Oggi è giovedì 22 novembre 2018, 13:01



Rispondi all’argomento  [ 211 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 15  Prossimo
 Naturismo a Creta e nelle isole limitrofe (es. Gavdos) 
Autore Messaggio
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4412
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ma come e' la viabilita' sull'Isola?
si puo' avere un'automobilina piccina piccio' o bisogna noleggiare per forza un fuoristrada ?

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


giovedì 26 giugno 2008, 12:42
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4962
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Secondo me con un'auto normalissima vai dove vuoi e arrivi quasi dappertutto. La rete stradale è tutto sommato ben sviluppata. Certo, ci possono essere alcune spiagge raggiungibili solo con una strada bianca, ma normalmente anche le strade bianche sono percorribili con un'auto normale.


giovedì 26 giugno 2008, 13:28
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4962
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
enzo ha scritto:
ciao, sapreste indicarci qualche spiaggetta nudista a nord di creta? noi siamo albergati a 15km da Iràklion e saremo a creta dal 16 al 23 luglio. C'è qualche cp che vuole aiutarci nella ricerca in loco?


enzo, spero vivamente per te che tu non sia a Hersonisos o Malia, posti turisticamente assai sfruttati e pieni di inglesi ubriachi...

Di certo la costa sud è molto più adatta al naturismo, a Hersonisos la vedo dura, ma lascio la parola a chi eventualmente ci fosse stato.


giovedì 10 luglio 2008, 14:47
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: domenica 23 aprile 2006, 8:11
Messaggi: 919
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Kolitzani, grazie x il report!

Sarà la ns metà per l'anno prossimo! :D


domenica 17 agosto 2008, 12:29
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4412
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Era mia intenzione starmene il piu’ possibile nelle spiagge e nella piscina dell’Hotel Vritomartis, poi l’ultima volta che ho incontrato Mima a Vizzola, da vero satanasso tentatore mi ha convinto a girare un po’ in alcune localita’ dei dintorni, purtroppo una settimana non basta a girarle tutte
Suggerisco anch’io il sito del Captain Barefoot veramente comodo e dove era previsto che in pieno agosto ci sono tanti tessili, ma da nessuno di costoro ho mai avuto problemi e anche se in spiaggia vi erano nudisti e tessili la convivenza e' stata ottima
Spiagge da me visitate (in ordine alfabetico)

Filaki

Unica spiaggia ufficialmente naturista di tutta la Grecia, e’ una piccola spiaggia di sassi attorniata da alte scogliere, entrati in acqua c’e’ come una piattaforma tufacea molto lunga. Sul retro della spiaggia parcheggio per auto, chiosco gestito direttamente dall’Hotel Vritomartis con doccia, servizio igienico e zona bar con tavolini all’ombra
Sulla spiaggia nudita’ al 100% mentre nel chiosco a mangiare quasi tutti indossavano un pareo (ma si poteva stare benissimo nudi senza ricevere alcun richiamo).
Il chiosco e’ aperto dalle 9.30 alle 17.30
Sulla spiaggia si affittano lettini e ombrelloni, ma chi vuole puo’ anche ripararsi sotto le grotte poste sul lato sinistro della spiaggia guardando il mare. La spiaggia non e’ riservata agli ospiti dell’Hotel , tanto che ogni tanto arrivava qualcuno che non era ospite.
Poche persone


Fragokastelo

Venendo da Sfakia, passato il Castello, parcheggiare vicino alla Sunrise Taverna, scendere dalla gradinata in cemento che parte alla sinistra della Taverna e giungere alla spiaggia (chiamata Orthi Amnos), da qui camminare sulla spiaggia per un bel pezzo fino ad arrivare alla parte di spiaggia prima della scogliera alcuni naturisti anche nella parte prima della zona indicata (sopra tutto padri di famiglia che rimanevano nudi mentre il resto della famiglia era tessile)

Immagine
La spiagga di Fragokastello, la zona naturista e' sulla destra della fotografia ed e' l'ultimo terzo della spiaggia ritratta

La spiaggia è sabbiosa, un po’ strettina, ma la frequentazione e’ ridotta tanto che si stava larghi da un gruppetto all’altro, naturisti al 75%, il mare scende lentissimamente ed e' veramente bello

