Oggi è giovedì 23 marzo 2017, 6:21



Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 38 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo
 FKK Politin (Krk/Veglia) 
Autore Messaggio
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6476
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Messaggio 
Nell'isola di Krk/Veglia segnalo:

Naturist Camping Politin a Krk
Reservation centre tel +385 51 221 351
e-mail: politin@valamar.com ? fax +385 51 221 362
http://www.camping-adriatic.com/objekt. ... jektu&d=NA


Immagine

_________________
When routine bites hard and ambitions are low, and resentment rides high but emotions won't grow
And we're changing our ways, taking different roads. Then love, love will tear us apart again

Joy Division, settembre 1979


giovedì 22 giugno 2006, 13:21
Profilo
Consiglio come unico campeggio fkk da frequentare a Krk il Politin.

http://www.camping-guide-croatia.com/cr ... uriste.htm

Ugo


venerdì 7 luglio 2006, 22:47
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 7 luglio 2006, 2:30
Messaggi: 65
Messaggio 
Grazie Ugo per la segnalazine, ci sei stato? Puoi darmi qualche informativa in più?

Il Politin mi lasciava perplessa per la sua posizione, se non sbaglio è nel golfo.


sabato 8 luglio 2006, 8:25
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: mercoledì 19 aprile 2006, 7:45
Messaggi: 2
Messaggio 
ciao francesca, anche io e mia moglie siamo interessati ai camping fkk di krk.
noi andremo a settembre; so che oltre il bunculuka vicino a punat c'e' il konobe che a vedere il sito sembra bello. Mi associo alla tua richiesta di informazioni, quale ci consigliate?


sabato 8 luglio 2006, 15:47
Profilo
Messaggio 
Ciao Francesca
Certo che ci sono stato.......
I motivi per cui uno sceglie un campeggio anzichè un'alltro sono molteplici.
Per me primo fra tutti: la frequenza e la pulizia dei servizi igienici.
(verso Dubrovnich ho trovati campeggi le cui porte di legno dei servizi igienici erano
corrose dalla pipì e la piastra alla turca tutta arruginita...i lavatoi delle stoviglie
piene di grasso.....e non adiamo oltre)
Il Politin non ha di questi problemi, è vicino alla città di Krk e la sera si può andare a fare
una passeggiata e mangiare un gelato....o far acquisti...spcialmente pesce fresco in
banchina da fare poi alla griglia in campeggio. Esiste anche un'ottima pescheria.
E' pianeggiante .
Ad ogni modo io la prima volta che vado in un campeggio che non conosco lascio un documento alla
ricezione e chiedo il permesso di visitarlo (mai nessuno me lo ha negato)...................prima tappa i bagni, docce, lavatoi delle stoviglie,
oltre alla presenza di docce a telefono all'interno dei bagni....per il bidè! Se non mi resta tanto altro tempo per trovarne un altro
mi fermo solo una notte e poi viaaaaaaaaaa!
Il resto dipende poi da esigenze personali del campeggiatore.
Ti preavviso che l'acqua di mare al Politin è sempre fredda!
E per finire nessun campeggio della ex Yugoslvia è all'altezza di Ulika, il più caro e completo fra tutti. E' prima di Parenzo ....chiedi il permesso e visitalo!
Ha anche il medico all'interno....ma bisogna andarci in costume e maglietta!!!!
Ugo


sabato 8 luglio 2006, 16:48
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 7 luglio 2006, 2:30
Messaggi: 65
Messaggio 
Grazie infinite per le informazioni, Ugo!
:D


Cita:
(verso Dubrovnich ho trovati campeggi le cui porte di legno dei servizi igienici erano
corrose dalla pipì e la piastra alla turca tutta arruginita...i lavatoi delle stoviglie
piene di grasso.....e non adiamo oltre)


Così erano tutti prima della ripresa del dopoguerra, credimi, una situazione del genere la potevi trovare già da Rovigno.

L'Ulika io l'ho visto solo da fuori: m'han dato notizie contrastanti chi l'ha visto (per esempio uno scarso servizio, ma chi glielo attribuì scartò anche il Solaris per questo, quindi... vadano altrove, non credi?).

