Oggi è domenica 28 maggio 2017, 14:17



Rispondi all’argomento  [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo
 Piemonte - legge regionale 
Autore Messaggio
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6476
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Sassone:turismo già in crisi,assurdi i fondi per i 'nudisti'

Su iniziativa del Pd la terza Commissione del Consiglio regionale del Piemonte ha varato una proposta di legge che prevede lo stanziamento di mezzo milione di euro a favore di strutture per il turismo naturista. Per il consigliere provinciale Piero Sassone (Fi-Pdl) la motivazione dell’iniziativa “è perlomeno curiosa, se non strampalata: si punta a un mercato di 500 mila ipotetici nudisti europei che oggi scelgono le aree attrezzate per il naturismo in Francia e Spagna”. Secondo Sassone basterebbe un primo dato a confutare la”pensata” del consigliere regionale Pd Travaglini. “Il 90 per cento dei naturisti sceglie località di mare, come dimostrano le strutture per nudisti in Francia e Spagna, tutte più o meno dislocate lungo le coste a bassa densità demografica. Non mi pare che il Piemonte, a meno di un miracolo della governatrice Bresso, possa trasformarsi in una regione marittima. E non saranno di certo le sponde del Lago Maggiore, le vigne delle Langhe e del Monferrato, le risaie di Vercelli, le colline di Saluzzo e Pinerolo o i parchi alpini i siti ideali per accogliere le legioni di nudisti che secondo l’esponente Pd non vedono l’ora di sbarcare in Piemonte”.

Il punto sul quale occorre ragionare, sostiene Sassone che è imprenditore turistico e alberghiero e ricopre incarichi di vertice nelle associazioni di categoria, “è la sconcertante politica della Regione Piemonte nel settore del turismo, oggi vittima di una crisi profonda che richiederebbe ben altre iniziative. Invece – prosegue Sassone – la maggioranza regionale procede in ordine sparso, come dimostra anche l’incredibile proposta di regalare soldi ai nudisti, mentre l’assessore competente continua a compilare libri dei sogni lasciando gli operatori in balia di stessi”.

Sassone ricorda al riguardo “il mancato rifinanziamento della legge 18 che prevedeva interventi a sostegno dell’offerta turistica”. Conclude il consigliere provinciale Sassone: “Confido che la giunta regionale prenda coscienza della realtà, come chiedono da tempo gli esponenti del Pdl. Il turismo è una chance vitale per il Piemonte, come dimostrò il governatore Ghigo, ma oggi quel patrimonio rischia di disperdersi, se anche il tesoro d’immagine e strutture lasciato dalle Olimpiadi di Torino 2006 è già un ricordo del passato”.

:arrow: http://www.targatocn.it/it/internal.php?news_code=55259


domenica 5 ottobre 2008, 19:08
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6476
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Assonatura comunica:

LEGGE SUL TURISMO NATURISTA IN PIEMONTE.

La PDL 460, scritta da AssoNatura sulla base di quella dell’Emilia Romagna e proposta al
Consiglio Regionale Piemontese da noi e dalla Consulta per la Laicità,
presentata da Travaglini (PD) e firmata da 23 Capigruppo del centro
sinistra , non è stata calendarizzata per la discussione in aula in
questi due anni e mezzo. AssoNatura non intende fare propaganda
politica in occasione delle elezioni Regionali, però vogliamo
informare sui fatti in modo puntuale e chiedervi di comportarvi di
conseguenza secondo vostra coscienza. Le informazioni che abbiamo
arrivano direttamente dai gruppi politici presenti a Palazzo Lascaris
e anche se spesso ci vengono date in via ufficiosa, sono certe.
Sappiamo che tutto il centro-destra voterà contro alla legge se verrà
presentata in aula cosi com’é, mentre un altro scoglio sono i
cattolici del PD che, dopo essersi votati insieme al centro destra una
vergognosa legge sul Turismo Ecclesiastico, che lo finanza con milioni
di Euro del Piemonte (anche con i soldi dei contribuenti che non sono
cattolici) negano il loro voto alla Legge sul Turismo Naturista. Di
fatto sappiamo che Marco Travaglini si è candidato e che ci ha sempre
aiutati mostrandosi più che disponibile, oserei dire coraggioso.
Infine la Bresso che in Piemonte è anche sostenuta da partiti di
centro, che mettono la pelle d’oca solo a nominarli, è però l’unica
speranza affinchè nei prossimi 5 anni, anche attraverso la nostra
(AssoNatura e Consulta per la Laicità delle Istituzioni) pressione
venga almeno messa a calendario della discussione in aula. Cosa che,
se vincerà il candidato di Destra (un candidato nucleare! Che vuole il
nucleare in Piemonte! Sic!) sarà l’insabbiamento definitivo.


