Oggi è venerdì 26 maggio 2017, 1:58



Rispondi all’argomento  [ 129 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo
 I massaggi 
Autore Messaggio
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Frequentando un centro benessere, potrebbe venirci voglia di fare un massaggio ... ecco alcune informazioni.


ImmagineImmagineImmagine



Il massaggio, o massoterapia, è una pratica terapeutica che consiste in un insieme di azioni manuali esercitate sulla pelle, i muscoli e le articolazioni, con l?intento principale di mobilizzare i tessuti superficiali e profondi. Ha origini estremamente antiche (principalmente cinesi e indiane) e comprende finalità e tecniche differenti. ->

Tra le principali classificazioni moderne, elenchiamo il massaggio terapeutico e riabilitativo; il massaggio sportivo; il massaggio estetico e il massaggio rilassante.

Il massaggiatore è specializzato nel fare massaggi a scopo estetico o rilassante. L'attivita è svolta come collaboratore o dipendente di centri estetici e termali, ma può essere anche autonoma. E' necessaria la frequenza di un corso di formazione teorico-pratica specifica. I massaggi a scopo terapeutico, riabilitativo e sportivo sono invece riservati al massofisioterapista e, soprattutto, al fisioterapista e non vengono trattati in questo ambito. ->

Le tecniche per l?esecuzione del massaggio possono essere molto differenti. Ecco le principali:

Massaggio europeo (svedese)
Il massaggio europeo fu sviluppato da Per Hendrik Ling nel XVIII sec., l?inventore del cosiddetto ''massaggio svedese'': si tratta di una tecnica molto vigorosa di massaggio, che secondo Ling poteva agire positivamente sulla circolazione ematica e linfatica. Col tempo, questa tecnica è stata modificata dagli stessi terapisti che la applicano, che ne hanno enfatizzato gli aspetti psicologici e spirituali: i benefici di questa terapia vengono ora descritti come sensazioni di ''calma'' o ''completezza'' più che scioglimento di giunture irrigidite o miglioramento nella circolazione sanguigna. Inoltre anche la tecnica di massaggio stessa è stata col tempo modificata, in quanto quella odierna risulta più delicata, rilassante, fluente ed intuitiva di quella teorizzata da Ling. ->

Massaggio californiano
In America il massaggio californiano è conosciuto con il nome di ?Swedish Massage? (massaggio svedese) o ?classico?, ulteriormente elaborato dall?Esalen Institute nella California degli anni ?60.
Impiega gesti circolari, ritmici,fluidi, che stimolano la respirazione e le funzioni vitali, conferendo benessere e calma gioiosa. Si avvale di un ampia gamma di manipolazioni : sfioramento, trazione, vibrazione, impastamento, frizione scivolata, cullamento ecc. Ha un'azione tonica sulla pelle e sui muscoli. Stimola la circolazione sanguigna e linfatica. Riattiva la vitalita' della respirazione e degli organi interni. Agisce sul sistema nervoso inducendo uno stato di calma da una parte e stimola nuove energie dall'altra. E' un efficace antistress. Favorisce la digestione e l'eliminazione delle tossine. ->

Massaggio Tuina
Tutt'oggi praticato negli ospedali cinesi, il tuina (tui=spingere e na = afferrare) è considerato componente essenziale della Medicina Tradizionale Cinese come l'erboristeria e l'agopuntura. È un metodo completo che include tecniche di massaggio sui muscoli, tecniche di trazione e mobilitazione sulle vertebre e sulle giunture e digitopressione sui punti energetici dell'agopuntura cinese. Il vasto repertorio tecnico lo rende uno dei sistemi più completi e funzionali esistenti e dimostrando nei secoli una potente efficacia terapeutica è stato soggetto a riproduzioni parziali del suo enorme bagaglio come lo shiatsu e il massaggio coreano. ->

