eXtraVillage - il Forum
http://forum.extravillage.it/

Vacanze in Grecia: croce o delizia?
http://forum.extravillage.it/viewtopic.php?f=99&t=14527
Pagina 1 di 2

Autore:  giulio74 [ mercoledì 30 aprile 2008, 17:31 ]
Oggetto del messaggio:  Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Vorrei in questa sezione raccogliere i vostri pareri sulle vacanze che avete passato in Grecia, non solo dal punto di vista del naturismo: avete mangiato bene? Vi siete trovati bene? La sistemazione era eccellente, accettabile, discreta, oppure una topaia? Ci tornereste? Cosa vi ha particolarmente colpito?

Visto che il topic "Istruzioni per l'uso" ho ritenuto di mantenerlo "chiuso" per non incasinarlo, ma nel contempo non voglio calare dall'alto le mie impressioni senza un contraddittorio, vorrei adesso sentire da voi i vostri pareri.

Ho visto infatti che miei conoscenti che si sono recati in Grecia sapendo cosa avrebbero trovato e cosa no (magari indottrinati da me prima della partenza :supermad: ) si sono generalmente trovati bene; coloro che invece sono andati senza un'idea precisa, magari con un tour organizzato, si sono spesso lamentati di qualcosa (la cucina, la pulizia etc.).
Per voi, è stata una vacanza come tante altre oppure avete colto un'essenza "diversa"?

A voi la parola (io ho già parlato fin troppo)! :popcorn:

Autore:  armadill79 [ mercoledì 30 aprile 2008, 18:03 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Beh, io ho un'esperienza di Grecia limitata soltanto all'isola di Kos. Devo essere sincero: mi è piaciuta un sacco e penso che prima o poi organizzerò un bel tour per vedere la maggior parte delle isole. Cosa mi è piaciuto? Al di la delle bellezze naturali di Kos, isola piccolina ma con un fascino particolare, mi è piaciuta moltissimo l'atmosfera che si percepisce, la percezione (non so se solo mia o diffusa) di essere al centro di una terra da cui tutto il nostro mondo deriva (vedere l'albero di Ippocrate mi ha emozionato, non so perchè ma mi è successo).

Contrariamente alle mie abitudini, ho alloggiato in un villaggio turistico con animazione :evil: che puntualmente ha smesso di calcolare sia me che la mia ragazza dopo il ventesimo rifiuto di partecipare a mr. olimpia del villaggio o torneo di briscola o minigolf. In linea di massima la struttura era buona, sia per quanto riguarda la cucina che per quanto riguarda la pulizia e le strutture messe a disposizione. Sicuramente adatta a chi ha bambini e non è amante dell'avventura :D
Una nota negativa è rappresentata dalla spiaggia che si trova proprio accanto alla strada principale ed è stretta e tenuta male (non ci siamo mai andati salvo il primo giorno).

Sorvolo sul mare perchè tutti sanno che è superlativo, perfetto per fare snorkeling ed immersioni. Andare a ricci è stata una delle cose che mi è piaciuta di più in assoluto.

Ottima impressione ci ha fatto sia il paesino di Kefalos, situato a sud-ovest nella parte più bella dell'isola, sia il centro di Kardamena, situato all'incirca a metà dell'isola e centro nevralgico dell'attività notturna e del turismo inglese (non commento usi e costumi dei ragazzi inglesi perchè a molti piacciono e a tanti altri no ;) ) In entrambe le cittadine si trovano ristorantini piuttosto economici in cui si mangia molto bene. La cucina è molto simile alla nostra (ripeto che non ho esperienza di Grecia al punto da dire di conoscerla, riporto solo le mie impressioni) e la gente è ospitale e cordiale.

