Oggi è martedì 12 dicembre 2017, 18:15



Rispondi all’argomento  [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
 Héliopolis (Ile du Levant - Provenza - Var) 
Autore Messaggio
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
[OT]

Quando arrivai la prima volta all'Isola, con la mia fidanzata, e ci rendemmo conto di alcune cose, ci chiedemmo che senso avesse e dove mai fossimo finiti.
Pensammo addirittura di tornarcene a casa anzitempo.

Poi decidemmo di restare e ci incuriosimmo.

Alcuni anziani dell'isola ci raccontarono la storia, che era quella del più antico villaggio naturista del mondo, nato negli anni '30, che aveva attraversato i movimenti della fine degli anni '60 e '70, con storie di attori, attrici, nobili, folli amori e storie incredibili.

Non ho visitato molti posti naturisti anche se pratico da tanti anni, ma quel posto aveva (e spero abbia ancora oggi) un fascino unico e speciale.

Quello che ci spinse a rimanere e tornarci altre 4 volte fu lo spirito che trovammo, davvero speciale, che rispecchiava quello che io credo sia naturismo e libertà...

"Sii libero e non dare fastidio agli altri."

Vi racconto l'aneddoto, perché ormai è passato molto tempo.

Arrivammo una mattina io e la mia fidanzata, nonché mia ex moglie (estremamente giovane e bella), e per caso iniziammo a parlare con una persona di mezza età (che non fu un caso lo scoprimmo poi).

Ci raccontò la storia dell'isola e ad un certo punto, senza mezzi termini, ci chiese perché fossimo lì.
Per un attimo rimanemmo stupefatti, quasi terrorizzati.

Lui ci disse chiaramente che quella era l'isola della libertà, dove tutto e nulla esistevano, dove si poteva andare lì con tutta la famiglia per stare in santa pace o finire in una festa privata in una villa dove ogni fantasia sarebbe stata soddisfatta.

Ci disse dove andare e dove non andare, chi frequentare e chi evitare.

Il primo giorno fu assolutamente surreale...ci chiedemmo se restare o andare...
Spaventati e incavolati per aver pagato l'hotel, scelto tra i migliori dell'isola.

Decidemmo di restare ancora un paio di giorni e poi decidere.

Nei giorni seguenti rimanemmo ad osservare, chiedemmo informazioni, curiosammo.
Nulla sembrava fuori posto, anche se ogni tanto passava qualche personaggio leggermente eccentrico.

A parte in una zona ristretta che ci consigliarono di evitare, peraltro molto defilata, ci dissero che non c'era nulla di diverso rispetto ad un posto naturista da veri naturisti.
Feste in piazzetta, l'elezione della miss, bambini che giocavano, gente che rideva e scherzava.

Ma in lontananza, quasi una sensazione sfumata, la consapevolezza di un vaso di Pandora dal coperchio in attesa di essere aperto.

Alla fine decidemmo di rimanere, facemmo conoscenza con un sacco di persone, ci invitarono a feste di compleanno, cene, serate di risate e barzellette.
Furono 7 giorni fantastici.
La cosa più trasgressiva che vedemmo fu l'elezione della miss, che consisteva nel salire su un palco fatto di legno e il pubblico a votare per alzata di mano.

Decidemmo di ritornare per altri 4 anni, ogni volta un sorriso all'arrivo e lacrime alla partenza.

Ogni volta la stessa pace, la stessa sensazione di libertà unica.

Il motivo per cui difendo l'Isola, è perché NON è un bordello a cielo aperto.
Non lo è (o forse non lo era) affatto.

L'Isola che vissi io era l'essenza del naturismo...
Stai in mezzo alla natura e vivi in modo estremamente libero e rilassato.
E non dare fastidio al tuo prossimo.

Vidi tanti bambini, persone che erano lì da generazioni, prima i nonni, poi i padri, poi i figli.
Vidi l'assenza di rumori della civiltà, il cielo costellato di splendide stelle, il silenzio squarciato dal frinire delle cicale.
Vidi in spiaggia una coppia ultraottantenne con la pelle incartapecorita, che ogni giorno, con cura maniacale e l'affetto di tutti, toglieva eventuali carte o oggetti portati dal mare sulla spiaggia.

Non è un campeggio o un hotel...
Era un intero paese dove si viveva nella libertà della natura.
E' un intero paese dove non c'erano ipocrisie.
Un posto vissuto da generazioni con case e ville abitate da persone che ne avevano fatto una filosofia di vita.

Se qualcuno aveva idee strane in luoghi "pubblici" veniva sonoramente malmentato.
Una mattina arrivò in spiaggia una coppia leggermente esibizionista e si alzarono in tre anziani dell'isola a spiegare loro, con maniere decisamente convincenti, di sparire...andarono via come razzi.

