Oggi è martedì 30 maggio 2017, 7:18



Rispondi all’argomento  [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
 [ελληνικά] Greco moderno 
Autore Messaggio
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
He he he... ma non finisce qui... :badgrin:

Oltre alla pronuncia differente delle singole lettere, ci sono anche alcune combinazioni di consonanti e alcuni dittonghi...

μπ = come già detto, si pronuncia "b" oppure anche "mb", a seconda dei casi... va un po' a regione e ad orecchio!

ντ = si pronuncia "d" o anche a volte "nd", come sopra, a seconda dei casi...

γγ = si pronuncia "ngh", come nella parola στρόγγυλος (strònghilos, "rotondo")

γκ = si pronuncia "nc", o anche "ngh", come nella parola traslitterata dall'inglese κάμπιγκ (camping)

γχ = si pronuncia "nch", come in άγχος (anchos, "stress")

αι = si pronuncia "e"

ει, οι, υι = si pronuncia "i"

ου = si pronuncia "u"

Per separare le vocali dei dittonghi quando non sono dittongo si usa la dieresi. Es. Μάϊος (màios, "Maggio").

Il punto di domanda in greco moderno non è "?", bensì ";", il punto e virgola.

Τί κάνεις; (tì kàneis, "come stai?" - letteralmente: cosa fai?)
Καλά, ευχαριστώ! (kalà, efcharistò "bene, grazie")

I dittonghi αυ, ευ si pronunciano "av", "af" oppure "ev", "ef" a seconda della consonante o della vocale/dittongo che segue.

Es. αυτό (aftò, "questo"), αυλή (avlì, "cortile"), ευχαριστώ (efcharistò, "grazie"), ευαίσθητος (evèsthitos, "sensibile").

E' una regola un po' complessa all'inizio ma poi parlando viene un po' da sola, seguendo la "musicalità" della parola.

In questo capitoletto le differenze col greco antico sono considerevoli.


giovedì 12 aprile 2007, 12:35
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Bravissimo! :D

Immagine

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


giovedì 12 aprile 2007, 19:10
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
... per il corso di Tuscolano ci stiamo attrezzando...!!!!


venerdì 13 aprile 2007, 13:54
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Continuiamo con le lezioni di greco, che qua la gente si sta appisolando...!

Anche in greco moderno, come in greco antico, i nomi, gli articoli, gli aggettivi e i pronomi si declinano.

I casi sono il nominativo, il genitivo, l'accusativo e il vocativo.

Il dativo non esiste più ("sincretismo" dei casi). Poi vedremo come lo si rende.

I generi dei sostantivi sono tre: il maschile, il femminile e il neutro.

Vediamo alcuni esempi di declinazione degli articoli, dei sostantivi e degli aggettivi.

Intanto vediamo un tipico sostantivo maschile on -ος, con il suo articolo e l'aggettivo καλός (buono)

SINGOLARE
Nominativo: ο καλός φίλος (o kalòs fìlos, il buon amico - soggetto)
Genitivo: του καλού φίλου (tu kalù fìlu, del buon amico)
Accusativo: τον καλό φίλο (ton kalò fìlo - il buon amico - complemento oggetto)
Vocativo: καλέ φίλε (kalè fìle - o buon amico, per rivolgersi a qualcuno o per chiamarlo)

PLURALE
Nominativo: οι καλοί φίλοι (i kalì fìli - i buoni amici)
Genitivo: των καλών φίλων (ton kalòn fìlon - dei buoni amici)
Accusativo: τους καλούς φίλους (tus kalùs fìlus - i buoni amici)
Vocativo: καλοί φίλοι (kalì fìli - o buoni amici)

Un altro tipico caso è quello dei sostantivi femminili in -η :

SINGOLARE
Nominativo: η καλή φίλη (i kalì fìli, la buona amica - soggetto)
Genitivo: της καλής φίλης (tis kalìs fìlis, della buona amica)
Accusativo: την καλή φίλη (tin kalì fìli - la buona amica - complemento oggetto)
Vocativo: καλή φίλη (kalì fìli - o buona amica, per rivolgersi a qualcuno o per chiamarlo)