Per quanto riguarda il naturismo, ci sono due spiagge FKK che vale davvero la pena di visitare. Una si chiama Cavo Paradiso, omonima alla più famosa spiaggia di Mikonos: beh, è uno spettacolo meraviglioso! Si trova qualche km dopo Kefalos, in una baia protetta ed è indicata molto bene. Sabbia dorata, mare meraviglioso e una pace e un silenzio a dir poco sconvolgenti. C'è anche un chioschetto piccolino (sarà tre metri per due) in cui lavora un signore che "dirige" la spiaggia e mette a disposizione bibite, panini e gelati. Ah, tanto per la cronaca: due lettini con materassino, ombrellone e paravento ci son costati 5,00€ (a sottomarina non ci paghi nemmeno il parcheggio per stare in un posto scandaloso). La spiaggia, difficile da raggiungere in quanto bisogna scendere in motorino o in jeep per una strada sterrata, non è molto popolata ed è di una tranquillità spaventosa. Ti senti davvero a contatto con la natura e ti rigenera. Altra nota positiva: il vento non soffia fortissimo, ma quel tanto che basta per rinfrescarti e non farti sentire il sole cocente.
L'altra spiaggia non la conosco ma mi han detto che è molto bella.

Chiudo dicendo che ho fatto all'incirca 240 foto quindi... beh, per me è stata una "delizia di vacanza", da ripetere sicuramente, magari non in villaggio e studiando bene l'itinerario prima di partire cosa che, per mancanza di tempo, non ho fatto questa volta.

Per quanto mi riguarda: voto ottimo e Grecia che diventa un must!!! :D :D :D

Autore:  giulio74 [ giovedì 1 maggio 2008, 22:17 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Benissimo, grazie armadill!! :friends:

Io copio la tua esperienza anche nel topic del Dodecaneso, tu che ne dici (quando hai un attimo) di fare anche un reportino fotografico? :fischio:

Estendo l'invito anche agli altri villeggianti che so essere stati in Grecia, come ad esempio Carlon, kolitzani, kalofradi, sauna, Ponzio, elilo, oq............................... :popcorn:

Autore:  oq [ venerdì 2 maggio 2008, 0:16 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Sono stato a Rodi e l'anno scorso a Mykonos. In entrambo i casi a settembre, sul finire della stagione. Mai trovato ressa, sempre bel tempo (un po' ventosa Mykonos) naturismo praticato quasi ovunque, isole molto turistiche, anche se settembre è vivibile. Mare splendido, spiaggie non sempre pulitissime.
Reportino magari prossimamente su Mykonos! ;)

Autore:  virgola [ mercoledì 4 giugno 2008, 10:28 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

io sono stata in grecia 4 volte e ogni volta torno più innamorata di prima.
mare fantastico gente cordiale cibo eccellente, certo io evito i classici luoghi per turisti
la prima volta sono stata nel 89 e ho visitato le meterore (luogo veramente suggestivo), atene (ciò che mi è piaciuto di meno della grecia), paros, antiparos, naxos, santorini, epidauro.
la seconda e terza volta sono stata a ios, passando da santorni, non nella zona turistica ma nella baia di manganari (dove ahimè mi han riferito ora hanno costruito).
ultima volta sono stata a kos.

Autore:  fambros [ giovedì 12 giugno 2008, 17:22 ]
Oggetto del messaggio:  Domanda somma

ho letto che le indicazioni stradali sono scritte anche in alfabeto latino
ma se prendo un traghetto interno le indicazioni sono solo in strani ghirigori o sono + o- comprensibili?

Autore:  Wave [ venerdì 13 giugno 2008, 10:12 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Per quanto mi ricordo c'è sempre la traduzione in caratteri latini. ;)

Autore:  giulio74 [ venerdì 13 giugno 2008, 11:59 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Sì, esatto, c'è sempre la traduzione in caratteri latini... a parte per certi paeselli senza alcun interesse turistico.

Ma come, questi timori dopo il mio corso accelerato di neogreco? L'alfabeto greco definito come "strani ghirigori"? Povero me... :(

Consiglio comunque caldamente un breve ripassino dell'alfabeto greco... come consiglierei un ripassino di quello cirillico prima di andare in Russia. In fondo, è un po' come un piccolo codice cifrato, ma molte lettere sono uguali alle nostre.

P.S. Ad ogni modo, badate che in greco Santorini è spesso indicata come Thira sui traghetti.