Piacerebbe anche a me fare il monta-smonta e fuga per una notte, ma putroppo, essendo attrezzati con una tenda nonni - tedeschi-style (mancano i nanetti ed i geranei, per il resto siamo in perfetto contesto), non c'è proprio "agevole" ecco, diciamo.

Vedremo che fare, stiamo valutando.

Proprio per la nostra natura nonni-tedeschi-style, siam di quelli che fan il viaggio di notte, entramo in campeggio alle 7 e per mezzogiorno han allestito tutto, mettono fuori lo zerbino attaccano l'amaca e cominciano a far bollire l'acqua. Chissà come ce la caveremo quest'anno, con 'ste incognite.

Intanto prendo informazioni, poi vi farò una descrizione dettagliata, promesso.
Almeno per sdebitarmi di tante cortesie!


domenica 9 luglio 2006, 15:10
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: mercoledì 30 agosto 2006, 20:31
Messaggi: 65
Messaggio 
tornato ieri da krk!ho passato tutta la vacanza presso il camping politin!è stata un esperienza stupenda.penso ci ritorneremo l'anno prossimo!

_________________
meglio sovrani all'inferno che servi in paradiso


martedì 14 agosto 2007, 11:23
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 0:03
Messaggi: 385
Località: Udine
Genere (M/F): Maschio
Piccolo report sulla gita di 2 giorni nel campeggio Politin di Krk dopo che vi ero stato altre due volte negli anni passati.
Descrivo, inoltre, altri accorgimenti per chi vi si reca per la prima volta.
E' bene che si programmino circa tre ore di viaggio per il solo tratto dal confine italiano di Pese (Ts) sino al campeggio. Il motivo non è dato dalla distanza da percorrere ma dall'opportunità di rispettare i limiti di velocità e la segnaletica stradale.
E' utile non farsi prendere dall'impazienza di voler sorpassare o superare i limiti imposti; le polizie stradali prima slovena e poi croata sono inflessibili e in caso d'infrazione vi rovineranno la vacanza e vi faranno passare ogni impazienza d'arrivare. Una prima perdita di tempo con code si ha all'attraversamento della frontiera Slovena/Croata (direzione Fiume) perché si esce dall'area “Schengen” con direzione dell'interno croato o per la Dalmazia e vengono controllati tutti i documenti.
Il tratto peggiore, in periodo vacanziero, è quello dell'attraversamento periferico della città di Fiume sino allo svincolo per il ponte per l'isola di Krk. E' un susseguirsi di un'infinità di curve e saliscendi che rallentano la marcia delle roulot e dei camper.....e se poi ci si mette di mezzo anche il traffico commerciale! Armatevi di pazienza e condizionatore al minimo.
L'attraversamento del ponte terraferma/isola di Krk con una Lancia Y mi è costato 35 Kune (4,71 Euro andata e ritorno al cambio di 7,43 ). Si può pagare anche in Euro, ma il resto vi viene dato in Kune sempre al cambio di 7,43. I terminali sono a ciò predisposti al cambio del giorno.
Ricordarsi che i supermercati in Croazia non accettano Euro ed onde evitare continui cambi di valuta per poi portarsi a casa quelle non spese è buona norma pagare sempre, anche per piccole cifre, con il bancomat e lasciare spazio nel serbatoio da riempire di benzina al ritorno e appena possibile con eventualmente le ultime kune restate. Altra norma da ricordare è quella che in autostrada non accettano Euro in monete inferiori ai 50Cent. Il tratto che costa 8 Kune (1,08 Euro al cambio di 7,43), se pagate in Euro vi chiedono 1,50) ….quindi non pensiate che abbiano sbagliato o che il casellante vi chieda più di quanto indicato nel visualizzatore elettronico !

