confluire in una considerazione finale: è evidente che l'hotel Belvedere basa gran parte del suo appeal sul centro benessere. E' anche evidente che per chi frequenta questo sito il fatto di consentire di entrare nudi è un fortissimo incentivo, se non l'unico. E' altresì ovvio che già questo rappresenta un più che valido motivo per visitare questa struttura specialmente per chi, come noi, proviene da sud. Resta però qualche dubbio, o meglio qualcosa che si potrebbe migliorare. La decisione di confezionare questi orribili costumi monouso non è di per sè criticabile, perchè è ovvio che qualcuno potrebbe davvero non sentirsela di spogliarsi completamente e, d'altro canto, è ovvio che per la direzione dell'hotel non sarebbe possibile rinuniciare a prioiri alla clientela più pudica. detto questo, però, non ci sembra che l'hotel faccia abbastanza per divulgare il corretto utilizzo della sauna. E' vero che anche all'ingresso c'è scritto che nel centro benessere è vietato usare il costume proprio, e che si può utilizzare quello monouso o anche entrare senza, ma ciò viene posto in una forma sbagliata. Il primo giorno, la signorina del centro benessere ha detto testualmente: "nel centro benessere non si può portare il proprio costume, ma si può entrare col costume che abbiamo fornito noi. Però vi devo avvertire che potrebbe esserci qualcuno che non utilizza affatto il costume". Lo stesso, identico avvertimento lo abbiamo sentito con le nostre orecchie rivolto agli altri clienti sia al centro benessere che alla reception (telefonicamente a chi chiedeva informazioni). Noi pensiamo che questo sia sbagliato, perchè contribusce a incoraggiare l'uso del costume monouso e, sotto certi aspetti, a far apparire la nudità, ancora una volta, come qualcosa di non naturale.
Chiediamo scusa per la lunghezza del messaggio, ci farà molto paicere ricevere commenti e consigli.
Eva e Adamo (questa volta insieme davanti al monitor)


venerdì 7 gennaio 2011, 13:17
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2321
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
... avendo 4 giorni a disposizione, io qualche chilometro in più l'avrei fatto....

PS.: per il punto 4: se non ci stava provando stava saggiando il terreno.
:tearsbye:

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


venerdì 7 gennaio 2011, 14:44
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: giovedì 12 agosto 2010, 12:44
Messaggi: 109
Rispondi citando
r100gs ha scritto:
... avendo 4 giorni a disposizione, io qualche chilometro in più l'avrei fatto....


Il fatto è che ancora non abbiamo capito se nei centri benessere dell'alto adige la nudità sia consentita anche in altri luoghi, oltre che nella sauna e nel bagno turco. ciò è fondamentale, perchè altrimenti, usciti dalla sauna, ogni volta dovremmo rivestirci. la grotta blu del belvedere è stata assolutamente determinante alla riuscita del nostro benessere...


venerdì 7 gennaio 2011, 14:52
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2321
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
In Alto Adige (ma anche in Austria e Germania) vige il divieto di costume in tutta la zona saune. Quindi fuori dalla sauna uno se vuole si copre con l'asciugamano, sennò va a fare la doccia nudo, e nessuno gli dice nulla.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


venerdì 7 gennaio 2011, 14:56
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: giovedì 12 agosto 2010, 12:44
Messaggi: 109
Rispondi citando
Il punto fondamentale è proprio questo: se il divieto del costume vige soltanto nella zona saune, ma non comprende almeno una piscinetta per rilassarsi, come ad esempio la splendida grotta blu di riccione, le cose si complicano, perchè alla sauna si resiste poco, poi si ha bisogno di fermarsi un attimo, e non è sufficiente la doccia o il getto di ghiaccio prima di tornare in sauna. ergo, è necessario cambiare ambiente continuamente e, di conseguenza, mettere e togliere il costume in continuazione.
quando Eva ed io uscivamo dalla sauna a riccione, mettevamo comunque il telo nel tragitto verso la doccia. ma quelle pause nella grotta blu sono stati davvero forse la cosa più bella in assoluto, e si poteva fare senza costume. credo sia questa la differenza determinante, ovviamente per quel che ci riguarda.


venerdì 7 gennaio 2011, 20:31
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2321
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Eva Adamo ha scritto:
ma non comprende almeno una piscinetta per rilassarsi
Acquarena di Bressanone ad esempio: la piscinetta c'è.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


venerdì 7 gennaio 2011, 21:40
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 371 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 18, 19, 20, 21, 22, 23, 24, 25  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010