Oggi è venerdì 18 agosto 2017, 3:04



Rispondi all’argomento  [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 Serignan Nature (Languedoc-Roussillon - Hérault) 
Autore Messaggio
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 1 dicembre 2006, 19:43
Messaggi: 1008
Località: Brianza
Rispondi citando
Oltre a quanto detto nella scheda introduttiva riguardo questo campeggio naturista, vorrei sottolineare l'attuale presenza di una zona balneare tipo piscina romana, all'apparenza da capogiro, oltre alla spiaggia naturista:

http://www.leserignannature.com/serigna ... plan=intro

Guardate il filmato, uno spettacolo! Credo ci siano degli orari nat e orari tessili...

Noi qualche anno fa eravamo stati alla Grande Cosse, pochi km più a sud e ci era piaciuto; qualcuno è mai stato di recente o qualche anno fa al Serignan Plage Nature? Cosa ne pensa? Meglio questo o la Grande Cosse?

grazie!

naturosi


venerdì 11 settembre 2009, 0:39
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: giovedì 7 agosto 2008, 15:33
Messaggi: 163
Località: Un po` qui, un po` li`
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Se qualcuno ci fosse stato di recente, sarebbe interessante sapere il suo parere su questi camping.

Grazie mille.


lunedì 26 luglio 2010, 16:52
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 maggio 2008, 22:18
Messaggi: 475
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Eccoci qua :dance: :dance:
Appena tornati da una settimana di vacanza al villaggio Serignan nature
Non possiamo che esprimere commenti positivi su questo grazioso centro.
Innanzi tutto ricordo che il villaggio si divide in tessile (70%) e naturista, noi l'abbiamo scelto di proposito per permettere alla nostra figlia + giovane e tessile di godersi una serena vacanza.
Ma ora veniamo al dunque
La zona piscina:
Hanno veramente ricopiato una villa romana creando un'ambiente unico e favoloso ( ingresso dai 16 anni)
La piscina
Grande e con sottofondo musicale, anche sott'acqua!! ( Libidine) :great:
L'idromassaggio
Enorme vasca con idromassaggi a gogò e getti vari, con acqua riscaldata (doppia libidine) :great: :great:
La vasca salute
In acqua h 120 circa percorso con getti controcorrente e idromassagi di vario tipo.
Ovunque comodissime sdraio per prendere il sole
Ma Ahimè , alle ore 13 suona la campana che rimanda gli ospiti nel campeggio, un'ora di chiusura e alla 14, fino alle 18, riapertura per i tessili.
Veniamo alla spiaggia
Bella , grande , con un mare pulitissimo e adatto ai bambini grazie al suo dolce declivio
L'alloggio
Noi abbaimo optato per un mobilhome, veramente bello , pulito e con un ordine quasi maniacale ( Ti danno anche l'inventario dell'attrezzatura)
Consiglio però un 6 posti per 4 persone.
nella parte naturista si trova poi anche un minimarket, e tutte le sere organizzano eventi musicali o culinario/musicali: molto carina la serata spagnola con grande tavolata, musica, balli e, per pochi audaci, toro meccanico.
Nella parte tessile poi si trovano altri eventi e tutti i servizi immaginabili.
Frequentazione. Francesi, molti olandesi e qualche tedesco. Pochissimi Italiani, eravamo in 9, Noi + Franco e Lella con famiglia e due simpaticissimi Modenesi.
Nel complesso una bellissima settimana di vacanza :battilemani:

P.S.
Dimenticavo :yikes:
Essendo i mobilhome disponibili da sabato a sabato è probabile beccarsi code e rallentamenti vari da Aix fino a Montpellier

_________________
Francy & Susy


mercoledì 28 luglio 2010, 23:34
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 22 gennaio 2007, 17:15
Messaggi: 317
Rispondi citando
Interessante, visto che purtroppo in famiglia l'unico naturista sono io.
...quindi qualsiasi cliente può passare dalla parte tessile a quella naturista e viceversa senza particolari vincoli?


giovedì 29 luglio 2010, 10:51
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: giovedì 7 agosto 2008, 15:33
Messaggi: 163
Località: Un po` qui, un po` li`
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
molto interessante!

grazie per il report.

ciao ciao


giovedì 29 luglio 2010, 14:59
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 maggio 2008, 22:18
Messaggi: 475
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Darwin ha scritto:
Interessante, visto che purtroppo in famiglia l'unico naturista sono io.
...quindi qualsiasi cliente può passare dalla parte tessile a quella naturista e viceversa senza particolari vincoli?

