Oggi è lunedì 27 marzo 2017, 22:26



Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 INFO # Garda (Vr) - Gardacqua 
Autore Messaggio
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
http://www.gardacqua.it

Immagine

Aquapark Gardacqua
via Cirillo Salaorni, 10
37016 Garda (Vr)
Tel./Fax. +39 045 72 555 94
info@gardacqua.it

Che cos'è:

Centro acquatico con saune e centro benessere
Inaugurato l' 08 novembre 2008.

Piscine:

Vasca di 25m sotto la cupola (formato da 650 pezzi di vetro) 28°
Jacuzzi 34°
3 Piscine per bambini 36°, profondità massima 15-30 cm
Collegamento piscina esterna con idromassaggio e lettini
Piscina all'acqua salina 34°
Tanta zona relax
Accesso diretto al Bistro per i piccoli-grandi momenti "appetitosi"

Saune:

Bagno di vapore salino (45-50° C)
Il bagno di vapore salino vi accoglie con una temperatura di 45-50°C ed il 100% di umidità, insieme ad uno speciale peeling totale al sale marino, per stimolare la circolazione e lasciare la pelle morbida come quella di un bambino. Potete distribuire il sale sulla pelle ancora umida e massaggiare: l’effetto peeling del sale rimuove le cellule morte della pelle e la doccia finale completa il piacere di una sauna di prima classe.

Laconium (45-60 °C)
Il Laconium è un bagno turco che deve il nome ad un popolo del sud della Grecia, detto appunto Laconi (Spartani). Viene riscaldato attraverso il pavimento piastrellato che fa aumentare la temperatura lentamente. L’umidità moderata del bagno di 45% ca. è molto delicata sul sistema circolatorio e vi si può rimanere anche fino a un’ora. Per un effetto disintossicante e purificante di tutto il corpo.

Bagno alle erbe (40-45 ° C)
I vantaggi del vapore caldo erano ben noti già al tempo dei Romani, che usavano i bagni per migliorare la salute dei capelli, della pelle e dell’apparato respiratorio. Con una temperatura che parte da 40-45°C e un’umidità fino al 100%, il bagno di vapore alle erbe permette la rigenerazione totale e la diminuzione dei dolori reumatici. Questa speciale combinazione di calore e umidità decontrae, purifica, allevia e rilassa. Le particolari essenze utilizzate in aromi e inalazioni hanno un effetto benefico e stimolante.

Sauna Finlandese (90-100 °C)
Si caratterizza per l’elevato calore e la scarsa umidità, dal 10 al 30%, in modo da favorire la disintossicazione di tutto il corpo. Il rapido susseguirsi di caldo e freddo costituisce un ottimo esercizio per i vasi sanguigni e la base per il buon funzionamento del sistema circolatorio. Un effetto benefico sulle vie respiratorie si ottiene grazie al forte calore e agli infusi di mentolo ed eucaliptolo.

Biosauna 40-65 °C
Ideale per coloro che percepiscono la classica sauna finlandese troppo calda e secca: la Biosauna (detta anche Sanarium) è un’esperienza unica da godere. Si tratta di una delicata variante della classica sauna, che si prende cura della circolazione, con una temperatura tra 40 e 65 °C, ed un’umidità tra 40 e 55%. Un regolare utilizzo della Biosauna porta notevoli vantaggi anche per chi soffre di pressione alta.

Whirl-Relax Dome
Al centro della grande offerta di saune si trova un idromassaggio molto particolare: il Whirl-Relax-Dome. Tuffatevi nel ritmo vorticoso e pulsante delle bollicine e lasciatevi accarezzare dall’acqua a 36°C. Ecco una piccola pausa di relax prima del successivo trattamento oppure soltanto una piccola oasi di pace per distendersi completamente.

Vasche Kneipp
Il bagno alternato di acqua calda e fredda è ottimo per rimettere in moto la circolazione e tonificare i vasi del corpo. Molto indicato tra una sauna e l’altra, per “immergersi” in momenti di autentico piacere.

Docce rivitalizzanti
Dopo un bagno di vapore oppure una sauna si rinfresca la pelle con una doccia a temperatura più bassa: secondo il programma studiato per voi da Gardacqua. Con numerose docce e la speciale fontana di ghiaccio “Crash Ice Corner”, grazie ai suoi cristalli gelati che rinforzano il sistema circolatorio donando nuovo benessere.

Giardino Sauna
Dopo una purificante traspirazione non c’è niente di meglio di un po’ di aria fresca per far scendere la temperatura del corpo. A vostra disposizione c’è un giardino-sauna esclusivo all’aperto, dove poter respirare la dolce aria del lago che armonizza i sensi.

Solarium (lampade)
Il mondo delle saune vi offre anche il Solarium, dove potete abbronzarvi in tranquillità ai tiepidi raggi - grazie al comodo braccialetto con microchip. L’importo relativo viene memorizzato sul braccialetto e pagato alla cassa prima di uscire da Gardacqua.

Regole base

Nell’intero ambito sauna è obbligatorio un corretto uso delle cabine – l’ospite deve essere munito oltre che delle ciabatte di un accappatoio e 2 teli sauna, uno dei quali che obbligatoriamente deve essere utilizzato all’interno delle cabine. L’uso del costume è facoltativo in tutti gli ambienti ad eccezione della sauna finlandese, dove è vietato. Nel idromassaggio è facoltativo il costume, mentre fuori dalle cabine é obbligatorio coprirsi (costume/accappatoio/telo).


Trattamenti estetici e massaggi:

http://www.gardacqua.it/images/download ... enu_it.pdf


Quando è aperto?

ORARIO DI APERTURA

Piscine: tutti i giorni dalle 10:00 alle 22:00

Sauna: Lun-Sab 12:00-21:00; Domenica e festivi 11:00-20:00

Beauty: Lun-Sab 10:00-20:00; Domenica e festivi 10:00-19:00


Quanto costa?

Immagine

Immagine


:arrow: Galleria fotografica



* Ultimo aggiornamento: gennaio 2009 *

Immagine
©2007 Diritti riservati - Vietata la pubblicazione e la riproduzione in qualsiasi forma, anche parziale
Non si assumono responsabilità, dirette ed indirette, per le notizie qui riportate


