Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 13:15



Rispondi all’argomento  [ 145 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10  Prossimo
 Depenalizzazione art. 726 CP: atti contrari pubblica decenza 
Autore Messaggio
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Cerco di spiegarmi meglio, Cama:

i naturisti in Italia sono una piccolissima minoranza e
le associazioni ci sono apposta per portare avanti le istanze dei naturisti (spiagge libere, o recinti più o meno chiusi, o quant'altro si possa cercare di ottenere)!

Se uno vuol far qualcosa per la "causa", deve per forza iscriversi (o formare un'associazione nuova, che usa molto ma...bisogna essere almeno in due! :ghgh: ) e possibilmente cercare di dare il suo contributo: in questo modo è almeno informato delle iniziative che sono già state prese e può proporne di nuove!

Le associazioni possono fare di più? Solo iscrivendoti a un'associazione potrai saperlo!

Perché i sindaci non concedono spazi?

Io ti ho detto la mia, ma se ti iscrivi ad un'associazione (che probabilmente di tentativi inutili ne ha già fatti a decine..), lo capirai senz'altro meglio!

Altrimenti mi sembra inutile che tu faccia domande retoriche! la mentalità Italiana la conosciamo bene!
Fai come me che lascio perdere e me ne vado in Francia o Spagna!

O vuoi fare da solo a Piscinas quello che altri cercavano invano di fare da anni, senza che tu lo sapessi?

Quanto alla spiaggia del Villata, che anche in Francia è stata a lungo in forse dopo la chiusura parziale del campeggio, è una parte di spiaggia a nudismo obbligatorio, adiacente alla spiaggia del camping California con obbligo di costume: non ti sarà certo sfuggita la lotta quotidiana dei naturisti per impedire che venga occupata dai costumati!

Ti racconterò un aneddoto, colto casualmente al volo da una collega che raccontava agli altri il suo soggiorno (con un nutrito gruppo di Italiani) in campeggio al tessile California:

"E' successa una cosa incredibile: c'era un pezzo di spiaggia con dei nudisti! Ma roba da matti!: mica solo gente giovane! Anche anziani o con la panza! Certi panzoni! Ma come fanno a non vedersi? Noi comunque ci siam fatti certe risate! Tutti i giorni ci facevamo una passeggiata!: sarebbe stato vietato ma ce ne siamo fregati: in fin dei conti se a loro piace esibirsi, perché noi non li possiamo guardare? Quante risate! c'è gente proprio matta!"

_________________
nemo


sabato 19 marzo 2016, 14:51
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 535
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Oggi ho letto questo articolo su “Italy Journal “ datato 23 aprile 2916 alla pagina ; http://www.italyjournal.it/2016/04/23/n ... 5072616554 .
Ad esso ho aggiunto un mio commento e desidero dire a chi mi legge che per facilitare una risposta dal Ministro Orlando sulla questione dell'illecito amministrativo di “Atti contrari alla pubblica decenza” occorrerebbe dimostrare che i naturisti esistono anche semplicemente trovandosi in una decina con alcuni cartelli a Roma davanti a Palazzo Chigi, davanti a Montecitorio e nelle vie centrali della capitale.
O è meglio aspettare la manna dal cielo?


domenica 24 aprile 2016, 21:43
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 29 marzo 2016, 14:25
Messaggi: 12
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Dal Ministro Orlando c'è poco da sperare.
E' quello che poco dopo essere stato nominato, in quel di Chiavari ha pubblicamente dichiarato che con lui il Tribunale (sempre di Chiavari) era salvo.
Meno di 48 ore dopo ha firmato il decreto che lo sopprimeva.


martedì 26 aprile 2016, 11:46
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Scusa Fabio, ma non vedo il nesso! ;)

Tu rimproveri al Ministro una promessa non mantenuta, ma in questo caso il Ministro promesse in nostro favore non ne ha ancora fatte, e non è assolutamente detto che intenda farne!

Se mai ne dovesse fare, eventualmente ci penseremo!