Dopo 5 anni non tornammo più, ma solo per difficoltà date dal lavoro e dalla salute.

Spero che poco sia cambiato da allora...
...perché sinceramente è il posto più rasserenante che io abbia mai vissuto e, forse, uno dei più belli se non il più bello.

Lo ribadisco...se è ancora come allora lo consiglierei fuori da ogni dubbio.

Lì il naturismo ha fatto storia e credo che una visitina ne valga ancora la pena (o almeno lo spero).

[Chiuso OT]

Luca

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


lunedì 20 agosto 2012, 21:34
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 14 settembre 2009, 12:29
Messaggi: 55
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ci sono stato 2 anni fa, mi son fermato solo una mezza giornata.
A parte i paesaggi molto belli, è stata una sensazione unica, molto particolare.
Mi son fermato poco ma non ho visto proprio nulla di strano


lunedì 20 agosto 2012, 21:59
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Anch'io a suo tempo non avevo visto nulla di strano (se non che erano tutti nudi! Era una delle mie prime esperienze..... :ghgh: )
Certo che è curioso: non voglio dire che certi episodi non possano accadere!

Accadono sicuramente anche nelle aree "tessili": la gente quando è in vacanza pensa a divertirsi e il sesso non è certo l'ultimo dei divertimenti!

Però vi assicuro che io specialmente all'estero in tanti anni non ho mai visto niente di niente! Vado nella zona di Cap taillat - Saint Tropez da almeno una decina d'anni e la cosa più trasgressiva che ho visto è una bicchierata a base di caipirinha!

Stesso discorso per Corsica, Spagna, Croazia!

C'è gente invece che va nei medesimi posti e da quello che racconta sembra che sia stata in un club a luci rosse...poi sostiene che la realtà è quella e noi siamo tutti dei bacchettoni intransigenti!

Ciao

_________________
nemo


martedì 21 agosto 2012, 9:42
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
No no Carlo,

ti assicuro che quello che ho detto è vero...

Abbiamo assistito a scene curiosissime di gente eccentrica, che però andava verso stanze o case private.

Memorabile fu la tipa vestita da Valkiria, in lattice rosso, seguita da un tipo obeso con una tunica ed un candelabro in mano, stile Eyes, Wide Shut, che entravano in una stanza del nostro albergo lasciando il candelabro fuori dalla porta!

Ci dissero poi che era un segnale.

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


martedì 21 agosto 2012, 13:05
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Bah! certo che se per dare un segnale devono conciarsi così.....ma il segnale qual'era? Il candelabro, la tunica, o cosa?
non c'era qualcosa di più semplice (e più chiaro), che so...una scritta del tipo "stasera la (/lo) do a tutti?"
Comunque, scherzi a parte, questi sono episodi che a prescindere dal fatto che possano o no trovare spazio in questo forum (non sono un moderatore), hanno a che fare col nudo-naturismo, se ce l'hanno, in modo molto indiretto!
Nel senso che sono fatti privati che si svolgono in privato, di cui sei venuto a conoscenza informandoti (del resto si sa che l'Ile gode di una certa fama libertaria/libertina)
Visto il moralismo imperante, è probabile che tra i nudisti ci siano anche molte persone sessualmente più "disinibite" della media!
ma una cosa è quel che si fa in privato, un'altra quel che si fa in pubblico!
Ciao

_________________
nemo


martedì 21 agosto 2012, 14:10
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Infatti...

Come ho detto alla fine è un bellissimo posto naturista.

Basta farsi gli affari propri!

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


martedì 21 agosto 2012, 19:33
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 11:22
Messaggi: 424
Località: Milano
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ciao a tutti,
una coppia di amici insiste ormai da 2 anni perchè si vada con loro all'Ile a fare una vacanza insieme. Stiamo pensando di accettare per l'anno prossimo, ma abbiamo alcuni dubbi, legati ad un fattore determinante: le nostre 2 figlie di 7 e 3 anni. Abituate come sono agli 8/10 km di spiaggia di sabbia del Corsicana/Corsica-Natura, temo che potrebbero non gradire un'unica, piccola ed affollata spiaggetta. i nostri amici, una coppia simpaticissima, sono due +50enni senza figli e quindi non hanno molta sensibilità per alcune esigenze (spostamenti casa-spiaggia, ombra, giochi da portare avanti e indietro, cose da fare, ecc. ecc.). certo, l'anno prossimo le bimbe saranno più grandi e la maggiore si sta appassionando di snorkeling, ma temo fortissimamente 10 giorni di lamentele.

qualcuno del forum ha notizie sull'isola che possano aiutarci nella scelta? grazie mille!!!!!

_________________
[url]www.golosa-mente.com[/url]


lunedì 28 agosto 2017, 15:54
Profilo WWW
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ciao Maurigo,

ho frequentato l'Ile in passato e ci sono molto affezionato.