lunedì 12 gennaio 2009, 16:10
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Spandy ha scritto:
Un saluto a tutti gli amici di XV e affezionati delle saune: :D
Come preannunciato, (ieri) il sottoscritto ed Olga abbiamo provato il fatidico centro Gardacqua aperto ormai da 1 settimana. :dance:
Si tratta senza dubbio di un centro interessante per dimensioni e posizionamento, ma che come tutte le cose in fase di Startup necessita ancora di una miglior rodaggio. :ghgh:
In centro sorge in località Garda in posizione precollinare più defilata rispetto al lungolago, e precisamente nei pressi del centro sportivo del paese omonimo.
Non aspettatevi quindi una vista sul lago tipo “Aquaria” di Sirmione, anche se in lontananza dalla zona piscine outdoor, è cmq possibile vederlo.
Esternamente il complesso è abbastanza discreto come impatto ambientale ed alla campagna circostante, molto bella la Cupola di vetro che racchiude le piscine interne che è immediatamente distiguinbile anche da molto lontano.
Gradevole il colore giallino pastello del complesso, tuttavia occorre precisare che per ora il decantato parco secolare di 7000 mq con Ulivi è praticamente inesistente, essendo in totale preparazione .
All’entrata il centro si presenta molto bene per spaziosità e accoglienza le signorine sono molto gentili, peccato però che qualcuna di loro non sia ancora del tutto esperta a gestire problematiche comuni :popcorn: e cmq riguardo all’estetica predomina , linearità , ariosità e minimalismo moderno.
I prezzi sono abbastanza competivi pur non raggiungendo la convenienza dei centri sud-tirolesi in rapporto alla qualità;
Noi abbiamo fatto il solito giornaliero sauna +pool che a listino nei giorni feriali è di 24 € a persona.
Comodo il sistema dei braccialetti in linea con altri centri, dove con lo stesso si gestiscono sia gli armadietti che le eventuali consumazioni da pagare poi alla uscita.
Nota negativa per il software n-tree che gestisce il sistema informatico ancora una volta (vedi pregresse esperienze in Leukerbad) ha dato prova di malfuzionamenti, ma probabilmente anche qui si tratterà di raggiungere un certo periodo di rodaggio. :angry:
Decisamente bella e funzionale l’area spogliatoi con accesso separato per uomini e donne anche se in generale non grandissima rispetto ad altre realtà , ma sempre meglio della lillipuziana area spogliatoi maschile di Sirmione, dove in quel caso permangono evidenti problemi di spazio. :(
Entrando nell’area piscine viene subito colpiti dalla luminosità dell’ambiente grazie al cupolone di vetro e dalla bella piscina sportiva condivisa a metà con una zona lettini whirlpool e un tornello di nuoto “controcorrente".
Discutibile cmq la scelta di aver condiviso queste 2 aree destinate a funzioni diverse, dal momento che la temperatura di 28° non è il massimo per chi volesse star fermo a rilassarsi sul lettino massaggiante. :tic:
Sempre nella’area interna troviamo poi una piccola piscina bassa composta da tre vaschetta circolari il cui utilizzo mi è sembrato per bambini od al limite come meditation bad, la temperatura in qs. caso è più calda.
Molto bella la Whirlpool circolare (34°) in posizione rialzata da cui si domina tutta l’area piscine interne e dotata di sedili massaggianti.
Sia il piano terra che quello rialzato si sviluppano grossomodo a forma circolare e sono circondati da numerose zone relax aperte, e disposte a raggiera rispetto al cupolone.
Esternamente per ora è soltato attiva la piscina a 34°, dotata di cigni massaggianti (3), di geyser (1), e di qualche idromassagio laterale.
Giusta la pressione dei getti ma la discreta profondità della vasca , non facilita le persone di bassa-media statura, e fa rimpiangere l’assenza di qualche corrimano per agganciarsi e poter sfruttare al meglio i cigni od il geyser. :(
Una nota sulla temperatura dell’acqua; 34° sono gradevoli purchè rimangano costanti ma ieri sembravano molto di meno, sicuramente nelle giornate invernali sarebbe auspicabile almeno un 36° come a Sirmione, anche se è evidente l’impostazione “spartana” sud-tirolese poco incline ad aumentare la temperatura.
Non ancora attive , ma lo saranno d’estate il resto delle piscine esterne (molto grandi) anche qui con la solita condivisione “area nuoto” area “spa”e che probabilmente beneficeranno del completamento dell’area garden alquanto vasta e che si preannuncia essere molto interessante. 8)
Venendo all’area sauna, devo dire che siamo stati favorevolemente colpiti, anche se Olga purtroppo continua a far paragoni con il Cron e gli aufguss di Arnold e Andreas, il che può essere imbarazzante per chiunque si cimenti a fargli concorrenza.
All’ingresso (nota positiva) troviamo subito una simpatica e carina ragazza di nome Daniela, che probabilmente i frequentatori dell’Acquarena conosceranno in quanto proveniente da quel centro (reparto beauty) ed ora in veste di sauna-manager al Gardacqua , vi illustrerà tutte le caratteristiche delle saune, incluso la parte beauty dedicata ai massaggi opzionali.
Preparatevi a resistere a varie offerte allettanti che la signorina vi sottoporrà , in particolar modo il cd. Ciclo Rasul da Lei fortemente caldeggiato. :ghgh:
Non sono esperto in fatto d’interventi beauty per cui lascio il giudizio sulla convenienza degli stessi, a chi più Noi ne ha esperienza, sappiate però che tutto il ciclo detossinante-rigenerante-stimolante (1 ora e 15) composto dall’applicazione di argille e fanghi e da un ciclo in cabina di 23 minuti, costa 50€ cad. oppure 90 € alla coppia.
Sicuramente competivi i massaggi che durano da un minimo di 25min ad un massimo di 50min oscillando nei prezzi da 30-45€ e comprendono l’accesso di 3 ore totali (inclusi trattamenti) nel centro. :)
Purtroppo durante la ns. visita l’area “turche” era completamente fuori servizio causa problemi tecnici, ed attivo vi era soltanto il Laconium.
Da un punto di vista estetico le turche tutte mosaicate come da tradizione e decorate da luci colorate, sono sicuramente carine e ben fatte anche se non grandissime come capienza.
Simpatica nella zona vicina alle turche è la doccia cromoterapica, che tra l’altro ha anche il pregio di essere la meglio funzionante quanto a getto; le altre docce le abbiamo trovate un po’ macchinose nell’utilizzo dei termostati e nella potenza dei getti alquanto scarsa. :fischio:
Le saune invece sono 2 , la prima è una Biosauna (60°) gradevole e abbastanza spaziosa, la seconda la classica finlandese fatta a casetta con temperature variabili da (80°-95°) e ovviamente basso grado di umidità.
Inesistente invece l’area sauna esterna che da descrizione degli orari sembrava essere presente.
Tutta l’area saune è esteticamente molto intima ed accogliente incluse le varie aree relax, ma quello che ci ha lasciati perplessi, sono le regole relative all’utilizzo o meno FKK dell’area. :shock:
Contrariamente a quanto avevamo inteso leggendo il sito (il sottoscritto, Perry, etc) l’unica sauna naturista è quella finlandese, nell’altre saune dove sembrava vigesse la scelta libera, non è possibile invece usufruire della la sauna in nudo integrale; sono cmq necessari 2 salviette una per coprirsi e l’altra per la panca, altrimenti siete obbligati a mettere il costume.
Di questo ne abbiamo discusso insieme ad ospiti saunisti , sia con la Sig.na Daniela che anche con uno dei Resp. del centro il quale ha detto capendo le ns. esigenze che qualora riceveranno in tal senso diversi imput dagli addetti sauna, renderanno il centro completamente naturista riservando soltanto una giornata od alcuni orari alle saune costumate. :D
Strano però che non l’abbiano capito prima, in quanto ieri la stragrande maggioranza degli ospiti in sauna era favorevole a ciò, mentre alcuni occasionali si sono stancati presto delle saune e sono migrati nell’aree piscine.
Tra l’altro per come è strutturata architettonicamente l’area tutta composta da zone e nicchie aperte dove tutte le saune sono accessibili nello spazio di pochi metri, il dover mettere e rimettere il costume avvviene cmq in una zona condivisa, quindi certi pudori sono del tutto ingiustificati e fonte per i saunisti puri di eccessiva scomodità e disagio.
Punto forte dell’area è a ns. avviso la piccola vasca Whirpool tutta colorata con temperatura d’acqua calda molto gradevole, ideale per potersi rilassare dopo qualche ciclo di saune.
Nota negativa è l’assenza di una vasca reazione fredda o perlomeno a temperatura ambiente, ma esiste soltanto per il dopo sauna il classico secchio d’acqua gelata, oltre alle docce.
Ci hanno però assicurato che verrà fatto e d’altronde anche l’area saune possiede un bello spazio esterno non sfruttato dove sarà possibile costruire qualche Banja o sauna outdoor.
Vi è infine un piccolo percorso Kneipp e la cava del ghiaccio che abbiamo utilizzato per fare dei mini-aufguss grazie alla collaborazione della gentile Daniela, peccato che mancasse il cucchiaio ma ci siamo arrangiati lo stesso ed il sottoscritto insieme ad un altro ospite si è esibito in qualche sventolata senza pretese sotto gli occhi di alcuni sventurati presenti e della mia cara Olga.
Positiva è invece l’offerta libera di deliziosi infusi per il dopo sauna e di qualche spiedino di frutta.
Positivo anche il Bistro situato al piano terra che tuttosommato ha prezzi abbastanza contenuti ed una discreta scelta tra piatti freddi e caldi.
In sintesi una giornata passata all’insegna del relax che poi era quello a cui ci ripromettevamo, connotata sia da luci che da ombre riguardo alle caratteristiche del centro, ma nel complesso positiva dando però per scontato l’eliminazione di alcune incongruenze che abbiamo sottolineato.
Andateci perché cmq merita di essere visto e per chi viene da Milano è sicuramente una discreta alternativa per centri da fare in giornata. 8)

Ciao
Andy & Olga
:fiore:


lunedì 12 gennaio 2009, 16:15
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
emanem72 ha scritto:
Buongiorno a tutti,

intanto mi presento come nuovo frequentatore del Forum, che leggo come ospite da qualche settimana, e colgo l'occasione per illustrare la mia esperienza di ieri in Gardacqua.