PLURALE
Nominativo: οι καλές φίλες (i kalès fìles - le buone amiche)
Genitivo: των καλών φίλων (ton kalòn fìlon - delle buone amiche)
Accusativo: τις καλές φίλες (tis kalès fìles - le buone amiche)
Vocativo: καλές φίλες (kalès fìles - o buone amiche)

E infine, e per oggi basta, un sostantivo neutro in -ο :

SINGOLARE
Nominativo: το ιστορικό βιβλίο (to istorikò vivlìo, il libro storico - soggetto)
Genitivo: του ιστορικού βιβλίου (tu istorikù vivlìu, del libro storico)
Accusativo: το ιστορικό βιβλίο (to istorikò vivlìo - il libro storico - complemento oggetto)
Vocativo: ιστορικό βιβλίο (istorikò vivlìo - o libro storico, per rivolgersi a qualcuno o per chiamarlo, anche se è un libro :D )

PLURALE
Nominativo: τα ιστορικά βιβλία (ta istorikà vivlìa - i libri storici)
Genitivo: των ιστορικών βιβλίων (ton istorikòn vivlìon - dei libri storici)
Accusativo: τα ιστορικά βιβλία (ta istorikà vivlìa - i libri storici)
Vocativo: ιστορικά βιβλία (istorikà vivlìa - o libri storici)

Come vedete, nel neutro il nominativo e l'accusativo non differiscono come invece avviane per il maschile ed il femminile.
Per chi avesse fatto greco antico, da notare che la -ν finale della parola βιβλίον cade in greco moderno, e rimane solo la -ο.

Esistono tuttavia alcuni vocaboli che hanno mantenuto la -ν finale, ad esempio το παρελθόν (to parelthòn, il passato), oppure το μέλλον (to mèllon, il futuro). Vedremo queste eccezioni più avanti.

La prossima lezione verterà sugli articoli indeterminativi e su altre declinazioni dei sostantivi.

Studiate, studiate... adesso è molto noioso, poi vedrete... :D


lunedì 16 aprile 2007, 13:49
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 23 gennaio 2007, 20:31
Messaggi: 6419
Località: Roma
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
Messaggio 
Sto studiando.
Vago per casa declinando i sostantivi.
Mia mamma m'ha detto: "Ma tutto questo non l'ho già sentito vent'anni fa?" :lol:

_________________
There's east and there's west and there's everywhere life
I know I was born and I know that I'll die
The in between is mine
- Eddie Vedder


martedì 17 aprile 2007, 15:26
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Bene... che dite, continuiamo?

Riepilogando, abbiamo visto come si declinano i maschili in -ος, i femminili in -η e i neutri in -ο.

Insieme abbiamo declinato l'aggettivo καλός, -ή, -ό, che si declina esattamente come i sostantivi corrispondenti.

Abbiamo inoltre visto gli articoli determinativi ο, η, το e come si declinano.

Esistono naturalmente anche gli articoli indeterminativi (uno, una) che pure si declinano (ένας, μία, ένα):

SINGOLARE
Nominativo: ένας άνθρωπος (ènas ànthropos, un uomo)
Genitivo: ενός ανθρώπου (enòs anthròpu, di un uomo - da notare che nalla parola άνθρωπος al genitivo l'accento si sposta)
Accusativo: έναν άνθρωπο (ènan anthropo - un uomo)
Vocativo: άνθρωπε (ànthrope - o uomo, in questo caso ovviamente l'articolo non c'è)

PLURALE
Gli articoli indeterminativi non hanno ovviamente plurale - per il resto άνθρωπος si declina come φίλος.

Vediamo adesso al femminile:

SINGOLARE
Nominativo: μία χάρη (mìa chàri, una cortesia)
Genitivo: μίας χάρης (mìas chàris, di una cortesia)
Accusativo: μία χάρη (mìa chàri - una cortesia)
Vocativo: χάρη

E adesso vediamo al neutro:

SINGOLARE
Nominativo: ένα φορτηγό (èna fortigò, un camion)
Genitivo: ενός φορτηγού (enòs fortigù, di un camion)
Accusativo: ένα φορτηγό (èna fortigò - un camion)
Vocativo: φορτηγό (o camion..... :D )

Bene, e fin qui (spero) ci siamo...