Oltre la scogliera che limita la spiaggia di Frangokastelo c’e’ un’altra spiaggia sabbiosa desolata, si arriva continuando a camminare dalla spiaggia naturista lungo il mare, facendo poi un bel 10 minuti in su e giu’ dalla scogliera e facendo anche un mini guado in una zona sabbiosa (l’acqua arriva a meno di un metro), fate attenzione a camminare sugli scogli perche’ possono far male quindi un po’ di prudenza (e scarpe da ginnastica)

Immagine
La spiaggia a est di quella di Fragokastello

La spiaggia era completamente vuota, vi erano solo le orme di una capretta e nient’altro, bellissime nuotate in completa solitudine, splendido


Glyka nera (sweetwaters ovvero sia le acque dolci)
Visto che l’amico Poisons aveva gia’ esplorato il tratturo “alpino” per giungere a piedi a Glyka nera dalla strada che collega Chora Sfakion ad Adroumeli

Immagine
vista dal mare del sentiero per arrivare a Glykanera

ho deciso di "sacrificarmi" :) e di prendere il barchino che connette Chora Sfakion alla spiaggia
Partenza alle ore 10.00 (in punto) davanti all’Hotel Xenia (e’ l’ultimo albergo del porto di Chora Sfakion sulla destra guardando il mare), il costo ammonta a euro 4 (e il ritorno costa altri 4 euri con partenza alle 17.30), la traversata dura pochi minuti. Oltre alla partenza delle dieci si puo’ nolleggiare il taxiboat per andare a Glykanera ma il viaggio costa in tutto euro 25,00

La spiaggia e’ sassosa, molto soleggiata e molto calda (alle spalle c’e’ un’alta parete in roccia), vi sono pochi alberi che fanno ombra, il fondo del mare tende a sprofondare subito, interessanti le fonti di acque dolci che sono state decorate attorno da ciottoli (alcune indicazioni inviatavano a non usare l’acqua per lavarsi in quanto per questo vi erano le docce al gabbiotto), vengono affittati ombrelloni e sedie sdraio.

Immagine
La spiaggia di Glykanera vista dalla zona del casotto

Quando sono andato era un sabato, pertanto, la spiaggia era piena di greci che occupavano le sdraio e gli ombrelloni concentrati vicini al capanno di arrivo del battello: qui avevano tutti il costume (ed erano anche un pochino rumorosetti), la seconda parte della spiaggia, molto piu’ ampia, era, invece, un bel 80% nudista, c'era un po' di andirivieni dei canotti che stazionavano davanti al capanno (ma dopo le 15.00 se ne sono andati via in molti)
Nella zona naturista ampissimo spazio libero, molte coppie e anche gruppi di sole donne, i gestori del gabbiotto ogni tanto passavano a controllare la spiaggia; riposantissimo, clima molto rilassato (ho scambiato quattro chiacchiere con alcune nudiste senza tanti problemi da parte di nessuno)
Sulla spiaggia vi erano anche alcuni campeggiatori (tutti naturisti)

Plakias

Plakias e’ una cittadina con tanti alberghi, ristoranti, appartamenti in affitto, si affaccia su una bella baia e dispone di una grande spiaggia sabbiosa, alla fine di questa spiaggia in direzione sudest, vi e’ la zona nudista .
Si puo’ parcheggiare dietro alla spiaggia dove ci sono dei parcheggi, vi sono delle dune che coprono la vista della spiaggia dalla strada

Immagine

Vista della baia di Plakias e della spiaggia naturista

Vi sono due file di ombrelloni che si dirigono verso la montagnetta, andando verso la montagnetta dopo un po’ iniziano a comparire i prima rari nudisti ad un certo punto la fila degli ombrelloni si interrompe per poi riprendere: da qui la concentrazione dei naturisti e’ preponderante tanto che raggiungono un 80%.
In fondo, dietro l’ultima fila dei parasole, vi sono alcune piante sotto le cui frasche ci si puo’ stare all'ombra.

