Oggi è sabato 16 dicembre 2017, 9:23



Rispondi all’argomento  [ 371 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18 ... 25  Prossimo
 Rimini e provincia - Terme, saune e centri benessere 
Autore Messaggio
Habitué
Habitué

Iscritto il: mercoledì 22 febbraio 2006, 14:17
Messaggi: 335
Località: M I L A N O
Rispondi citando
Visto che ero in zona ho testato Hotel Belvedere nel pomeriggio del 31 marzo.
Ho alloggiato per una notte in questo albergo: camera carina, ma niente di più. Sicuramente non sono le camere che si vedono sul sito...
Prezzo di 120 Euro solo pernottamento in singola con accesso al centro benessere.
Oltre a 8 euro per un parcheggio non custodito.
Centro benessere carino, buona la grotta blu, non male il turco,normale la sauna, per la zona relax si poteva fare di meglio. Nudità consentita anche se ti forniscono un paio di mutande in microfibra...
Presenti in tutto il pomeriggio 10-12 persone. Nudità rispettata da meno della metà dei presenti.
Personale del centro assente, nessun controllo.
Presenti un gruppo di 4 tedeschi rumorossimo (ubriachi?). Fatto presente alla reception ma non è cambiato nulla...
Comunque se avete 120 Euro da spendere c'è di meglio...
Caro albergatore (so che i signori del Belvedere ci leggono...), non basta paracularsi i clienti con sorrisi e strette di mano, bisogna dare molto di più come servizi e fare prezzi più ragionevoli.
Sicuramente non tornerò.


giovedì 9 aprile 2009, 16:46
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: giovedì 5 febbraio 2009, 15:44
Messaggi: 63
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
caro bluefire, ho letto il tuo post, non posso replicarti circa il soggiorno all'hotel perchè non vi ho mai soggiornato, però due righe sul centro benessere mi sento di scriverle.
Vero che non ci sono controlli, però la situazione a mio parere è molto meno peggio rispetto a quanto scrivi tu a mio parere. Secondo me bisogna sempre raffrontare il centro con quello che la zona può offrire e ti assicuro che per queste latitudini il centro è manna dal cielo. La grotta e il bagno turco secondo me sono ottimi, la sauna non sarà quella del cron ma ripeto in tutta l'emilia romagna non c'è ne è di simili; sempre contando che ti permettono la nudità. Questo fa la differenza; anch'io tempo fa espressi la mia perplessità circa il rispetto della nudità ma va tenuto in debito conto che lo sforzo dell'albergo è stato ed è tuttora encomiabile per l'essere una mosca bianca in questa parte di mondo e a educare comunque i clienti a una convivenza tranquillissima e rispettosissima fra costumati e "scostumati", e quindi a far capire che esiste un mondo al di fuori delle saune da surfisti con bermuda ascellari indosso.
per quanto mi riguarda evviva il belvedere! e il suo gentilissimo staff. il discorso sulle camere non lo affronto però se tanto mi da tanto non deve essere così male se lo trovo sempre bello pieno... BUONA PASQUA A TUTTI! :dance: SHIMON67


sabato 11 aprile 2009, 12:08
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 25 gennaio 2009, 22:11
Messaggi: 89
Località: rimini
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
shimon67 ha scritto:
qualcuno di voi conosce o è già stato all'hotel luna di riccione? pare abbiano un bellissimo centro benessere accessibile su prenotazione agli esterni chiamato aquaspa. Per 25 euro si può accedere al percorso composto da tepidarium sauna e bagno turco. Non si può entrare con costumi sintetici..o i monouso da loro forniti o con i teli sempre da loro forniti...<BR /><BR />http://www.lunariccione.it<BR /><BR />ciao<BR /><BR />s67

Confermo. Questa la mail che a suo tempo mi mandarono in risposta a una serie di quesiti sul centro benessere.
"Aqua Spa è accessibile anche al pubblico esterno (gradita prenotazione). L'orario di apertura della piscina riscaldata idromassaggio e del percorso hammam è dalle 8 alle 20 tutti i giorni. I trattamenti benessere quali ad esempio massaggi, necessitano di prenotazione. Il costo del solo circuito benessere è di € 25.00. Metteremo a sua disposizione un welcome kit con necessaire per doccia, ciabattine, teli ed utilizzo armadietto con chiave.
L'accesso al bagno turco/sauna/tepidarium deve essere effettuato con PARTI INTIME COPERTE DA TELI da noi forniti oppure biancheria di carta (sempre da noi fornita), l'accesso alla piscina con costume da bagno e non è necessario l'utilizzo di cuffie per capelli.
L'accesso alla piscina non comprende l'utilizzo dell'hammam (sauna, bagno turco, doccia emozionali, tepidarium, area relax con tisaneria) e viceversa, il tutto salvo l'acquisto del pacchetto completo piscina+hammam al costo di € 40.00, oppure delle giornate benessere DAY SPA.