Il campeggio è molto raccolto e piccolo rispetto agli spazi enormi di quelli dell'Istria (Koversada, Valalta, Ulika, Funtana e Lanterna) ed in periodo di piena stagione gli spazi fra camper o roulot sono ridotti, pur avendo tutte le piazzole predisegnate. Sono presenti solo due blocchi di servizi igienici completissimi di tutto oltre che con phon a muro ad aria calda per asciugarsi le sole mani e docce calde a piacere senza gettone. Ogni blocco ha due ingressi affiancati che portano a locali interni distinti: uno per le donne ed uno per gli uomini.
La frequentazione è prevalentemente tedesca, austriaca ed olandese. Stando alle lingue sentite nei terrazzamenti non penso che vi siano stati più di 5/6 gruppi di italiani. Tutto il personale parla in modo comprensibile l'italiano. Anche la signora ove abbiano trovato una stanza per la notte fra sabato e domenica (50 Euro) parlava l'italiano con cadenza veneziano.
In recepzion la signorina Majda (una bellissima biondina croata ma che abita anche a Trieste) parla, oltre alla madrelingua croata, meglio di me l'italiano oltre all'inglese ed il tedesco fluidi E' stato uno spettacolo sentirla cambiare con disinvoltura lingua!
Il campeggio è pulitissimo ovunque.
Il costo d'ingresso giornaliero, per persona, è di 35 Kune (4,71 Euro). Non è consentito però il parcheggio della macchina all'interno, ma permettono di entrarvi con essa per depositare l'attrezzatura di mare e poi riprenderla. La macchina per gli ingressi giornalieri va parcheggiata all'esterno del campeggio.

E' situato su un terreno con una pendenza non eccessiva ma significativa. E' privo di vialetti in cui passeggiare mano nella mano ed è pochissimo ombreggiato. L'orografia del terreno e la poca estensione rende inappropriato l'uso della bici. Il mini (molto mini) market è situato nella parte alta del campeggio e ci si arriva in salita e poi con una scalinata. Non è consentito entrare nudi. E' fornito di un poco di tutto senza però tanto assortimento; manca però un banco del fresco (la carne -poca-, o pollo presente era preconfezionata). Tenete presente che forse non supera i 100 metri quadrati e vi è una sola persona che funge da cassiera e commessa. Per la spesa del solo fresco è consigliabile recarsi in città a Krk (10/15 minuti di auto) nei fornitissimi Market e per l'eventuale pesce nelle pescherie cittadine.
Un camioncino ambulante autorizzato che offriva la frutta era presente in campeggio domenica 8 luglio.
In uno spiazzo sono presenti i classici raccoglitori per la raccolta differenziata ed un forno/grill a disposizione di tutti per cuocere alla brace con carbone di legna (da acquistare).
In recepzion è disponibile gratuitamente una connessione WiFi.
Il ristorante è molto ampio ed a prezzi più che contenuti. Non ho avuto modo di criticare né il servizio né la qualità del pasto ricevuto.
Un esempio: (fra parentesi il costo in Kune)
Birra da 0,50 (20 Kune) – un bicchiere di vino nero (12 Kune)– una bottiglietta di acqua minerale da 0,50 (10 Kune)– piatto di alici marinate (abbondanti) su letto di rucola (40 Kune)– calamari ai ferri (nr.10) con il loro contorno classico di biede e patate lesse (50 Kune)– due palacinke alla marnellata (classico loro dessert di fine pasto) (25 Kune)..... per un totale di 157 Kune o se preferite 21,22 Euro.
Altro esempio:
Birra da 0,50 (20 Kune) – una bottiglietta di acqua minerale da 0,50 (20 Kune) –Un piatto di cozze da 0,500 grammi in sugo rosso (30 Kune) – Un piatto di cevapcic (salsicciotti) che mia moglie non è riuscita a finire con contorno di patate fritte (60 Kune) – piatto di carne mista ai ferro (che non sono riuscito a finire) con contorno di patate fritte (80 Kune) per un totale di 200 Kune o 27,03 Euro.
Altro esempio:
Bicchiere di birra da 0,200 (8 Kune) – una coca cola da 0,25 (15 Kune) per un totale di 23 Kune o 3,11 Euro serviti a tavolino nel chioschetto prospicente il mare.
Altro esempio:
2 caffè (14 Kune) o 1,89 Euro serviti a tavolino sempre nel chioschetto prospicente il mare.
Altro esempio.
Un Pelinkovac da 0,10 ml (classico loro digestivo) con ghiaccio e servito a tavolino sempre nel chioschetto prospicente il mare (10 Kune) o 1,35 Euro.
E' da apprezzare che gli scontrini rilasciati dal “Politin” oltre alla descrizione e prezzo del singolo prodotto acquistato riportino anche in automatico il controvalore in Euro con il cambio del giorno.
Si evitano così furbizie da parte del personale e si dimostra la correttezza gestionale e il rispetto per il cliente.
Altro modo di fidelizzare il cliente è: ogni due ingressi giornalieri il terzo è gratuito. Lo si invoglia a restare ancora un giorno in Croazia per poter usufruire del terzo giorno con ingresso gratuito.
E' un campeggio che ho sempre consigliato a chi me lo ha chiesto perché molto ordinato e pulito.
Nelle due volte precedenti avevo trovato l'acqua “tonica” -freddina- normale trovandosi al centro del Quarnero; quest'anno era invece anche troppo calda......colpa di Caronte!!!