Naturalmente, ci sono maschili che non finiscono in -ος, femminili che non finiscono in -η e neutri che non finiscono in -ο...

Alla prossima puntata!


lunedì 23 aprile 2007, 13:35
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Sai che mi piace?

Bravo! :)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


lunedì 23 aprile 2007, 19:55
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Grazie Micho... d'ora in poi non ci saranno più membri di ExtraVillage che vanno in Grecia e non sanno nemmeno come si dice "grazie"... non ci sono più scuse! :D
C'è comunque da dire (e apro una breve parentesi) che i greci, che già generalmente sono abbastanza cordiali con tutti (tranne che con gli str.onzi), se incontrano uno straniero che parla la loro lingua, o che almeno si sforza di parlarla, lo apprezzano molto e cercano di dargli un servizio migliore. Capiscono lo sforzo e ti aiutano volentieri. Se possono darti la camera con vista mare, te la danno... :D

Andiamo avanti ancora con i sostantivi e poi passeremo ai verbi (ahi ahi ahi... :x )

Sostantivi maschili in -ας:

SINGOLARE
Nominativo: ο άνδρας (o àndras, l'uomo - inteso come maschio o marito) - esiste anche la grafia άντρας
Genitivo: του άνδρα (tu àndra, dell'uomo)
Accusativo: τον άνδρα (ton àndra - l'uomo)
Vocativo: άνδρα (àndra - o uomo)

PLURALE
Nominativo: οι άνδρες (i àndres - gli uomini)
Genitivo: των άνδρων (ton àndron - degli uomini)
Accusativo: τους άνδρες (tus àndres - gli uomini)
Vocativo: άνδρες (àndres - o uomini)

Un altra categoria importante è quella dei femminili in -α:

SINGOLARE
Nominativo: η γυναίκα (i yinèka, la donna - intesa anche come moglie) - ricordare che αι è un dittongo e che γ davanti a vocale con suono "i" oppure "e" diventa dolce come la y nella parola yogurt, ma un po' aspirata
Genitivo: της γυναίκας (tis yinèkas)
Accusativo: τη γυναίκα (ti yinèka) - da notare che davanti a γ la -ν dell'articolo cade, come pure davanti ad altre consonanti che vedremo in seguito
Vocativo: γυναίκα (yinèka)

PLURALE
Nominativo: οι γυναίκες (i yinèkes - le donne)
Genitivo: των γυναικών (ton yinekòn) - da notare lo spostamento dell'accento
Accusativo: τις γυναίκες (tis yinèkes)
Vocativo: γυναίκες (yinèkes)

Altri sostantivi importanti sono i neutri in -ι:

SINGOLARE
Nominativo: το αγόρι (to aghòri, il ragazzo) - ricordare che qui invece la γ davanti a vocale tipo "a" oppure "o" diventa dura e un poì gutturale
Genitivo: του αγοριού (tu aghoriù) - l'accento si sposta
Accusativo: το αγόρι (to aghòri)
Vocativo: αγόρι (aghòri)

PLURALE
Nominativo: τα αγόρια (ta aghòria - i ragazzi)
Genitivo: των αγοριών (ton aghoriòn) - da notare lo spostamento dell'accento
Accusativo: τα αγόρια (ta aghòria)
Vocativo: αγόρια (aghòria)

Altri neutri importanti sono quelli in -μα:

SINGOLARE
Nominativo: το θέμα (to thèma, l'argomento)
Genitivo: του θέματος (tu thèmatos) - l'accento si sposta
Accusativo: το θέμα (to thèma)
Vocativo: θέμα (thèma)

PLURALE
Nominativo: τα θέματα (ta thèmata - gli argomenti)
Genitivo: των θεμάτων (ton themàton) - da notare lo spostamento dell'accento
Accusativo: τα θέματα (ta thèmata)
Vocativo: θέματα (thèmata)

E adesso basta, che mi pare abbastanza da studiare per il week-end... :badgrin:


Ultima modifica di giulio74 il giovedì 17 maggio 2007, 10:20, modificato 1 volta in totale.



martedì 24 aprile 2007, 14:06
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 31 marzo 2006, 17:21
Messaggi: 576
Località: Marche
Rispondi citando
Messaggio 
Με λένε Παβλο


venerdì 27 aprile 2007, 17:59
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Oh bravo... vedo che finalmente c'è qualcuno che ha imparato ad usare i caratteri!!