[quote="edge"][quote]sono invece scettico che un costume in sauna pregiudichi il grado di umidità o emetta chissà quali sostanze nocive.. a me sembrano più argomenti da discussione su questi forum e/o argomenti per sostenere le proprie tesi piuttosto che fatti reali e provati... anche se in effetti di questa cosa se ne parla molto il mio parere personale è che non sia sostenibile.<BR />

Porto un altro elemento alla discussione (anche se il siamo OT rispetto all'argomento). Premesso che non capisco niente di chimica e, dunque, posso cadere in un grossolano errore, noto che sul mio costume da nuoto agonistico c'è la chiara indicazione di lavare a mano a NON PIù DI 30 GRADI. Desumo che altrimenti il costume si rovini (cioè si scolorisca o perda di elasticità e funzionalità). I materiali di cui è fatto sono: 78% poliammide, 22% elastan all'esterno. 100% poliestere all'interno. Perchè devo preoccuparmi di lavarlo a mano a 30 gradi e, nello stasso tempo, pensare che in sauna, con più del doppio dei gradi di temperatura, il costume non perda particelle chimiche dannose? :?:

_________________
"Illumina l'oscurità" "Se ami qualcuno lascialo libero"


domenica 12 aprile 2009, 7:50
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 13:20
Messaggi: 21
Rispondi citando
Cita:
Porto un altro elemento alla discussione (anche se il siamo OT rispetto all'argomento). Premesso che non capisco niente di chimica e, dunque, posso cadere in un grossolano errore, noto che sul mio costume da nuoto agonistico c'è la chiara indicazione di lavare a mano a NON PIù DI 30 GRADI. Desumo che altrimenti il costume si rovini (cioè si scolorisca o perda di elasticità e funzionalità). I materiali di cui è fatto sono: 78% poliammide, 22% elastan all'esterno. 100% poliestere all'interno. Perchè devo preoccuparmi di lavarlo a mano a 30 gradi e, nello stasso tempo, pensare che in sauna, con più del doppio dei gradi di temperatura, il costume non perda particelle chimiche dannose?


magari!!!!... così i costumi "evaporerebbero" e non ci sarebbe il problema!!! lavato sistematicamente ad elevate temperature la gomma con cui sono fatti i costumi perde la proprietà elastica che serve per rendere indossabile comodamente quel capo di abbigliamento, da cui il consiglio di usare cautele per conservarlo al meglio... non credo che l'etichetta sia un monito alle emissioni tossiche!!!

shimon67.... quotato al 100%


lunedì 13 aprile 2009, 9:27
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: mercoledì 22 febbraio 2006, 14:17
Messaggi: 335
Località: M I L A N O
Rispondi citando
Opps! Scusate ho postato due volte il messaggio per errore ora cancello.
Caro Shimon67 sono d'accordo con te che nei paraggi non c'è di molto meglio.
Tieni conto che il giorno dopo sono andato a soggiornare all'Hotel Meridien di Rimini e ti assicuro che il centro benessere è da evitare...
Al centro benessere del Belvedere non mi sono trovato poi male, però con alcuni interventi si può migliorare.
Il centro è carino, pulito e basterebbe la presenza più frequente di un addetto.
L'hotel è sempre pieno in quanto ha avuto una lungimirante politica commerciale di attenzione verso la clientela austriaca e tedesca appassionata di bike che però non paga (ho chiesto ad un'austriaco che era com me in sauna) i 120 euro al giorno...
Il mio disappunto è nel prezzo che ritengo esagerato per la qualità delle camere.
Ciao


martedì 14 aprile 2009, 14:27
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: giovedì 5 febbraio 2009, 15:44
Messaggi: 63
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ah! ecco..non lo sapevo...certo che il viaggiatore singolo è sempre un pollo da spennare.... ahimè :cry:


martedì 14 aprile 2009, 14:42
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2007, 22:42
Messaggi: 819
Località: reggio emilia
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
per bluefire :le camere non sono bellissime tranne quelle del primo piano che son state rifatte l' anno scorso , credo ci siano anche 2 suite( una di sicuro perchè ci son stato ) , non sono male quelle all ultimo piano....120 € per un hotel 4 stelle S con spa non credo sia una rapina , io che giro molto per lavoro mi son visto chiedere 80 € per motel che insomma....per la spa io non mi porrei nessun problema, i cartelli ci sono e parlano chiaro, quindi la nudità è la regola , chi non la vuole rispettare per sue paranoie a casa mia si dice ; si attacca al......