Tenendo presente che frequento spesso le terme di Merano, Acquarena, Ekhi ed il Wave Urban mi permetterò di fare delle considerazioni di paragone sulle strutture.
Per quanto riguarda l'esperienza di Gardacqua, considerando come viene "vissuto" il mondo delle saune in provincia di Verona, ero partito abbastanza prevenuto :baby: ed invece, nonostante alcune note negative, devo dire di aver passato 4 ore di relax e piacevole purificazione.
Prima nota positiva la possibilità di trovare parcheggio gratuitamente attorno a tutta la struttura, sicuramente il week end sarà molto difficile parcheggiare nelle vicinanze tenendo conto del bacino d'utenza che può raggiungere la struttura. Alla cassa solita procedura di consegna braccialetto elettronico da parte di un'improvvisata cassiera... :pope: .
Una volta in zona spogliatoi stile Merano e Acquarena, anche se contrariamente a Merano gli armadietti sono più piccoli, ho raggiunto la zona pools che è apparsa buona nelle strutture e nel numero di lettini sdraio relax, anche se illuminata in modo banale tipo piscina comunale dando alla struttura a cupola un'aria anni ottanta.
Molto molto piacevole e rilassante la piscina salina, completamente esterna e da cui si accede da gradini interni, come Acquarena, con 14 lettini effervescenti, 3 cigni, zona sedute idromassaggio, soffioni schiena e gambe e geyser centrale, abbastanza grande e piacevole nella temperatura.
Salendo al piano sopra a cui si accede dalla cupola in vetro, non ci sono segnalazioni che indicano come arrivare, si accede ai reparti beauty e sauna.
Mi sarebbe piaciuto prenotare un Rasul, ma era importante per me come prima cosa prendere confidenza e conoscere il centro.
Arriviamo ora alla zona saune che già dall'ingresso si presenta molto elegante, minimalista molto ILLUMINATA e come già detto in altri post COSTUMATA :incaz: :incaz: :incaz: :shock: :shock: :shock: , nonostante l'illuminazione sparata l'offerta è buona, Il bagno turco salino mosaicato ( 10 pax circa ) con cromoterapia verde/Blu e contenitore esterno del sale è molto piacevole ed ha una buonissima temperatura e uscita di vapore, il Bagno turco alle erbe è più grande ( 15/20 pax ) sempre mosaicato e con aromi essenziali. Vi è poi il Laconium a bassa temperatura mosaicato bordeaux. Molto spaziosa e con panche che danno la possibilità di sdraiarsi completamente la Biosauna al fieno ( sulla graticola della caldaia c'erano fiori di fieno e fette d'arancia ) il tutto è risultato molto piacevole. Abbastanza inutili le due pozzanghere Kneipp. Grande bello e caldo il whirpool dome di 3 metri per 3 con una buona potenza massaggio e bel gioco di luci. Infine la "casupola" Sauna Finlandese ( unica zona ridicolarmente fkk, in quanto non è comunque separata dalle altre zone e chiunque assiste alla nudità ), abbastanza piccola ( 10/12 pax sedute ) e con caldaia in una nicchia che rende alquanto difficle l'unico aufguss effettuato dall'addetto di turno.
Bellissima l'idea di poter usufruire GRATUITAMENTE :D di tisane calde ( 10 tipi diversi in barattoli self-service ) spiedini di frutta e bottigliette d'acqua. Infine le 2 zone relax entrambe ILLUMINATISSIME e separate solo da una porta a vetri che non attutisce il vociare ed i rumori del reparto, la prima più grande conta una sessantina di poltrone ribaltabili la seconda ha una ventina di sdraio, dietro la Biosauna ed inseriti nel contesto saune ci sono tre letti ad acqua con davanti un grande acquario ( senza pesci ???????? ).

Concludendo, l'esperienza è stata assolutamente positiva e superiore alle aspettative, rilassante e piacevole, anche se ancora in fase di rodaggio e lontana dagli standard altoatesini ai quali spero arriveremo benpresto anche con gli input che ognuno vorrà dare ai responsabili del centro che appaiono molto disponibili ai suggerimenti.

E poi consideriamo il fatto che per i lombardo/veneti sono centinaia di chilometri macinati in meno.

Saluti a tutti

CIAO CIAO :tearsbye: :tearsbye:


lunedì 12 gennaio 2009, 16:17
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
maximus ha scritto:
Siamo stati martedì scorso al Gardacqua e ci è piaciuto molto.
Volevo però fare una precisazione:
come ci è stato confermato dal ragazzo che si occupa della zona saune tutta la zona è naturista, l'utilizzo del costume è "consentito" dappertutto tranne nella finlandese (e non il contrario come è stato detto).
La loro intenzione è quella di farla diventare interamente naturista (del resto lui proviene dall'Acquarena) ma per ovvi motivi legati alla "novità" nel veneto devono fare la cosa gradatamente.
Noi siamo stati tranquillamente nudi (come altre persone presenti) in tutti gli ambienti della zona sauna convivendo tranquillamente con i pochi costumati.

A presto!
Massimo


lunedì 12 gennaio 2009, 16:19
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Darwin ha scritto:
Un saluto a tutti, non scrivo e non leggo piu' molto ma visto che ieri pomeriggio sono stato proprio al Gardacqua, se posso essere utile a qualcuno l'ho faccio volentieri.
La prima volta che ho letto di questo centro, si scriveva che voleva fare concorrenza al grande Acquarena di Brixen e forse e' proprio per questo che ho deciso di toccare con mano. Dico subito che con l'Acquarena non bisogna neanche permettersi di fare confronti e quindi chiudo subito il capitolo paragoni.
Il centro è molto carino con accostamenti di pietra chiara e scura e prevede diverse saune; la piu grande e' la biosauna posta al centro che ho trovato molto piacevole in quanto sono sempre presenti delle essenze sul braciere; poi si trovano la sauna biosalina(purtroppo fuori servizio), il bagno turco, il bagno romano e la sauna finlandese; quest'ultima e' un po deludente, lunga e stretta con il braciere posto all'estremita' in una nicchia ricavata da un muro di Noi abbiamo fatto nudi anche l'idro anche se li non si capisce molto bene quale sia la regola.

Praticamente ieri eravamo circa una cinquantina di persone di cui solo una decima senza costume, (ma ben equilibrati 40%f e 60%m)
~
In conclusione diciamo che il posto è "consigliabile" seppur con molte lacune; costa molto per quello che offre ma è a solo 1 ora e mezza da Milano quindi la classica gita in giornata e fattibilissima.

Trovo molto sensato il consiglio di organizzarvi per essere il numero massimo possibile in modo da essere sicuri di passare una giornata piacevolissima.

Buona sauna!


lunedì 12 gennaio 2009, 16:21
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Perry ha scritto:
Ieri, in compagnia di Stefi e Fambros, sono stato a Gardacqua.
Non sto a farvi una descrizione di tutta la struttura (per questo vi rimando al report di Spandy) e mi limito a parlarvi solo della zona saune (che è quella che più ci interessa), anche perchè la zona piscine (a mio parere molto carina) ci è servita solamente come "passaggio" per accedere al reparto saune.
Il primo impatto è stato sicuramente molto positivo.
Al nostro arrivo nel reparto saune, incontriamo subito Emanuele, che ci illustra cosa vi si trova all'interno. Ci informa riguardo l'uso o meno del costume (vietato nella sauna finlandese, facoltativo nelle altre cabine). Non ha bisogno di fornirci ulteriori spiegazioni, riguardo al corretto uso delle cabine, poichè gli facciamo presente la nostra esperienza in materia.
Poco dopo facciamo la conoscenza anche di Paolo, già citato in precedenti report. Mi presento, gli dico che faccio parte di un forum e lui subito mi fa "ah, il forum che parla di saune.... che si chiama...."
"eXtraVillage" gli faccio. "ecco, sì.... capito Emanuele.. è quel forum che parla di saune... stiamo attenti a quello che diciamo e facciamo, perchè questi scrivono tutto". :ghgh:
E qualcosa da scrivere in effetti c'è.

STRUTTURA
Innanzitutto qualche critica la meriterebbe chi ha progettato tutta l'area, in quanto si poteva sicuramente sfruttare meglio lo spazio a disposizione. Mi spiego.
Per prima cosa, la sauna finlandese mi è apparsa sottodimensionata: nella più ottimistica stima credo che ci possano stare una trentina di persone sedute e strette. (anche se ripensando a quella di Serpiano ed in quanti siamo riusciti ad entrarci per un aufguss, credo riusceremmo a farcene stare di più :supermad: ). Anche se ieri non si è avvertita la necessità di una sauna molto più grande, in futuro, quando la struttura avrà terminato la fase di rodaggio e quindi potrà contare un numero di utenti maggiore di quello attuale, questo potrebbe rivelarsi un limite non da poco. Già ieri l'affluenza durante gli aufguss mi è parsa discreta.
Discorso docce: anche qui i progettisti potevano fare meglio in quanto, nei pressi della sauna finlandese, ce ne sono soltanto 2. Al termine degli aufguss si formava inevitabilmente la coda per docciarsi. Le altre 4 docce (escluse le 2 emozionali) si trovano nella zona delle altre cabine e quindi un po' scomode da raggiungere, considerando anche il fatto che, per farlo, bisogna coprirsi con l'asciugamano visto che non è permesso circolare scoperti e questo può risultare un'altra scomodità per chi esce dall'aufguss tutto accaldato e non vede l'ora di darsi una bella rinfrescata.
Si sente poi la mancanza di una vasca di reazione, che, però, potrebbe essere realizzata in un prossimo futuro nella zona esterna ancora tutta in fase di studio e realizzazione.
Anche la saletta coi lettini ad acqua poteva essere posizionata diversamente visto che si trova in una zona di passaggio ed è di fatto aperta su due lati, rendendo difficile il potersi appisolare un po'.
Insomma grandi corridoi e spazi che potevano essere meglio sfruttati soprattutto per la realizzazione di una sauna finlandese più grande e di qualche doccia in più.

