Oggi è sabato 23 settembre 2017, 0:33



Rispondi all’argomento  [ 170 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11, 12  Prossimo
 Art. 726 C.P.: "atti contrari alla pubblica decenza" 
Autore Messaggio
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 16:07
Messaggi: 1649
Località: Abruzzo
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Scusa Viacolvento
ma continuo a non capire la ragione dei tuoi interventi su questo forum: "io qua...io là...ho ragione? Certo che sì!...."
...?

Scusa Carlo ma da quello che ho letto, ultimi interventi, non sono d'accordo con te nel senso che Viacolvento ha solo espresso il suo punto di vista come tutti non mi sembra che voglia imporre qualcosa agli altri d'altra parte qui nessuno può imporre il proprio punto di vista agli altri e gli unici che possono farlo, in situazioni particolari, sono i moderatori.

_________________
Iscritto ANAB http://www.abruzzonaturista.it/
http://www.facebook.com/pages/Ripuliamo ... 1002200079
Un esempio:
http://www.facebook.com/note.php?note_i ... &ref=share


sabato 19 maggio 2012, 18:21
Profilo YIM
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3748
Rispondi citando
Sì, effettivamente sono stato un po' troppo polemico.

Mi ha irritato il fatto che lei, che si dichiara naturista, abbia un atteggiamento verso il naturismo (un po' "snob" e un po' critico) tipico, a mio parere naturalmente, di chi naturista non è e che ha portato la situazione Italiana a quello che è.

Ma forse ho frainteso, nel qual caso mi scuso.

_________________
nemo


domenica 20 maggio 2012, 9:49
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2012, 16:04
Messaggi: 168
Località: Valsesia - Piemonte
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Mi ha irritato il fatto che lei, che si dichiara naturista, abbia un atteggiamento verso il naturismo (un po' "snob" e un po' critico) tipico, a mio parere naturalmente, di chi naturista non è e che ha portato la situazione Italiana a quello che è.


Ti ho irritato? Mi fa immensamente piacere. Allora ho toccato proprio il tuo punto dolente.

_________________
Se temi, rifiuti o contesti la diversità, non conoscerai mai l'armonia della natura.


Ultima modifica di Viacolvento72 il domenica 20 maggio 2012, 13:07, modificato 1 volta in totale.



domenica 20 maggio 2012, 13:00
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3748
Rispondi citando
Non hai idea di quanto mi soddisfi questa risposta! Evidentemente ti avevo inquadrata nel modo giusto....diciamo che se una che più che leggere preferisce scrivere!

_________________
nemo


domenica 20 maggio 2012, 13:02
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2012, 16:04
Messaggi: 168
Località: Valsesia - Piemonte
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
Sei felice di 'aver ragione'? Io sono felice che il tuo ego sia soddisfatto, che poi sia vero o meno il tuo giudizio verso di me mi importa zero! ciao

_________________
Se temi, rifiuti o contesti la diversità, non conoscerai mai l'armonia della natura.


domenica 20 maggio 2012, 13:11
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3748
Rispondi citando
Non è che sia felice di aver ragione: sono contento di non essermi sbagliato! Tutto lì!
Ora chiedo al mio Ego cosa ne pensa ma temo che si stia trattenendo col mio Karma...

_________________
nemo


domenica 20 maggio 2012, 13:31
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: giovedì 31 maggio 2007, 17:44
Messaggi: 761
Località: nord
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
piccolo ot :siamo pieni di nemici e di cose che ci fanno incavolare nella vita di tutti i giorni.Se scriviamo su questo forum vuol dire che abbiamo valori comuni.Perché litigare sempre x cavolate?


domenica 20 maggio 2012, 18:41
Profilo YIM
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3748
Rispondi citando
Buona questa! ti pare che se tra naturisti andassimo d'accordo solo che un po', saremmo ridotti così? :lol:

Comunque è vero, non era proprio il caso di litigare! Ma ormai è fatta... 8)
Pare comunque che, sia pure attraverso due filosofie completamente opposte, nessuno di noi due se la prenda troppo..

