Oggi è mercoledì 22 novembre 2017, 9:08



Rispondi all’argomento  [ 3 messaggi ] 
 Naturismo nelle Isole della Dalmazia meridionale (Croazia) 
Autore Messaggio
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6475
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Dalmazia meridionale
Isola di Korčula (Curzola)


Dov’è?

Immagine

Qualche notizia:

Korčula deve il suo nome ai greci, che la chiamarono Korkyra Melaina in virtù dei suoi boschi fitti e neri. Anche oggi è una delle isole più verdi dell’Adriatico ed una delle più famose grazie soprattutto al fascino del suo centro principale, Korčula (città), dotata di fortificazioni che si protendono sul mare dandole l’aspetto di un gigantesco castello di sabbia. Centro medievale per eccellenza, Korčula per la sua posizione strategica fu una delle prime roccaforti dell’Adriatico a venire conquistata dai veneziani, che la tennero per quasi ottocento anni. Decaduta profondamente a partire dal XIX secolo, Korčula solo a partire dagli anni ’70 ha cominciato a conoscere il turismo di massa, che ora è diventato (insieme alla pesca ed alla cantieristica) la principale attività economica dell’isola.
Centri principali:
Lumbarda è a 7 km da Korčula città ed è una località sostanzialmente moderna dotata di buone attrezzature turistiche; Blato, 40 km ad ovest, è sicuramente il più bello tra gli insediamenti dell’entroterra, dato che sorge al centro di una zona vitivinicola, circondato da tigli; Vela Luka, ha un bel lungomare e qualche palazzo antico, ed è il secondo centro dell’isola.

ImmagineImmagineImmagineImmagine

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Come arrivare:

Korčula è collegata alla terraferma da traghetti (con trasporto auto) che fanno la spola in partenza da Orebic (nella penisola di Pelješac) con arrivo sull’isola ad un terminal che è a 2 km da Korčula città (in località Dominće), più o meno ogni ora, con una pausa nelle ore più profonde della notte. La traversata dura circa 15 minuti. Alcune volte al giorno un altro traghetto (sempre con trasporto auto) collega Drvenik (sulla Magistrala, poco più a sud di Makarska) con il terminal di Korčula città: la traversata dura 2 ore e 15 minuti circa. Almeno una volta al giorno un traghetto (con trasporto auto) arriva da Spalato (via Hvar città – dove però non è possibile imbarcare l’auto) a Vela Luka, cittadina all’estremità occidentale dell’isola, per poi proseguire per Lastovo. Va inoltre ricordato che il servizio costiero Rijeka-Dubrovnik della Jadrolinija ferma anche a Korçula, sia all’andata che al ritorno e che, spesso, è possibile ottenere la prosecuzione per Bari (dato che è la stessa nave generalmente poi a collegare Bari a Dubrovnik). Va detto che il terminal dei traghetti è collegato a Korčula città da un servizio di motobarche, nonché di bus.
Per ulteriori informazioni e per gli orari: Jadrolinija

Naturismo:

Immagine

L’indicazione delle spiagge naturiste sulla mappa è orientativa

1.Badija, Majsan & Velika-Malan Stupa:

Immagine

Il naturismo è molto praticato sull’isoletta disabitata di Badija, che è ad est di Korčula città ed è raggiungibile via taxi boat. L’isola ha una dimensione di circa un chilometro quadrato ed è coperta da una densa vegetazione costituita da macchia mediterranea e pini. La costa è rocciosa con una sola piccola spiaggia, circondata dalla pineta, ed è generalmente frequentata più da coppie che da famiglie. Il mare è bellissimo. Se si vuole soggiornare a Badija l’unica possibilità è costituita da un antico monastero del XV secolo convertito in albergo. Anche sulle piccole isolette di Velika e Mala Stupa, che sono a poca distanza da Badija ed anch’esse raggiungibili via taxi boats, la pratica naturista è assai consolidata. La stessa Majsan è frequentata da naturisti, sia pure in misura minore.

2.Proizd:

Immagine

L’isoletta di Proizd, immediatamente al largo della baia di Vela Luka, è un’oasi di natura incontaminata con mare cristallino, rocce bianche, spiagge naturiste ed una rigogliosa vegetazione. Sull’isola, che è collegata a Vela Luka almeno tre volte al giorno (la traversata dura circa mezzora), esiste anche un ristorante aperto dalle 9 alle 18.

3.Vaja:

C’è una piccola spiaggia di sassi bianchi a Vaja, circondata da rocce, circa 1 km dal villaggio di Raćiśće. Per raggiungerla occorre prendere la strada non asfaltata a nord del villaggio, più o meno alla fine del porticciolo e salire sulla collina. Al termine della strada seguire il sentiero che scende giù verso il mare. Si tratta di una spiaggia perfetta perché tranquilla, abbastanza isolata e dalle acque pulitissime.