REGOLAMENTO e ASSISTENZA
Il regolamento attuale prevede di indossare il costume nella vasca idro. :(
Questa regola mi pare proprio un controsenso visto che di fatto la nudità è permessa e raccomandata in tutte le cabine presenti. La trovo, poi, contraria oltre che al buonsenso anche al discorso igiene. Infatti ho notato diverse persone, che uscite dal turco o dalla biosauna, dopo una veloce doccia si accomadavano nella vasca idro. Logico immaginare un corpo nudo più "pulito" dal sudore anche dopo una veloce doccia che non una persona con indosso un costume soprattutto se intero.
Ieri, sono state diverse le persone (la maggioranza!) che si sono immerse con naturalezza nell'idro senza costume e che venivano invitate, non senza borbottii, ad indossarlo. D'altronde non esiste alcun avviso in merito.
C'è un grande cartello, invece, molto simile a quello che c'è all'Acquarena con spiegate le regole per un corretto utlizzo delle sauna, ma si trova, a mio a parere, in una posizione un po' defilata e quindi, forse, può sfuggire alla vista di molti. :sign:
Sarebbe opportuno e di utlità, soprattutto in questa prima fase di rodaggio, predisporre un pieghevole da ritirare alla cassa in cui vengano ribadite le regole ed i consigli affissi nel cartello di cui sopra, visto che è comprensibile che ci siano tanti utenti che si avvicinano per la prima volta al mondo della sauna e soprattutto al modo corretto per usufruirne.
Attenzione poi a non circolare scoperti, perchè non è consentito. :(
Ieri, mi ha sorpreso in positivo l'ottima percentuale di persone che facevano a meno del costume, non solo nella sauna finlandese. :)
Certo siamo ben lungi dallo status di struttura totalmente texitlfrei, ma siamo sulla strada giusta e per essere all'inizio, per quanto ho visto ieri, mi pare che si sia già ad un buon punto di questa strada.
Ovvio che tale percentuale dipende dai giorni o anche dai momenti. Per esempio ieri, mi è capitato di essere in biosauna con 4 coppie e due singoli tutti senza costume. Solo una signora indossava il costume.
Mentre, al contrario, è successo che nel bagno turco ci fossero 10 ragazzi giovani, neanche ventenni, più un signore, tutti costumati, ed una sola donna "ignuda" (LaStefi :muttley: ).
Io mi ero preparato non dico di essere una mosca bianca (nuda) ma quasi, ed invece, alla fine, mi son ritrovato "in buona compagnia". :yahoo:
Più che criticare il fatto che sia consentito l'uso del costume, preferisco sottolinearne il divieto nella finlandese. Questo sicuramente è un fatto molto positivo, perchè così chi "osa" per la prima volta può effettivamente rendersi conto della comodità ed una volta fuori dalla finlandese può molto probabilmente essere invogliato o comunque trovare più naturale entrare anche nelle altre cabine senza più la costrizione ed il fastidio del costume addosso.
Il mio augurio, già espresso in un precedente post, è che sempre più "saunisti" possano frequentare abitualmente questa valida struttura, in modo da aiutarli a proseguire sulla strada intrapresa.
Discorso assistenza e controllo.
Paolo ed Emanuele mi sono apparsi molto cordiali, con tanta voglia di fare e aperti ad accogliere consigli, critiche e suggerimenti da parte di chi ha maturato varie esperienze in altri centri benessere. Mi sono apparsi solo un po' troppo fiscali nel richiamare chi rimaneva un po' scoperto negli spazi comuni.
Puntuali nello spiegare a chi si presentava per la prima volta le regole per il corretto utilizzo della struttura.
Bravi, continuate così! :bravo:

AUFGUSS
Di regola, ne sono previsti 2 al giorno: nei weekend alle 14 e alle 17; durante la settimana, invece, alle 17 ed alle 20.
Ieri, dopo essermi presentato, ho subito chiesto se era possibile eseguirne e la risposta è stata affermativa. :dance:
E così mi sono proposto per un aufguss, fuori programma, alle ore 16.
Alle 14, Emanuele faceva il suo ingresso in sauna con palle di ghiaccio profumate alla melissa, lavanda e menta.
Sicuramente, non solo per la sua ristrettezza, ma anche il posizionamento della (piccola) stufa, non è proprio una sauna ideale per degli aufguss. (Ma io sono abituato a ben altre ristrettezze :supermad: )
Dopo il mio iniziale e parziale scetticismo, però, l'aufguss è risultato comunque efficace pur senza particolari evoluzioni con l'asciugamano da parte del bravo Emanuele. :applauso:
Rinfrancato da questo primo aufguss, alle 16, tocca a me. Melissa, lavanda ed eucalipto le essenze.
Breve presentazione di rito e un pochino di emozione da parte mia, visto che si tratta della prima volta in una nuova sauna e con un "pubblico" senza alcun volto amico (Stefi e Fambros erano "altrove"). Al termine del primo giro, uno dei presenti mi dice "Ti dico già che sei in testa.... sei il migliore fino ad ora visto qui al Gardacqua", un commento che sicuramente mi fa piacere e che mi da la carica giusta per continuare. :proud:
Al termine tutti paiono soddisfatti e nel dopo doccia sento qualcuno che commenta, in modo molto positvo, con gli assistenti, la mia gettata cercando anche di mimare i movimenti. :lol:
Per l'aufguss successivo propongo ad Emanuele un'esecuzione di coppia, dato che non aveva assistito al mio precedente ed era curioso dopo i commenti ascoltati.
In quest'ultimo aufguss della giornata (circa una quindicina i presenti) mi sono limitato nello sventolate, accomodandomi a tratti sulla panca, anche perchè ero a corto di energie (visto che non avevo ancora messo nulla sotto i denti dalla prima colazione), lasciando, giustamente, più spazio ad Emanuele. Anche al termine di questo aufguss la soddisfazione dei presenti era evidente e veniva manifestata con commenti positivi. :yahoo:

CONCLUDENDO....
Mi sembrano un po' eccessivi i prezzi d'ingresso, soprattutto se confrontati con i centri altoatesini (a cui Gardacqua certamente si è ispirata) o col più vicino AcquaIN di Andalo.
Soprattutto all'inizio, giusto per invogliare la gente ad andarci e per cominciare a crearsi un buon bacino di utenza, i prezzi dovrebbero essere più contenuti.
Il mio giudizio complessivo, comunque, non può che essere più che positivo, pur se con le riserve di cui sopra. La struttura mi è molto piaciuta: i materiali usati, le luci (che nel frattempo sono state abbassate d'intensità)...
Vorrei infine ringraziare Paolo ed Emanuele per la loro cortesia e disponibilità, dando a loro un consiglio: il cliente va coccolato e viziato da subito; è molto importante "seminare" bene all'inizio.
Ci siamo trovati bene e torneremo molto presto a farvi visita. :friends: Spero in gruppo.
Preparate le essenze! ;)

:ciao:


lunedì 12 gennaio 2009, 16:23
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
marcovr75 ha scritto:
Sono perfettamente d'accordo con Perry per tutte le note positive e negative del centro. Ovviamente domenica prima di uscire ho lasciato in reception una bella lista scritta di suggerimenti.
Da appasionato saunista e da naturista convinto dalla nascita (grazie ai genitori), posso dire che al momento questo centro è un ottima alternativa alla lontana Acquarena. Basterebbe rendere clothing-optional tutto il centro e trasformarlo in fkk (con la gioia dei turisti tedeschi/olandesi) e tutte le altre strutture sparirebbero!
Sono un affezionato cliente del Wave Urban dall'inaugurazione e devo dire che la piscina è il pezzo forte. Ma il Gardacqua può diventare una seria alternativa.

I centri benessere di Verona e provincia li ho provati tutti. Non ho niente da aggiungere su quello che ho visto fino ad ora. Vorrei però solo fare un appello. Mi rivolgo a tutti quei naviganti che leggono questo forum e cercano qualcosa di diverso dal relax: NON DATE FASTIDIO! Sono stufo di avere discussioni con dei poveretti che non sanno vivere la sessualità e che importunano coppie come me e la mia ragazza.

Grazie a forum come questi le persone cominciano a scoprire il naturismo e il rispetto del proprio corpo e quello degli altri. In Italia si fa ancora fatica ad accettare il nudo e spesso si confonde il tutto in modo perverso.
Scusate lo sfogo ma per rilassarsi in qualsiasi posto, vestiti o nudi, in sauna o in spiaggia, l'unico modo è il RISPETTO RECIPROCO. :pope:

Spero in futuro di avere la possibilità di essere di aiuto per il forum. Visto che di esperienza me ne sono fatta, se qualcuno vuole qualche delucidazione sono a disposizione!