Ma ora basta: chiedo scusa per l'OT prolungato e per nulla costruttivo! Che ci volete fare? Mi ha preso la mano!
Ciao
PS:
Comincio a pensare che forse nemmeno io sono perfetto! 8)

_________________
nemo


domenica 20 maggio 2012, 19:12
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 22:36
Messaggi: 96
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Viacolvento72 ha scritto:
La mia personale opinione è esattamente un altra, che non condivide nessuno ma chissenefrega. Piu leggi ci sono e peggio è. Piu si legifera e più si va nel pignolo e piu il naturista ci perde

Almeno uno condivide la tua opinione:
www[punto]keinpfusch[punto]net/2011/02/liberta-e-democrazia.html

N.B.: "[punto]" nell'URL è necessario per evitare spiacevoli reindirizzamenti.


giovedì 24 maggio 2012, 22:38
Profilo
Autorità
Autorità
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 febbraio 2007, 20:21
Messaggi: 6586
Località: venezia dry
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Faber ha scritto:
Almeno uno condivide la tua opinione:
www[punto]keinpfusch[punto]net/2011/02/liberta-e-democrazia.html

N.B.: "[punto]" nell'URL è necessario per evitare spiacevoli reindirizzamenti.



:tic: :tic: :please:

_________________
La vita è come il caffè, puoi metterci tutto lo zucchero che vuoi ma se non giri il cucchiaino non sarà mai dolce.
A star fermi non succede niente

Alex Zanardi



venerdì 25 maggio 2012, 7:55
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3748
Rispondi citando
Te lo spiego io, Paeba! (Quando non capisci qualcosa alla prima chiedi pure a me.... :ghgh: ) :lol: :popcorn: :friends:

Siccome i link sono vietati, Faber ha scritto il punto per esteso, in modo che nella molto improbabile ipotesi che ci fosse qualcuno interessato a farlo, possa ritrascriversi l'indirizzo nel modo giusto sul suo pc!

Ad ogni modo il problema è che ogni tanto qualcuno (non mi riferisco a Faber, naturalmente!) interviene in questo forum "a gamba tesa", per dire la sua (convinto di dire chissà ché di intelligente e originale) senza curarsi minimamente di leggere ciò che è stato detto in precedenza.

Se serva o meno una legge per regolamentare il naturismo è cosa di cui si è ampiamente discusso e ridiscusso in diversi topic! Così come si è detto e ridetto che sarebbe molto meglio abolire l'art 726 o almeno modificarne l'interpretazione, salvo il fatto che da circa sessant'anni nessuno c'è riuscito né sa come riuscirci!

_________________
nemo


venerdì 25 maggio 2012, 10:31
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: sabato 27 febbraio 2010, 22:36
Messaggi: 96
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
paeba ha scritto:
:tic: :tic: :please:
Uriel Fanelli non gradisce link diretti al suo blog: vuvuvu.keinpfusch.net/2011/02/liberta-e-democrazia.html sarebbe stato reindirizzato su una foto porno (molto porno).
Se volete fare la prova, è a vostro rischio e pericolo e molto NSFW :-)


sabato 26 maggio 2012, 19:00
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 8 maggio 2012, 16:04
Messaggi: 168
Località: Valsesia - Piemonte
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Se serva o meno una legge per regolamentare il naturismo è cosa di cui si è ampiamente discusso e ridiscusso in diversi topic! Così come si è detto e ridetto che sarebbe molto meglio abolire l'art 726 o almeno modificarne l'interpretazione, salvo il fatto che da circa sessant'anni nessuno c'è riuscito né sa come riuscirci!



Appunto, quindi perche farsi tante menate al cervello? E' inutile, tanto non se ne esce. Il naturismo non è una questione di legge, ma di legge NATURALE che non va gestita da una legge sociale ma dalla reciproca tolleranza. Se ci si scontra con la legge, allora basta considerare che l'art. 726 è una legge come qualsiasi altra, quanto quelle sui limiti di velocita o sulla guida in stato di ebbrezza, quanto quelle sulle distanze minime tra le case, quanto quella sul pagare l'Irpef o l'imu che vi piace tanto. :D
Come rischi ad andaer a 200 Km/h in un limite di 80, o costruisci la casa a un metro meno dal vicino e ti trovi l'avvocato o il condono, o evadi l irpef e ti paghi la sanzione, o guidi bevuto e investi il pedone, allo stesso identico modo rischi a stare nudo dove non si potrebbe, e al massimo paghi.

Poi se volete, creiamo la petizione su Firmiamo.it per abolire la legge, ne verrebbe fuori sicuro qualcosa di divertentissimo, fosse anche solo per variare la cosa da reato penale a reato amministrativo.

_________________
Se temi, rifiuti o contesti la diversità, non conoscerai mai l'armonia della natura.


lunedì 25 giugno 2012, 14:25
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3748
Rispondi citando
Beh, io non guido ubriaco, cerco di non mettere sotto i pedoni, e rispetto i limiti di velocità (specie se temo che ci sia l'autovelox... ;) ). Non costruisco nemmeno case abusive da condonare in un secondo tempo..
Di conseguenza pratico solo dove è pienamente lecito e concesso, sia dalla legge legale che da quella sociale (di quella "naturale" mi mancano i riferimenti, specie in questo caso...) cioè all'estero.....e come me fa, credo, la gran parte degli Italiani!

