Oggi è lunedì 10 dicembre 2018, 4:13



Rispondi all’argomento  [ 91 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo
 Naturismo in Emilia-Romagna - Luoghi e spiagge naturiste 
Autore Messaggio
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
Messaggio 
«Pur rispettando la scelta di Marsaglia, per me è una notizia da pesce d'aprile - commenta lapidario Severino Armani, sindaco di Coli -. Il campo per nudisti è da valutare per lo spazio che andrebbe ad occupare: di fatto andremmo a togliere la possibilità ad altri bagnanti che non praticano il naturismo».

Finchè c'è gente come il sindaco Severino Armani (che abbia interessi nel tessile visto il suo cognome?) che pensa
che vedere una persona nuda tolga ad altri (vestiti) la possibilità di occupare gli stessi spazi, difficilmente cambierà la situazione.

PS anche ai nudisti può dare fastidio la vista di gente vestita eppure non si lamentano.


venerdì 6 aprile 2007, 14:23
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 17:24
Messaggi: 1348
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Qui ci sono gli articolihttp://www.pcnat.it/pcnat_e_la_stampa.htmin costante aggiornamento


venerdì 6 aprile 2007, 18:15
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
Messaggio 
Queste sono le posizioni dei cattolici per bocca di un loro rappresentante.

sul numero di Pasqua del settimanale cattolico "La Trebbia" la presa di posizione del direttore don Guido Migliavacca sui nudisti in val trebbia:
"un argomento così scottante e ardito"
"non costituisce certamente una prova di civiltà e di cultura"

Complimenti al don cattolico per i suoi pensieri sulla civiltà e la cultura.
Almeno nei paesi musulmani il bagno turco lo si fa nudi.


sabato 7 aprile 2007, 9:52
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6051
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
turco ha scritto:
Almeno nei paesi musulmani il bagno turco lo si fa nudi.


Io l'ho fatto a Istanbul e neppure la doccia potevi farla nudo ...
Non mi pare che nei paesi musulmani la nudità sia così accettata.
Correggetemi se sbaglio. ;)

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


sabato 7 aprile 2007, 10:32
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4415
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
turco ha scritto:
sul numero di Pasqua del settimanale cattolico "La Trebbia" la presa di posizione del direttore don Guido Migliavacca sui nudisti in val trebbia:
"un argomento così scottante e ardito"
"non costituisce certamente una prova di civiltà e di cultura"



Povero don , il termine ardito rivela tutta la sua forma mentis, bisognerebbe spiegargli che il corpo nudo e' stato fatto dal Padre Eterno, ho forse Lui ha sbagliato e fatto cose cosi' pruriginose?


Ultima modifica di fambros il martedì 10 aprile 2007, 15:06, modificato 1 volta in totale.



sabato 7 aprile 2007, 16:45
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
Messaggio 
Micho ha scritto:
turco ha scritto:
Almeno nei paesi musulmani il bagno turco lo si fa nudi.


Io l'ho fatto a Istanbul e neppure la doccia potevi farla nudo ...
Non mi pare che nei paesi musulmani la nudità sia così accettata.
Correggetemi se sbaglio. ;)


sei capitato male


sabato 7 aprile 2007, 23:44
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4415
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Sarebbe bello se PCNAT riuscisse a convincere il nostro don che il naturismo non ha nulla di "ardito" , magari inviandogli delle relazioni scritte (senza fotografie ;) ) cosi' da fargli capire quali dimensioni ha il movimento e quanto meglio sarebbe per la Val Trebbia sviluppare un turismo tale . Mah


martedì 10 aprile 2007, 8:24
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
Messaggio 
fambros ha scritto:
Sarebbe bello se PCNAT riuscisse a convincere il nostro don che il naturismo non ha nulla di "ardito" , magari inviandogli delle relazioni scritte (senza fotografie ;) ) cosi' da fargli capire quali dimensioni ha il movimento e quanto meglio sarebbe per la Val Trebbia sviluppare un turismo tale . Mah


impossibile perchè la chiesa è da sempre sessuofoba.


martedì 10 aprile 2007, 14:00
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4415
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Ma il naturismo e il nudismo non c'entrano niente col sesso


martedì 10 aprile 2007, 14:57
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
Messaggio 
fambros ha scritto:
Ma il naturismo e il nudismo non c'entrano niente col sesso


grazie tante ma per la chiesa sono la stessa cosa.


martedì 10 aprile 2007, 15:24
Profilo
Utente Espulso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 11:11
Messaggi: 2591
Rispondi citando
Messaggio 
turco ha scritto:
Micho ha scritto:
turco ha scritto:
Almeno nei paesi musulmani il bagno turco lo si fa nudi.


Io l'ho fatto a Istanbul e neppure la doccia potevi farla nudo ...
Non mi pare che nei paesi musulmani la nudità sia così accettata.
Correggetemi se sbaglio. ;)


sei capitato male

Ha ragione Micho.
Ovviamente non tutti i paesi musulmani sono uguali (come in Europa siamo tutti diversi, no?).

