Oggi è domenica 23 luglio 2017, 6:40



Rispondi all’argomento  [ 97 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
 Saune, bagni di vapore e ... benessere! 
Autore Messaggio
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Le regole della sauna


Un rapido ripasso ;)


Il silenzio

All'interno della sauna e del bagno turco manteniamo il silenzio.
Evitiamo di parlare per non affaticarci inutilmente e per rispetto verso gli altri ospiti.
Respiriamo lentamente e a fondo, per ottenere il massimo beneficio dal trattamento.
Ricordiamoci che qualche minuto di silenzio è un lusso.


Le ciabatte

Lasciamole fuori dalla cabina.
All'interno intralciano il passaggio e portano sporcizia.
Spesso sono le stesse ciabatte che vengono usate in palestra, in casa e per gettare le immondizie ...
Sotto le suole raccolgono tante schifezze da scriverci una tesi di laurea.
E' vero che la sauna uccide i germi, ma non è un buon motivo per portarle dentro.


L'asciugamano

Serve a raccogliere il sudore e pertanto va posto tra il nostro corpo e il legno della sauna.
Deve essere abbastanza grande da coprirci dalle spalle ai piedi.
Con il sudore emettiamo acqua (99%), elettroliti, acido lattico, aminoacidi, acido urico, sodio, potassio e tossine.
Per evidenti ragioni igieniche, non è bene che queste sostanze finiscano sulle panche in legno (che tra l'altro si rovina).
Se nel centro benessere che frequentate non è richiesto l'asciugamano, fate (e fatevi) delle domande ...
Ovviamente evitate di asciugarvi con lo stesso asciugamano e non appoggiatelo sopra ad altri.
Ricordate che potrebbe servirvi anche un secondo asciugamano, se prevedete una permanenza prolungata.


Il costume

Talvolta "per ragioni igieniche" e di "decoro" è richiesto l'uso del costume.
In una sauna ci sono almeno 80° e in un bagno turco c'è vapore a 50/60°: è ragionevole pensare che pochi germi riescano a sopravvivere in tali condizioni. Se ci sediamo sul nostro asciugamano l'igiene (se c'era) viene rispettata.
Il costume invece trattiene il sudore (con tutti i suoi componenti) e sottopone le parti intime ad una cottura a vapore.
Inoltre alcuni sostengono che i tessuti acrilici rilascino sostanze tossiche ...
La cosa spiacevole è che una rapida doccia non elimina le scorie rimaste all'interno del costume.
Così, mentre ci rilassiamo dopo la sauna, in quell'ambiente umido e tiepido le schifezze che abbiamo espulso fanno amicizia con altri residui già presenti ... e tra questi potrebbero esserci anche quelli lasciati dalle ciabatte, che incautamente avevamo messo insieme al costume.
Se invece facciamo la sauna nudi, oltre che essere molto pìù piacevole e rilassante, durante la doccia riusciamo agevolmente a lavarci ovunque.
Ci avvolgiamo in un accappatoio pulito ed asciutto e riposiamo tranquilli.
Per ciò che riguarda il "decoro", si tratta spesso di un problema di vigilanza e personale.
Sarebbe necessaria una persona sempre presente che accompagna i nuovi e controlla i presenti.
Per evitare complicazioni, è più semplice vietare la nudità ... e tenere le saune a temperature basse (fateci caso).

;)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


martedì 30 gennaio 2007, 22:25
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Accessori per aufguss


Immagine

Cappelli da sauna

I cappelli proteggono non solo dal freddo, ma anche dal caldo della sauna. In alcune zone si usano appositi copricapi in lana cotta, spesso fatti a mano, che isolano e proteggono il cuoio capelluto ed i capelli dalle alte temperature. Sono costruiti con materiali resistenti agli sbalzi termici e all'umidità. Chi ha provato conferma l'efficacia di tale accorgimento. I costi variano da 20 a 60 eur, per i modelli in feltro di pelo di coniglio.

http://www.saunacap.com/catalog/index.php (ringrazio Perry e Giuly00 per le info)



Immagine

Rami di betulla

In certi Paesi del nord Europa c'è l'abitudine di colpirsi leggermente sulla pelle con rametti di betulla, per accelerare la circolazione sanguigna e favorire la pulizia della pelle. Tali rametti vengono scelti con grande attenzione, preferendo quelli di Betula verrucosa o pendula, che hanno un fogliame più folto e morbido. I rami si colgono a giugno o luglio e vengono seccati per essere usati durante tutto l'anno. Prima dell'uso vanno messi in ammollo per farli riprendere e l'acqua si usa per la gettata di vapore. In Finlandia vengono chiamati vasta o vihta a seconda delle zone. Una curiosità: nei negozi specializzati si trovano persino surgelati!