Ad ogni modo, Paolo si scrive Παύλος, per cui "mi chiamo Paolo" si scrive "με λένε Παύλο", , letteralmente "mi dicono Paolo", pronunciando "me lène Pàvlo".

Bene bene continuiamo così...

Adesso sto preparando la prossima "lezione", abbiate pazienza!


giovedì 3 maggio 2007, 15:38
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Mi dimenticavo i maschili in -ης, ci sono anche loro, e molti sono nomi propri.

SINGOLARE
Nominativo: ο μανάβης (o manàvis, il fruttivendolo)
Genitivo: του μανάβη (tu manàvi, del fruttivendolo)
Accusativo: το μανάβη (to manàvi - il fruttivendolo) - da notare che davanti a μ come pure altre consonanti la ν dell'articolo cade, sarebbe abbastanza cacofonico e difficile da pronunciare se ci fosse
Vocativo: μανάβη (manàvi - o fruttivendolo)

PLURALE
Nominativo: οι μανάβηδες (i manàvides- i fruttivendoli)
Genitivo: των μαναβήδων (ton manavìdon - dei fruttivendoli)
Accusativo: τους μανάβηδες (tus manàvides - i fruttivendoli)
Vocativo: μανάβηδες (manàvides - o fruttivendoli)

E mi dimenticavo anche i neutri in -ον, che hanno mantenuto la ν classica:

SINGOLARE
Nominativo: το προϊόν (to proiòn, il prodotto) - da notare l'uso della dieresi
Genitivo: του προϊόντος (tu proiòndos, del prodotto)
Accusativo: το προϊόν (to proiòn, il prodotto)
Vocativo: προϊόν (proiòn, o prodotto)

PLURALE
Nominativo: τα προϊόντα (ta proiònda - i prodotti)
Genitivo: των προϊόντων (ton proiòndon - dei prodotti)
Accusativo: τα προϊόντα (ta proiònda - i prodotti)
Vocativo: προϊόντα (proiònda - o prodotti)

A questa categoria appartengono alcuni sostantivi di uso abbastanza comune, come il già visto προϊόν, ma c'è anche παρελθόν (parelthòn, il passato), ενδιαφέρον (endhiafèron, l'interesse - non quello bancario), μέλλον (mèllon, il futuro), παρόν (paròn, il presente). Ovviamente ce ne sono altri, ma questi citati sono di uso abbastanza frequente.

La prossima volta andiamo coi verbi, promesso, poi cominceremo a fare qualche frase.


giovedì 17 maggio 2007, 10:19
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
... era un po' di tempo che non aggiornavo il corso on-line di greco... ma qui pare che non sia seguito da molti, a dire il vero... :cry: :cry:

E comunque, le cose non si lasciano a metà. Cominciamo coi verbi al presente indicativo, e quel verbo sarà mai il primo? Ma naturalmente, il verbo "essere".

ΕΙΝΑΙ / PRESENTE INDICATIVO

Είμαι (ìme - io sono)
Είσαι (ìsse - tu sei)
Είναι (ìne - egli è)
Είμαστε (ìmaste - noi siamo)
Είστε (ìste - voi siete)
Είναι (ìne - essi sono)

... e poi, il verbo "avere", che si usa anche come ausiliare (sempre, anche quando in italiano usiamo il verbo essere, come "io sono andato", in greco si dice "io ho andato").