Immagine
Veduta delle dune prima della spiaggia di Plakias, dietro la montagnetta che sovrasta la zona naturista

Vi sono due docce nella zona naturista; il ragazzo del chiosco controlla sia l’affitto degli ombrelloni e delle sdraio ma anche la spiaggia tant’e’ che ha dato a un greco una sonora sgridata perche’ “non si stava comportando bene”.
Al chiosco, in zona tessile verso la cittadina, si puo’ bere qualcosa mentre per mangiare c’e’ oltre la strada una bella taverna (un po’ caretta per gli standard di Creta).

Tanta gente in spiaggia ma sempre molto tranquillo, nonostante le file degli ombrelloni fossero piene e altri si fossero fermati nelle aree libere; il mare scende lentamente e, pertanto, bisogna camminare un poco nel mare prima di poter nuotare. Della quattro spiagge visitate quella di Plakias e' quella con la vista piu' bella e ampia su tutta la baia e sulle alture circostanti
Verso il tardo pomeriggio passa poi un venditore ambulante a vendere dei confortini.

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


sabato 6 settembre 2008, 10:36
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Rispondi citando
Ottimo Fambros! ;)


sabato 6 settembre 2008, 11:23
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4962
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Splendido report fambros, grazie mille per il tuo contributo!! 8)


lunedì 15 settembre 2008, 10:53
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 21:34
Messaggi: 234
Rispondi citando
GRECIA - Creta
dal 2 al 16 Agosto

Quest'anno abbiamo optato per quest'isola, anche se non sembrerebbe.... è mooolto grande.
Infatti siamo riusciti solo a visitare la parte ovest... e in due settimane ci siamo comunque sparati più di 2000 chilometri.
Abbiamo affittato una casa a Kolimbari [1]. Posizione strategica perché centro nevralgico sulle strade statali. Da quella posizione si riesce a raggiungere facilmente e velocemente tutte le strade statali della zona.
Calcolate che c'è una dorsale montuosa che attraversa l'isola per il lungo, quindi per andare da una parte all'altra della costa è necessario comunque passare attraverso gole e valichi, percorrendo strade non proprio dritte.
Non abbiamo girato moltissime spiagge. Già la prima settimana ci siamo resi conto che le migliori erano quelle cinque, quindi la seconda settimana abbiamo replicato.

Cartina Creta Ovest
Cartina spiagge naturiste parte sud-ovest)


La prima spiaggia di cui vi vorrei parlare è Balos [2].
Questa è l'unica spiaggia non naturista che troverete in questo report.
Arrivarci è semplice, ma alquanto impegnativo.
A parte un lungo sterrato da fare in macchina, bisogna poi scendere dalla montagna a piedi per circa mezz'ora. Vi si aprirà il cuore quando ad un certo punto vi si mostrerà la vista da cui ho scattato queste foto Foto 1 Foto 2
Purtroppo è l'unica cosa bella di questa spiaggia.
Non si può fare naturismo, è piena di gente, arrivano barche, barchette e barconi di continuo, c'è odore di fogna e un vento da paura.
Intendiamoci... Sono contento di averla vista, ma una volta basta e avanza.

Phalassarna [3] (o Falasarna) è sicuramente la più bella dopo Elafonissi (IMHO). Ma attenzione... Dovete andare nel posto giusto.
La spiaggia di Falasarna è un grande spiaggione, attrezzato, non naturista e spesso sferzato dal vento. La zona naturista è in fondo, dove ci sono le rocce. Quelle rocce che vedete in fondo (indicate dalla freccia rossa nella Foto 1) formano delle piccola baie, riparate dal vento e da occhi indiscreti.
Purtroppo qui ho fatto solo la foto panoramica. L’altra l’ho trovata in rete. Foto 1 Foto 2 (dal Web)