Guardando il mare ed alla sinistra del campeggio “Politin” è in funzione la spiaggia per naturisti “Tomazevo” (vds foto) libera a chiunque ed attrezzata con docce e terrazzamenti. E' destinata a chi è alloggiato in Hotel o case private per poter usufruire di un tratto di mare destinato esplicitamente alla pratica del naturismo.
Vi si può accedere liberamente e direttamente anche dal campeggio attraverso un cancello (vds foto) non chiuso o direttamente dalla strada statale o passeggiare nudi lungo la strada …...sino a quando non si è stufi.
Altrettanto si può camminare nudi lungo i sentieri che attraversano la pineta alla dx del campeggio -guardando il mare-

Qui trovate una galleria di foto, compreso quelle della spiaggia “Tomazevo”
Fra poco carico le foto!!!!!!!


lunedì 9 luglio 2012, 21:43
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 23 febbraio 2006, 15:49
Messaggi: 2672
Località: La città delle nebbie
Genere (M/F): Maschio
questa si chiama precisione, capperi che report dettagliato...

_________________
Quattro ruote muovono il corpo, due ruote fanno volare l'anima.
Immagine


martedì 10 luglio 2012, 8:12
Profilo WWW
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 0:03
Messaggi: 385
Località: Udine
Genere (M/F): Maschio
Ecco le foto del campeggio Fkk Politin e della spiaggia naturista "Tomazevo" di Krk.

http://imageshack.us/g/864/56dscn2658.jpg/


martedì 10 luglio 2012, 18:33
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 17:42
Messaggi: 124
Località: Trieste
Grazie per il bellissimo report e le foto.
Io sono a Krk in questo momento e trovo impagabile la zona di mare del Bunkuluca. Non risiedo nel campeggio ma ci si puo' entrare con un ingresso giornaliero intorno ai 5 euro.

Ho letto sopra dire che il Politin e' il migliore. Io sono sato anche al Konobe che e' piccolo ma carino.
Quello che a me interessa e' la qualita' del mare e trovo cke il Bunkuluca con le sue calette (ed anche in parte il Konobe) e l'acqua calda siano molto belli.
L'acqua fredda e' dovuta a sorgenti sotterranee di acqua dolce da quanto ne so...

_________________
Good decisions come from experience.
Experience comes from bad decisions.


mercoledì 11 luglio 2012, 10:53
Profilo ICQ YIM
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 0:03
Messaggi: 385
Località: Udine
Genere (M/F): Maschio
La preferenza per un campeggio rispetto all'altro è sempre soggettiva, dando per scontato pari qualità dei servizi.
Non tutti sono vicini alla Croazia come me e te per potersi permettere il tempo per gite brevi di fine settimana per valutare quello più consono alle proprie esigenze.
Il prossimo anno vedrò di visitarli.
Buona permanenza.