Massaggio Shiatsu
Lo shiatsu (da shi -dito e asu -pressione) trae origine dalla medicina cinese e non è solamente una tecnica di massaggio, ma una vera e propria filosofia di vita. Si basa sulla teoria dei meridiani (dove scorre la forza vitale ki e l?energia yin e yang) e stimola i punti dell?agopuntura
La shiatsuterapia è una forma di manipolazione che si esercita, senza oli o unguenti, con la punta delle dita, con le nocche, con i palmi delle mani, i gomiti o le ginocchia, a seconda della posizione e dell'intensità di stimolazione ricercata. Il paziente è steso a terra su un tatami (un tappeto imbottito) o anche su una panca bassa, e il terapista (lo shiatsuka) in piedi o inginocchiato. Non è indispensabile spogliarsi, si può praticare anche vestiti. ->

Massaggio coreano
Antica tecnica le cui radici si perdono nella notte dei tempi, non assomiglia al massaggio tradizionale, né allo shiatsu né a quello Ayurveda. Per questo massaggio non si usano oli, creme od altro, ma la tecnica si affida a movimenti di trazione, torsione e d allungamenti, con manovre di simili alla nostra fisioterapia ed al Tuina.

Massaggio ayurvedico
Il massaggio ayurvedico (ce ne sarebbero più di 20 tipi diversi) nasce in India, viene eseguito con oli caldi (sesamo, cocco, olivo, senape, ecc) e oli essenziali diversi, che migliorano anche l?aspetto della pelle e a ognuno dei quali corrisponderebbe il superamento di un particolare disturbo. Tra le principali tipologie di massaggio ayurvedico, citiamo il Pitta (riequilibrio generale del paziente e in particolar della zona addominale), il Kapha (sistema circolatorio e linfatico), il Vata (sistema nervoso, stress psicofisico e dolori muscoloscheletrici). Infine il Dhara, che consiste nel far scivolare lentamente e con continuità olio di sesamo nel centro della fronte, stimolando un senso di piacere e relax. Utile contro le emicranie cefalee insonnia stati dolorosi e infiammatori. ->

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


giovedì 15 novembre 2007, 23:14
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Oltre ai massaggi sopra citati, possiamo trovare:

ImmagineImmagineImmagineImmagine

Massaggio aromaterapico
Il miglior utilizzo degli oli essenziali è il massaggio. Dalle antichi tradizioni si sviluppano in epoca moderna alcune grandi scuole, tra cui quella inglese della Shirley Prince. Lavora molto con sfioramenti profondi, digitopressioni (punti shiatsu), spazzolamenti e movimenti di drenaggio. Gli effetti notori del massaggio vengono potenziati dalla formulazione di miscele personalizzate a base di oli grassi e di oli essenziali, a secondo delle problematiche che si devono affrontare.

Massaggio reflessogeno o zonale
Con il massaggio reflessogeno si mira a ottenere soprattutto un effetto a distanza: stimolando un determinato punto chiave, infatti, si sopprime lo stimolo doloroso originario. Le tecniche reflessogene - diverse tra loro ma di antica origine, perfezionate soprattutto da W. H. Fitzgerald e E. Ingham - vengono utilizzate per trattare numerose patologie e rilassare il paziente. ->

Linfodrenaggio
Ideato in Francia negli anni ?30 dal dottor Vodder, il linfodrenaggio manuale è sostanzialmente una tecnica antiedematosa, che accelera la velocità del flusso linfatico e in parte di quello venoso. E' una pratica manuale che permette alla linfa di ripristinare o accelerare la circolazione, facilitando il drenaggio di liquidi e tossine ristagnanti nei tessuti.

Massaggio Thai
Il massaggio Thai è un massaggio medico praticato dai monaci buddisti della Tailandia. E? stato tramandato da maestro e allievo per oltre 2500 anni. Combina i punti di digitopressione della Medicina Cinese con uno stretching assistito ispirato allo Yoga di derivazione indiana, che apre il corpo energeticamente e fisicamente.

Massaggio Wai Thai
Combinazione del massaggio tradizionale tailandese e quello con oli e sferette per il massaggio. Rilassa il corpo aumenta il senso di benessere e migliora l?umore.