;)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 10 febbraio 2007, 17:22
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
In sauna con stile


ImmagineImmagine


All'interno della sauna sarebbe opportuno usare asciugamani di buona qualità.
Ideali sono quelli in puro lino (o lino/cotone) di colore chiaro: hanno un'ottima resistenza e durata nel tempo, assorbono il sudore senza rilasciarlo, danno una sensazione di freschezza, si lavano ad alta temperatura, sono belli da vedere e toccare.
I finlandesi vi diranno che il loro lino è il migliore del mondo, sappiate che storicamente le classiche zone di produzione sono la Francia, il Belgio e l'Olanda. In vari paesini delle Alpi si possono ancora trovare tessiture artigianali che tramandano lavorazioni tradizionali: consiglio vivamente di farvi un regalo utile (a voi e all'economia locale) e di qualità.
Da evitare gli asciugamani molto colorati (che possono macchiare) o con inserti ricamati che con il calore si potrebbero deteriorare. Inoltre suggerisco di personalizzare i capi con un nastrino o con le iniziali per renderli subito riconoscibili.

Possono essere utili anche i kilt da uomo e da donna, che si acquistano già confezionati oppure si creano su misura.
Sono pratici soprattutto per chi non è ancora abituato alla nudità ...


Immagine

Se invece visitate un vero hammam, dovrete coprirvi con un pestemal (o peshtemal).
E' il caratteristico telo da bagno turco a grandi quadri colorati, che i maschietti si legheranno in vita facendolo passare in mezzo alla gambe e le femminucce useranno come un pareo. I suoi disegni evocano lontane tradizioni culturali e anticamente potevano essere anche in seta, mentre oggi sono fatti di robusto cotone. I lati corti solitamente presentano delle frange annodate e i colori possono essere molto vivaci. Nei paesi musulmani è bene non restare mai completamente nudi ... a differenza dei bagni turchi occidentali dove invece si entra senza nulla.

:)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 10 febbraio 2007, 18:46
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 14 aprile 2006, 9:55
Messaggi: 81
Località: Terra
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
E' vero che prima di fare la sauna sarebbe auspicabile esereguire un bagno turco?


sabato 24 febbraio 2007, 16:13
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Conosco molte persone che cominciano dal bagno turco e poi passano alla sauna.
Arrivando dall'esterno, l'impatto col calore è più graduale e secondo me predispone meglio al rilassamento.

Comunque ritengo sia una scelta molto individuale.
Se vuoi andare direttamente a far l'aufguss e ci sei abituato, fai pure ;)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 24 febbraio 2007, 17:11
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Aufgussvariante
http://www.insauna.com/varianten.htm


Come richiesto, ecco la libera traduzione di alcuni aufguss riportati nel sito indicato:

Alcoolaufguss

La temperatura è tra gli 80° e i 95° e in due passaggi vengono versati la Vodka o lo Slibowitz, diluiti nell'acqua. Il corretto dosaggio è fondamentale per poter dare una sensazione di benessere e non di malessere.
Durante il versamento vengono distribuiti frutta e ghiaccio.

Pane o avena

Dura circa 8 minuti a 90° di temperatura. In un litro d?acqua si versano 0,10 litri di birra, che poi saranno utilizzati per l?aufguss. Questa miscela diffonde un ottimo profumo di pane appena sfornato. Si può anche aggiungere l?avena, con le sue elevate proprietà nutrienti e disintossicanti. Accanto alla stufa si preparano piccole porzioni di pane, che sarà passato agli ospiti dopo l?aufguss.

Saunaskibrillen

Prima dell?inizio dell?aufguss, vengono distribuite delle apposite mascherine raffreddate in congelatore da indossare in sauna. Successivamente viene effettuato un aufguss con ghiaccio, con un piacevole effetto di contrasto.

Bandierina

Si tratta di una specialità austriaca, dove una salvietta è fissata su una barra e viene usata come una piccola bandiera.

Flirt aufguss

E? l?attrazione di un centro benessere: il venerdì sera dopo l?aufguss ciascun uomo deve invitare una delle signore al bar della sauna per un cokctail rinfrescante, e le donne non possono rifiutare ...

Damenaufguss

Dedicato agli ospiti femminili è particolarmente delicato. Viene fatto al massimo a 80° con profumi floreali o fruttati, movimenti tranquilli e musica rilassante. Preferibilmente si svolge nelle Rosensauna o nei Sanarium.

Aufguss musicale

Durante l?aufguss viene suonato uno strumento musicale, solitamente una chitarra.

Aufguss caraibico

Con essenze tropicali e succhi di frutta esotici.