ΈΧΩ / PRESENTE INDICATIVO

Έχω (ècho - io ho)
Έχεις (èchis - tu hai)
Έχει (èchi - egli ha, ma si usa anche per dire "c'è", come in spagnolo "hay")
Έχουμε (èchume - noi abbiamo)
Έχετε (èchete - voi avete)
Έχουν (èchun - essi hanno)

Ricordiamo che la "χ" ha un suono aspirato, come la "coca cola" toscana, non come la "ch" di chiesa!

Il verbo έχω segue una declinazione regolare che si trova in tutti i verbi regolari che non hanno l'accento sull'ultima sillaba.

Ad esempio, il verbo ταξιδεύω, viaggiare:

ΤΑΞΙΔΕΥΩ / PRESENTE INDICATIVO

Ταξιδεύω (taxidévo - io viaggio)
Ταξιδεύεις (taxidévis - tu viaggi)
Ταξιδεύει (taxidévi - egli viaggia)
Ταξιδεύουμε (taxidévume - noi viaggiamo)
Ταξιδεύετε (taxidévete - voi viaggiate)
Ταξιδεύουν (taxidévun - essi viaggiano)

Come vedete, la radice cambia ma le desinenze restano le stesse di έχω.

Altra storia per i verbi con l'accento sull'ultima sillaba. Tipico esempio, αγαπώ.

ΑΓΑΠΩ / PRESENTE INDICATIVO

Αγαπώ (agapò - io amo)
Αγαπάς (agapàs - tu ami)
Αγαπά (agapà - egli ama)
Αγαπούμε (agapùme - noi amiamo)
Αγαπάτε (agapàte - voi amate)
Αγαπούν (agapùn - essi amano)

I pronomi personali (io, tu, egli...) non sono sempre usati col verbo, un po' come in italiano, spesso sono sottintesi. Ovviamente esistono e si usano, ma più per ribadire una differenza (es. "io vado, tu fai pure quello che vuoi", qui anche in greco vanno usati come in italiano). E, come in italiano (non lo sapevate?) si declinano! Ma questo lo vedremo la prossima volta...


martedì 3 luglio 2007, 10:57
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 5 luglio 2007, 17:59
Messaggi: 173
Località: Roma
Rispondi citando
Messaggio 
:applauso:


martedì 10 luglio 2007, 17:39
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4800
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Un piccolo angolo di poesia, una poesia di Seferis (uno dei due premi Nobel greci, l'altro è Elitis). La stessa poesia è stata musicata da Mikis Theodorakis. Nel link potete ascoltare l'esecuzione.

ΣΤΟ ΠΕΡΙΓΙΑΛΙ ΤΟ ΚΡΥΦΟ (Άρνηση)

Στο περιγιάλι το κρυφό
κι άσπρο σαν περιστέρι
διψάσαμε το μεσημέρι
μα το νερό γλυφό.

Πάνω στην άμμο την ξανθή
γράψαμε τ' όνομά της
ωραία που φύσηξεν ο μπάτης
και σβήστηκε η γραφή.

Με τι καρδιά, με τι πνοή,
τι πόθους και τι πάθος
πήραμε τη ζωή μας λάθος
κι αλλάξαμε ζωή.

Traduzione:

SULL'ARENILE NASCOSTO (Rifiuto)

Sull'arenile nascosto
e bianco come una colomba
abbiamo avuto sete a mezzogiorno
ma l'acqua era salmastra.

Sulla bionda sabbia
abbiamo scritto il suo nome
ma soffiò la brezza
e cancellò la scritta.

Con che cuore, con che respiro,
che desideri, che passioni,
abbiamo vissuto la nostra vita in modo sbagliato
e abbiamo cambiato vita.

http://www.youtube.com/watch?v=dhk0ckaCxDI


martedì 7 agosto 2007, 13:44
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 18 novembre 2007, 0:28
Messaggi: 24
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
ti sei demoralizzato perche' non hai seguito?io le tue lezioni me le sono lette tutte d'un fiato.Strano pero' che qualche grecuzzo,ce ne sono tanti in Italia,non ti abbia rivolto un saluto.
A quando la prossima lezione caro Giulio?
(baro sui caratteri) pote to epomeno mathima? :lol: :lol:


giovedì 20 dicembre 2007, 23:11
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 40 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010