Massaggio Hawaiano
Questo tipo di massaggio è seguito contemporaneamente da due massaggiatori ed è un trattamento efficace e piacevole di manipolazione dei muscoli e del tessuto connettivo. Permette di migliorare la circolazione, i movimenti delle articolazioni, il metabolismo grazie al calore sprigionato dal massaggio.

Massaggio con pietre vulcaniche
Il massaggio con la pietra lavica calda, ha origine fra gli indiani dell?Arizona e si esegue cosi: durante il massaggio, il corpo viene dapprima trattato con oli eterici e dopo vengono fatte scorrere le pietre laviche calde e fredde sui centri energetici. Estremamente rilassante per la muscolatura, è quindi particolarmente consigliato agli sportivi. ->

Massaggio Watsu
Nato in California è una forma di shiatsu che unisce pratiche giapponesi e occidentali. Si svolge in acqua tiepida (34-37 gradi), poco profonda, con il corpo che galleggia dolcemente, abbandonato fra le braccia del terapeuta che svolge movimenti lenti sui meridiani che conducono l?energia vitale. L?integrazione con la natura e con l?ambiente è anche data dalla collocazione della piscina,che deve necessariamente essere ?a cielo aperto?. Genera stato di abbandono e relax assoluto.

Massaggio Reiki
Un massaggio ma anche un'imposizione delle mani per liberare il corpo e la mente dai blocchi psicofisici. E' un'antica disciplina riscoperta in Giappone e si basa essenzialmente su massaggi e su pratiche di imposizione delle mani che riattivano e riequilibrano i centri vitali energetici. Viene insegnata e praticata da Maestri Reiki. ->

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


giovedì 15 novembre 2007, 23:22
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Dite la vostra! :)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 24 novembre 2007, 15:07
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: sabato 25 agosto 2007, 12:34
Messaggi: 115
Località: lazio
Rispondi citando
io aggiungerei anche..
Massaggio SEAMALAY, ciao HASSEL


mercoledì 5 dicembre 2007, 12:33
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
hasselgaard ha scritto:
io aggiungerei anche..
Massaggio SEAMALAY, ciao HASSEL


Descrizione e indicazioni please 8)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


mercoledì 5 dicembre 2007, 20:19
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 4 dicembre 2007, 12:07
Messaggi: 33
Rispondi citando
Messaggio 
Ce la metto io se non vi offendete...

Massaggio sea malay
Massaggio proveniente dalla tradizione malese, è frutto dell'unione del massaggio ayurveda con quello di origine cinese, più manualità proprie della Malesia. E' chiamato anche "massaggio delle regine". Il massaggio si svolge perlopiù sulla parte posteriore del corpo. Esistono due versioni diverse, quella orientale e quella occidentale: la prima, tradizionale, prevede il massaggio della schiena (zona anale compresa) e testa, quello occidentale evita i punti "delicati" e ripete sulla parte anteriore del corpo gli stessi movimenti svolti sulla schiena.

Può bastare?


mercoledì 5 dicembre 2007, 23:18
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: sabato 25 agosto 2007, 12:34
Messaggi: 115
Località: lazio
Rispondi citando
Messaggio 
solo qualche precisazione,il massaggio sea malay viene dall'isola di Sumatra quindi Indonesia,non Malesia.
La storia della stimolazione anale che tanto sconvolge noi europei fa parte più che altro dell'iconografia classica,ma non viene proposto mai ne qui ne in oriente.c'è anche un libro in vendita che si chiama "il massaggio sea malay",è per addetti ai lavori ma ha aiutato anche me a capire intimamente lo spirito e gli obiettivi del massaggio. Hassel


giovedì 6 dicembre 2007, 23:56
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: sabato 25 agosto 2007, 12:34
Messaggi: 115
Località: lazio
Rispondi citando
Il massaggio Sea Malay:Il Sea Malay presenta manualità assai differenti da quelle normalmente utilizzate dalla massoterapia occidentale: tecniche geometriche, dal forte carattere ipnotico, manovre vibratorie, fasi di rocking delicato, lunghe tecniche di avambraccio. Lavora principalmente in posizione prona, concludendosi con un delicato trattamento sul viso e la testa. Si tratta di una metodica massoterapica di origine indonesiana, sviluppatasi nel I secolo a.C., quando secondo la leggenda veniva chiamato il Massaggio delle Regine e comprende elementi desunti dalla Medicina Indiana e da quella Tradizionale Cinese. Oltre che negli stati ansiosi e depressivi si è dimostrato molto utile in corso di fibromialgia,è prevalentemente rivolto ad un pubblico femminile.