Ma, avendone visitati molti, posso confermare quanto dice Micho.
Sono stato guardato con riprovazione quando ho fatto la sauna nudo.


martedì 10 aprile 2007, 16:13
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 8 marzo 2007, 13:39
Messaggi: 170
Località: italia
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
Messaggio 
turco ha scritto:
impossibile perchè la chiesa è da sempre sessuofoba.

beh certo che se ti aspetti che ti dicano che gli smanettoni sono folclore, non lo faranno mai.

_________________
da qualche tempo a questa parte mi trovo a pensare sempre più spesso alle sogliole.


martedì 10 aprile 2007, 22:27
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 8 marzo 2007, 13:39
Messaggi: 170
Località: italia
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
Messaggio 
Andrea vi ha scritto:
Qui ci sono gli articolihttp://www.pcnat.it/pcnat_e_la_stampa.htmin costante aggiornamento

Leggere sempre gli articoli aiuta:
Cita:
...Io stesso, molti anni fa, come naturista cattolico volli parlare della mia idea naturista, che non vedevo in contrasto con la religione, con l'allora vescovo della mia diocesi di Forlì Vincenzo Zarri. Ebbi un cordiale colloquio e lui rafforzò il mio convincimento dicendo che, per come interpretavo il naturismo, ero certamente nel giusto».
Paolo Carini

FOndamentale:
1) si è seduto e ha spiegato
2) per come interpretava il naturismo, era certamente nel giusto.

Il problema è sempre lì: "Per colpa di qualcuno, non si fa credito a nessuno". Se tutti fossero come Paolo Carini, il naturismo sarebbe sdoganato. ;)

_________________
da qualche tempo a questa parte mi trovo a pensare sempre più spesso alle sogliole.


martedì 10 aprile 2007, 22:32
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6475
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Da la "LIBERTA'"

Marsaglia, "scomunica" per l'oasi dei nudisti

BOBBIO - E' partita la "scomunica" per l'oasi naturista a Rovaiola. L'idea che tanto piace al consiglio comunale di Marsaglia lascia invece senza parole la diocesi di Piacenza-Bobbio. «Con tutte le iniziative che si potrebbero attuare per aiutare i nostri paesi a sopravvivere - sostiene don Guido Migliavacca - si è scivolati tanto in basso da scegliere questo progetto, discutibile, contestabile e, per quanto ci si sforzi di dimostrare il contrario, impopolare e sgradito a molti». Alla controversa vicenda il numero di Pasqua del settimanale cattolico "La Trebbia" ha dedicato un'intera pagina.
"Il sonno della ragione e i naturisti in Valtrebbia", recita il titolo scomodando addirittura Francisco Goya. Ma questo parco attrezzato non godeva di alto gradimento? «Di sicuro non piace alla gente di buon senso e di buon gusto. E nemmeno ai parroci di tutta la zona che si oppongono a questa disgustosa e sgradevole trovata».
Borghi nella sezione Piacenza

Bufera sull'oasi naturista

BOBBIO - E' bufera sul progetto dell'oasi per nudisti a Rovaiola. Com'era prevedibile la pagina apparsa sul numero di Pasqua del settimanale cattolico "La Trebbia" ha avuto un effetto dirompente. Da un lato c'è chi condivide la presa di posizione del direttore don Guido Migliavacca sull'inopportunità di realizzare l'area nudisti; dall'altro c'è chi parla di «un'interferenza inopportuna» per un'iniziativa che molti ritengono utile per l'economia della Valtrebbia.
Dal canto suo don Guido Migliavacca, storico direttore della testata e autore dell'articolo, è deciso ad andare avanti comunque: «Quel progetto è un obbrobrio e la gente sta dalla mia parte». L'attacco partito dal giornale della diocesi di Piacenza-Bobbio non riguarda esclusivamente l'idea del campo attrezzato. Il sacerdote-giornalista ne ha un po' per tutti: per il consiglio comunale di Marsaglia ma anche per la Regione. «Dunque, per incrementare il turismo, per incentivare il flusso dei forestieri (e degli stranieri!) in Valtrebbia, bisogna creare dei campi di naturisti in riva al fiume. I soldi?basta chiederli alla Regione Emilia Romagna. La gente verrà, porterà commercio nei negozi, nei bar e nei ristoranti. E molti troveranno lavoro in loco. Questa l'unica strada percorribile. Questa e questa soltanto la pensata di Marsaglia. Le fantasie più sbrigliate vedono già folle di turisti del Nord e del Sud d'Italia di questa fattispecie assiepare le rive del nostro fiume e godersi il sole di Valtrebbia integralmente...», ha scritto don Guido sul numero in distribuzione da ieri mattina. «Finalmente, dopo tanto riflettere e tante discussioni nei vari "parlamentini" locali, si è scoperta la strada maestra per sanare i bilanci... Ci sarebbe di che complimentarci con gli esperti e aperti amministratori. Innanzitutto la fragilità e la debolezza di un consiglio comunale in cui maggioranza e opposizione si trovano d'accordo su un argomento così scottante e ardito», si legge nell'articolo. Don Guido si chiede infine perché mai altre località appenniniche non abbiano realizzato oasi per nudisti se il ritorno economico è così rilevante. E sull'unanimità in consiglio comunale a Marsaglia precisa: «Non è sempre i vero che "il voto favorevole dimostra la validità del progetto fortemente voluto dal sindaco". Quante leggi con voto favorevole del governo precedente all'attuale, vengono ora smontate e rifatte. Il voto favorevole non dimostra sempre la validità di un progetto. Dimostra soltanto la volontà favorevole della maggioranza, nel nostro caso anche dell'opposizione. Solo sulla carta. Ma occorre dire che tutte le valutazioni oltremodo positive del consiglio di Marsaglia dimostrano solo demagogia e una affrettata faciloneria».
Michele Borghi