Però....c'è una bella differenza tra il guidare rischiando di far male a qualcuno e mettersi nudi senza far male a una mosca, per cui niente da ridire contro chi la pensa come Viacolvento, anzi, chiaro che se fossero in tanti come lei, il problema si risolverebbe da solo!
Ma temo che realisticamente siano in pochi a voler seguire il suo esempio! (da circa sessant'anni i fatti lo dimostrano!)

Per questo apprezzo chi si dà comunque da fare per cercare di cambiare le cose e non li considero dei "fanatici": piccole cose, in fin dei conti sono state ottenute! e' vero che si fa un po' come i gamberi e quando si apre una spiaggia se ne chiudono due ma qualche apertura si registra: basterebbe riuscire ad invertire la tendenza...

_________________
nemo


lunedì 25 giugno 2012, 18:36
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4238
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Sentenza del 18/3/2008 emessa dal Giudice di Pace di Salo':

IL GIUDICE DI PACE DI SALO' DOTT. ETTORE SOTGIU
Ha pronunciato la seguente
SENTENZA
Nella causa civile promossa con ricorso proposto da rappresentata e difesa in giudizio dall'avv. Marcacci Giovanni come da mandato difensivo allegalo in atti ed elettivamente domiciliata presso il suo studio in Bologna ricorrente
contro il Comune di Manerba d/G in persona del Sindaco pro-tempore resistente.
Assegnata in decisione all'udienza del 18 marzo 2008 sulle seguenti conclusioni:
per la ricorrente: annullamento, previa sospensione, ai sensi dell'ari. 3, comma 2
della legge 689/1981 dell'ordinanza-ingiunzione n° 124/2007 del 14
dicembre 2007 notificata in data 19 gennaio 2008.
Per il resistente: respingere il ricorso e confermare l'ordinanza di un'ingiunzione in
tutte le sue parti.
FATTO
Con ricorso in data 17 gennaio 2008, si adiva questo Giudice di Pace opponendosi al provvedimento consistente nell'ordinanza n° 124/2007 del 14 dicembre 2007 e notificata in data 19 gennaio 2008 emessa dal Sindaco di Manerba d/G con cui si ingiungeva il pagamento della somma di euro 250,00 più euro 5,60 per spese di notifica per un totale di euro 255,60 avendo contravvenuto all'ordinanza sindacale n° 58 del 12 luglio 2005, in quanto in località spiaggia parco naturale "S.Giorgio" era intenta ad esibire forme di nudismo avendo i genitali scoperti. Violazione accertata dai Carabinieri della Stazione di Manerba d/G.
Deduceva l'opponente:
1. che l'esposizione al sole nuda era avvenuta fuori dall'ambito territoriale di
cui all'ordinanza;
2. che l'ordinanza non era conosciuta e nemmeno conoscibile in quanto la
tabellazione era stata rimossa;
3. che nulla era stato fatto per far conoscere in concreto il divieto
dell'ordinanza;
4. che la zona era notoriamente frequentata da naturisi;
5. che non poteva in alcun modo conoscere un divieto ed una ordinanza se non
passando dall'albo pretorio del Comune di Manerba d/G;
6. che l'ordinanza doveva essere pubblicizzata adeguatamente con cartelli in
tutte le strade di acceso alla spiaggia. Radicatesi il contraddittorio, l'Amministrazione resistente faceva pervenire
memoria scritta con cui contestava il contenuto dell'avverso ricorso.
All'udienza del 18 marzo 2008, questo giudicante decideva la controversia come da
dispositivo letto in tele sede.
DIRITTO
Deve premettersi che l'esposizione del corpo nudo su un di una spiaggia, quando
viene effettuata senza esibizione, senza platealità e senza scopi provocatori, ma con naturalezza e riservatezza, non offende il senso collettivo della costumatezza e del decoro, secondo l'evoluzione raggiunta nell'attuale momento storico dalla coscienza della maggioranza dei cittadini.
L'eventuale offesa che il nudismo, in tale modo praticato, arrechi ad una minoranza
di. persone, il cui rigore di costumi non è adeguato ai modelli di comportamento
della maggioranza, non può costituire efficace parametro cui possa attribuirsi
rilevanza penale, in quanto a tali interessi individuali non corrisponde l'interesse
protetto dalla norma, valutato alla stregua dei criteri sopra esposti.
In assenza, quindi, dei limiti costituiti da atti contrari alla legge ed al buon costume, il diritto di esporre il proprio corpo riacquista la massima espansione di diritto assoluto della personalità.
La motivazione fondamentale sottostante alla decisione di questo giudicante è
rappresentata dall'appurazione dell'elemento psicologico da parte del ricorrente.
