Oggi è sabato 16 dicembre 2017, 13:10



Rispondi all’argomento  [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
 Interrogazione parlamentare On.Lacquaniti su depenal.art.726 
Autore Messaggio
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 29 settembre 2011, 11:22
Messaggi: 424
Località: Milano
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Andrea vi ha scritto:
se non ci fosse chi rompe i c... perchè in uno stato laico [...] far assolvere berlusconi in pochi giorni la legge era fatta


con me sfondi una porta aperta con queste tue considerazioni (che ho tagliato solo per non appesantire il forum), sono concorde con te al 100%! il mio discorso parte proprio dalla considerazione che con QUESTA Italia, con QUESTI votanti e QUESTI politici, una legge sul naturismo è tra le ultime cose a cui verrà dato peso.

E sinceramente, da naturista, ritengo di poter soprassedere ai miei diritti di andare in spiaggia o altrove senza costume per dare priorità all'istruzione dei nostri figli, alla sicurezza del posto di lavoro, agli sprechi, le ruberie, l'ambiente, i diritti civili, ecc. ecc.

ma è una MIA considerazione, non voglio convincere nessuno! :friends:

_________________
[url]www.golosa-mente.com[/url]


giovedì 22 dicembre 2016, 12:22
Profilo WWW
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Questo discorso delle priorità lo sento ripetere da decenni, anche perché i nostri governi hanno vita più breve dei moscerini...

Non credo comunque che sia una questione di priorità in senso temporale!
Non penso proprio che in tutti questi anni non sia mai stata fatta una legge sul naturismo solo perché i politici non avevano tempo!

Insieme alle leggi più importanti ne vengono spesso approvate molte altre "minori" di cui non si ha sostanzialmente notizia!

Solo che è una legge che temo interessi a pochi: non so voi, ma nella cerchia dei miei conoscenti ad esempio, ho spesso sentito parlare di unioni civili e di legalizzazione della cannabis, ma di legalizzazione del naturismo non gliene frega niente a nessuno!

I più non sanno nemmeno se sia vietato o no: non ci pensano proprio, molti sanno solo molto vagamente cosa sia (strani posti dove ci sono le Tedesche nude?)!

Quindi figuriamoci se ci pensa un governo che oggi c'è e domani non si sa... senza contare che quale legge ci vorrebbe non lo sappiamo nemmeno noi...

_________________
nemo


giovedì 22 dicembre 2016, 21:45
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Carlo ha pienamente ragione.

Recensione apparsa da poco su Tripadvisor sulla incredibile spiaggia di Cofete, a Fuerteventura...luogo dove secondo me uno a cui non viene voglia di spogliarsi dovrebbe farsi qualche domanda: "Spiaggia immensa, pulita e con la possibilità di ammirare panorami fantastici. Unica pecca i nudisti che nel 2016 non dovrebbero più esistere...." (cit. alessiathomas)

Unioni civili sì, matrimoni gay sì, locali cannabis legalizzata sì, tutto libero e consentito...all'Italiota va bene tutto...ma..."i nudisti nel 2016 non dovrebbero più esistere..."

Certa gente, secondo la mia modesta opinione, avrebbe bisogno di un buon terapeuta.

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


venerdì 23 dicembre 2016, 0:36
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2008, 19:35
Messaggi: 304
Località: Como
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Duckjibe ha scritto:
Carlo ha pienamente ragione.

Recensione apparsa da poco su Tripadvisor sulla incredibile spiaggia di Cofete, a Fuerteventura...luogo dove secondo me uno a cui non viene voglia di spogliarsi dovrebbe farsi qualche domanda: "Spiaggia immensa, pulita e con la possibilità di ammirare panorami fantastici. Unica pecca i nudisti che nel 2016 non dovrebbero più esistere...." (cit. alessiathomas)

Unioni civili sì, matrimoni gay sì, locali cannabis legalizzata sì, tutto libero e consentito...all'Italiota va bene tutto...ma..."i nudisti nel 2016 non dovrebbero più esistere..."