martedì 2 marzo 2010, 19:05
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
OK! Visto che ostentare pessimismo non porta da nessuna parte, mi sforzerò di vedere il lato positivo:
Visto quel che sta succedendo in Emilia-Romagna, forse è meglio così.... 8)

Ciao
PS:
certo che è difficile pensare che la destra possa fare quello che la sinistra, ovunque, non ha mai saputo/voluto fare in tanti anni....

_________________
nemo


giovedì 4 marzo 2010, 21:04
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Wave (da Assonatura):
Cita:
.......Cosa che,
se vincerà il candidato di Destra (un candidato nucleare! Che vuole il
nucleare in Piemonte! Sic!) sarà l’insabbiamento definitivo.


Ecco fatto! Sistemato anche il Piemonte....

Ma voi dite che in Liguria, che è rimasta al Centro-sinistra, le cose andranno meglio? (Ricordate le promesse sul Guvano per il 2010?)

Secondo me la differenza tra destra e sinistra è sostanzialmente questa:
La Destra dice di non volere le spiaggge naturiste e non le fa!
La Sinistra invece, dice di volerle (con molta, moltissima prudenza...) e non le fa.....

_________________
nemo


martedì 30 marzo 2010, 9:02
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2284
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
La Destra dice di non volere le spiaggge naturiste e non le fa!
La Sinistra invece, dice di volerle (con molta, moltissima prudenza...) e non le fa.....


Non mi pare proprio così. Al lido delle Nazioni chi si oppone ai naturisti è un sindaco di sinistra, mentre l'ultima proposta di legge nazionale è la "Massidda", che è un parlamentare del PdL.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


martedì 30 marzo 2010, 9:10
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4156
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
In Piemonte la destra e' contro la proposta di legge della sinistra (ma votata nemmeno dalla sinistra) a favore del naturismo (basta leggere qualche messagigo sopra)


ma il lido delle Nazioni e' in provincia di Vercelli ? (e poi non era Dante?)

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


martedì 30 marzo 2010, 9:43
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2284
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
fambros ha scritto:
ma il lido delle Nazioni e' in provincia di Vercelli ? (e poi non era Dante?)


Pardon, Lido di Dante. :inchino:

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


martedì 30 marzo 2010, 9:49
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Naturalmente la mia era una generalizzazione e si riferiva all'atteggiamento delle coalizioni, non dei singoli: la Destra si è dichiarata contraria in Piemonte ed era contraria in Emilia Romagna...

Comunque, quanto alla Legge Massidda...... l'avete letta prima di parlarne? (il topic sarebbe un altro)
Attenti alle parole:una legge che "regolamenta" il naturismo non è detto che sia favorevole....

_________________
nemo


martedì 30 marzo 2010, 10:11
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2284
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Attenti alle parole:una legge che "regolamenta" il naturismo non è detto che sia favorevole....


Regolamentare qualcosa che non esiste equivale ad accettarne l'esistenza. E' già un primo passo. Fine :offtopic:

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


mercoledì 31 marzo 2010, 9:06
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
r100 ha scritto:
Cita:
Regolamentare qualcosa che non esiste equivale ad accettarne l'esistenza
:?:
Sì, meglio finirla qui......