Ma nell'attesa, prima di "sfiduciare" un Ministro, ci conviene accertarci che non sia lui a "sfiduciare" noi! :lol:

Mi sembra mooolto più saggio!.... :ghgh:

_________________
nemo


martedì 26 aprile 2016, 16:18
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 535
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Dal blog dell'on. Luigi Lacquaniti:

Conferenza stampa al VI Raduno Ass.Na.I.
20 maggio 2016 alle 08:59
Oggi sono ospite del VI Raduno Naturista Ass.Na.I. presso il Villaggio Touring Club Italiano, di Marina di Camerota. In conferenza stampa presenterò l’interrogazione che ho rivolto al Ministro Orlando, in merito alle conseguenze paradossali che le depenalizzazioni recentemente approvate dal Parlamento, rischiano di produrre a quanti praticano il naturismo in Italia, come spiega questo articolo dell’Espresso: http://espresso.repubblica.it/attualita ... refresh_ce .
Al di là di tutto oggi sarà anche una piacevole sosta nella mia agenda e la conferma di un’amicizia col mondo naturista iniziata col deposito della mia proposta di legge che vorrebbe il loro riconoscimento in Italia, uno dei pochi Paesi occidentali che ancora non l’ha fatto, e il riconoscimento dell’apporto che il naturismo potrebbe dare al turismo italiano. Si calcola infatti in almeno 1 miliardo di euro il giro d’affari che l’Italia perde ogni anno, a vantaggio degli altri Paesi del Mediterraneo, che già riconoscono il naturismo. Proposta che purtroppo attende ancora di essere calendarizzata. Amicizia proseguita poi con l’approvazione all’unanimità da parte della Camera della mia mozione per il rilancio del turismo, mozione che conteneva appunto un capitolo dedicato al naturismo.
Domani mi attendono altri appuntamenti e impegni in provincia di Brescia.


venerdì 20 maggio 2016, 12:19
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4871
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
viewtopic.php?p=338111#p338111


martedì 7 giugno 2016, 10:41
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 535
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
A me risulta che la Municipale possa solo segnalare un illecito amministrativo che ritiene sia stato compiuto dal russo semplicemente nudo per farsi fotografarte dalla sua compagna ma, che a stabilire la cifra dell'eventuale ammenda (se condivide la segnalazione di atto contrario alla pubblica decenza) sia il Prefetto al quale si può chiedere un incontro.
Se il Prefetto invia la notifica al russo con la cifra decisa per la sanzione questo ha 30 giorni di tempo per fare ricorso al Giudice di Pace.
Se sbaglio sarei felice di sentire qualche esperto in materia che a mio parere dovrebbe essere interpellato per dovere di servizio ai naturisti (nel caso capitasse a loro) dalla FENAIT o dalle associazioni aderenti.


martedì 7 giugno 2016, 22:33
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2008, 19:35
Messaggi: 304
Località: Como
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
fidenzio ha scritto:
A me risulta che la Municipale possa solo segnalare un illecito amministrativo che ritiene sia stato compiuto dal russo semplicemente nudo per farsi fotografarte dalla sua compagna ma, che a stabilire la cifra dell'eventuale ammenda (se condivide la segnalazione di atto contrario alla pubblica decenza) sia il Prefetto al quale si può chiedere un incontro.
Se il Prefetto invia la notifica al russo con la cifra decisa per la sanzione questo ha 30 giorni di tempo per fare ricorso al Giudice di Pace.
Se sbaglio sarei felice di sentire qualche esperto in materia che a mio parere dovrebbe essere interpellato per dovere di servizio ai naturisti (nel caso capitasse a loro) dalla FENAIT o dalle associazioni aderenti.


Riporto il parere del nostro legale sulla depenalizzazione postato tempo fa sul forum di A.N.ITA. e il link indicato nella risposta.
Nello specifico del Russo temo che abbia scelto posto davvero non adatto (non conosco il posto e dall'articolo non si capisce, anche se il fatto che si indichino "i passanti" sembrerebbe zona di passaggio) e che le modalità (fotografie in varie pose) non possano farlo rientrare nei casi di naturismo...
Purtroppo ancora si attende risposta alla interrogazione posta dall'On. Lacquaniti


Su richiesta del Presidente di fornire un parere legale, osservo quanto segue, sperando di essere chiaro e non eccessivamente tecnico.