Sarebbe meglio che in Valtrebbia tornassero i veri monaci»

Bobbio - Il presidente dei naturisti Anita Massimo Guiggiani parla del nudismo come «scelta francescana». Il presidente regionale dell'Emilia Romagna Fidenzio Laghi rivendica la sua idea naturista, sottolineando che non vi è nulla «in contrasto con i dettami della religione cattolica». Frasi senz'altro "forti" che secondo don Piero Coletto meritano di essere approfondite. «Ho appena finito di celebrare i riti del Venerdì Santo - dice il segretario degli "Amici di San Colombano" e dell'ultimo vescovo di Bobbio - e penso alla Passione del Signore: anche lui era nudo, perché spogliato delle vesti, ma nel momento in cui viene messo in croce e rinuncia alla vita terrena. Il santo di Assisi, poi, è vero che si privò del vestito ma portava il saio, così come fanno i fratelli francescani».
Don Piero, pur essendo segretario amministrativo del settimanale cattolico "La Trebbia", non aveva letto in anticipo l'articolo del direttore don Guido Migliavacca. «Sono d'accordo con lui quando smonta la fantasiosa teoria del rilancio economico. Più che i nudisti, io vorrei che tornassero i monaci, quelli che hanno fatto grande la vallata nella storia».
Il sacerdote ricorda la frase che pronunciò l'arcivescovo di Genova Giuseppe Siri: «Quando al seminario ho ricevuto l'abito lungo da prete, ormai sessant'anni fa, il cardinal Siri disse: "Ricordatevi che meno si vede il corpo, più si vede l'anima". Ecco, a chi tira la Chiesa per la giacchetta su questi temi, rispondo con quella frase ancora valida dopo tanti anni».
Più in generale, don Coletto non ci sta all'idea di una Chiesa che proibisce sempre e comunque: «Diciamo una volta per tutte, piuttosto, che è la società a non volere più vincoli. Basta matrimonio, basta obblighi verso i genitori e adesso ci vogliono togliere pure i vestiti».
Michele Borghi

I naturisti: una scelta francescana

MARSAGLIA - Le critiche al progetto dell'oasi nudista avanzate dal settimanale cattolico "La Trebbia" continuano a far discutere. Massimo Guiggiani, presidente dell'associazione naturista Anita, sembra persino stupito dell'attacco e rilancia: «La morale cattolica dovrebbe vedere favorevolmente il naturismo, in quanto scelta di vita improntata alla semplicità, ai valori veri della vita, non ai beni materiali. E' una scelta francescana. Infatti molti naturisti sono cattolici e in alcuni centri naturisti francesi si celebra la messa la domenica». In Valtrebbia, intanto, non si parla d'altro. «Tutti i se agito, còsa i voru chi là, se a Marsaia ien tutti calmi quarcòsa vurrà dì», dicono gli anziani del paese, a proposito delle critiche al progetto per Rovaiola. Tradotto dal dialetto: «Tutti si agitano, ma che cosa vogliono quelli che ci criticano. Se a Marsaglia nessuno protesta, un motivo ci sarà».
P. Carini e Borghi nella sezione Provincia


mercoledì 18 aprile 2007, 11:32
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: sabato 4 marzo 2006, 2:12
Messaggi: 507
Rispondi citando
Messaggio 
Domanda: ma chi se ne frega di quello che pensano i preti? Porta Pia è stata sfondata, per fortuna... Che facciano un referendum locale. Tanto si troverà sempre qualche comune interessato a fare affari... Sono preoccupati invece del giro di gentaglia che ruota attorno ai veri naturisti? Colpa loro, del loro lassismo, del loro buonismo, del loro perdonismo...

Non stiamo a perdere tempo su quello che interessa o no ad un prete. Questa è l'Italia, non il Vaticano... :evil:


mercoledì 18 aprile 2007, 12:09
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 91 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5 ... 7  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010