Elaphonissi [4] (o Elafonissi) è considerata a ragione una delle dieci spiagge più belle al mondo. però attenzione.... Anche qui bisogna andare dalla parte giusta.
Questa spiaggia è particolare. Si arriva con la macchina in un grande parcheggio. Ci si ritrova quindi in una spiaggia attrezzata con migliaia di persone. Di fronte c'è una piccola isoletta, ma è talmente vicina che si può raggiungere attraversando il mare a piedi per circa 30 metri. L'acqua vi bagnerà a malapena il costume.
A questo punto vedrete uno spiaggione con centinaia di persone in costume.
Bisogna attraversare l'isola tra le dune di sabbia e portarsi sull'altro lato.
Anche dall'altro lato troverete un po' di gente con il costume.
A questo punto basterà seguire la spiaggia per trovare decine di calette, una appresso all'altra. Già all'inizio appariranno i primi naturisti, ma più vi spingerete in fondo, meno gente incontrerete.
Riuscirete a trovare una caletta tranquilla anche a ferragosto.
Le foto che vedete le ho fatte appunto in questo periodo. Foto 1 Foto 2 Foto 3 Foto 4

Sougia [5] è una spiaggia di ciotoli. Anche qui si può stare nudi.
Non amo particolarmente i ciotoli, ma questa spiaggia non mi è dispiaciuta affatto. Foto 1 (da Web)

Glika Nera... ma più nota come Sweet Water Beach [6].
Potete arrivarci lasciando la macchina in mezzo ad un tornante facendovi una scarpinata scendendo da una parete come gli stambecchi (non l'ho fatta ma vedendo il sentiero dalla barca mi è sembrato abbastanza pericoloso), altrimenti da Chora Sfakion prendendo un Taxi Boat che vi porterà a destinazione per 40 euro (andata e ritorno all'ora in cui preferite). Se siete in pochi potete dividere la tariffa con qualche altro turista.
La particolarità di questa spiaggia è che l'acqua del mare è quasi dolce perché c'è un fiume sotterraneo che vi sfocia nei paraggi. Il fiume non è visibile, ma se farete una buca affiorerà acqua dolce e limpida.
Per questo motivo troverete accampamenti di famiglie e comunità di hippies.
In questa spiaggia si respira spirito naturista a pieni polmoni.
La consiglio vivamente. Foto 1 (dal Web)


Detto questo non mi rimane che segnalare la cittadina di Chania agli amanti delle passeggiate serali tra bancarelle e negozietti molto carucci.
Conviene mangiare al ristorante tutte le sere. Con 15 euro a testa vi farete delle gran scorpacciate di pesce. Oppure, se avete la possibilità di farvi un barbecue carnivoro a casa vostra, non spenderete più di 15 euro per 4 persone con costate di manzo, suvlaki (spiedini di maiale) e salsicce. Spenderete di più in carbonella, Diavolina e candele romantiche.

_________________
Cosa può rovinare una giornata occhei?
Una fastidiosa diarrea.


giovedì 18 settembre 2008, 7:29
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 12:42
Messaggi: 62
Rispondi citando
Per quanto rigarda Glika Nera (Sweet Water Beach) vorrei segnalare che è possibile arrivarci anche dal piccolo paese di Loutro, a ovest della spiaggia: si tratta di un incantevole porticciolo accessibile solo dal mare (o a piedi) da cui parte un suggestivo sentiero con cui si arriva alla spiaggia in circa 40 minuti. In linea generale nelle isole greche bisognerebbe evitare mezzi a motore, quando è possibile. Camminare permette di vivere più intensamente il paesaggio; il turista che cammina scoraggia anche i locali dalla bieca speculazione e li indirizza verso un'offerta turistica più responsabile e rispettosa dell'ambiente.