venerdì 7 dicembre 2007, 0:00
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 4 dicembre 2007, 12:07
Messaggi: 33
Rispondi citando
Messaggio 
Ciao,
hai ragione per quanto riguarda la Malesia...ho sbagliato io a scrivere, si tratta in effetti dell'isola di Sumatra, come dici tu, quindi Indonesia, pardon...
Per quanto riguarda i massaggi in zone delicate da che risulta a me in oriente viene ancora effettuato (e non in centri per modi di dire, ma in posti seri...), è proprio un'altra concezione della fisicità, chiaramente è una scelta del cliente...
Per quanto riguarda la concezione della fisicità diversa, non vuole essere un giudizio (non voglio offendere nessuno), ma un semplice dato di fatto.
Comunque è veramente raro trovare un massaggiatore che lo sappia praticare veramente e nel mondo tradizionale.

Sinceramente, giudizio personale, se lo si vuole provare nella versione occidentale è molto meglio ripiegare su un normale massaggio ayurveda, per il quale è più facile trovare gente competente...se per l'ayurveda sono rari i bravi massaggiatori, per il sea malay si contano sulle dita di una mano...


venerdì 7 dicembre 2007, 0:30
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 5 maggio 2009, 15:11
Messaggi: 59
Rispondi citando
Forse vale la pena di evidenziare come tutti i massaggi si avvalgano di poche manualità di base ìdentiche (sfioramento, impastamento, percussione, frizione, pressione), in genere eseguiti con le sole mani e altre volte con l'ausilo di accessori.
Queste manovre basilari usate fra loro in base alla 1) forza; 2) velocità); intensità; 3) frequenza; 4) ritmo, consentono di inventare infinite combinazioni in grado di soddisfare tutte (o quasi) le esigenze terapeutiche, estetiche e rilassanti.
L'aggiunta di prodotti, strumenti, musiche e ambientazioni suggestive è propedeutico a ciò.
Il resto è marketing, a volte sapientemente utilizzato da migliaia di anni, altre volte con moderna impronta comemrciale occidentale, ma pur sempre maketing è.
Chiunque, con piccole variazioni delle sequenze, può inventarsi "nuovi" massaggi e chiamarli con nomi esotici o spaccirli per nuove esclusive tecniche di cui è "maestro".
Del resto è risaputo: le persone amano cambiare, quindi è giusto dare quel che cercano; fosse anche il solito massaggio ma con un nome, una candela e un olio profumato nuovi.


Saluti a tutti

A.


martedì 19 maggio 2009, 8:52
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2007, 22:42
Messaggi: 819
Località: reggio emilia
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Mi permetto di aggiungere il massaggio Tantra, credo non bisogna aver timori di parlare di questo tipo di massaggio ,purtroppo ultimamente se ne fa un uso sbagliato o deviato, ma in realtà lo reputo ,se fatto da mani esperte e fidate, il re dei massaggi, specialmente per la coppia.
riporto un articolo di giornale
Il Massaggio tantrico o Massaggio Tantra, rappresenta un'esperienza sensoriale di 'natura tantrica': di fatto, tutto può essere 'tantra'. Le esperienze, diventano 'tantriche' quando si presta attenzione e si ascolta il Sé profondo e questo avviene anche odorando un fiore, osservando un tramonto, cucinando, mangiando facendo l'amore… insomma, immergendosi totalmente in un'esperienza. Il Massaggio tantrico è dunque, di fatto, un'esperienza tantrica. È praticato con manualità molto intense e, soprattutto, con un atteggiamento interiore particolare, specifica caratteristica di esseri particolarmente evoluti
Diventa così una grande opportunità di meditazione ed espansione del Sé; un ascolto continuo.