Concordo con quanto scritto dagli altri utenti; quella che poteva sembrare una bella notizia, ossia la depenalizzazione degli atti contrari alla pubblica decenza (e, per chi è interessato, anche degli atti osceni) con trasformazione in illecito amministrativo, è in realtà un incredibile boomerang con maggiori pregiudizi in capo al malcapitato, che qui riassumo:

- Prima: contravvenzione penale
Gli atti contrari alla pubblica decenza erano un reato contravvenzionale, punito con ammenda. Ciò significa che, ricevuta la notizia di reato, il PM, spesso lungimirante se il fatto avveniva in una zona pacificamente dedita a naturismo, pur non regolamentato, richiedeva al Giudice l'archiviazione. Ciò avveniva, nella maggiorparte dei casi senza che la persona ne fosse messa al corrente; non era nemmeno necessario munirsi di un difensore, in questa fase.
Nei casi in cui vi fosse invece stata la citazione a giudizio dinanzi al Giudice di pace, era sì necessario un difensore ma la persona, se voleva evitare di farsi tutto il processo, con testimoni e quant'altro, poteva presentare istanza di oblazione, ossia pagando una somma chiudeva il processo penale senza alcun tipo di pregiudizio.
L'onere della prova, inoltre, gravava sul PM, ossia non spettava all'imputato dimostrare la sua innocenza, ma al PM il dolo o la colpa nell'azione (ossia, la consapevolezza, o l'ignoranza colpevole che, ad esempio, in quella zona c'era espresso divieto di stare nudi).
I casi di condanna, insomma, con macchia sulla fedina penale, erano davvero rari; anche in considerazione del fatto che spesso si arrivava a prescrizione prima del definitivo accertamento della responsabilità, visto l'ingolfamento dei nostri Giudici di pace.

Ora: illecito amministrativo.
Come qualcuno ha ben osservato, oltre ad aver considerevolmente alzato la pena pecuniaria, l'ente che irroga la sanzione sarà ragionevolmente il Comune, con tutto l'interesse, per fare cassa, e a non archiviare la posizione.
Il destinatario si troverà costretto ad impugnare il provvedimento (nelle modalità di cui al link http://www.professionisti.it/encicloped ... nistrativo ) al Giudice di Pace e dotandosi di un avvocato (molto consigliabile), chiedendo nelle more la sospensione del pagamento (non automatico che sia concessa).
In questo caso l'onere della prova grava sul malcapitato, in quanto v'è una presunzione di colpa a suo carico; sarà lui a dover dimostrare, pena il rigetto del ricorso, la propria buona fede o ignoranza incolpevole.
Il termine di prescrizione è di 5 anni ma, badate bene, non per la conclusione del giudizio, ma per la notifica del provvedimento da parte dell'ente e pare davvero difficile pensare che un Comune aspetti tutto questo tempo.

Insomma, il nostro legislatore, approfittando del fatto che eravamo già nudi, ha ben pensato di farci un regalino alle nostre spalle :)))


martedì 7 giugno 2016, 23:09
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 535
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ho letto sopra che sarebbe il comune che irroga la sanzione: ma è proprio così od è il prefetto come dicevo io?

Per quanto riguarda la prova per il naturista ritengo che lo stato di nudità non sia un "atto contrario alla pubblica decenza" così come hanno sentenziato molti giudici a vari livelli od archiviando subito la dernuncia inoltrata.
Di conseguenza, ritengo che se prima non era reato ,oggi non può essere un illecito amministrativo.


mercoledì 8 giugno 2016, 11:01
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4871
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ok fidenzio, vorrei anch'io che fosse tutto così a prova di bomba... ma evidentemente c'è chi non la pensa così e intanto ti commina la sanzione... siamo purtroppo ancora nel limbo.


mercoledì 8 giugno 2016, 14:27
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 29 marzo 2016, 14:25
Messaggi: 12
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
nudomark ha scritto:
fidenzio ha scritto:
A me risulta che la Municipale possa solo segnalare un illecito amministrativo che ritiene sia stato compiuto dal russo semplicemente nudo per farsi fotografarte dalla sua compagna ma, che a stabilire la cifra dell'eventuale ammenda (se condivide la segnalazione di atto contrario alla pubblica decenza) sia il Prefetto ...