Certa gente, secondo la mia modesta opinione, avrebbe bisogno di un buon terapeuta.


Cosa centrano le unioni civili?
Approvo e per questo non mi sento italiota...spero solo sia un paragone sbagliato.


venerdì 23 dicembre 2016, 2:15
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2321
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
nudomark ha scritto:
Cosa centrano le unioni civili?
Approvo e per questo non mi sento italiota...spero solo sia un paragone sbagliato.


Credo che Luca si riferisse all'apertura mentale che c'è su molti argomenti tranne che sul nudismo.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


venerdì 23 dicembre 2016, 9:45
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Esatto r100gs hai interpretato bene.
Si accetta tutto ma il nudista no..
Che cosa farà di male uno che sta bene senza vestiti?

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


venerdì 23 dicembre 2016, 13:07
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Si, però secondo me è inutile continuare a lamentarsi: l'uomo è un "animale sociale" e le convenzioni sociali sono forti e difficili da cambiare!

Vi faccio un esempio: se io domani uscissi di casa indossando una minigonna, farei qualcosa di male?
Sicuramente no e d'altra parte, se la indossano le donne, non si vede perché non potrebbe indossarle un uomo, senza contare che i pantaloni sono un'invenzione relativamente "recente"!

Eppure..vi immaginate le reazioni? E mi sarebbe difficile spiegare che non sono pazzo e che non voglio esibirmi e tanto meno a fini sessuali: volente o nolente avrei addosso gli occhi di tutti, quindi mi esibirei eccome e verrebbero sicuramente messe in dubbio non solo la mia mascolinità ma anche la mia "moralità"!

Ora voi mi direte che è una cosa diversa perché non c'è alcun motivo di indossare una gonna specie se non si vuol cambiar sesso, mentre ci sono ottimi motivi per fare il bagno nudi!

Ma questo lo pensiamo noi che abbiamo sperimentato l'esperienza del nudismo!

Per chi non ha mai fatto questa esperienza e non 'si è mai spogliato in pubblico in vita sua, è la stessa cosa: non capiscono perché ci spogliamo, così come non capirebbero la minigonna! Ci considerano come minimo degli esibizionisti!

E di questo dobbiamo farcene una ragione!

Possiamo chiedere spazi o leggi più benevole, ma non sperare che ci capiscano! (almeno finché non si spogliano anche loro...)

_________________
nemo


sabato 24 dicembre 2016, 0:11
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2008, 19:35
Messaggi: 304
Località: Como
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Duckjibe ha scritto:
Esatto r100gs hai interpretato bene.
Si accetta tutto ma il nudista no..
Che cosa farà di male uno che sta bene senza vestiti?


Sono felice di aver equivocato, mi sembrava infatti strano ipotizzare una vena di razzismo nel tuo commento leggendo abitualmente i tuoi post sul forum!
Ma leggendo si poteva fraintendere...
Auguro un sereno Natale a te e a tutti i frequentatori di XV!


sabato 24 dicembre 2016, 2:37
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
@nudomark
Stavo scrivendo dall'aeroporto, in piena notte e prima dell'imbarco...e con le balle girate per aver appena letto un commento del genere.
In effetti volevo mettere una lista ancora più lunga di cose che prima erano "assolutamente no" e ora sono "ovviamente sì" ed in effetti, essere fraintesi , quando si parla di certe cose, è facile.
Ma il senso intendeva descrivere cose che per anni sono sempre state considerate "il male" ed oggi invece, guai a farci persino una barzelletta.
Il nudismo ed il naturismo invece sono sempre lì...al palo...

@carlo
Proviamo ora a guardare la cosa in maniera più distaccata...
Che valore aggiunto portano i nudisti a chi governa?
Nessuno.