4.Lenga:

Immagine

Si tratta di una spiaggia naturista rocciosa che è a circa 1 km dal centro di Lumbarda. Si tratta di una zona del litorale caratterizzata da tutta una serie di insenature e baie, con un mare cristallino: anche se la maggioranza dei bagnanti è naturista, queste calette sono “miste”.

Links:

In generale:
Info turistiche
Korčula (città); Vela Luka; Le spiagge più belle; Naturismo; Notizie storico-artistiche
Servizi turistici:
Meteo;Windsurfing;
Camere e appartamenti:
Futura Tours; Marko Polo Tours (info: marko-polo-tours@du.tel.hr); Turistička Agencija Korçula (info: htp-korcula@du.tel.hr)


Ultima modifica di Wave il lunedì 25 giugno 2007, 21:29, modificato 1 volta in totale.



giovedì 13 aprile 2006, 12:13
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6475
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Dalmazia meridionale
Isola di Mljet (Meleda)


Dov’è?

Immagine

Qualche notizia:
Mljet (si pronuncia "Mil-yet") (Meleda) è situata ad ovest della costa della Dalmazia meridionale. E' l'isola più a sud e più ad est delle isole maggiori della Croazia. Si estende parallelamente alla penisola di Pelješac da cui è separata dal canale di Mljet lungo 8km. Dista 18km ad est dell’isola di Korčula e 30km ad est di Dubrovnik. Il punto più vicino alla penisola Pelješac è da Sobra (Zaglavac) a Prapratno, con una distanza di poco più di 8km. La costa ovest dell’isola si affaccia interamente verso il mare aperto in direzione delle lontane coste italiane. Mljet e lunga 37 km, larga 3 ed ha una superficie di circa 100,4km2. E' una delle più grandi isole della Croazia, l'ottava per l'esattezza. La montagna più alta è Veliki Grad con una cima di 514m ed è situata sopra al villaggio di Babino Polje; altre alture di rilievo sono Veliki Planjak (389m), Sutilija (390m), Vrh od Kantuna (465 m) e Zirine (488 m). Si narra che San Paolo apostolo in viaggio per Roma, in seguito ad un naufragio nel 61dc, approdò sull'isola di Mljet, più precisamente sulla spiaggia di Saplunara. Questo episodio e' narrato nella bibbia capitolo 27 e 28 (del libro degli apostoli). San Luca, nel suo libro racconta che San Paolo trascorse 3 mesi sull'isola pregando. Sopra Saplunara si possono infatti trovare i resti della chiesa che la gente continua a chiamare chiesa di San Paolo. Il francobollo della regione di Mljet tra il 1850 e il 1921 raffigurava proprio l'immagine di San Paolo. Si narra inoltre che sia stato proprio San Paolo a dare il nome a Saplunara, dalla parola latina «sabulum» che significa «sabbia».
Centri principali:
Babino Polje è la città più importante dell'isola ed una delle più antiche. Qui si possono trovare i principali monumenti tra cui la chiesa del XI sec dedicata a San Pancrazio, il protettore dell'isola, il palazzo ducale terminato nel 1554; vicino ad esso si può trovare la fortezza risalente alla fine del Trecento. Da segnalare anche le chiese di Sant'Andrea, San Michele e San Giorgio, costruite tra l'XI ed il XII sec., le chiese di San Giovanni, San Salvatore e San Biagio del XV sec. Sotto il villaggio c'è la grotta di Ulisse raggiungibile da un tunnel di 30 metri utilizzata come riparo per i pescatori. Si narra che Ulisse trovò riparo in questa grotta dopo un naufragio, e per questo venne chiamata così. Secondo Omero, il re di Itaca sopravvisse al naufragio nel suo ritorno dalla guerra di Troia, avvenuto nei pressi dell'isola di Ogigia (una cosa interessante è che di fronte alla grotta di Ulisse si trova un isoletta rocciosa chiamata Ogiran!). Ulisse nuotò fino all'interno della grotta dove la ninfa Calypso, figlia di Poseidone, il dio del mare, lo attese. Affascinato dalla bellezza della natura ed innamorato della ninfa Calypso, Ulisse rimase sull'isola per sette anni.
Babine kuće è un villaggio molto piccolo, sulle rive del Lago Maggiore. Offre una vista molto suggestiva sul'isolotto di Santa Maria con il monastero e sulla penisola di Njivice e Konštar.
Blato è nota per l'ottimo vino: qui si trova la chiesa di San Pietro e Paolo. A Goveđari c'è la chiesa di San Nicola del 1927: è stata proclamata «etno villaggio» dal Parco Nazionale.
Nel centro di Korita si trova la torre che in passato veniva utilizzata come scudo da possibili attacchi di pirati, qui si possono trovare anche le chiese dedicate alla Madonna della collina (intorno al XIV sec) e a San Vito (XVI sec) con annessi cimiteri, e la piccola chiesetta di Sant Elia (XVI sec) patrono del villaggio.
Maranovici è uno dei villaggi più antichi dell'isola in cui, nel XVII sec, venne costruita la chiesa di Sant Antonio poi ricostruita nel XIX sec. Njivice è immersa nel cuore del parco nazionale di Mljet, lungo le rive del lago di Veliko.
Okuklje e Polače sono tra i più riparati fra i porti dell'isola; dal secondo si godono splendide viste delle 4 isole minori che la circondano, nonchè sono da visitare antiche rovine risalenti dal I al VI secolo.
Pomena è un attrezzato centro turistico, mentre Prožura e' un villaggio medievale: qui si trovano le chiese della Santissima Trinità, di San Martino e di San Rocco, ed una torre a base rettangolare che domina la città.
Saplunara, infine, è un paradiso nascosto di natura incontaminata e tranquillità le spiagge sabbiose ed è stata dichiarata area naturale protetta.