venerdì 26 dicembre 2008, 21:52
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: domenica 7 dicembre 2008, 12:42
Messaggi: 62
Rispondi citando
Gavdos è un'isola unica e perché rimanga tale occorre che chi vi si reca ne rispetti l'unicità. La prima volta in cui ci siamo stati non aveva strade asfaltate, niente autobus né noleggio di motorini (il flagello delle isole). Ora ha qualche tratto asfaltato e un autobus. Il porto è di un raro squallore, la spiaggia dove si trovano la maggior parte delle domatia è Sarakiniko, una grande distesa di sabbia dove i locali hanno costruito in modo disordinato una serie di casupole da affittare. La luce elettrica è fornita da una serie di rumorosi generatori che però di notte (per fortuna) sono spenti. La spiaggia è comiunque molto bella e già naturista. La spiaggia più bella è Agios Iannis a un 45 minuti a piedi da Sarakiniko. Un autobus ora vi lascia a una taverna nei pressi della spiaggia (offre anche sette camere, purtroppo). Un quarto d'ora sugli scogli e siete in questa meravigliosa distesa di dune, paradiso del campeggio libero. Anni fa era la meta d'obbligo di una certa gioventù greca veramente alternativa, ora ho l'impressione che l'atteggiamento hippy sia più che altro una moda. La spiaggia rimane comunque magnifica e rigorosamente naturista. All'estremità ovest si trova una vena di argilla che permette di farsi trattamenti di bellezza gratis, per cui si vedono mostri verdognoli aggirarsi sul bagnasciuga.
Un'altra spiaggia interessante è Korfos, deturpata però da una struttura costruita proprio in riva dal mafioso locale (il figlio del proprietario di una delle taverne del porto). Da Korfos un sentiero abbastanza recente, molto ben tracciato, conduce attraverso un paesaggio suggestivo a capo Tripiti, il punto più a sud dell'isola e dell'intera Europa. Un luogo magico. Non perdetevi la nuotata attraverso i tre archi naturali che si protendono nel mare.
Ci sono altre cose da scoprire sull'isola ma le lascio a chi ha tempo e voglia di cercarle.


venerdì 26 dicembre 2008, 22:20
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4412
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
questo agosto ero a Sfakia in ferie e mi sono informato come raggiungere Gavdos, ma mi pare di aver capito che se fossi andato a Gavdos sarei potuto rientrare solo la giornata successiva a Hora Sfakion, peccato :(

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


sabato 27 dicembre 2008, 12:45
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4412
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ayler ha scritto:
Per quanto rigarda Glika Nera (Sweet Water Beach) vorrei segnalare che è possibile arrivarci anche dal piccolo paese di Loutro, a ovest della spiaggia: si tratta di un incantevole porticciolo accessibile solo dal mare (o a piedi) da cui parte un suggestivo sentiero con cui si arriva alla spiaggia in circa 40 minuti. In linea generale nelle isole greche bisognerebbe evitare mezzi a motore, quando è possibile. Camminare permette di vivere più intensamente il paesaggio; il turista che cammina scoraggia anche i locali dalla bieca speculazione e li indirizza verso un'offerta turistica più responsabile e rispettosa dell'ambiente.


Il consiglio di Ayler e' molto saggio (e interessante anche perche' credevo che la strada da Loutro a Glika Nera fosse bruttina come quella da Hora Sfakion)
Fate conto che chi volesse fare il sentiero che va da Glika Nera a Hora Sfakion deve lasciare l'automobile sul primo tornante della strada che va da Hora Sfakion ad Adroumeli e il parcheggio non e' molto ampio (di conseguenza andate sul presto cosi' da trovare parcheggio e da poter "prendere" l'ombra dei pochi alberi della spiaggia-quando arriva il Taxi Boat da Sfakia, infatti, le poche zone ombreggiate vengono occupate subito tutte e il sole dopo le 13 si fa sentire molto sulla baia per via del fatto che e' riparata)

PS la ditta Anavasi www.mountains.gr ha fatto dettagliatissime cartine dei sentieri fra Hora Sfakion e Aghia Roumeli, fra Aghia Roumeli e Sougia e un'altra ancora relativamente alla parte interna delle Lefka Ori - Le Montagne Bianche (carette ma accurate e compatibili con il GPS)

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


sabato 27 dicembre 2008, 12:58
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: sabato 8 aprile 2006, 11:33
Messaggi: 422
Località: vicenza
Rispondi citando
Noi abbiamo in programma per il prossimo settembre un viaggio in Grecia di circa 18/20 giorni con una puntata prolungata se non addirittura esclusiva all'Isola di Creta. Chiediamo a chi c'è stato com'è la situazione strade in generale e in particolare nella zona a sud dove ci sono le migliori spiagge naturiste (con il costume non ci vogliamo proprio stare!! :ghgh: ) tenendo presente che viaggeremo con un camper!! Grazie

_________________
Rispetta gli altri e avrai un mondo migliore ....


giovedì 15 gennaio 2009, 22:46
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4412
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Per la mia ridottissima esperienza a Creta le strade sono tutto sommato buone, la parte di sterrato compare solo quando si arriva in vicinanza dei parcheggi vicino alle spiagge …..