Gardacqua?? da provare!


lunedì 12 gennaio 2009, 16:25
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
fambros ha scritto:
Report visita di Gardacqua del 21/12/2008

Il Gardacqua e’ situato prima di entrare nel centro di Garda, vicino al centro sportivo, è dotato di grandi spogliatoi divisi per sesso con ampia zona docce e zona di cambio, anche con molte cabine, nonche’ spogliatoio in comune per gruppi, dispone di armadietti elettronici che funzionano con la chiusura simil orologio, hanno bagni molto belli puliti e spaziosi; negli spogliatoi l’unica pecca e’ il ridotto numero di panche dove appoggiare le borse e i vestiti per chi decide di spogliarsi stando fuori dalle cabine.
L’accesso al complesso e’ insolito in quanto le casse sono al pianterreno, gli spogliatoi sono ad un piano inferiore e dagli spogliatoi si accedere direttamente alle piscine, da qui chi volesse giungere alla area sauna e massaggi deve risalire due piani passando per l’area piscina

La zona piscina e’ divisa in interna ed esterna , nella interna la progettazione ha seguito il motivo curvo della cupola creando cosi’ delle piattaforme curve, vi sono una piscina grande natatoria, un piccolo fiume interno e un idromassaggio al piano superiore. La struttura e’ estrememante luminosa per via della luce naturale offerta dalla struttura. All’esterno altre piscine con getti e scivoli (ma non li ho visitati). Nella zona piscina interna ho notato che si e’ privilegiata la struttura per le sedie a sdraio rispetto alle piscine vere e proprie.

Alla zona sauna si accede appunto salendo dalle piscine alcuni gradini e alcune rampe circolari ed e’ posta di fianco all’ingresso dell’area beauty. Passato un grande tornello si entra in una struttura a base quadrata, con luci soffuse, con legni scuri simil africani caratteristici di moltissimi centri benessere.
All’interno vi e’

Un bagno salino
Ampio, a base circolare, con vapore ma luminoso (vi sono dei led verdi sulle sedute), caratterizzato dall’alta presenza di sale, molto rilassante e molto bello (questo e’ un vero punto di forza del centro :egyptian: ).

Biosauna
A base quadrata, con due file di panche di cui la seconda molto larga cosi’ da permettere di sdraiarsi, all’interno sono poste sulla stufa delle erbe di campo con arance che emanavano un piacevolissimo aroma :figo:

Laconicum
Molto ampio, a base ellittica, con un mosaico e luci color vinaccia, una sola fila di sedili con un sedile ellittico interno, e’ estremamente rilassante vista anche la temperatura non eccessiva all'interno, l’ampia seduta inoltre permette di straiarsi sul sedile e di riposare ampiamente :sbav:

Bagno di vapore
Piu’ piccolo del laconicum, a base ellittico ma piu’ strettino, color giallo, con due file di sedili, la prima volta che sono entrato era completamente vuoto ed era incandescente (tanto che a stare in piedi il calore dava fastidio alla parte alta del corpo), la seconda volta era come spento e solo alla fine da un bocchettone e’ incominciato ad uscire un mare di fumo bollente che ha riempito la sala (per me andrebbero mediate le due situazioni)

Idromassaggio
A base quadrata, in posizione infossata rispetto alla struttura (bisogna scendere un paio di gradini), caratterizzato da una cromoterapia, privo di appendini per gli asciugamani per chi ci entra (ma pare che arriveranno a breve)

Sauna Finlandese
Leggermente defilata dalla struttura centrale, tanto che e’ l’unica ad avere una struttura non ortogonale con tutto il centro, appare all’esterno come un casettina di mattoni inglobata nella struttura moderna del centro, ha due file di panche una contrapposta all’altra con in fondo una piccola ma efficace stufa, confermo anch’io un numero massimo di 30 persone (ma stretti ci stanno anche piu’ persone ;) ), la sauna ha anche una piccola finestrella sull'esterno :)

Oltre a cio’ si aggiungono
Un ampia zona relax con vista su un giardino (chiuso, non era nemmeno la stagione piu' propizia) con la terra ancora smossa e alcuni grandi ulivi (non credo che faranno tante costruzioni nel giardino, con tutti gli ulivi che hanno piantato ..... )
una zona minibar dove vengono offerte tisane calde e bottigliette di acqua minerale (raramente arrivavano degli spiedini di frutta un poco contenuti)
una zona relax silenzio (con sette sdraio)
un’altra zona riposo, di fianco alla zona relax con vista sul giardino ma questa e’ aperta
un'area con tre lettini ad acqua
un complesso di due docce emozionali fra il bagno salino e il bagno di vapore
un altro complesso di docce semplici con macchina per il ghiaccio fra il bagno di vapore e il laconicum
un percorso Kneipp (misteriosamente rumoroso)
due docce e un secchione d’acqua nella zona sauna (a proposito nella zona sauna finlandese non sono state fatte bene le pendenze cosi’ i bagnini perdono sempre un bel po’ di tempo ad asciugare i pavimenti intorno)

NUDITA'
Obbligatoria nella finlandese :dance: , facoltativa nella biosauna, nel laconicum, nel bagno di vapore e salino , vietata nell’idromassaggio :supermad: , tollerata per chi usciva dalle sudate alle zone docce, non tollerata invece nella altre zone (dando cosi’ luogo a richiami del personale :? )
Mia esperienza, chi mi conosce sa che nei centri benessere solitamente sto con addosso almeno l’accappatoio e qualche telo, e’ raro che vada in giro nudo, appena uscito dalla biosauna e lasciato l’asciugamano su una panca mi sono lavato nelle docce li’ vicine, avendo ancora caldo, sono andato a farmi una secchiata nella zona sauna (attraversando cosi’ il centro nudo anche perche’ asciugarmi dopo la doccia per poi lavarmi subito e poi asciugarmi e’ un controsenso, oltre tutto non sapevo nemmeno dove era andato l’asciugamano): al ritorno sono stato richiamato (gentilmente, pero’ … :( ) Si dovrebbe cercare di capire chi e’ in giro nudo perche’ si sta lavando da chi ha deciso di farsi le passeggiate nature (sempre se poi danno fastidio pero’ se le regole sono queste, vanno rispettate, poi visto che siamo a sud di Trento si puo’ anche capire un certo rigore pero’ sempre con un certo limite …… )
Il problema del nudo credo che si riproporra’ quando il giardino esterno sara’ pronto anche perche’ il giardino e’ vicino a una stradina di passaggio e li’ sara’ interessante comprendere le regole ( :?: )
La faccenda poi dell’idro con la nudita’ vietata e’ quella piu’ sconcertante :faint: in quanto come ben detto dal Perry sicuramente e’ piu’ lavato uno che ha finito una doccia ma e’ tutto nudo rispetto a chi ha addosso il costume pieno di sudore ……
Da qui anche situazione un po’ ridicole (uno veniva richiamato perche’ nudo e allora anche tutti gli cinque amici, nudi, uscivano dall’idro, un bel po’ contrariati … un altro appena uscito dall’idro costumato si toglieva il costume restando nudo di fianco a una zona dove prima non poteva stare nudo ……. :eeeeh: )
La presenza dell’obbligo di nudo nella sauna finlandese limita pero’ pochissimi dei frequentatori attaccati al costume tant’e’ che solo tre coppie sulla trentina e due ragazzine sulla ventina, letto il giusto obbligo di divieto del costume, hanno desistito dall’entrarci (singolare che molti col costume entravano nella sauna nudi e poi si rimettevano il costume per le altre zone, cio’ e’ dovuto o ad abitudine o al fatto che molti in presenza di persone col costume non si trovano a loro agio stando nudi e preferiscono coprirsi)
Presenza di costumati sul totale: 60% , 50 persone in totale

Altre regole della sauna
I bagnini si sforzano di far fare silenzio all’interno del complesso e ci riescono anche con quelli che devono fare caciara nell’idro :D (perche’ poi chi ha il costume fa sempre piu’ baccano di chi e’ senza e’ una situazione da psicanalizzare )
Se la regola dell’asciugamano sotto il corpo e’ quasi sempre rispettata :) , molti costumati, invece, perseguono, nella loro totale ignoranza della regola basilare della doccia prima di entrare in biosauna o nel turco (nonostante le istruzioni in bella vista) e, peggio ancora, dopo (scenetta: una coppa di costumati con lei sulla 40 e lui sulla 60 entrati in bio senza docciarsi, una volta usciti, lei fa una corsa verso l’idro :ohoh:, ed entra, quasi scivolando dentro , tutta bella sudata – si spera che i bagnini controllino queste situazioni)
Le regole sono si’ affisse ma in Italia l’analfabetismo di ritorno e’ talmente ampio
Altra regola disattesa dai costumati e’ quella del lavare la seduta dei turchi prima e dopo la seduta

AUFGUSS
Fatto da Emanuele (che ci ha avvisato di essere alle prime armi), metodico e con movimenti base (l’aufguss e’ influenzato anche dal fatto che una parte delle sventolate consiste nello spostare la massa d’aria dall’angolo in cui e’ posta la stufetta a tutta la sauna), comunque caldo ed efficace :)
Alla domenica ne vengono organizzati uno alle 14 e uno alle 17


lunedì 12 gennaio 2009, 16:27
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Perry ha scritto:
04.01.2009: seconda volta a Gardacqua, in compagnia di Fambros, Ciobin75 e Pino.