_________________
socio A.N.E.R
http://www.facebook.com/alessandro.ferr ... ef=profile


martedì 14 aprile 2009, 19:05
Profilo WWW
Habitué
Habitué

Iscritto il: mercoledì 22 febbraio 2006, 14:17
Messaggi: 335
Località: M I L A N O
Rispondi citando
alessandro40 ha scritto:
per bluefire :le camere non sono bellissime tranne quelle del primo piano che son state rifatte l' anno scorso , credo ci siano anche 2 suite( una di sicuro perchè ci son stato ) , non sono male quelle all ultimo piano....120 € per un hotel 4 stelle S con spa non credo sia una rapina , io che giro molto per lavoro mi son visto chiedere 80 € per motel che insomma....per la spa io non mi porrei nessun problema, i cartelli ci sono e parlano chiaro, quindi la nudità è la regola , chi non la vuole rispettare per sue paranoie a casa mia si dice ; si attacca al......


Caro Alessandro,
certo che se le camere facessero meno pena il prezzo sarebbe corretto, con le camere che ha invece 120 Euro mi sembrano troppe, anche tenendo conto della SPA
Oltretutto pretendono 8 Euro per un parcheggio incostudito ovvero un prato con l'erba alta a 200 metri dall'albergo..
Anche tenedo conto della stagione e della zona è alto...
Fermo restando che la SPA è buona (ed è la cosa che interessa il forum)
Purtroppo sono spesso in giro per lavoro e dormo fuori casa 120-130 notti all'anno e di alberghi ne giro parecchi
Ciao.


mercoledì 15 aprile 2009, 13:34
Profilo
Opinion Leader
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 12:09
Messaggi: 901
Località: Emilia Romagna (UK)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Devo dire che sono abbastanza d'accordo con Bluefire...Ale è vero l'hotel è carino e il prezzo sarebbe in linea con la categoria, ma in effetti trovo anch'io che le camere non siano all'altezza...almeno quelle che ho visto io

_________________
"Though we are not now that strength which in old days moved earth and heaven,that which we are, we are:One equal temper of heroic hearts,made weak by time and fate,but strong in will,to strive,to seek,to find and not to yield"


venerdì 17 aprile 2009, 17:04
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 25 gennaio 2009, 22:11
Messaggi: 89
Località: rimini
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
edge ha scritto:
Cita:
Porto un altro elemento alla discussione (anche se il siamo OT rispetto all'argomento). Premesso che non capisco niente di chimica e, dunque, posso cadere in un grossolano errore, noto che sul mio costume da nuoto agonistico c'è la chiara indicazione di lavare a mano a NON PIù DI 30 GRADI. Desumo che altrimenti il costume si rovini (cioè si scolorisca o perda di elasticità e funzionalità). I materiali di cui è fatto sono: 78% poliammide, 22% elastan all'esterno. 100% poliestere all'interno. Perchè devo preoccuparmi di lavarlo a mano a 30 gradi e, nello stasso tempo, pensare che in sauna, con più del doppio dei gradi di temperatura, il costume non perda particelle chimiche dannose?


magari!!!!... così i costumi "evaporerebbero" e non ci sarebbe il problema!!! lavato sistematicamente ad elevate temperature la gomma con cui sono fatti i costumi perde la proprietà elastica che serve per rendere indossabile comodamente quel capo di abbigliamento, da cui il consiglio di usare cautele per conservarlo al meglio... non credo che l'etichetta sia un monito alle emissioni tossiche!!!

shimon67.... quotato al 100%

L’utilizzo del costume in sauna continua a non convincermi. Ci sono diverse ricerche che indicano presenza di elementi tossici che, utilizzati per la composizione e la colorazione di costumi da bagno, rimangono in circolo anche dopo ripetuti lavaggi. Cito solo la ricerca di Città Studi – Cnr di Biella, Master in tessile e salute, prodotta nell’anno accademico 2005/2006. Questo studio dal titolo “valutazione ecotossicologica dei manufatti tessili” determinò la presenza di pentaclorofenolo (un pesticida potenzialmente cancerogeno) con valori superiori a quanto stabilito dai marchi ecologici imposti dalla Ue, su tutti i capi analizzati tranne uno.
Magari mi sbaglio, ma non credo che quegli stessi capi, sottoposti allo “stress” di una sauna a 90 gradi, indossati da una persona che sta sudando, non producano elementi dannosi per chi li indossa e per chi è lì vicino.