La superstrada a nord e’ un po’ originale :tic: , passati gli incroci fuori dall’aeroporto di Heraklion privi della segnaletica a terra (pertanto un po’ di attenzione), la superstrada e’ una strada a corsia unica di marcia per ogni senso con una corsia sulla destra che viene utilizzata alternativamente dalle auto lente quando vedono sopraggiungere auto piu’ veloci alle loro spalle, da chi e’ in panne, da pedoni, da bancarelle che vendono prodotti tipici …….
Occhio che le uscite dalla superstrada sono segnalate solo una volta …….

Le strade che vanno da nord a sud sono tutte oggetto di allargamento a seguito di finanziamenti dall’Unione Europea, e’ facile pero’ imbattersi in cantieri, dove si consiglia il massimo della prudenza, le parte di strada ancora non allargate sono da fare con attenzione.
In tutta Creta quando compare il cartello 30 su una strada ampia e larga, tale cartello non e’ un’indicazione di massima ma va rispettato: siete entrati in un paesino e pertanto la strada prima ampia diventa stretta come un senso unico (ma e’ a doppio senso), i marciapiedi dei pedoni non esistono e ci si puo’ imbattere in curve a gomito strettissime con la possibilita’ per chi corre di entrare direttamente nella chiesetta del villaggio (quindi andate piano)

Le strade di Creta sud (parlo da Hora Sfakion a Plakias) non sono litoranee ma montane e piene di tornanti con panorami sempre belli (ma strettoie un po’ scomodine quando si passano i paesi). Nonostante abbiano solitamente un manto perfetto quando viene segnalato un lavoro in corso o viene lasciato un cono rosso segnaletico stradale significa che il cantiere e’ subito dopo la segnalazione ……

Comunque di grossi problemi per i camper non li ho visti, un po’ di occhio, fortunatamente le strade non sono molto trafficate, quindi anche se la strada e’ stretta, credo che non troverete tante difficolta’ anche nei punti piu’ stretti; andando da Plakias a oriente ho notato che le strade tendono a restringersi (un suggerimento un po' ovvio e' quello di usare un camper piccino, ho visto pero’ Italiani con super camper che si avventuravano oltre, ma altro non so)

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


domenica 18 gennaio 2009, 12:56
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: domenica 4 novembre 2007, 11:28
Messaggi: 100
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Grazie delle informazioni. Il nostro camper è un motorhome di 7 metri e 40 di lunghezza per 2 metri e 35 di larghezza!!!! :azz: :azz:
Di occhio ne ho ma lo spazio dev'esserci altrimenti sono guai, ecco perchè ci stiamo informando prima di partire, l'andar piano con quei mezzi poi è un obbligo indipendentemente dalle situazioni stradali, comunque grazie dei consigli!! ;)
La cosa buona e che andandoci in settembre forse non ci sarà il traffico che si può trovare in luglio e agosto e dunque la possibilità di incrociare altri veicoli dovrebbe essere minore. Avendo il gommone al seguito (gonfiabile e all'interno del gavone altrimenti avrei un autotreno di 12 metri!!) stiamo valutando la possibilità di scoprire tutta la zona a sud - ovest dell'isola che ci sembra decisamente la più intrigante per quello che cerchiamo e cioè relax, zero presenze umane (o il meno possibili), sole, sabbia, natura, animali e nudità assoluta sia in navigazione che a riva :egyptian: :egyptian:
Dobbiamo trovare due o tre basi per fermarci vicino al mare (classici porticcioli o località sul mare) per poter mettere in acqua il gommone. Per il dormire e parcheggiare il camper poi in qualche modo si farà :ghgh:
Se qualcuno ha altre info da darci le leggeremo più che volentieri
Logicamente se andremo forniremo come sempre al ritorno un ottimo report per arricchire di informazioni tutta la comunità e la ciurma :fiore:

_________________
Pregi: adoro la natura, il silenzio, il naturismo, il camper e la vita all'aperto
Difetti: tanti, troppi da elencare
Note: sono il compagno di anna_tutta_panna, croce e delizia dei miei ultimi anni!!


lunedì 19 gennaio 2009, 13:52
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 211 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 15  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010