Oggi è martedì 26 settembre 2017, 10:56



Rispondi all’argomento  [ 90 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
 Naturismo nelle Isole Cicladi 
Autore Messaggio
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4857
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Un bell'articolo su Folegandros... purtroppo sono questi articoli che inevitabilmente chiamano le masse... e poi l'isola inevitabilmente cambia... ma temo che non si possa invertire questa tendenza.

Cita:
Mediterraneo, isole e spiagge: Folegandros
Da quando DOVE l'ha "scovata" tra le Cicladi, non è cambiata. È ancora uno degli indirizzi migliori tra le perle dell'Egeo. Per case, spiagge, piazzette e taverne

Era lontana, 10-14 ore di navigazione dal Pireo, quando DOVE (giugno 1991, giugno 2008) l’ha “scovata” tra le Cicladi. Ora non più. Si vola a Santorini, poi un’ora di aliscafo ed ecco spuntare i contorni diafani del monte Aghios Eleftherios, 415 metri di altezza, la vetta di Folegandros.

Orizzonti severi, scenari disegnati dal vento e dalla solitudine, spiagge di sassi dove si arriva solo a piedi o in barca. Ma anche "riti mondani" come le serate di pesce e ouzo nelle piazzette della Chora, un gomitolo di case bianche costruite attorno all’antico Kastro e alla chiesa di Aghios Nikolaos. A Folegandros, nonostante il successo turistico degli ultimi anni, poco è cambiato. L’isola è rimasta un’enclave esclusiva, gli alberghi sono pochi, ospitali, lussuosi anche, e le case in affitto non accontentano le richieste. D’estate, infatti, l’isola è sold out. Ma a chi arriva nel fuori stagione svela orizzonti impagabili.

La passeggiata (lunga, ma non faticosa) che dalla Chora insegue i profili sulla costa, abbandona passo dopo passo campi di grano e asini immobili, sfiora anse e themonies (le antiche fattorie), e termina ad Ano Meria, villaggio di contadini che non ha un vero centro, ma è un nastro di case che si snoda lungo il costone con l’aggiunta di qualche kafenion, i vecchi mulini di pietra, e la grande chiesa bianca di San Giorgio in mezzo ai campi terrazzati. Quattro chilometri di pace ed emozioni da Arcadia.

Le spiagge non sono lontane e molti le conquistano a piedi. A mezz’ora di camminata dalla Chora si raggiunge, tra i profumi di rosmarino e mirto, la baietta di Eghiali, un anfiteatro di rocce che si specchiano in acque cristalline, una manciata di case (anche piccoli studios in affitto) e una taverna che non si dimentica, quella di Georgos e Georghia. All’ormeggio nella baia (ma solo in estate) un caicco fa la spola con le spiagge vicine di Aghios Nicolaos, sabbia e tamerici e Aghios Livadaki, un calanco a nord, ben protetto e poco frequentato. Quando il sole si fa meno cocente, si può anche affrontare il sentiero che risale da Aghios Livadaki. Un’ora e più (servono scarpe robuste) tra mulattiere a picco sul mare, coltivazioni a terrazza e chiesette che sembrano sprofondare nell’Egeo.

Alla fine del sentiero si giunge a Imerovigli (si ferma anche l’autobus), assieme ad Ano Meria le frazioni più a nord di Folegandros, là dove l’isola riserva paesaggi bucolici. C’è anche un piccolo museo del folclore (aperto in estate) dove sono stati riuniti gli arnesi e qualche mobile della tradizione contadina. Altre spiagge si raggiungono solo via mare: Katergo, per esempio, a mezzaluna, dove abbandonarsi a lunghe nuotate. Un angolo da cartolina con i suoi sassi bianchi e l’acqua color smeraldo: qui gettano l’ancora i caicchi che partono da Karavostasis, il porto di arrivo dei traghetti.

Folegandros è nei carnet degli intenditori anche per l’hôtellerie di charme. Anemomilos Apartments , a strapiombo sulla costa, ha il rigore e la semplicità dell’architettura cicladica, con balconcini grondanti di buganvillee, giardini di palme e dracene. Sulla collina che sovrasta la Chora si prenota Victoria’s House, adatta a due coppie di amici o una famiglia in vacanza. Sempre con l’agenzia Sottovento (da anni punto di riferimento per gli italiani in vacanza sull'isola) si possono scegliere i monolocali (per 2/3 persone) del piccolo complesso Villini Notos, appena inaugurato su una delle colline di Ano Meria, con vista spettacolare sull’isola di Milos. Oppure i monolocali di Kifines (http://www.kifines.gr), per due-quattro persone, a 15 minuti a piedi dalla Chora: panorama impagabile e tranquillità ideale per una vacanza di letture.