Appena entrati incontriamo in zona piscina, Andy e Olga. Un breve saluto e ci dirigiamo subito nel reparto saune. Paolo ed Emanuele ci accolgono calorosamente. Un veloce giro per illustrare a Ciobin e a Pino la struttura, poi cominciamo col darci una bella scaldata nel bagno a vapore salino.
Gli aufguss in programma sono previsti, come consuetudine domenicale, alle 14 e alle 17; io mi rendo disponibile e propongo di farne altri.
Al nostro arrivo non molte le persone presenti. Sarà così fino a metà pomeriggio quando il centro comincerà ad affollarsi maggiormente.
Non molto dopo il ns ingresso ecco che arriva anche Fofana, che rivedo con piacere dopo averlo conosciuto al Cron di Brunico.
Ore 14 il primo aufguss viene eseguito da Paolo e da me.
Ore 15 ne eseguo uno io da solo.
Ore 16 è il turno di una fanciulla: Monica “la mantovana”. Quasi una novizia dell'aufguss ma alla fine se la cava piuttosto bene. Brava.
Ore 17 tocca ad Emanuele che si avvale della mia collaborazione, ma, per l'ultimo giro, anche di quella di Spandy.
Ore 18 doveva essere il turno di Paolo, ma non vedendolo comparire all'orizzonte, decido di incaricarmi io di questo ultimo aufguss, con la collaborazione di Spandy.
Tutti gli aufguss hanno visto una partecipazione media di circa 15 persone.

Rispetto alla mia volta precedente, c'era una maggior presenza di costumati. Diversi erano alla loro prima esperienza di sauna e frequenti erano i richiami per ciabatte portate all'interno delle cabine, non corretto uso o, addirittura, assenza del telo in sauna, costume indossato nella finlandese. Alcuni costumati di fronte al divieto del costume nella finlandese si adeguavano di buon grado, mentre altri facevano dietro front tornando alle altre cabine.

Un paio di note negative:
-La temperatura della sauna e della biosauna erano un po' bassine, rispettivamente 80°C e 50°C. La biosauna, in particolare, appariva troppo blanda.
Speriamo provvedano ad aumentarne di qualche grado la temperatura.
-Nel bagno a vapore i tubi dell'acqua che servono per sciacquare le panche sono troppo corti. Basterebbe corredarli di una lancia a pistola.

Le ore volano velocemente e alle 19.30 prendiamo la via del ritorno.
Credo che ci torneremo presto.


lunedì 12 gennaio 2009, 16:28
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Spandy ha scritto:
Un saluto a Perry , nonchè ai cd. "Serpianesi" Fambros, Ciobin 75, Pino e Fofana che abbiamo conosciuto meglio, in questa giornata di relax presso la struttura del "Princess of garda" 8)
Anche per Noi è stata la seconda volta e dobbiamo dire che complice un bel sole domenicale e la compagnia dei villeggianti abbiamo passato una piacevole giornata all’insegna del relax oltrechè di un certo impegno a livello aufguss. :D
Come Perry ha sottolineato, le note negative riguardano sopratutto le temperature delle saune decisamente al disotto di quelle standard e sopratutto nella Biosauna si sono avuti cali pesanti a causa anche della non corretta chiusura della porta da parte di molti ospiti. :(
Rispetto alla scorsa volta ci è sembrata più fredda pure la temperatura della Whirpool nell'area sauna ma forse si tratta di una ns. impressione soggettiva. :o
Non ci siamo invece sul fronte del rispetto delle corrette regole della sauna, e probabilmente i giorni festivi sono i peggiori da qs. punto di vista. :shock:
Paolo ed Emanuele sono stati bravi nella maggior parte dei casi a far rispettare le regole ma purtroppo non sempre è possibile tenere completamente la situazione sotto controllo; cmq un ringraziamento particolare per l'assistenza fornitaci negli aufguss di cui loro, oltre al solito Perry sono stati ottimi esecutori. :pope:
Mi ha fatto piacere constatare poi da parte di molti neofiti delle saune, l'apprezzamento per gli aufguss ricevuti :baby: ed il desiderio di averne altri segno che le potenzialità per far crescere un certo tipo di cultura della sauna è matura anche in Veneto e non soltanto in Sud-tirolo. :)
Tuttavia a livello di dirigenza e visto le origini altoatesine , non capisco tutto questo timore nel cercare d'impiantare in modo definitivo e senza ambiguità di sorta un utilizzo corretto della sauna nonchè naturista (es. anche per la whirpool); se proprio si vuole andare avanti con la filosofia dei "piedi in 2 scarpe" che almeno non siano penalizzati i cultori ed appassionati della sauna e si lasci libertà di scelta solo in quei casi (es. laconium) dove l'utilizzo del costume può dare minor problemi.

Quindi in sintesi le migliorie assolutamente da fare ed a costo zero sono:

1) Area sauna completamente naturista (con unica eccezione del laconium dove potrebbe sussistere la libertà di scelta)

2) Whirlpool sauna soltanto naturista poichè la libertà di scelta non avrebbe senso per vari motivi tra cui:

- esiste già una whirlpool costumata nell'area piscine

- nell'area sauna maggiori ragioni igieniche impongono ciò

3) incremento del numero di aufguss
(al contrario di quello che si può pensare gli aufguss attirano la gente e non la spaventano)


Migliorie a basso costo

4) ampliamento sauna finlandese, od inversione con la biosauna creando magari una fila di panche in più

5) aumento del nr. di docce (a mio avviso insufficienti) con sostituzione dei soffioni doccia attuali (veramente scarsi) con quelli ad innaffio più pratici ed efficenti

6) almeno un'altra doccia con secchio acqua fredda (xchè dal momento che manca una vasca di reazione averne 2 è il minimo)


Migliorie a maggior costo

7) Vasca di reazione interna ( al posto del kneipp che può essere spostato altrove oppure al posto dei lettini ad acqua anch'essi spostabili in altro loco)

8 ) Banja russa all'esterno (con annesse docce e/o secchi)


Sperando di veder realizzate la maggior parte di queste migliorie, caldeggiamo cmq la visita di questo bel centro wellness a cui non manca tanto per essere perfetto.

Andy & Olga

:fiore: :tearsbye:


lunedì 12 gennaio 2009, 16:29
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
marcovr75 ha scritto:
Ciao!

Ecco qua una recensione del Gardacqua di Martedì 6 gennaio 2009.

Un bordello di gente!!! In costume!!! :eeeeh:

Su un totale di circa 60 persone, eravamo io e la mia ragazza, una coppia di nostri amici e forse altri 4-5 a essere sempre nudi. Niente da dire su bagni turchi e saune (a proposito, grazie Paolo! ottimi aufguss) sempre buoni come impostazioni.
Tanta gente maleducata del tipo:
-chiassoni
-ciabatte in sauna
-che bello essere tutti sudati per entrare dritti dritti nell'idro senza farsi la doccia :yikes:
-doccia integrale nel bagno turco con la pompa per pulire i sedili
-in costume anche nella finlandese
-percorso kneipp in ciabatte e ovviamente senza mai lavarsi prima

Purtroppo Paolo era da solo e gli ho fatto notare tutto ciò. Ovviamente ha fatto il possibile. Infatti alla reception tra i vari suggerimenti ho inserito anche la questione del personale (ci vogliono almeno 3 Paoli!!).
E a proposito di Paolo: visto che ci fa dei begli aufguss cerchiamo di facilitargli il compito di sorveglianza rispettando il regolamento interno. Se nell'idro non ci si va nudi..... usiamo sto cacchio di costume! Io naturalmente alla reception ho insistito ancora una volta su questo fatto... E' assurdo usare il costume proprio lì.

La mia impressione: il centro funziona. Come l'Ekhi. Tutti felicemente in costume!
Se la situazione non cambia me ne torno al Wave. (Acquarena in primis, ovvio).

Buon proseguimento di 2009 a tutti!!!
Marco


lunedì 12 gennaio 2009, 16:34
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4497
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
(filippo) ha scritto:
Domenica 25 gennaio 2009 al Gardacqua.
Arrivare in macchina e trovare il posto è semplice, ci sono indicazioni e quando si è in zona si nota subito la cupola di vetro. Arriviamo alle 13,30 circa. Parcheggiamo facilmente nel park gratuito.
Si entra in una grande reception dove le signorine alla cassa ci dicono il costo e ci spiegano che in sauna finlandese è obbligatorio restare nudi mentre nel resto dell'area è "facoltativo" e ci danno l'orologio magnetico.
Scendiamo le scale (c'è anche l'ascensore) per andare negli spogliatoi che non sono niente di speciale (classici spogliatoi da piscina), dove ci sono le cabine per spogliarsi e poi gli armadietti (non ci sono panche nella zona degli armadietti). Usciti dagli spogliatoi si accede alla zona delle piscine molto ampia e luminosa e piena di sdraio. Saliamo al piano superiore nella zona saune.