_________________
nemo


mercoledì 31 marzo 2010, 9:49
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Spiego meglio:
anche la pornografia, i club scambisti, la prostituzione, sono riconosciuti e in qualche modo "regolamentati"!
Ma non credo che sia quello che vogliamo!
Quanto all'essere OT, temo che il topic finisca qui....
Ciao

_________________
nemo


mercoledì 31 marzo 2010, 10:38
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 17:24
Messaggi: 1253
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
r100gs ha scritto:
carlo ha scritto:
La Destra dice di non volere le spiaggge naturiste e non le fa!
La Sinistra invece, dice di volerle (con molta, moltissima prudenza...) e non le fa.....


Non mi pare proprio così. Al lido delle Nazioni chi si oppone ai naturisti è un sindaco di sinistra, mentre l'ultima proposta di legge nazionale è la "Massidda", che è un parlamentare del PdL.

in realtà è un sindaco cerchiobottista,comunque considerando che i poco più di mille voti che ha ragranellato ancisi(oramai udiccì,lpRa non arriverebbe mai al 3%)il vero crociato contro Dante,sono palesemente inferiori al numero dei frequentatori di Dante spero che ora si dia una calmata;la Massidda sembra scritta da una persona piuttosto conosciuta ai soci naturisti,di fatto obbliga ai recinti


mercoledì 31 marzo 2010, 18:14
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Il problema della Massidda è che, così come è progettata, metterebbe immediatamente fuori legge tutte le pur pochissime spiagge attuali in attesa della realizzazione di recinti dai requisiti così complicati e costosi che chissà se e quando qualche privato potrebbe aver voglia e modo di realizzare (secondo me mai perchè è un modello di legge completamente anacronistico che sarebbe forse andato bene 100 anni fa.....)
D'altra parte la legge dell'Emilia Romagna che, pur essendo ben più liberale della Massidda, finora ha avuto come unico risultato quello di portare a rischio chiusura l'unica spiaggia che c'era, dovrebbe insegnarci qualcosa!
(ma questo è davvero un altro topic e cose già dette e ridette...)

_________________
nemo


mercoledì 31 marzo 2010, 19:27
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4156
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
da La Stampa del 16 luglio 2015

Nudisti, la Regione studia la legge
Partita in commissione la proposta di Sel e M5s: "Garantire la pratica del turismo naturista significa promuovere una forma di sviluppo della salute fisica e mentale"

http://torino.repubblica.it/cronaca/201 ... 119246594/

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


venerdì 24 luglio 2015, 14:32
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4156
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
COMUNICATI STAMPA DEL GRUPPO CONSILIARE DEL MOVIMENTO 5 STELLE PIEMONTE
BONO (M5S): “PDL TURISMO NATURISTA, AL VIA LA DISCUSSIONE. NECESSARIO PROMUOVERE QUESTA PRATICA”
16 luglio 2015

Oggi in terza commissione è iniziata la discussione della Proposta di legge a 5 stelle “Disciplina del turismo naturista” (primo firmatario Davide Bono).
Il naturismo è ormai una realtà consolidata in tutto il mondo e rappresenta un importante opportunità di sviluppo turistico ed economico. Nel nostro paese però mancano leggi e norme per governare questo fenomeno. In mancanza di una normativa chiara a livello nazionale, attualmente molti italiani fedeli al naturismo si rivolgono all’estero. Dunque è bene che le Regioni si attivino il prima possibile e la nostra Proposta di legge va proprio in questo senso proprio come già avvenuto in Emilia Romagna, Veneto ed Abruzzo.
Il testo mira a promuovere anche in Piemonte spazi sia pubblici che privati dove praticare il naturismo. Le aree dovranno essere delimitate e segnalate mediante cartelli o analoghi strumenti per assicurare un’adeguata identificazione e dovrà essere garantita la non visibilità dall’esterno di tale pratica. Alla Giunta è demandato il compito di stilare un regolamento per definire le disposizioni all’interno delle aree e le modalità di applicazione di delimitazioni, segnalazioni, controlli e sanzioni.

Davide Bono, Consigliere regionale M5S Piemonte

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


venerdì 24 luglio 2015, 14:33
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 39 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010