_________________
socio A.N.E.R
http://www.facebook.com/alessandro.ferr ... ef=profile


martedì 19 maggio 2009, 20:21
Profilo WWW
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 5 maggio 2009, 15:11
Messaggi: 59
Rispondi citando
alessandro40 ha scritto:
Mi permetto di aggiungere il massaggio Tantra, credo non bisogna aver timori di parlare di questo tipo di massaggio ,purtroppo ultimamente se ne fa un uso sbagliato o deviato, ma in realtà lo reputo ,se fatto da mani esperte e fidate, il re dei massaggi, specialmente per la coppia.
.


si vabbè ma come si riconosce il "vero massaggio tantrico" ?
Lo chiedo sinceramente, dato che se ne sente parlare tanto ma non ho ancora capito (coi miei limiti occidentali) come si distingua quello serio da quello poco serio, quello "vero" da quello "falso". Tutti dicono di conoscere e praticare quello "vero", quindi se ne arguisce che ne esista una versione tarocca: quale è ?
Ho una amica che frequenta un centro buddista e, guarda caso, anche lì c'è un "maestro tantrico" che esegue tale massagio ma... caso strano li esegue solo a donne o comunque quelli che fa alle donne sono differenti da quelli che fa agli uomini.
Strano, no? sarò un materialista ma spesso mi semberano tutte scuse per vedere meglio la propria immagine a chi ha bisogno di un guru per forza e raccattare qualche trombata in più con la scusa del maestro o del massaggio; suvvia diciamolo chiaramente e onestamente, fare sesso è bello! che male c'è ad essere sinceri? Ma almeno non nascondiamoci dietro al dito dell'orientalismo!
Ribadisco anche l'ambiguità di un "centro di massaggi tantrici" che si può raggiungere tramite link trovati su questo forum: basta leggere le prestazioni e si ha l'impressione che si tratti più di un centro d'appuntamenti che di un luogo serio di massaggi.
Ma forse sono io che non conosco il "tantrico".... per questo chiedo spiegazioni, possibilmente chiare ed esaustive.
Ringrazio anticipatamente e educatamente saluto.

A.


martedì 19 maggio 2009, 21:23
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 29 gennaio 2007, 22:42
Messaggi: 819
Località: reggio emilia
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
hai perfettamente ragione, infatti su questo ed altri topic, ho ben sottolineato di cercare centri o persone serie , ma è anche vero che lo stesso ragionamento vale per tutti gli altri tipi di massaggio, non è solo dietro al tantra che si nasconde l' ambiguità
credo che però micho abbia aperto questa sezione cercando , in modo lodevole, di raggruppare i vari tipi di massaggio, se vogliamo parlare di tantra sentiamoci in privato o apriamo un topic apposito

_________________
socio A.N.E.R
http://www.facebook.com/alessandro.ferr ... ef=profile


martedì 19 maggio 2009, 22:15
Profilo WWW
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 5 maggio 2009, 15:11
Messaggi: 59
Rispondi citando
Il massaggio rappresenta spesso un momento di piacere, se eseguito da personale professionalmente qualificato e preparato; se eseguito da personale non qualificato può esporre a seri rischi per la salute.
Vale la pena di sottolineare che la manipolazione manuale attiene alle professioni sanitarie, proprio per il potenziale rischio cui espone la persona che riceve i trattamenti, se non eseguiti correttamente.
L'Art. 1 della Legge 1 febbraio 2006, n. 43 recita:" 1. Sono professioni sanitarie infermieristiche, ostetrica, riabilitative, tecnico-sanitarie e della prevenzione, quelle previste ai sensi della legge 10 agosto 2000, n. 251, e del decreto del Ministro della sanità 29 marzo 2001, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 118 del 23 maggio 2001, i cui operatori svolgono, in forza di un titolo abilitante rilasciato dallo Stato, attività di prevenzione, assistenza, cura o riabilitazione".
Mentre l'Art 2 precisa che " (Requisiti). 1. L'esercizio delle professioni sanitarie di cui all'articolo 1, comma 1, è subordinato al conseguimento del titolo universitario rilasciato a seguito di esame finale con valore abilitante all'esercizio della professione".