Provo a rispondere ricordando un articolo che lessi a proposito della sconfitta della Clinton e della vittoria di Trump.
Il giornalista diceva più o meno che con Obama erano state fatte lotte in nome di alcuni diritti civili e per quello Obama aveva vinto.
Ma ora che certi diritti erano dati come acquisiti e si spingeva sull'importanza della finanza, ecco che ora nessuno dava manforte all'americano medio che non rivendicava quei diritti civili e dalla finanza era stata "trombato" (e in effetti, come da noi, la classe media è in grossa crisi)...poi è arrivato Trump con il suo "torniamo a far grande l'America" che per la classe media americana suona come "ritiriamoci su".

Allora ho provato a pensare, in modo asettico e leggermente differente...anche estremizzando un po'...
Che onda cavalcano i promotori delle unioni civili? Coloro che hanno in testa, anche inconsciamente "matrimonio=potere della chiesa".
Che onda cavalcano i promotori dei matrimoni gay? Coloro che invocano l'uguaglianza e la parità di genere.
Che onda cavalcano quelli che vogliono liberalizzare la cannabis? Coloro che vogliono togliere il monopolio ai governi ed il potere alla criminalità, oltre che farsi una bella canna (e non credo siano poi pochissimi...).
Che onda cavalcano quelli che spingono per l'immigrazione? Coloro che odiano il razzismo.

Che onda cavalcano i sostenitori del naturismo? ...................
Risposta: nessuna.

Se vi guardate attorno, nessuno nella propria testa vede "non poter stare nudi" come un diritto violato.
Quindi nessuno combatte per un naturista.

Una strada possibile per sdoganare il naturismo io credo di conoscerla...ma da qui a farla...

Immaginiamo che qualcuno investa un po' di soldi in una struttura naturista, poi due, poi tre...
Immaginiamo che abbia abbastanza amici nei media, nei social...
Immaginiamo che abbia abbastanza soldi per fare una campagna dove "casualmente" si parla dei benefici del naturismo (molta enfasi), dei soldi ricavati dalle strutture naturiste, dalle possibilità di investimento e di guadagno...(ma non troppa enfasi)...
Immaginiamo che sia così bravo da infilarci qualche buono spunto a cui si possano legare altre categorie che puntano ai termini "libertà", "uguaglianza", "rispetto"...e spinga molto questa parte...con slogan tipo "il vero naturista è oltre il gender, il vero naturista non giudica chi fa questo o quello, il vero naturista non condanna l'uso della cannabis, il vero naturista ama il concetto di famiglia allargata, il vero naturista non giudica il colore della pelle..." eccetera eccetera...

Nella filosofia naturista ci mettiamo un po' di ecologia, risparmio energetico, poco uso di detersivi e solo biologici, contatto con la natura, ritrovare se stessi, il benessere, ecc..
Magari un po' di pubblicità di prodotti di varia natura dove si capisca che i testimonial sono nudi.
Soprattutto le strutture naturiste spingano all'inverosimile il concetto di "naturista=natura=ecologia=uguaglianza=benessere=libertà=tolleranza".

...e immaginiamo che questa persona sia abbastanza brava da spingere questa onda fino a farla arrivare molto in alto...
...allora vedrete che in meno di 10 anni anche l'Italia diventerà un posto di naturisti.

Purtroppo non esiste nessuno interessato al naturismo che abbia questa forza e l'opinione pubblica non è sensibile al tema.
Tra l'altro da noi stanno arrivando capitali di culture che invece sono contrarie al nudo, quindi la cosa diventa sempre più difficile.

Si potrebbero fare altre considerazioni in merito alla risposta sociale, ma poi il rischio di essere fraintesi diventerebbe eccessivo, quindi mi fermo qui.

Che ne pensate?

PS...auguroni di Buone Feste a tutti.

Luca

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


sabato 24 dicembre 2016, 12:08
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2321
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Duckjibe ha scritto:
Una strada possibile per sdoganare il naturismo io credo di conoscerla...ma da qui a farla...