La Plage des Grottes è un posto divino ma è piccola, anche se circondata da magnifici scogli in cui sguazzare con maschera e pinne.

E' tutta l'isola che è in realtà un posto particolare, unico, da un lato stupefacente dall'altro decadente e malinconico.

Se però cerco di immaginarmi due bambine di 7 e 3 anni ti dico chiaramente che faccio fatica a vedercele.

Perché per la filosofia dell'isola non ci sono attrazioni, per loro.
Non c'erano quando andavo io e, a sentire ultimamente, di certo non ci sono ora.

Se tu mi dicessi che lasci le bimbe ai nonni, allora vi direi di andare di corsa.

Luca

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


lunedì 28 agosto 2017, 16:15
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 11:22
Messaggi: 424
Località: Milano
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Grazie Luca, in effetti era proprio il mio dubbio, che direi hai sedato in toto.

cercheremo di capire come gestire la cosa...

grazie ancora

M.

_________________
[url]www.golosa-mente.com[/url]


mercoledì 30 agosto 2017, 9:52
Profilo WWW
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Tanti (troppi...) anni fa una brevissima sosta a Ile du Levant è stata un po' la nostra iniziazione (mia e, sia pure con minor effetto :roll: , di mia moglie) al naturismo.

Fino ad allora mi ero spogliato molto occasionalmente solo su spiagge poco frequentate, con la mia lei che aveva sempre categoricamente rifiutato di andare oltre il topless (che a quel tempo era quasi la regola anche in Italia: ho trovato delle foto di famiglia con lei in topless insieme ad amici e parenti che oggi poche si farebbero fare....)

Avevamo deciso, con due figli, uno di otto e l'altro di tre anni, di visitare Port Cross, ma col battello che partiva da Lavandou, si aveva la possibilità di scendere a Levant per poi proseguire col successivo fino a Port Cross.

L'idea era di fare una brevissima sosta (pensavo di farmi un rapido bagno senza costume giusto io.... ;) ) , tanto per vedere com'era, per poi proseguire...

Quando fummo lì però, ci dissero che, essendoci l'intervallo di mezzo giorno, prima del passaggio dell'altro battello sarebbero passate tre o quattro ore! :tic:

Il guaio era che l'unico posto dove si poteva stare col costume era proprio il molo (allora controllato da un vigile perché ad obbligo di costume: non so se sia ancora così)
Oppure pochi scogli attorno dove si poteva stare come si voleva ma...senza l'ombra di...un'ombra!

Per andare oltre c'erano tanto di cartelli con l'obbligo di nudità pena multa! (in seguito vedemmo gruppi di Italiani che li ignoravano totalmente...)

Che fare con bimbi così piccoli? Ci dissero che più oltre c'era una pineta con una spiaggetta e a questo punto anche mia moglie (sempre ligia alle regole) decise di immolarsi per il bene della famiglia e tolse anche gli slip!

In breve raggiungemmo una minuscola caletta superaffollata di nudisti anche molto anziani e con accesso al mare un po' difficile, ma almeno potemmo mettere i bambini all'ombra e farli bagnare un po'!

All'inizio la cosa fu piuttosto imbarazzante per entrambi, perché un conto è spogliarsi su una spiaggia semi-deserta, un conto è spogliarsi a distanza molto ravvicinata! In più camminare completamente nudi incrociando continuamente altri nudisti su un piccolo sentiero, inizialmente fu un'esperienza. :lol:

Dopo poco, però, anche mia moglie dovette ammettere che, passati i momenti iniziali, era stata un'esperienza piacevolissima e che senza costume ci si sentiva più liberi e si stava molto meglio! :egyptian: (in seguito però sarebbero state innumerevoli le occasioni in cui avrebbe affermato il contrario... :( )

Devo dire però che non fu un'esperienza piacevole per il mio figlio più grande, che rimase letteralmente disgustato alla vista di tanti corpi nudi (in genere molto ma molto anziani! La spiaggia era infatti una sorta di reparto geriatrico, forse anche perché i più giovani la lasciavano a chi avrebbe avuto difficoltà con gli scogli!)
e che in seguito di nudismo non ha più voluto sentir parlare. :roll:

Forse è anche questione di carattere, ma la mia impressione è che se non si dà un'educazione "naturista" fin dalla più tenera età, poi una volta che i bimbi hanno ricevuto l'"imprinting" della società (scuola, compagni, ecc) le cose possono diventare molto difficili..... :roll:

Comunque confermo che l'isola mi sembra assai poco adatta a bimbi piccoli!

_________________
nemo


mercoledì 30 agosto 2017, 21:22
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Esatto, caro Carlo.
E' sempre stato, dopo gli anni '70, un posto molto vintage.

In realtà non c'erano solo nonnetti, per fortuna...ma molti in effetti erano rimasti lì dagli anni d'oro.