Insomma, il nostro legislatore, approfittando del fatto che eravamo già nudi, ha ben pensato di farci un regalino alle nostre spalle :)))


Per quanto riguarda le sanzioni amministrative:
- in prima istanza, se il trasgressore vuole CONCILIARE (ossia pagare e chiudere lì) deve versare una somma pari alla più favorevole tra il doppio del minimo ed il terzo del massimo (es. se la sanzione è tra 100 e 1000 euro paga 200, se è tra 100 e 300 paga 100);
- il ricorso si può fare in due modi: in via amministrativa (sul verbale deve essere indicato qual è l'autorità a cui presentarla, che è il Comune solo nel caso in cui si tratti di infrazione ad ordinanze comunali) o in via giudiziaria; non sono esclusive quindi si possono anche fare tutte e due, l'avvocato non è obbligatorio ma in pratica è quasi come se lo fosse;
- in caso di ricorso, l'autorità che lo esamina, se conferma la sanzione, ne stabilisce l'importo fra il minimo ed il massimo.

IN QUANTO AL "REGALINO ALLE NOSTRE SPALLE"... (che non riguarda solo i nudisti) che la sinistra faccia sempre cassa sulla pelle dei più deboli non è certo una novità, dunque niente di nuovo sotto il sole.


sabato 11 giugno 2016, 7:22
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Scusa Fabio,
se ho capito bene quindi, essendo l'ammenda per l'indecenza tra 5000 e 10.000 euro, il Russo avrebbe dovuto pagare un terzo si 10.000, quindi 3.300 e qualcosa?

_________________
nemo


sabato 11 giugno 2016, 7:55
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Perché se le cose stanno così e il Russo ha pagato 10.000 euro, allora quella è l'ammenda minima prevista per gli "atti osceni"...!
Cosa impedisce che vengano contestati gli atti osceni, anziché quelli contrari alla pubblica decenza? (non sono neanche troppo sicuro che alcuni appartenenti alle forze dell'ordine, magari i vigili urbani.., abbiano chiara la differenza tra i due articoli!)

_________________
nemo


sabato 11 giugno 2016, 9:25
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 17:24
Messaggi: 1297
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
:fuck: :fuck:
fabio55 ha scritto:

IN QUANTO AL "REGALINO ALLE NOSTRE SPALLE"... (che non riguarda solo i nudisti) che la sinistra faccia sempre cassa sulla pelle dei più deboli non è certo una novità, dunque niente di nuovo sotto il sole.

adesso l partito democristiano sarebbe un partito di sx(strano che tu non abbia usato il termine comunista),lascia perdere la politica che qui si parla di naturismo


sabato 11 giugno 2016, 22:40
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 29 marzo 2016, 14:25
Messaggi: 12
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Confermo che per la sanzione amministrativa - se si concilia e non si fa ricorso - la somma da pagare è la più favorevole tra doppio del minimo e terzo del massimo; secondo le ultime disposizioni, ulteriormente ridotta del 30% se si paga entro 5 giorni (vale anche per le infrazioni stradali). Bisogna vedere quale articolo ha applicato chi ha redatto il verbale.

Quindi se l'ammenda è da 5.000 a 10.000 la somma necessaria per conciliare è di 3.333,33, meno il 30% se si paga entro 5 giorni.
Eventuale somma diversa (comunque compresa tra 5.000 e 10.000) può essere stabilita dal giudice, sempreché questi non dia ragione al ricorrente cassando il verbale.

Sapevo che la mia affermazione circa la sinistra avrebbe suscitato proteste. Ma innanzitutto PD non significa Partito Democristiano ma Partito Democratico ed è ben diverso, si chiamano "democratici" anche molti regimi fra cui quello della vecchia DR prima dell'unificazione della Germania.
E se qualcuno ha ancora dubbi, basta che vada in Russia (per non parlare di quando c 'era la "gloriosa" URSS) e dica anche solo per scherzo di essere omosessuale: vedrà che gli accade.


domenica 12 giugno 2016, 8:05
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 145 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6 ... 10  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010