PS. A Udine fra martedì e mercoledì vi è stato un piccolo temporale notturno che ha fatto rinfrescare di poco l'aria


mercoledì 11 luglio 2012, 11:37
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 17:42
Messaggi: 124
Località: Trieste
Incuriositi siamo passati al Politin ieri verso le 18 e confermo quanto gia' detto da Marinero.
All'ingresso gentilissimi ci hannno fatto entrare senza pagare e senza lasciare documenti ben sapendo che ne avremmo approfittato per passare un paio d'ore al mare.
La struttura e' vermante ben tenuta e pulitissima. I bagni profumati hanno anche un bagno dedicato ai bambini di eta' inferiore ai 10 anni.
La struttura e' ben attrezzata. Il ristorante con vista sul mare era festoso, con una piacevole orchestrina e ua degustazione/vendita di prodotti tipici all'ingresso.
La pulizia regna ovunque, dal bagno alle stradine interne, alla spiaggia.
E' dotato di piazzole per barbeque e anche di zone per lavare i cani e l'auto.

Insoma al camping voto assolutamente positivo. Alcune piazzole sono in ombra e anche con vista mare. Ma la maggior parte al sole per la poca vegetazione e i camper sono davvero uno attaccato all'altro. Hanno messo delle piante per separare le piazzole e creare un po' piu' di intimita' ma bisogna aspettare che crescano!

Ci sono due piccole spiaggette. Una che guarda verso Krk e' fatta di pietre e assai scomoda per entrare in acqua. Vi hanno costruito uno scivolo apposito dotato di reggimano per facilitarne l'ingresso.
L'altra spiaggetta con piccoli sassi era piu' confortevole e per questo abbastanza affollata specie di bambini che giocavano in acqua.
Gli adulti stavano per lo piu' nelle retrovie dove hanno costruito una piacevole terrazza di pietre.
Il sole colpisce la spiaggia fino a tarda sera, quando tramonta dietro Krk.

Oltre il camping, allontanandosi da Krk, si puo' camminare sotto una pineta. Si raggiunge subito un'altra zona naturista anch'essa molto ben tenuta e pulita. Sono andato anche un po' oltre fino a che ho incontrato alcuni tessili e mi sono fermato. Comunque la camminata all'ombra puo' essere piacevole.

Unica pecca secondo me e' la qualita' del mare. Pulito e' pulito, beninteso, e non e' nemmeno freddo come avevo letto in precedenza. Le spiaggette sono davvero piccole e il colore del mare ed il fondale non sono gran che'. Ammetto che per me la priorita' e' il mare ma se confronto con il Bunkuluca, c'e' un abisso.
Al Bunkuluca la spiaggia e' ben grande e camminando un sentiero porta a tre calette incontaminate, con l'acqua azzurrissima. Secondo me impagabile.

_________________
Good decisions come from experience.
Experience comes from bad decisions.


sabato 14 luglio 2012, 11:06
Profilo ICQ YIM
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 marzo 2011, 18:29
Messaggi: 17
Località: Portogruaro
Genere (M/F): Maschio
Settimana scorsa sono stato a Baska e da ospite di uno degli Hotel della cittadina croata avevo ingresso libero al Bunkuluka, ho sfruttato una settimana di sole fantastica e sono stato davvero bene. Confermo quanto detto da Weyes nei post precedenti, spiaggia meravigliosa con lettini e ombrelloni da affittare (100 Kn due lettini e ombrellone), ristorante SelfService, Toilette, Supermarket e addirittura un servizio massaggi thai in spiaggia, l'ingresso giornaliero era di 20 kn, circa 3 euro. Io ci andavo ogni giorno a piedi dal centro di Baska (circa 2,5 km di cammino ma molto piacevole) piu' avanti ma difficilmente accessibili dalla spiaggia ci sono altre tre o quattro calette molto belle sicuramente da visitare usufruendo del servizio Taxi Boat dell'isola. Immancabile anche una visita a Vela Luka (circa 12 minuti di gommone dal porto) in cui c'è un piccolo bistrot dove e' possibile pranzare a prezzi economici.


sabato 14 luglio 2012, 16:02
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4135
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Faccio presente che per quanto riguarda l'isola di Krk/Veglia esiste il topic apposito delle Isole del Quarnaro :arrow: Isole del Quarnaro
Per quanto invece riguarda il Fkk camping Bunculuka esiste un altro topic apposito: :arrow: Bunculuka
grazie a tutti

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


lunedì 16 luglio 2012, 16:21
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.   [ 38 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010