(Per sentito dire da chi, ovviamente, è sopravvissuto a tutti i cataclismi del posto)

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


giovedì 31 agosto 2017, 0:09
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 11:22
Messaggi: 424
Località: Milano
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Grazie ragazzi. il mio timore è proprio questo, ritrovarmi con due lamentose cucciole che non ci fanno godere le ferie. è vero che stavamo ragionando di starci al max 10 giorni, durante i quali potremmo anche programmare giri in kayak, paddleboard o altro, pensare, che so, di noleggiare un gommoncino e trovare calette (fattibile? non lo so!), fare snorkelling con la grande, ecc. ecc., ma temo veramente che sia più lo sbattimento che altro. Non ci resta che fare una riunione preliminare con i nostri amici (scusate, sono un milanese imbruttito :supermad: ) e capire nel dettaglio come programmare la vacanza.

per rispondere alle considerazioni di Carlo sui figli, invece, posso dirti che con i miei genitori abbiamo sempre frequentato spiagge deserte dove stare senza costume fin dalla mia più tenera età, ma solo quando avevo 13 anni abbiamo iniziato a frequentare campeggi fkk in Yugoslavia (si, allora si chiamava ancora così :nonnetto: ). sinceramente, all'inizio avevo tanto pudore, poi, complice una scottatura strategica, ho dovuto togliere il costume e da allora cerco di metterlo il meno possibile. con le mie figlie per ora è facile, hanno 7 e 3 anni e da quando sono nate si fanno almeno 2 settimane in un villaggio naturista, vivendo la cosa con la naturalezza di un bambino, vedremo quando arriveranno pubertà ed adolescenza. :yikes:

_________________
[url]www.golosa-mente.com[/url]


venerdì 1 settembre 2017, 12:49
Profilo WWW
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Diciamo che, rispetto ai centri naturisti Francesi e Croati che ho conosciuto in seguito, la spiaggetta di Levant era davvero superminuscola e superaffollata, ed anche l'età media era superavanzata!
Poi, certo, con mia moglie che non aveva mai voluto spogliarsi del tutto ed io che di conseguenza potevo spogliarmi solo occasionalmente, i miei figli non erano molto abituati! ( e non lo sarebbero stati nemmeno in seguito :roll: .)

Per il ricordo limitatissimo che ne ho io, l'isola, a parte la minuscola caletta solo in parte sabbiosa, è sostanzialmente solo scogli e raggiungere le altre isole o la costa con un kayak è impresa se non impossibile, sicuramente molto impegnativa! Ovviamente ok per lo snorkeling!

Per pure curiosità, qualcuno che s'è stato negli ultimi due o tre anni sa dirmi se c'è sempre il vigile sul molo a far rispettare l'obbligo di costume su due metri quadrati?

_________________
nemo


venerdì 1 settembre 2017, 17:21
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
@Carlo

io il vigile non lo ho mai visto (e ti parlo di 1998-2002) quindi credo sia sparito da un bel po' (e non mi risulta sia mai stato rimesso).

In ogni caso, anche se è vero che manco da tantissimi anni...

...l'Isola del Levante è un posto molto particolare, unico, per certi versi magico.

C'era serenità, c'era nostalgia...e queste erano per tutti.

C'era trasgressione e libertà...e queste erano per chi voleva approfittarne.

Noi andavamo per la tranquillità ma il fatto di conoscere persone che frequentavano l'Isola da anni ci ha permesso di sentire storie e leggende di un posto che ebbe il suo massimo fulgore negli anni '60.
Dove tutto era permesso, ma nulla era ostentato.
Dove tutti sapevano tutto di tutti ma nessuno ti veniva mai a disturbare.

L'Isola era l'apoteosi della libertà: tutto concesso, niente imposto...sempre e solo per chi era ben disposto.

Ora non so se è rimasta come allora o sia ancora più nostalgica e vintage, ma deve la sua unicità alla sua storia ed alla sua decadenza, così arroccata nei pochi spazi, fondamentalmente circondata solo da scogli e da una minuscola spiaggia che, lontano dalla calca, sa essere magica.

E chi c'è stato (e magari ha anche la casa, lì) può solo raccontare la magia del posto...senza luci nelle strade, di notte con le torce elettriche in mano, le cicale quasi a stordire, con il loro frinire, lungo i sentieri.

No...non è un posto da famiglie con bambini. Ragazzini, forse.

Di certo è un posto da visitare.

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


domenica 3 settembre 2017, 22:16
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: mercoledì 14 giugno 2017, 18:51
Messaggi: 41
Rispondi citando
Volevo un'informazione, ma è possibile campeggiare con un camper, perché sul web si parla di campeggi, ma che hanno solamente bungalow....


lunedì 4 settembre 2017, 10:49
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 46 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010