Autore:  fambros [ venerdì 13 giugno 2008, 17:27 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

giulio74 ha scritto:
Ma come, questi timori dopo il mio corso accelerato di neogreco?

ma, quello in Cafe' del gusto, non l'ho ancora letto, e poi e' difficilino :oops: ci fai un Bigino :lol: ?

giulio74 ha scritto:
L'alfabeto greco definito come "strani ghirigori"? Povero me... :(


scusa :oops: facciamo allora "buffi ghirigori " ? :ghgh:

ma, a proposito del corso accelerato di greco, mi puoi insegnare come si dice in greco "spaghetti cotti bene all'italiana" :lolcry: (giulio non mi svenire, scherzo .... )

Autore:  francy + susy [ venerdì 25 luglio 2008, 22:43 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Noi siamo stati due volte a Naxos nel 2002 e 2003
L'isola è assolutamente fantastica e il residence dove alloggiavamo , situato a Kastraki, era veramente delizioso sia come struttura sia come vitto.
Un saluto
Francy & Susy

Autore:  blu [ domenica 27 luglio 2008, 16:57 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Domanda somma

fambros ha scritto:
ho letto che le indicazioni stradali sono scritte anche in alfabeto latino
ma se prendo un traghetto interno le indicazioni sono solo in strani ghirigori o sono + o- comprensibili?

:shock:
Sono scritti in caratteri latini da quel dì....
Ma la Grecia mica sta in mezzo all'Amazzonia!

Autore:  Eroe [ domenica 27 luglio 2008, 18:22 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

E' necessario conoscere il greco o l'inglese? Oppure ci si può andare parlando solo italiano?

Autore:  blu [ lunedì 28 luglio 2008, 8:04 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

L'italiano (bontà loro), lo conoscono in molti.
Ma mi sembra ovvio che uno, andando in terra straniera, debba dare delle possibilità (in materia di lingua) a chi ospita.
E non pretendere, come fanno gli inglesi e gli americani (ma anche gli irlandesi e gli australiani), che tutto il mondo sappia parlare la propria lingua.

Autore:  fambros [ lunedì 28 luglio 2008, 8:51 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

Eroe ha scritto:
E' necessario conoscere il greco o l'inglese? Oppure ci si può andare parlando solo italiano?


era la mia stessa domanda, quale e' l'atteggiamento dei Greci per chi non conosce il loro idioma? Parlano anche l'Inglese? Vengono incontro al turista ?

Autore:  blu [ lunedì 28 luglio 2008, 9:06 ]
Oggetto del messaggio:  Re: Vacanze in Grecia: croce o delizia?

fambros ha scritto:
era la mia stessa domanda, quale e' l'atteggiamento dei Greci per chi non conosce il loro idioma? Parlano anche l'Inglese? Vengono incontro al turista ?

Sono un popolo molto accogliente, specialmente con gli italiani.
Vanno incontro al turista.
Bisogna anche vedere quanto il turista va incontro al locale.

A me sembra bello arrogante andare in un paese straniero e pretendere che ci capiscano.
Anche l'inglese: perché mai uno deve per forza saperlo?
Ci sono aree sconfinate al mondo in cui la gente parla lingue che non ci sognamo.
Un mio amico parla il Thai, il Malese ed il Mandarino (oltre all'inglese, altrimenti io e lui come comunichiamo? :D ).
Mi dice spesso che uno che sa qualche lingua, nella sua regione, molto raramente sa l'inglese, perché che ci fa con l'inglese?
Molto più importante il Mandarino, o il Coreano o il Giapponese, da quelle parti.
Credo abbia più che ragione.
Sono qualche miliardo, mica 2 gatti.

Quindi: sempre ritornando al rispetto.....(ch'è sì caro ;) ), quando uno viaggia deve tenere ben presente questa cosa.
Uno va a visitare un paese, non a colonizzarlo: mi sembra un punto di vista da tenere in considerazione.

Pagina 1 di 2 Tutti gli orari sono UTC + 1 ora [ ora legale ]
Powered by phpBB © 2000, 2002, 2005, 2007 phpBB Group
http://www.phpbb.com/