Immagine

immagine dal satellite :arrow: Mappa

Come arrivare:
Mljet è collegata a Dubrovnik ed a Prapratno via mare grazie alla linea di traghetti Jandrolinija (http://www.jadrolinija.hr) ed è quindi facilmente raggiungibile dagli aeroporti di Dubrovnik (http://www.airport-dubrovnik.hr) e di Spalato (http://www.split-airport.hr).

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Naturismo:
Sull'isola non ci sono spiagge ufficialmente naturiste, ma ci sono una miriade di piccole insenature e baie di ciottoli, molte delle quali raggiungiblili solo via mare, dove si può trascorrere l'intera giornata in tranquillità. Le zone comunque più frequentate da naturisti sono le seguenti:
- l'area dell'Atlas Hotel Odisej nei pressi di Pomena è particolarmente frequentata da naturisti, ma risente molto dell'afflusso dei turisti in visita al lago salato;
- Sutmiholjska è una piccola insenatura nella costa sud, dista 4 km cisca da Babino Polje, ideale per la pesca si trovano pochissime abitazioni ed una spiaggia bellissima;
- Blaci (Limuni) e' una bellissima spiaggia ad est dell'isola;
- la spiaggia di Blace nella più bella baia sud-est dell'isola, è una spiaggia sabbiosa, clothing-otpional e si trova a 20 minuti a piedi dal villaggio di Saplunara, isolata da posti affollati, si affaccia sul mare aperto ma nonostante ciò è piuttosto riparata da bassi scogli. E' lunga un chilometro ed immersa nella natura, circondata da pini secolari.

Immagine

Link:
Mljet
Info generali & turistiche
Parco Nazionale
Monumento di Santa Maria

Immagine
©2008 Diritti riservati - Vietata la pubblicazione e la riproduzione in qualsiasi forma, anche parziale
Immagini satellitari courtesy Google Earth


lunedì 21 aprile 2008, 11:11
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: giovedì 2 marzo 2006, 11:10
Messaggi: 35
Rispondi citando
Wave ha scritto:
Dalmazia meridionale
Isola di Mljet (Meleda)


Naturismo:
Sull'isola non ci sono spiagge ufficialmente naturiste, ma ci sono una miriade di piccole insenature e baie di ciottoli, molte delle quali raggiungiblili solo via mare, dove si può trascorrere l'intera giornata in tranquillità. Le zone comunque più frequentate da naturisti sono le seguenti:
- l'area dell'Atlas Hotel Odisej nei pressi di Pomena è particolarmente frequentata da naturisti, ma risente molto dell'afflusso dei turisti in visita al lago salato;
- la spiaggia di Blace nella più bella baia sud-est dell'isola, è una spiaggia sabbiosa, clothing-otpional e si trova a 20 minuti a piedi dal villaggio di Saplunara, isolata da posti affollati, si affaccia sul mare aperto ma nonostante ciò è piuttosto riparata da bassi scogli. E' lunga un chilometro ed immersa nella natura, circondata da pini secolari.



Appena tornato da 10 giorni a Mljet. Stupenda.
Volevo segnalare in merito alla situazione naturismo:
- l'incredibile laguna di Blace (set del programma tv "L'isola di Adamo ed Eva") vede pochissime persone, ma di nudisti una percentuale minima. Certo una mezzaluna di sabbia di circa un km con non più di 30 persone favorisce la possibilità di spogliarsi.
- nel Parco Nazionale a nord dell'isola (meraviglioso) c'è una zona di rocce sul Veliko Jezero (Lago Grande) indicata dai cartelli del parco come FKK beach. Se volete visualizzarlo su google earth o Maps le coordinate sono 42°46'38.06"N, 17°21'7.38"E. E' un posto bellissimo e anche di facile accesso, quindi non è difficile imbattersi in tessili che occupano gli scogli (compresa una famiglia italiana, chiaramente scandalizzata dai nudisti :ghgh: ). Il mio consiglio è di noleggiare una bici, costeggiare il parco fino all'area indicata e immergersi nel paradiso.


giovedì 4 agosto 2016, 11:30
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 3 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Yahoo [Bot] e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010