Luca


Secondo me ce n'è una più semplice: basterebbe che uno degli idoli delle masse, di quelli con un seguito importante nei mass-media, iniziasse una battaglia a favore del naturismo.

Saviano, per dirne uno.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


sabato 24 dicembre 2016, 17:07
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
@Duckjibe:
"se mia nonna avesse le ruote...", ma a parte questo, non credo funzionerebbe:
si può consumare cannabis (e quant'altro..), si possono avere famiglie allargate, si può essere ecologisti ecc., senza bisogno di spogliarsi quindi.....

Ad esempio, che il naturismo sia vicino alla natura lo sanno anche i sassi, lo dice il nome stesso (al punto che, equivocando, veniamo spesso definiti "naturalisti") e da anni le associazioni naturiste cercano di avvicinarsi a quelle ecologiste (anche con iniziative pratiche come la pulizia delle spiagge) ma non mi risulta che una qualche associazione ecologista abbia mai mosso un dito o almeno detto una parola a nostro favore anzi, spesso ci danno addosso anche loro...

@r100:
intanto bisognerebbe trovare un "idolo delle masse" che fosse anche un naturista convinto, me poi non si impegnerebbe mai in una battaglia a favore di una cosa che tutti riterrebbero, nella migliore delle ipotesi, futile e che quindi non verrebbe mai capita!

_________________
nemo


sabato 24 dicembre 2016, 23:16
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Innanzitutto Tanti Auguri...

@r100gs @carlo
Non basterebbe.
Per anni abbiamo avuto artisti maledetti, divorziati, gay, di colore, ecologisti, vegetariani...eppure per anni si raccontavano barzellette, l'opinione pubblica era contro, le persone normali divorziate, gay, di colore venivano vessate e prese per i fondelli in ogni dove.
Vi ricordate Faletti a Drive In? "Credete forse che io...e non vi veda? Luridi culattacchioni..."
O le tonnellate di barzellette sulle persone con handicap che si raccontavano quando avevamo 10 anni?
O su quelli di colore?

Poi un giorno le cose sono iniziate a cambiare...giustamente la coscienza comune ha iniziato a vedere le cose diversamente...
...ma è indubbio che la spinta non è venuta dalla persona comune.
Hanno iniziato a prendere piede movimenti, la stampa ha iniziato a spingere in una certa direzione, eccetera eccetera.
E c'erano interessi generali in ballo.
Certo...è stata cavalcata l'onda che piaceva alla gente...ma la cosa non è di certo partita dal basso.

C'è poco da dire, cari ragazzi.
Sono i soldi che muovono il mondo.
Il naturismo non muove soldi...non abbastanza.

Vi racconto un esempio che c'entra poco ma fa capire come vanno le cose...
Io sono un esperto di termografia che fino a circa il 2000 veniva usata per la diagnosi del cancro al seno.
Poi è arrivata la mammografia, più sicura e precisa....evidentemente qualche casa produttrice aveva da guadagnarci.
La termografia praticamente è sparita, in quel campo.
Ora che c'è un enorme interesse nelle case costruttrici di termocamere a vendere termocamere, nel mondo migliaia di medici dicono che finalmente ora c'è la termografia che va meglio ed è meno invasiva della mammografia.
Peccato che gli strumenti termografici che c'erano nel 1996 avevano, in quel campo, le stesse capacità di quelli di oggi...solo che costavano 12 volte di più.
E infatti quando l'azienda mi mandò a capire che cosa fosse la termografia uno degli esempi era la diagnosi del cancro al seno.
Curiosamente gli strumenti che ho in mano oggi non sono troppo diversi da quelli di allora...non è come la fotografia che è passata da 0.3 a 50 Megapixel.