_________________
"Illumina l'oscurità" "Se ami qualcuno lascialo libero"


mercoledì 22 aprile 2009, 19:21
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 13:20
Messaggi: 21
Rispondi citando
:inchino:


giovedì 23 aprile 2009, 19:02
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 25 gennaio 2009, 22:11
Messaggi: 89
Località: rimini
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
edge ha scritto:
:inchino:

Beh... non esageriamo. ;)

_________________
"Illumina l'oscurità" "Se ami qualcuno lascialo libero"


giovedì 23 aprile 2009, 22:31
Profilo
Opinion Leader
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 12:09
Messaggi: 901
Località: Emilia Romagna (UK)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Flavio ottimo spunto di per sè, ma non credo che quella tesina possa essere attinente al ns discorso...
è un analisi volta alla ricerca del pentaclorofenolo che -come spiegato nella tesina- è usato come antiparassitario/conservante per le fibre naturali...non credo quindi sia riscontrabile nelle fibre sintetiche. Infatti nei risultati i campioni che hanno una certa % di sintetico non sono quelli che hanno rivelato la maggior presenza di PCF. Magari le sostanze "incriminate" saranno altre...
A questo proposito segnalo i seguenti link - che credo possano dare ottime indicazioni in proposito: ACIDO ADIPICO e ESAMETILENDIAMMINA sono le due componenti base dei poliammidi (nylon). Leggete un pò le schede di pericolosità dei due componenti...soprattutto sull'evaporazione

http://www.cdc.gov/niosh/ipcsnitl/nitl0659.html

http://www.cdc.gov/niosh/ipcsneng/neng0369.html

Scusate l'OT ma la cosa era troppo interessante

Ciao ;)

G.

_________________
"Though we are not now that strength which in old days moved earth and heaven,that which we are, we are:One equal temper of heroic hearts,made weak by time and fate,but strong in will,to strive,to seek,to find and not to yield"


venerdì 24 aprile 2009, 16:05
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4872
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Mah... i due componenti in sè possono aver una qualche pericolosità, ma una volta polimerizzati nel nylon... diventano un polimero assolutamente stabile anche alle alte temperature.

Secondo me dobbiamo continuare a cercare... :roll:


venerdì 24 aprile 2009, 21:29
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 25 gennaio 2009, 22:11
Messaggi: 89
Località: rimini
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
giulio74 ha scritto:
Mah... i due componenti in sè possono aver una qualche pericolosità, ma una volta polimerizzati nel nylon... diventano un polimero assolutamente stabile anche alle alte temperature.

Secondo me dobbiamo continuare a cercare... :roll:

Gonzo ha scritto:
Flavio ottimo spunto di per sè, ma non credo che quella tesina possa essere attinente al ns discorso...
è un analisi volta alla ricerca del pentaclorofenolo che -come spiegato nella tesina- è usato come antiparassitario/conservante per le fibre naturali...non credo quindi sia riscontrabile nelle fibre sintetiche. Infatti nei risultati i campioni che hanno una certa % di sintetico non sono quelli che hanno rivelato la maggior presenza di PCF. Magari le sostanze "incriminate" saranno altre...
A questo proposito segnalo i seguenti link - che credo possano dare ottime indicazioni in proposito: ACIDO ADIPICO e ESAMETILENDIAMMINA sono le due componenti base dei poliammidi (nylon). Leggete un pò le schede di pericolosità dei due componenti...soprattutto sull'evaporazione


:inchino: :inchino: Stavolta sono io che m'inchino. Grazie per gli approfondimenti a Gonzo e per la considerazione di Giulio. Mi piacerebbe che qualcuno esperto in materia facesse chiarezza definitivamente. Magarti creando una discussione apposita. Qui siamo OT.

_________________
"Illumina l'oscurità" "Se ami qualcuno lascialo libero"


martedì 28 aprile 2009, 20:22
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 371 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 12, 13, 14, 15, 16, 17, 18 ... 25  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010