Assolutamente si, soprattutto dalla parte naturista a quella tessile, vicino alla villa romana si trova una porta con codice che ti viene dato al tuo arrivo. non so se anche ai tessili viene dato lo stesso codice.
Comunque abbiamo notato ( lo si capisce dai segni del costume) che molti tessili vanno in piscina naturista al mattino e idem in spiaggia.
Al contrario nostra figlia andava nella spiaggia tessile al mattino e in piscina al pomeriggio. nel complesso si nota comunque un'ottima convivenza tra le due realtà
:great: :great:

_________________
Francy & Susy


giovedì 29 luglio 2010, 22:46
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 22 gennaio 2007, 17:15
Messaggi: 317
Rispondi citando
francy + susy ha scritto:
...
vicino alla villa romana si trova una porta con codice che ti viene dato al tuo arrivo.
...

Ok grazie delle info ma mi sembra più probabile che diano il codice solo agli ospiti naturisti per accedere alle parti comuni della zona tessile.

Ciao


venerdì 30 luglio 2010, 10:03
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: domenica 28 febbraio 2010, 13:09
Messaggi: 178
Località: cuneo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
scusa se insisto francy + susy, ma con i figli adolescenti anche noi siamo molto interessati a queste soluzioni ...
la zona dove voi eravate in mobilhome era quella naturista? quindi nella zona naturista permettono che ci siano tessili?
stesso discorso vale per la spiaggia?
ovvio che se ti vuoi recare nella zona tessile ti devi adeguare, ma a me interessa che i figli che non vogliono togliersi il costume (almeno per il tempo che gli serve per adattarsi) possano comunque stare tranquillamente nella zona naturista.

grazie mille per i chiarimenti

_________________
... o stare nudi in mezzo a un campo a sentirsi addosso il vento
io non chiedo più di tanto anche se muoio son contento ... (lucio dalla)


sabato 31 luglio 2010, 14:19
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 maggio 2008, 22:18
Messaggi: 475
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ciao
Noi avevamo affitato un bungalow nella parte naturista, tra l'altro proprio adiacente alla porta che divideva le due zone, abbiamo cosi avuto modo di osservare il via vai tra le due zone, tra questi alcuni ragazzi , o vestiti o con costume che si spostavano verso i tessili. nostra figlia evitava comunque di girare per il campeggio in costume.
In spiaggia inoltre le due zone erano divise da un semplice cartello, quindi bastava posizionarsi nella zona di confine per poter stare nudi o con costume senza problemi, la spiaggia naturista è comunque + estesa del campeggio.
Per altre info siamo a disposizione
:friends: :friends: :friends: :friends:

_________________
Francy & Susy


sabato 31 luglio 2010, 20:51
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: domenica 28 febbraio 2010, 13:09
Messaggi: 178
Località: cuneo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
grazie mille delle info ...
ora siamo in fase di decisione, se andremo li vi farò sapere come ci siamo trovati.

_________________
... o stare nudi in mezzo a un campo a sentirsi addosso il vento
io non chiedo più di tanto anche se muoio son contento ... (lucio dalla)


domenica 1 agosto 2010, 14:49
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4810
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Buona lettura...

Cita:
Francia: nudi si, ma eco-chic ...
In Camargue la prima oasi per ambientalisti amanti della balneo-terapia

Camper chic. Meglio: eco-chic. E soprattutto nudi. Magari in un tripudio di colonne greco-romane. In un mare di piscine e di getti d’acqua che solleticano lombi, reni, spalle, piante dei piedi, avvolgendoli e massaggiandoli sotto il sole profumato degli oleandri e dei rosmarini della Languedoc. Tra tempietti, statue, timpani, cespugli di ligustro e rosaspina. Dove a mezzogiorno suona una campanella. Gli spruzzi della salute si placano. Gli adoratori della balneo-terapia integrale si allontanano. Le acque che mai hanno assaggiato le ruvidezze del cloro vengono purificate da un lento passaggio in condotte decontaminanti in cui operano soltanto ecopattuglie di minuscole piante divoratrici di microbi e germi per preparare il bagno del pomeriggio. Questa volta riservato a chi preferisce il costume all’abbronzatura totale. Non in un qualsiasi centro benessere, completo di aroma ed elioterapia. Ma nella nuova frontiera francese del campeggio. Equamente diviso tra lusso ed ecologia. Tra naturismo e tradizione, gran vaso comunicante di frontiere vecchie e nuove. Tanto che sono moltissimi i textiles (quelli che girano vestiti, come vengono chiamati ironicamente qui) dai culi e dalle tette bianche che si avventurano nel cambio d’orario per provare il brivido della nudità. E visto che idromassaggio e ginnastica liquida vengono inevitabilmente a lenire la rigidità degli anni, non fa quasi specie che a spogliarsi sia soprattutto una tranquilla popolazione di mezza età il cui corpo, non essendo più in assidua competizione con la bellezza, può concedersi qualche fisima in meno: l’ossessione per il giudizio estetico degli altri e dunque un più rilassato senso del pudore, ad esempio.