L'art. 3 della L.689/1981, al fine dell'applicazione di una sanzione amministrativa, richiede l'esistenza di un elemento soggettivo, alternativamente del dolo o della colpa.
Per l'attribuibilità dell'illecito amministrativo, si ritiene necessario che nella
condotta dell'agente si possano ravvisare almeno gli estremi della colpa.
La giurisprudenza, in proposito, ha rilevato che il dettato del richiamato art. 3 deve essere inteso nel senso della sufficienza della connotazione sia essa dolosa o colposa, senza che occorra la concreta dimostrazione del dolo o della colpa, sul presupposto che la norma in discorso pone una presunzione di colpa in ordine al fatto vietato a carico di colui che lo abbia commesso, riservando poi a questi l'onere di provare di aver agito senza colpa.
In relazione al piano delle violazioni amministrative, la regola desumibile dall'impianto trasparente dal comma 2 dell'art. 3 della L.689/1981 limita l'incidenza della rilevanza dell'errore al tipo di errore sul fatto, statuendo, in generale, che l'errore sul fatto costituente illecito amministrativo esclude la
responsabilità dell'agente solo in quanto si accerti che esso non è stato determinato dalla condotta negligente di quest' ultimo.
Quel che rileva, pertanto, ai fini dell'affermazione della responsabilità per l'infrazione amministrativa, è che, nella formazione della volontà, non sia riscontrabile negligenza o imprudenza e che, perciò, la condotta concretamente realizzata non risulti determinata da colpa.
Nel caso di specie, la ricorrente ha esposto motivi di legittimità e di merito.
In particolare ha lamentato l'assenza di cartelli in zona che pubblicizzassero il divieto imposto dall'ordinanza sindacale.
In effetti, la legittimità e l'operatività dell'ordinanza con la quale il Sindaco aveva
fissato in concreto detto divieto erano subordinate, oltre alle normali forme di
pubblicità previste per gli atti amministrativi, anche alla circostanza che il divieto
stesso venisse portato a conoscenza del pubblico con opportuni cartelli,
perfezionandosi in tal modo una fattispecie complessa, costituita da una pubblicizzazione di tale divieto, soprattutto perché nella località m questione era consuetudine che le persone praticassero il nudismo: la consuetudine consentiva ormai di intrattenersi completamente nudi su quella spiaggia, nel rispetto del comune sentire che impone precise condizioni, come quella di evitare di porre in evidenza pose, gesti od atteggiamenti scurrili, plateali od ostentati.
Occorre dunque, verificare soprattutto, a fronte delle allegazioni e delle prove
fomite dall'opponente, se la condotta attribuita alla stessa sia rimproverabile anche sotto l'aspetto psicologico. .
In tema. pare al decidente che nessun elemento certo sia emerso m ordine alla
sussistenza della colpa o del dolo dell'odierna parte ricorrente.
Dall'istruttoria esperita, in effetti, non solo è mancata prova certa o sufficientemente valorizzabile in ordine al fatto che la ricorrente fosse a conoscenza del divieto imposto con l'ordinanza sindacale.
Nella condotta dell'opponente, dunque, non è ravvisabile la struttura dell’illecito
amministrativo.
Sussiste certamente il fatto antigiuridico, ma o da escludere 1 elemento della _
consapevolezza richiesto dall'art. 3 della legge 689/1981, anche perche da anni il nudismo era tollerato in detta spiaggia. Solo se il divieto fosse stato segnalato da avvisi apposti su cartelli in zona, l'errore scusabile non sarebbe stato possibile.
Essendovi quindi ignoranza incolpevole, sussiste la buona fede della che,
scesa sulla spiaggia, si denudava, avendo notato che pressoché lutti i presenti
prendevano il sole nudi.
L'accoglimento del primo motivo di ricorso comporta l'assorbimento degli altri.
Quanto alle spese, in difetto di esplicite istanze, bisogna dichiarare il non luogo a provvedere.
P.Q.M.
II Giudice di pace di Salò definitivamente pronunciando sul ricorso proposto da
contro il Comune di Manerba d/G in persona del Sindaco protempore,
ogni contraria ed ulteriore istanza, deduzione ed eccezione disattesa, cosi
provvede:
accoglie il ricorso e per l'effetto annulla il provvedimento opposto.
Dichiara il non luogo a provvedere sulle spese del giudizio

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


giovedì 18 ottobre 2012, 12:44
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 170 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 7, 8, 9, 10, 11, 12  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010