Primo impatto: bello. :sbav:
La struttura, le finiture, la luce che entra dall'esterno e poi di sera anche le luci artificiali, lo spazio (tanto): tutto bello.
Posiamo le borse in una bella sala relax, che è enorme (potrebbe contenere il doppio delle sedie sdraio) e facciamo un giretto. Notiamo subito la bellissima e grande vasca idro infossata nel pavimento con le luci che cambiamo in continuazione, vediamo anche la biosauna, e anche questa è bella e anche grande. Poi vediamo il Laconicum e lì entriamo. Dentro c'è una signora con il costume intero, noi siamo nudi e poi entra un signore, anch'esso nudo. La stanza è bella, tutte piastrelline tipo mosaico e al centro c'è un tavolone-panca ovale, ci si potrebbe sdraiare per un eventuale massaggio ma in realtà il calore e l'umidità sono quasi impercettibili (preferiamo qualcosa di più forte). Usciamo e dopo aver "trovato" la doccia andiamo verso sauna finlandese.
Qui, nel "recinto" naturista, incontriamo Perry e poi anche Spandy con Olga e Fambros, e altre persone. La sauna finlandese è lunga (si fa per dire) e stretta (non si fa per dire) e ha il braciere incassato su un lato corto. Quindi ancora più bravi tutti quelli che hanno fatto gli aufguss a partire da Paolo che è un addetto della struttura (molto gentile e cordiale) e anche Emanuele. Molto, molto, molto piacevoli gli aufguss fatti in coppia (bravissimi Perry e Spandy), sia per le essenze che per le sventolate. In tre dei quattro aufguss a cui abbiamo partecipato c'è sempre stato il pienone (27-30 persone), e gli aufguss non sono pubblicizzati. Fuori dalla sauna finlandese c'è un secchio a caduta con acqua fredda (che inevitabilmente bagna anche chi non se lo aspetta) e due docce. Lì vicino ci sono le tisane (ognuno si fa la sua) e si può anche uscire all'esterno, per il momento restando in piedi.
Noi abbiamo provato il bagno salino, bello. Solo che quando siamo entrati noi (unici nudi) c'è stato un continuo via vai ( molti che quando erano dentro si sono alzati per prendere il sale e lasciavano la porta aperta; molti che parlano tranquillamente a voce alta; pochi che lavano la seduta), che non ci ha permesso di goderlo in pieno. Siamo stati nella bio sauna (noi e altri tre uomini nudi), bella ma la temperatura ci è sembrata un po' soft.
E infine abbiamo provato a rilassarci nei lettini ad acqua, ma dopo tre minuti abbiamo rinunciato (troppa confusione). In effetti i tre lettini (che sarebbero pochini) sono al centro di una zona di passaggio e, seppur delimitata tra mura, non è chiusa con porte, per cui il rumore è forte. Anche perché ad una certa ora il centro si è riempito di “saunisti della domenica” che si comportano normalmente, come ci comportavamo noi :fischio: prima di entrare ne “tunnel” delle saune.
Alla fine, dopo una piacevolissima giornata e salutati gli amici, siamo rientrati a casa con un senso misto tra soddisfazione e leggera amarezza per quello che potrebbe essere e chissà se sarà. :friends:

(filippo) ha scritto:
Domenica 25 gennaio 2009 al Gardacqua. Impressioni personali.
Ribadiamo che il centro è bello.
Secondo noi si è utilizzato tanto spazio (troppo) dove ne servirebbe meno: vedi corridoi, sale relax (quasi vuote); mentre alcune zone fondamentali sono sacrificate. In particolare la sauna finlandese è proprio piccola rispetto alla grandezza del centro: sembra quasi (sia come forma che come posizione) che si siano ricordati alla fine che doveva starci anche la finlandese. Anche le docce sono poche e non molto visibili. Bello che si possa uscire all'esterno dove credo (spero) metteranno delle panche per poter sedersi.
Per quanto riguarda l'aspetto naturistico del centro, noi crediamo che questa situazione ibrida non sia positiva alla gestione della struttura: probabilmente non accontenta né i saunisti "puri" che andranno in centri "puri", né gli altri (gli "impuri"?!) che non verranno perchè imbarazzati dalla presenza di persone nude ed inoltre si corre il rischio che qualcuno venga solo per "vedere" le donnine nude.
Secondo noi, potrebbero essere utili dei volantini (semplici fotocopie) da dare all'ingresso, con le indicazioni sull'uso corretto delle saune e magari obbligare a fare le saune senza indumenti sintetici (no il costume - eventualmente un telo). Infine se gli aufguss fossero un po’ più reclamizzati, con cartelli anche nelle altre zone (non solo vicino alla finlandese) e/o con messaggi vocali, ci sarebbe sicuramente ancora più gente che partecipa e che quindi si spoglia, sempre se ci stanno dentro la sauna.

Inspiegabile il divieto di entrare nella idro senza costume?!

Qualche frutta o qualche biscottino in più non sarebbe male (visto anche il costo dell'ingresso - paragonato ad altri centri) e forse la soluzione delle tisane “fai da te potrà” creare qualche disagio (confusione).

Basta abbiamo scritto anche troppo, scusate la lunghezza. Ciao a tutti.


lunedì 26 gennaio 2009, 22:49
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6476
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Sul discorso "ibridicità" non sono molto d'accordo.
Mi spiego.
Sappiamo bene che la struttura non si trova in una zona particolarmente acculturata in fatto di saune.
Trattandosi poi di struttura comunale (anche se di fatto la gestione è in capo al gruppo Atzwanger), secondo me, sarebbe stato difficile imporre da subito la nudità nella zona benessere. Anche le strutture private più vicine (Wave e Juta) all'inizio lasciavano facoltà di uso del costume e solo successivamente, dopo alcuni "sforzi" sono riuscite ad imporre il divieto del costume.
Gardacqua, come sappiamo, ha aperto da pochissimo tempo e quindi è giusto concedere un po' di tempo (credo sia necessario almeno un anno), prima di poter "pretendere" che tutta l'area benessere sia obbligatoriamente "zona nuda".
Di certo dovranno "sforzarsi" per insegnare ed abituare la gente del posto al giusto utilizzo delle saune.
Le gettate di vapore, se eseguite con regolarità, saranno certamente di stimolo per abbandonare il costume definitivamente.
Ieri mi ha fatto molto piacere vedere le gettate così partecipate. Rispetto alla nostre precedenti visite (21 dicembre e 4 gennaio) le presenze durante gli aufguss sono di fatto raddoppiate. Segno che questi sono molto graditi, attirando sempre più gente, che per entrare è costretta a denudarsi. La speranza è che si abituino a non indossare più il costume quando dalla finlandese passano alle altre cabine.

A proposito di ieri.
Andy, Olga, Fambros ed io, siamo arrivati al Gardacqua già alle 10:30.
La zona saune era ancora chiusa e quindi sono stato costretto :supermad: a bagnare il costume. L'ho fatto immergendomi per una ventina di minuti nella vasca salina esterna.
Alle 11:05, abbandonato alla svelta il costume grondante, facevo il mio ingresso nel reparto saune. :egyptian:
Appena entrato incontravo Paolo, che subito mi chiedeva se avevo intenzione di sventolare.
Ovvia la mia risposta affermativa. :D
Nel corso del pomeriggio le gettate eseguite sono state 6, cioè 4 in più rispetto alle 2 normalmente previste.
Abbiamo cominciato alle 13:00 con una gettata eseguita dal sottoscritto col supporto di Spandy.
Alle 14:00 è stata la volta di Paolo.
Alle 15:00 una sventolata di coppia (io e Spandy)
Alle 16:00 un'altra sventolata di coppia (Diego ed io)
Alle 17:00 è stato il turno di Emanuele
Alle 18:00, al termine di un pomeriggio rivelatosi per il sottoscritto piuttosto faticoso :faint: , una gettata eseguita in alternanza da me, Spandy (si impratichisce sempre di più) e Diego (molto efficace ed energico).
E' stato sì faticoso, ma molto piacevole.
Una soddisfazione vedere diverse persone al loro battesimo dell'aufguss, che uscivano dalla sauna soddisfatte e che puntuali si ripresentavano anche alla successiva. :dance:
Se Paolo è stato un po' "indietro" con le essenze, io, invece, ho un po' abbondato, soprattutto con la menta piperita.
Con 25-30 presenze durante ogni gettata, la sauna era quasi al limite della capienza. Credevo che questo "limite" si fosse evidenziato più in là nel tempo; ed invece già adesso, a meno di tre mesi dall'apertura, la finlandese dimostra la sua limitatezza in fatto di dimensioni (difficile destreggiarsi nello stretto corridoio tra una selva di piedi) e quindi di capienza.
La temperatura della sauna poi è bassina: a fatica si superavano gli 80°. Mi auguro che possa essere regolata presto a qualche grado in più. Sui 90° sarebbe perfetta.
E' stato un piacere fare nuove conoscenze (qualcuno lo aspetto su XV) e ritrovare volti già conosciuti in precedenza, come "i (filippo)". :friends:
Nel complesso la frequentazione vede sempre una predominanza di costumati, ma vedere circa 30 persone contemporaneamente nella finlandese (quindi senza costume) è di buon auspicio. :pope:

A presto. :tearsbye:[/quote]


venerdì 13 marzo 2009, 14:27
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6476
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Spandy ha scritto:
Aggiornamento report Gardacqua; 25.01.2009


Un saluto ai saunisti in ascolto, in effetti la giornata di ieri è stato un bellissimo es. di come si possa passare una domenica allegramente :yahoo: con amici, facendo al meglio quello che gli astanti desiderano e ricevendone al contempo medesima soddisfazione.... :D

Difficile aggiungere altro a quanto è stato detto sapientemente da Filippo e Perry.... :ghgh:
Come già sottolineato, la bella giornata di relax e divertimento al Gardacqua con i mitici compagni di viaggio (Perry e Fambros) :friends: ed i nuovi i intervenuti Filippo e compagna (che saluto e ringrazio per gli apprezzamenti) si è svolta in un crescendo di positività.
Certo permangono sempre quelle note stonate costituite da una filosofia naturista non ancora pienamente assimilata, da qualche cliente chiassone e sopra le righe , e da scelte tecniche effettivamente discutibili. :angry:
In primis:
- la forma della sauna finlandese
- l’assurdità dell’obbligo del costume nella idro
- la mancata od insufficiente inclinazione del piano doccia prospicente al secchio
d’acqua gelata
- le temperature non sempre costanti delle saune


Di nuovo e positivo c’è anzitutto una aumentata frequentazione con riguardo agli aufguss, che ora (come descritto da Perry) sono ampiamente richiesti e fanno registrare il pienone nella piccola finlandese dell’area saune.
Peccato per la Biosauna che rimane un’oasi ibrida, non pienamente sfruttata sia in capacità che in potenzialità….ma tant’è su questo è già stato detto molto.
Un piccolo miglioramento è stato attuato nell’area docce finalmente dotata di appendini per salviette ed accappatoi, ma sulla potenza e qualità di getti si rimane ancora una volta stupiti in negativo; il flusso è decisamente scarso non so se per un problema di pressione od altro, ma i getti dei terminali e gli stessi rubinetti con termostati sono un capolavoro di NON PRATICITA’. :eeeeh:
Per il resto permangono molti punti di forza costituiti generalmente da un alto livello di finiture di tutta l’area e da zone relax veramente belle e confortevoli. 8)
Novità anche per l’accesso esterno all’area saune nella zona tisane, dove ora è possibile prendere qualche boccata d’aria o raffredarsi nella neve (come ci è stato riferito durante le recenti nevicate)
Sempre bravi e professionali Paolo ed Emauele che ringraziamo per il supporto ai nostri aufguss; particolarmente significativi ed intensi sono stati quelli finali eseguiti in insolita configurazione a tre (Perry,Spandy,Diego) nonostante lo spazio angusto. :ghgh:
Alla fine non si sa chi era più distrutto tra gli aufgusser, :lol: ma sicuramente ne è valsa la pena visto l'apprezzamento riscontrato e le buone sudate
A questo punto non resta che ripetere l’esperienza confidando in una sempre più massicia presenza di villeggianti e di migliorie nel senso da noi auspicate.

Andy & Olga :fiore:

:tearsbye:


venerdì 13 marzo 2009, 14:29
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6476
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Spandy ha scritto:
AGGIORNAMENTO REPORT GARDACQUA (08-02-2009)
Che dire oltre a quanto detto precedentemente…..!!!???
Sebbene la giornata non fosse iniziata nei migliori di modi per colpa di una frana che ci ha obbligato ad una “leggera” digressione (6 km) quando eravamo "in meta", ancora una volta siamo stati molto bene a casa della “Principessa” (aka Gardacqua)
Un plauso di ciò va dato al personale del centro sempre molto gentile e disponibile, e soprattutto volenteroso nel cercare di accontentare gli ospiti. :D
Rispetto alle precedenti volte, ho visto maggior piglio da parte dei bravi Paolo ed Emanuele nel far rispettare le regole della sauna ,e d’altraparte il festivo , come in “ogni maledetta domenica” che si rispetti, propone sempre nuove e divertenti esperienze in un modo o nell’altro.... :ghgh:
All’entrata dopo un calorosa accoglienza da parte di Emanuele, dispiaciuto per l’assenza del Perry (ma nello stesso tempo forse sollevato per un “controllore di meno” da tenere a bada) ci accingiamo a fare qualche bracciata nella piscina olimpionica giusto per scaldare i muscoli e prepararci al relax nella piscina esterna.
Verso le 12 facciamo finalmente il ns. ingresso nelle saune e ……sorpresa nonostante sia già aperta da 1 ora l’area è praticamente semivuota!!! :o
In compenso, mentre mi aggiravo nel centro per vedere dove era finita Olga, noto strani personaggi (donne) che si accingono ad entrare nella turca a (100% di umidità) con tanto di Cuffia da bagno ed ovviamente il costume intero, :rotfl: ed allo stesso tempo scorgo la mia dolce metà, già seduta nella fila più alta intenta a godersi il bagno di vapore…..senza indugio decido quindi di entrare per fargli compagnia, e ORRORE :yikes: alla mia entrata in “costume adamitico” codeste signore iniziano a manifestare inequivocabili segni d’irrequietezza!!! :popcorn:
A un certo punto la donna a me più vicina, avvicinandosi in modo perentorio all’amica e coprendosi gli occhi con il palmo della mano invita questa a fare altrettanto…
….Si ode un distinto “….così non ce la faccio più” seguito da una uscita precipitosa delle signore, ovviamente senza lavare la seduta e con palmo della mano sempre a copertura degli occhi rischiando di scivolare rovinosamente….. :shock: :ghgh:
Archiviato il caso imbarazzante forse più per me che per loro, :roll: giacché il sottoscritto si è guardato bene dallo stare incomposto o troppo vicino a codeste ospiti, andiamo a rilassarci nella bella Whirlpool, mentre il Paolo mi spiega che è riuscito finalmente a sistemare le luci colorate delle turche riportandole come di consueto ai soliti effetti .
Nel frattempo scorgiamo volti noti e meno noti delle “Domeniche Gardenesi”: :ghgh:

1) il signore incontentabile degli aufguss, che riconoscendomi chiede quando e se ne faremo alcuni extra……:fischio:
2) il cucadores locale che simpaticamente si munisce di ghiaccio da dispensare in sauna come augurio di prosperità e felicità…:ghgh:
3) il signore Veronese dalla faccia germanica assai esperto di aufguss e di saune (che salutiamo e ringrazio per gli apprezzamenti fattomi) 8)
4) la signora lettrice della sauna finlandese(..altro mistero buffo da decifrare)

5) i simpaticissimi ed esperti sauna Giorgio e Michela di (BS- Salò) che salutiamo calorosamente, :D avendoli conosciuti oggi e che spero ci verranno a trovare nel forum come ci hanno promesso :friends: .




CAPITOLO AUFGUSS :pope:
Oggi il sottoscritto ha cercato di fare il suo meglio partecipando a tutte le sessioni previste :popcorn:
(2 regular+2 extra) sia come Badermeister principale che come assistente di Paolo ed Emanuele.
Tutte le sessioni hanno registrato il completo e quella delle 17 qualcosa di più……
Le essenze impiegate e concordate sono state

• n.1 abete bianco, limone arancio, menta (Paolo & Spandy)
• n.2 pino mugo, arancio, menta (Spandy & Emanuele)
• n.3 pino mugo, mango, menta (Emanuele & Spandy)
• n.4 eucalipto, menta, mandarino (Spandy)

Sono state tutte molto piacevoli con partenze progressive, e finali forti; :yahoo: d’altraparte con una sauna così piccola le sferzate di aria bruciante iniziano già ad essere pesanti al secondo round tanto che al terzo abbiamo dovuto rallentare un pochino per permettere a tutti di rifiatare.
Molto buoni gli spiedini di frutta e le fette di ananas che come al solito sono andati via in un millisecondo (forse bisognerebbe farne di più)

Un saluto poi anche alla brava Ramona (addetta alle piscine) che la prox settimana prenderà Lei temporaneamente le redini del comando sauna, causa assenza Paolo e si cimenterà negli aufguss come tra l’altro ha già fatto.

Ciao
Andy & Olga

:tearsbye: :fiore:


venerdì 13 marzo 2009, 14:30
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Questo argomento è bloccato, non puoi modificare o inviare ulteriori messaggi.   [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010