Aufguss alle verdure

Al posto della frutta, viene distribuita la verdura (carote, sedano, cetrioli, lattuga)

Aufguss al latte di capra

Invece del miele, viene distribuito del burro di latte di capra. Aumenta le difese della pelle, ritarda il processo di invecchiamento ed ha altri effetti positivi.


... continua ...

:p

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 24 febbraio 2007, 17:23
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 19:50
Messaggi: 4496
Località: Brianza
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: https://www.facebook.com/luigi.p.silva
Rispondi citando
Nel Medioevo uomini e donne si incontravano senza pudori in acqua per i bagni termali. Poi le cose sono cambiate.
Oggi, terme e piscine all?aperto sono centro di svago e Mecca per i cultori del «wellness».
In epoca antica e medievale, sull'attuale territorio svizzero, come altrove in Europa, bagni significava soprattutto terme in località note per le caratteristiche delle loro acque, in particolare il poter disporre di sorgenti calde.
I luoghi termali noti già nell'antichità erano Baden, Yverdon e St. Moritz. Nel medioevo si aggiungono, tra l'altro, le fonti termali di Leukerbad, Pfäfers, Scuol, Alvaneu. La località elvetica più nota in ambito termale era sicuramente Baden, menzionata nell'antichità con il nome di «Aqaue helveticae».

Più di una terapia

Intorno al XV secolo, alle terme non si andava soltanto per curare acciacchi e affezioni varie. I bagni erano luoghi d'incontro, di convivialità, di piaceri edonistici e persino lussuriosi: la nudità e la promiscuità dei bagni erano, infatti, inseparabili dalla sessualità.
Si sa anche che il confine tra stabilimenti balneari e postriboli era labile. Celebre la descrizione dei piaceri balneari osservati (e in parte sperimentati) a Baden nel 1416, fatta dall'umanista fiorentino Poggio Bracciolini (vedi articolo in altri sviluppi).
Nei secoli seguenti, il moralismo puritano e l'eccessiva pudicizia, incoraggiata da Riforma e Controriforma religiosa, hanno alquanto smorzato le passioni balneari.

La riscoperta dell?Ottocento

I bagni termali torneranno in auge nel XIX secolo, legati al rapido sviluppo del turismo di qualità e alle virtù curative attribuite alle acque: intorno al 1860, nel solo canton Berna vi erano ben 73 stabilimenti termali. Dalla fine del XVIII secolo, si diffonde anche la pratica del bagno estivo «selvaggio» nei fiumi e nei laghi.
Intorno al 1820 a Ginevra, le autorità moltiplicano i provvedimenti di polizia per prevenire gli annegamenti «in vista della stagione balneare», nonché per reprimere lo scandalo della nudità esibite sulle rive del Lemano.
Dai resoconti dei viaggiatori si deduce che anche a Lugano, intorno al 1830, vi erano spiagge frequentate da bagnanti durante la bella stagione: la più nota doveva situarsi nella zona di Castagnola.
Nel corso dell'Ottocento, dapprima nella città, appaiono gli stabilimenti balneari non termali, creati soprattutto per motivi igienici, ma anche per incoraggiare la pratica del nuoto a scopo utilitario.
Si trattava in generale di luoghi chiusi o recintati, in riva a laghi o fiumi, sottratti alla vista del pubblico. Il primo bagno pubblico all'aperto è stato quello del Marzili a Berna (1828).
All'inizio del XX secolo si diffonde la pratica dei bagni all'aperto su spiagge libere, a scopo di svago e di contatto con la natura. Molti stabilimenti balneari pubblici (in generale municipali) vengono ammodernati negli anni 1920 e 1930.

Dal problema morale ai party di tendenza

La questione della "promiscuità" dei bagnanti suscita ancora polemiche e campagne allarmistiche in nome della morale pubblica.
In generale gli stabilimenti prevedevano o una separazione spaziale tra i sessi o la frequentazione alternata; tali norme si allentano e scompaiono del tutto dalla metà del XX secolo.
Nel secondo dopoguerra, prospera l'attività balneare estiva a scopo ricreativo, su spiagge libere o attrezzate e nelle piscine pubbliche. Il fenomeno ha accompagnato la diffusione delle vacanze pagate, l'estensione del tempo libero, l'avvento degli sport e del turismo di massa e l'offensiva consumistica dell'industria legata alla moda balneare (costumi, accessori, cosmetici).
La tendenza più recente, diffusasi soprattutto in città come Zurigo e Ginevra, consiste nell'animazione serale e notturna di piscine e bagni pubblici, trasformati in bar, ristoranti o locali da ballo.
I bagni termali, dopo aver conosciuto una grave crisi all'inizio del XX secolo, che li aveva ridotti a luoghi frequentati per necessità soltanto da gente acciaccata e malconcia, hanno avuto una spettacolare rinascita negli ultimi decenni, sull'ondata del wellness, della lotta contro lo stress della civiltà postindustriale e della riscoperta di forme di svago a connotazione edonistica.

swissinfo, Marco Marcacci
5 agosto 2003


lunedì 19 marzo 2007, 9:12
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Molto bene, Perry :)

Se qualcuno vuole aggiungere altri resoconti, lo faccia pure.