Il luogo è Sérignan Plage, una lingua di terra a pochi chilometri da Béziers a un’ora dal confine spagnolo: terra di Catari, di ostriche, di corride e di sterminati allevamenti di tori, dai Miura in poi. Un’antica spiaggia riparata dalla duna, un’ansa un tempo ricoperta da stenti vigneti di sabbia, ora parco naturale stretto tra il Mediterraneo e la foce dell’Orb, proprio alle spalle di un Canal du Midi frusciante di chiuse e di languide péniches.

Ciò che rende il posto qualcosa di più di un pur affascinante esperimento pilota è il rivoluzionario approccio ambientale che non solo sta facendo scuola da queste parti, ma che addirittura sta conquistando una gran parte di lande secche ed assetate nell’Africa sub-equatoriale ex francese. Si tratta di un sistema di riciclaggio di liquidi reflui dal nome evocativo e quasi poetico di “évapotranspira-tion”. «In altre parole - dice Jean Guy Amat, presidente del club naturistico della Maison de France e manager di Sérignan plage nature - si tratta di non disperdere nemmeno una goccia d’acqua e di riutilizzarla a ciclo continuo come se tutto ciò fosse un gigantesco acquario. Questa è una sorta di piccola città di quaranta ettari con circa 600 metri di litorale e con una popolazione estiva vicina ai seimila residenti. È ovvio che si producano enormi quantità di torbidi neri e grigi. Ma, invece di disperderli in un sistema fognario tradizionale, prima li lavoriamo e poi, con un sistema di pompe, li canalizziamo sotto terra in modo da costringerli a una sequenza ininterrotta di irrigazioni e traspirazioni attraverso le foglie delle piante. Così erba, fiori e siepi crescono rigogliosi su quello che per natura è invece un terreno pressoché desertico, senza mai sfiorare o coinvolgere la falda potabile. Si guardi intorno, non sembra un’oasi sahariana? E senza mai bisogno di innaffiare. Docce, toilettes, lavature di piatti: avete idea di quanto si spreca in un solo giorno? Bene, qui non si butta niente. E questo è il risultato».

C’è ancora l’ultimo giallo abbacinante delle ginestre, qua e là si accendono improvvisi fiori carnosi in mezzo a tappeti di griffes de sourcière, gli artigli del rabdomante, che scavano perennemente in cerca di umidità. Si aprono ovunque cascate di biancospino e di vite vergine, e poi gigli di duna a fianco di olivi, gelsi, limoni e tamerici. I campeggi sono quattro, tre textiles e uno naturista. Con un via vai continuo tra l’uno e l’altro, gente di villaggio che percorre tutte le strade, che si conosce, si saluta. Ci sono gli stanziali con le loro casette su ruote circondate da orti di pomodori, giardini e grandi alberi. Ci sono quelli di passaggio, una notte, una settimana e via. Ci sono quelli in affitto, un mare di mobil home per tutte le tasche e per tutte le taglie. Il vecchio concetto di campeggio.

Poi ci sono le nuove lusinghe del lusso, del camper eco-chic. Delle realtà e dei progetti che a mano a mano cancelleranno l’antico per battere in fantasia e in comodità i richiami un po’ ampollosi del gran hotel, aiutati in questo anche da una superba spiaggia tanto bianca quanto gratuita che si allunga sull’orizzonte a perdita d’occhio al di là della duna. L’anno prossimo ci sarà anche un campo da golf, «con un’erba speciale che sopporta bassi livelli di sale e perciò curata intensivamente con acqua di mare, resa più mite dalle solite pianticelle miracolose - continua Jean Guy - Intorno poi costruiremo una sorta di paradiso namibiano fatto di sontuose tende da deserto con, massimo delle delizie, una vera vasca da bagno al centro». Quello che già c’è è invece uscito dalla penna di sua moglie Katy, architetto d’interni e di giardini che - sullo scheletro per lei ormai obsoleto delle solite case su ruote anche se sfarzose ma troppo seriali - ha disegnato una sorta di cabanon camarguese di oltre cinquanta metri quadrati, totalmente in legno, i tetti sfalsati, una gran terrazza, tre camere da letto, salone, cucina e servizi. Con tanto di aria condizionata, tv satellitare a schermo piatto, dvd e interni di gran gusto. Il prezzo in alta stagione è appena sotto i 250 euro al giorno ma in bassa si precipita a 80 euro. Per il momento ce ne sono venti, già tutte prenotate. Per l’anno prossimo si raddoppia. E pensare che il primo insediamento era stato inventato negli anni ‘50 dal padre di Jean Guy, Etienne, un vecchio sindacalista rurale di Tolosa che aveva affittato i terreni da alcuni viticoltori. E che li aveva trasformati in rifugio estivo per i suoi contadini...