Secondo una indagine della Associazione Fisioterapisti Liberi Professionisti e della AIFI (Ass. It. Fisioterapisti) nel nostro Paese vi sono circa 40mila fisioterapisti/terapisti della riabilitazione a fronte di circa 100mila "personaggi" che senza essere avere alcuna preparazione né possedere titoli e prerogative per esercitarla, disinvoltamente praticano le loro sciagurate 'manipolazioni' su sprovveduti quanto inconsapevoli cittadini. Si evidenza come "...una percentuale semper crescente di italiani giornalmente si affidano a interventi di manipolazione, incappando in sedicenti massaggiatori, subiscono danni gravi, talvolta addirittura irreversibili….".

MASSAGGIATORI SHIATSU
Quella del massaggio Shiatsu è da considerarsi pratica sanitaria a tutti gli effetti come da recente (e ancora poco conosciuta) nota del Ministero della Salute. Il Ministero, rispondendo ad un quesito dell’Autorità Giudiziaria/Ordine pubblico, relativa all’esercizio dello Shiatsu in Italia, ha chiarito che “esistono due tipi di massaggi (estetico oppure curativo). Lo shiatsu rientra tra le attività curative, pertanto tale pratica spetta al medico, al fisioterapista e al massofisioterapista” (7 luglio 2002 DIRP/III/MDAL/02/8974, Proc. Pen. 8075/01 R.g..) Ovvio che per massofisioterapista è necessario intendere l’operatore in possesso di titolo valido.

A Trento nel 1997 è stata fondata l'Associazione Nazionale Vittime dell'Abusivismo in Riabilitazione (A.N.V.A.R.), con lo scopo di tutelare ed informare pazienti ed operatori del settore. Fondatrice una giovane signora trentina, vittima di gravi lesioni fisiche permanenti, causate da un "riabilitatore" a cui si era con fiducia (e poca informazione) affidata.

* titoli dei topic in minuscolo, grazie - W *


martedì 26 maggio 2009, 9:37
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 5 maggio 2009, 15:11
Messaggi: 59
Rispondi citando
PRECAUZIONI E CONTROINDICAZIONI AL MASSAGGIO

In linea di massima tutti possono ricevere massaggi, salvo particolari condizioni fisiche individuali del momento o cronicizzate.
Prima di sottoporsi a massaggi è buona norma chiedere sempre il parere medico, soprattutto al proprio medico di fiducia che conosce le condizioni generali dei suoi pazienti e potrà dare indicazioni su cosa fare e cosa evitare.
E' meglio evitare il massaggio ne casi di: febbre, malattie infettive, infiammazioni, eruzioni cutanee e dermatiti, flebiti, trombosi, stenosi, problemi circolatori e cardiaci, ferite recenti, fratture recenti di ossa, interventi chirurgici recenti, micosi (funghi della pelle).
Il massaggioè da considerare con prudenza e comunque affidandosi solo a personale di certa preparazione professionale e sanitaria nei casi di: asma, diabete.
Il massaggio è sempre vietato nei casi di neoplasie.

HOT STONE MASSAGE
Il massaggio con le pietre calde è da evitare nei casi di fragilità capillare, ferite e lesioni cutanee, disturbi alla circolazione sanguigne e linfatica.

LINFODRENAGGIO
E' bene sospenderlo durante i ciclo mestruale; controindicazioni al linfodrenaggio vi sono nei casi di infezioni, insufficienza cardiaca, flebite o trombosi, problemi renali o al fegato, asma o bronchiti acute, disturbi addominali, ipertiroidismo, ipotensione, neoplasie (salvo in casi specifici, dopo l'intervento, su richiesta dell'oncologo - es. dopo l'asportazione di linfonodi ascellari a seguito di tumore della mammella).


martedì 26 maggio 2009, 10:10
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 129 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2, 3, 4, 5 ... 9  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010