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


lunedì 19 marzo 2007, 10:01
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 8 marzo 2007, 13:39
Messaggi: 170
Località: italia
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
Messaggio 
Micho ha scritto:
In sauna con stile
All'interno della sauna sarebbe opportuno usare asciugamani di buona qualità.
Ideali sono quelli in puro lino (o lino/cotone) di colore chiaro: (...) i finlandesi vi diranno che il loro lino è il migliore del mondo, sappiate che storicamente le classiche zone di produzione sono la Francia, il Belgio e l'Olanda. In vari paesini delle Alpi si possono ancora trovare tessiture artigianali che tramandano lavorazioni tradizionali: consiglio vivamente di farvi un regalo utile (a voi e all'economia locale) e di qualità.

Possono essere utili anche i kilt da uomo e da donna
:)

pensavo a un set completo da sauna. qualcosa tipo: sobriamente in lino chiaro x la sera, mentre un cotone più semplice, magari un azzurro polvere x il pomeriggio. :rotfl:
a parte le risate che mi sono fatta al momento (ero stravolta dalla giornata di lavoro e leggere di kilt da sauna, di lino delle zone giuste, mi ha scaricato la tensione accumulata. scusami se ho riso del tuo bellissimo report. pensa però che mi hai alleggerito della giornata pallosa) è molto carino e utile ;)

_________________
da qualche tempo a questa parte mi trovo a pensare sempre più spesso alle sogliole.


venerdì 30 marzo 2007, 22:57
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Un amico l'ha letto e il suo commento è stato: "Si ma ... e poi che ciabatte metto?" :lol:

Uff ... mi toccherà scriverne uno anche sulle ciabatte. :)









Comunque sono anni e anni di studio ed esperienza e c'è poco da ridere, ecco.

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


venerdì 30 marzo 2007, 23:13
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 16:47
Messaggi: 602
Località: dove appendo il cappello
Rispondi citando
Messaggio 
Micho ha scritto:
Aufgussvariante
http://www.insauna.com/varianten.htm


Flirt aufguss

E? l?attrazione di un centro benessere: il venerdì sera dopo l?aufguss ciascun uomo deve invitare una delle signore al bar della sauna per un cokctail rinfrescante, e le donne non possono rifiutare ...

:p


dove succede 'sta cosa?


sabato 31 marzo 2007, 8:09
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Succede qui :)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 31 marzo 2007, 9:45
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 4 giugno 2007, 16:00
Messaggi: 4
Rispondi citando
Messaggio 
Che bella discussione, bravi.

Ho visto il link dove si possono acquistare i cappelli da sauna e volevo chiedervi se ci sono altri negozi on-line o anche reali.

Grazie.


lunedì 4 giugno 2007, 17:04
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: lunedì 31 luglio 2006, 20:53
Messaggi: 589
Località: Lecco - Milano
Rispondi citando
Messaggio 
Ho fatto la conoscenza di un centro SPA per la prima volta meno di tre settimane fa ma non voglio più smettere...!!!
Complimenti sopratutto a Micho per i suoi post: mi sono fatto una cultura enorme sul mondo delle saune e dintorni.
Considerando poi il fatto che a Serpiano ho avuto la possibilità di conoscere grandi maestri ed esperti (Perry, Pino, ecc...) di questo mondo rilassante mi ritengo molto molto fortunato!!!
Grazie ancora


martedì 5 giugno 2007, 23:43
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2007, 17:12
Messaggi: 6240
Località: Padova
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Cita:
Frequenza: la sauna fatta con regolarità e cadenza preferibilmente settimanale (meglio se lo stesso giorno) è in armonia con altri processi regolari del nostro organismo e protrae i suoi effetti nell'arco di molti giorni.


Da quanto detto la cadenza ideale e' settimanale, giusto? farla piu' spesso (tipo chesso' 2-3 volte la settimana) ha delle controindicazioni?
Ho letto in rete che non e' consigliabile fare la sauna piu' volte la settimana.. cosa ne pensate a proposito? Quanto spesso la fate?

_________________
THERE ARE ONLY TWO KINDS OF MUSIC..
Rock and Roll

Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore... [Friedrich Nietzsche]


domenica 11 novembre 2007, 22:16
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 97 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010