In alternativa, i Folegandros Apartments: 16 studios e appartamenti accoglienti (da 36 a 80 mq) con angolo cucina e bagno. Nessun arredo neobarocco o concessioni al design, divanetti in pietra impreziositi da cuscini, letti in ferro battuto. I proprietari hanno anche due alberghi, ai limiti della Chora, che si dividono una bella piscina e una vista impagabile sulla costa orientale: l’Odysseus Hotel e Aria, più recente, con solo 11 camere, tutte con balconcino e jacuzzi. Si prenotano anche con Attikasa Classic Escapes che offre pure le Themonies Suite, elegantissime, con tessuti di lino e arredi antichi.

Per sapere tutto sull’isola bisogna partecipare ai salotti che nascono spontanei attorno ai caffè della Chora, ombreggiati da tamerici secolari. Il ruvido Nikos, anfitrione e generoso consigliere per i tanti stranieri curiosi di aneddoti e indirizzi segreti, non chiude mai la cucina: abbondanti moussaka, spiedini di carne e robuste insalate. Pochi e affollati i ristoranti tra i vicoli e sulle piazzette. Da Kritikos , costine di agnello alla brace e un ottimo tzatziki, la tradizionale salsa di yogurt e aglio. Di fronte, Piatsa è famoso per il coniglio con cipolle, mentre da Pounta (tel. 0030.22860.410.63) si gusta la rinomata kalosouna, una torta salata a base di formaggio, e da Krisofilia triglie e calamari freschi.

Per il caffè o un bicchiere di ouzo si entra al Kafenion To Eik, marmi e legni originali, come ricorda un vecchio dagherrotipo appeso alle pareti. Eva’s Garden, in una casa tradizionale della Chora, offre cucina mediterranea e una buona scelta di vini. Per il dopocena ci sono il nuovo Music Bar Beez e A Liar Man (ex Il vecchio Kolpo). Chi ha nostalgia di sapori italiani – pizze, focacce, taglieri di affettati delle Langhe, vini doc – apprezzerà il Caffè dei Viaggiatori, aperto due anni fa sulla piazzetta belvedere, dove si ferma l’autobus per le spiagge.

Per scoprire, e comprare, l’artigianato di oggi si entra nella bottega Fine Jewellery, alla Chora, dove Pauris Stamatis offre orecchini in oro e acquemarine firmati Margoni, un’artista di Salonicco; sempre alla Chora, Jewellery Creations propone pezzi unici in oro e pietre preziose. Tra le insegne storiche, Louis Gerardos, nei vicoli. Ha vestito, negli anni Cinquanta, la cantante Nana Mouskouri, e lo stile è rimasto identico: sandali in cuoio, collane coloratissime, giacche in cotone avorio.

Qualche negozietto anche nel villaggio di Ormos, come gli isolani chiamano il porto e la baia di Karavostasis, tante case costruite in fretta, alcune con grazia, altre aperte solo nei mesi estivi. Sulla riva qualche locale per l’aperitivo e il dopocena, ma con l’ampliamento del porticciolo e le nuove banchine questo approdo ha perso un po’ del suo antico fascino. Non lontano dal borgo e dalle sue taverne di pesce – tra le tante Kalymnios – si apre il lussuoso Anemi Hotels, 44 camere e suite, alcune su due piani, con salottini e piscina privata, altre con veranda e giardino.