Cosa è cambiato da allora?
Che negli ultimi 3 anni si sono vendute più termocamere che nei precedenti 35...
I prezzi sono precipitati e quindi ora milioni di persone possono permettersi di acquistare uno strumento (ingegneri, elettricisti, idraulici, medici, architetti, geometri, ecc...)
Un business pazzesco.
E ora anche un medico qualunque può permettersi uno strumento adatto...di certo non una macchina per mammografia ma una termocamera...quindi vendere il "suo" servizio.

Se un giorno qualcuno troverà il modo di muovere soldi con il naturismo allora questo verrà sdoganato.
Altrimenti ci dovremo rassegnare ad essere visti come quelli strani un po' esibizionisti e maniaci.

Una strada che potrebbe aiutare è quella del wellness e delle saune, ma purtroppo anche lì non mi sembra che i vincenti, al momento, siano i fautori del nudo (anche se spero di sbagliarmi di grosso).
E perché?
Perché anche lì spingere le saune con il nudo genera un piccolo bacino di adepti e quattro soldi...spingerle tutte genera molto più business.
E se sei un consulente famoso e guadagni da 10 Spa non è come farlo con 100...
...infatti molti di quelli che per anni hanno professato la sauna senza costume come la unica e sola, oggi sventolano in acrilico in mezzo a centinaia di persone vestite in Lycra.

Luca

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


domenica 25 dicembre 2016, 9:43
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2321
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Non c'è dubbio Luca, che l'aspetto finanziario sia fondamentale. Ma, secondo me, viene dopo. Per sensibilizzare il problema delle minoranze gay è stato necessario che gay famosi lo dichiarassero pubblicamente, dopodiché sono stati creati movimenti, manifestazioni, ecc.. Lo stesso potrebbe succedere col naturismo, se qualche naturista famoso lo dichiarasse apertamente e cominciasse a rivendicare i diritti dei naturisti. Ma solo investendo soldi credo che si faccia poca strada. Qualche "apripista" ci vuole sempre. Il M5S, ad esempio, se non ci fosse stato Grillo a fare da apripista, dove sarebbe andato?

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


domenica 25 dicembre 2016, 11:26
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 746
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ni

I gay famosi si sono dichiarati e così milioni di gay oppressi sono saltati fuori.
Grillo ha dato voce a tutti coloro che sono stufi dei partiti soliti.

Ma se uno si dichiarasse naturista cosa succederebbe?

Insomma...ne hanno mandati un po' all'Isola dei Famosi e a parte un po' di curiosità morbosa da parte degli Italiani cosa è successo?
E Orlando Bloom nudo in Sardegna ha cambiato qualcosa?
E i VIP nudi a Formentera?

Nulla...
Perché il naturismo non è un fenomeno da cavalcare né un fenomeno che porta soldi.

Se però iniziasse a portare soldi.......

E qui torno al mio discorso iniziale...
Se uno famoso, opportunamente spinto con opportuni investimenti, ci mettesse la faccia...forse...

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


domenica 25 dicembre 2016, 12:15
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Quanti "se", ragazzi!
Però i vostri esempi non mi convincono troppo e vi spiego perché:
i personaggi più o meno noti non hanno fatto altro che farsi "testimonial" e trascinatori di movimenti esistenti già in forte fermento:
Grillo ( e con lui i 5 stelle) ha cavalcato un'onda di forte malcontento già esistente da molti anni e lo steso vale per il movimento gay, che era in forte fermento ben prima che personaggi noti facessero "coming out"!
A quanto pare, purtroppo non c'è un così forte desiderio di spogliarsi tra la popolazione, anzi!
E il discorso "vil denaro" segue il medesimo sentiero: se ci fosse una forte domanda, ci sarebbe sicuramente l'offerta, statene pur sicuri!
In realtà la domanda ci sarebbe, specie per l'estero, ma segue già altri canali stranieri e probabilmente non si sa come intercettarla, tra difficoltà legali e "ambientali" (difficile richiamare naturisti in un Paese così poco accogliente, sia coma leggi che come mentalità....)

_________________
nemo


domenica 25 dicembre 2016, 22:49
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 51 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010