Pietro Soria


http://hurricane_53.ilcannocchiale.it/post/1964441.html


giovedì 26 agosto 2010, 15:38
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 maggio 2008, 22:18
Messaggi: 475
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Udite Udite
Anche quest'anno vacanza a Serignan, dal 10 al 17 agosto-
Se qualche extravilleggiante si trova da quelle parti si faccia vivo
:egyptian: :egyptian: :egyptian: :egyptian: :egyptian: :egyptian:

_________________
Francy & Susy


giovedì 23 giugno 2011, 22:45
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 maggio 2008, 22:18
Messaggi: 475
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ed eccoci tornati da una nuoa vacanza a serignan plage nature.
Che dire , ci sentiamo proprio come quelli della pubblicità " appena tornati"
Non possiamo che riconfermare tutto quello già detto lo scorso anno, con l'aggiunta che per noi è ormai diventao un "piccolo paradiso"
Tra l'altro abbiamo beccato 10 giorni di tempo bello , tranne un breve aquazzone serale.
All'arrivo abbiamo poi avuto la piacevole sorpresa che avevano da poco tolto i vincoli dei 7 o 14 giorni , abbiamo così prolungato la vacanza di tre giorni con pure lo sconto del 20%.
devo per questo ringraziare la sig.ra Hughette , responsabile della reception
Rispetto a luglio del 2010 abbiamo notato una timida presenza di alcune famiglie italiane.
Insomma alla fine Ottimo:
Ottimo il parco , ombreggiato manon troppo
Ottimo e più che Ottimo la zona Balneo, un vero "centro termale" naturista ( dalle 9 alle 13) all'aperto
Buono il mare
Ottimo l'ambiente e il rispetto per il naturismo
Ottimo, per chi ha bambini il miniclub, ( con animatori naturisti!)
Ottimo come svago serale o per acquisti l'adiacente campeggio tessile.
In conclusione "andate tutti a Serignan"

:friends: :friends: :friends: :friends: :friends: :friends: :friends: :friends:

_________________
Francy & Susy


sabato 27 agosto 2011, 22:59
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 22 gennaio 2007, 17:15
Messaggi: 317
Rispondi citando
francy + susy ha scritto:
...
Buono il mare
...
:


Questo posto mi attira molto soprattutto perché mi sono rotto di sentire moglie e figli lamentarsi quando li spingo a camminare per un'ora :roll: e poi a loro del naturismo importa ben poco.
L'unica cosa che non mi ha mai convinto tanto nel guardare le foto è il mare; facendo il paragone con una zona d'Italia a quale zona potrebbe assomigliare? (non vorrei passare due settimanare a sentire moglie e figli che si lamentano del mare, dopo Corsica, Provenza,Minorca e Formentera sono divenati un po' esigenti 8)


lunedì 29 agosto 2011, 21:50
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 23 maggio 2008, 22:18
Messaggi: 475
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Essendo una zona pianeggiante il mare non è sicuramente tra i punti di forza del villaggio, la spiaggia è molto larga , sabbiosa e con lento declivio, quindi ideale per i bambini, il villaggio è direttamente sul mare con tutta la praticità che ne consegue, per esempio noi al'uscita dalla zona balneo, prima di pranzare, andavamo a farci una nuotata in spiaggia senza bisogno di portarsi nulla, solo le ciabatte, al ritorno doccia sulla spiaggia e in un minuto eravamo nel nostro bungalow.
Certo che i colori della corsica ( zona portovecchio) rimangono un sogno, ma non sappiamo se in europa esiste un villaggio che racchiuda tutto quello che si trova a Serignan + il paesaggio e i colori della Corsica.
:tearsbye: :tearsbye: :tearsbye: :tearsbye:

_________________
Francy & Susy


martedì 30 agosto 2011, 20:58
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 35 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010