Susanna Perazzoli
Testo e foto tratti da DOVE


http://viaggi.corriere.it/viaggi/vacanz ... dros.shtml


martedì 24 maggio 2011, 11:26
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 12:42
Messaggi: 62
Rispondi citando
Dopo quattro anni sono riuscito finalmente a tornato in Grecia. L'ultima volta eravamo stati a Corfù, ora siamo tornati per dieci giorni a Nasso. Occorre subito dire che l'isola ionica surclassa abbondantemente la cicladica per le possibilità di praticare naturismo. Nasso ci è apparsa piena di turismo greco. Lui con bragoni al ginocchio, lei incastonata in un bikini a prova di uragano, a volte con prole e nonna avvolta in un pesante costume intero; questa l'immagine che domina tutte le spiagge di Nasso. Anche perché le spiagge sono facilmente raggiungibili sia pure con sterrati praticabili.
Ci siamo stabiliti a Kastraki, agli Akrogiali studios (30€ la camera). Per scelta non abbiamo noleggiato nessun mezzo a motore (che peraltro si ritrovano ovunque, molte auto, poche moto, molti di quegli affari a quattro ruote che nella forma e nel rumore ricordano dei tagliaerba modificati). A piedi abbiamo percorso tutta la costa sud ovest da Plaka a Pirgaki. e possibilità di stare nudi bisogna cercarsele. A Plaka non eravamo più di dieci senza costume. Dopo il promintorio di Mikri Vigla si apre una spiaggia spettacolare di circa 600 metri fino a Kastraki. Se si escludomo i primi 100 metri (parcheggio e taverna, qualche ombrellone) il resto della spiaggia è deserto, per cui ci si può mettere nudi, se non si è infastiditi dai suddetti bragoni che passeggiano indefessamente sulla battigia (ah, bei tempi quando i Greci se ne stavano al kafenion a fumare e a sorseggiare nescafè shakerato!).
Immagine
A Kastraki vi sono alcune insenature molto belle e poco frequentate, ma ultra tessili. Dopo Kastraki altro spiaggione (Glyfada) semideserto ma che non invoglia al nudismo, data la presenza ingombrante dei tessili. Subito dopo si trova il promontorio di Alikò, stupendo. Qui si trova l'unica spiaggia veramente nudista tra quelle da noi esplorate (la prima da nord sul lato ovest del promontorio). Ecco la foto
Immagine
Alikò ha altre spiagge molto belle, quella subito a sud è splendida, ma purtroppo colonizzata da un gruppo di surfisti (notoriamente tessili) che lasciano lì in permanenza le loro attrezzature, attenuando così la selvatichezza del luogo. Le altre spiagge del promontorio, molto belle, sono tessillissime, in particolare la stupenda spiaggia a sud è facilmente accessibile dalle auto, che vengono tranquillamente parcheggiate a ridosso della sabbia. Inoltre l'insenatura è sovrastata dal rudere di un albergo mai terminato, pare opera di un italiano finito in bancarotta. (Peraltro tutta la costa è costellata di case in costruzione mai ultimate. A Kastraki, dove si arriva solo con uno sterrato, hanno già costruito i marciapiedi illuminati da lampioni in stile Parigi dell'800! Assolutamente surreale).
A sud di Alikò altra spiaggione semideserto. L'ultimo tratto prende il nome di Psilì Ammos (da non confondere con l'omonima spiaggia sulla costa est). Una delle più belle spiagge del mediterraneo, poco frequentata ma interamente tessile.
Il capo che segue (Capo Rogha) è interante rocciso, se si escludono due piccole cale sabbiose, peraltro non eccezionali (Roos Bay). Il panorama è eccezionale e in alcuni punti si può scendere al mare, in piccole insenature rocciose dagli scogli piatti: mare stupendo e nudismo garantito.
Dopo si incontra un'altra lunghissina spiaggia sabbiosa (Aghiassòs): poca gente ma tutti costumatissimi!
La nostra esplorazione si è conclusa qui. Insomma, Naxos è un'isola stupenda, le spiagge sono meravigliose, l'interno è suggestivo, si mangia bene e si spende poco. Ma per il nudismo c'è (o c'era?) di meglio.
Un ultima indicazione: a Kastraki non perdetevi la Paradise Taverna: posizione incantevole, cucina casalinga e gustosa: Maria e Katerina colgono la mattina le verdure che cucinano la sera.


sabato 3 agosto 2013, 11:15
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4857
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Mah, da quello che dici la situazione sembra peggiorata...

Ad ogni modo, noi in agosto, le ultime volte che ci siamo stati, eravamo in effetti in netta minoranza (saremmo stati tra quei 10 a Plaka :) ), ma vista la bellezza del luogo e la generale tolleranza dei tessili, ce ne siamo sempre fregati. Peccato però...


sabato 3 agosto 2013, 14:35
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 12:42
Messaggi: 62
Rispondi citando
L'importante è mettersi nudi appena se ne ha la possibilità, così si crea un ambiente favorevole che invoglia la gente all'imitazione.
Mi scuso per i numerosi refusi del mio post, ma ho qualche problema di vista :oops: . Adesso che me ne sono accorto non riesco più a modificarlo. :cry:

Ci ho pensato io... giulio74 ;)


sabato 3 agosto 2013, 14:54
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 17 aprile 2011, 14:08
Messaggi: 47
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Delusione Mykonos...

A parte il vento fastidiosissimo che imperterrita 24 ore al giorno... per tutta la vacanza e da quello che ci han detto per quasi tutti i giorni dell'estate la situazione nudismo e' alquanto deludente...
Sapevamo che fine luglio/inizio agosto è un rischio. Solamente ad Elia beach vi era una certa frequentazione naturista sulla dx guardando il mare... ma quasi tutti omosessuali...
Diciamo che in tutta la vacanza avremo visto 4 / 5 coppie naturiste e qualche donna singola... poi il resto solo uomini o con donna in topless o coppie di uomini (a centinaia).
Nelle altre spiegge tranne Elia beach, che cmq erano definite a frequentazione naturista, al massimo vi erano 3 / 4 nudi solitamente uomini, tranne una volta a Paranga beach (spieggia a dx guardando il mare) vi eran 2 ragazze giovani di cui una nuda...
Ad Elia beach invece un centinaio di nudisti ma il 98% uomini, quasi tutti omosessuali.
Delusione...


giovedì 8 agosto 2013, 0:06
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4242
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
l'importante e' poter stare nudi senza problemi, anche se la stragrande maggioranza e' maschile

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


giovedì 8 agosto 2013, 9:34
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 17 aprile 2011, 14:08
Messaggi: 47
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
si ma non è che ci si sente a proprio agio per una o due coppie etero a stare nudi in mezzo a cento uomini.......quasi tutti omosessuali e coppie omo...
penso soprattutto per una donna...
a me non cambia molto ma la mia compagna non era a proprio agio.


venerdì 9 agosto 2013, 12:02
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4857
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Io a Mykonos avevo praticato senza problemi sulle due spiaggie all'estremità sud-est dell'isola, che si chiamano Tsangari e Frangià. Ma parlo del 2000 e del 2001... :-(


lunedì 26 agosto 2013, 14:04
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 17 aprile 2011, 14:08
Messaggi: 47
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
si ma si pratica anche adesso... solo che si è una minoranza.... e si finisce per essere in pochissimi...
non vi è lo stesso clima naturistico che si trova ad esempio a creta...
mi aspettavo piu' naturismo..
poi forse a maggio, giugno e settembre sarà diverso..


lunedì 26 agosto 2013, 19:33
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 12:42
Messaggi: 62
Rispondi citando
Da Mykonos ci siamo passati una ventina d'anni fa, giusto per visitare Delos. Già allora non era il mio tipo di isola, ma per il naturismo non c'erano problemi. Ricordo a Super Paradise (si chiama così?) una ridicola famiglia italica che si cambiava il costume con acrobatiche evoluzioni al riparo di asciugamani mentre tutti intorno erano nudi.
Purtroppo le cose cambiano, quasi mai in meglio. Sono grato comunque a coloro (gay ed etero) che si spogliano senza problemi. Finchè c'è qualcuno nudo c'è speranza!


martedì 3 settembre 2013, 18:27
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: lunedì 31 luglio 2006, 20:53
Messaggi: 589
Località: Lecco - Milano
Rispondi citando
Quest'estate sono stato a Ios e a Mykonos

A Ios non c'era molta gente e se uno voleva, spostandosi nelle zone laterali, poteva prendere il sole nudo senza problemi.Spesso, però, si passavano pomeriggi interi da soli.

La mia spiaggia preferita è Kolitzani: riparata, non molto grande, un mare bellissimo, molto calma e fino alle 2 del pomeriggio eravamo in 4 ad abitarla... tutti nudi...


A Mykonos ho frequentato la caletta di Eliabeach: tutti nudi senza nessun problema. Frequentazione 99% maschile


mercoledì 4 settembre 2013, 23:20
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2306
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
balla826 ha scritto:
Frequentazione 99% maschile


Non sono omofobo, ma la cosa non è che mi attiri molto...

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


giovedì 5 settembre 2013, 10:02
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3749
Rispondi citando
E Myconos a Maggio?

Qualcuno ne ha esperienze recenti?

L'unico motivo per andarci sarebbe che c'è il volo low-cost!
Però è un requisito fondamentale con la mia lei che non ha più voglia di sbattersi con ore e ore di traghetti! :roll:

Ho un paio di dubbi:
uno è che se, come ho letto, su una spiaggia nudista ci sono al 99% uomini....mi piacerebbe conoscere quell'unica donna lì! :lol: Di certo non sarebbe mia moglie! ;) E poi sarei a disagio anch'io: un conto è se ci sono anche coppie gay, un altro conto è se ci sono solo gay :roll: !
L'altro dubbio è la fama giovane e modaiola dell'isola: mia moglie ed io, infatti non siamo nè (purtroppo...) l'uno, nè l'altro......
Sulle spiagge Francesi spesso siamo ancora tra i più giovani (che è tutto dire.. :ghgh: ) non vorrei che lì la situazione fosse rovesciata e anche nelle spiagge nudiste non gay (sempre che ce ne siano...) si spogliassero solo i giovani!

Però magari in Maggio...potrebbe esserci più tranquillità! voi cosa ne dite?
Considerate che non sarebbe proprio una vacanza naturista in senso stretto (è più della serie "facciamola contenta"....) però poi per me è un po' dura restare sempre costumato, specialmente poi su un'isola nota per il nudismo!
L'alterativa sarebbe Kos ma non so se c'è il volo nelle date giuste per me....

_________________
nemo


domenica 18 gennaio 2015, 21:30
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3749
Rispondi citando
Oops! Mi accorgo di aver sbagliato topic...queste sono le piccole Cicladi!

_________________
nemo


lunedì 19 gennaio 2015, 11:02
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4857
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Provveduto io allo spostamento ;)


martedì 20 gennaio 2015, 13:33
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 90 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010