Oggi è martedì 12 dicembre 2017, 8:26



Rispondi all’argomento  [ 310 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21  Prossimo
 Naturismo nel Lazio (Lt) - Arenauta (300 gradini) 
Autore Messaggio
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 29 maggio 2009, 0:40
Messaggi: 34
Località: Creta
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Amici nudi!!!!
Novità per la spaggia di 300 gradini per il 2013?
Qualcuno l ha visitata recentemente?


venerdì 10 maggio 2013, 16:32
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2111
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Forse domani o domenica andiamo.
Nel caso, faremo sapere.

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


venerdì 10 maggio 2013, 16:58
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 29 maggio 2009, 0:40
Messaggi: 34
Località: Creta
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Grazie in anticipo mizioeanto.Noi propabilmente andiamo Lunedi-Martedi...Aspettiamo notizie


domenica 12 maggio 2013, 8:55
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2111
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Proprio oggi siamo tornati a vedere la situazione all'arenauta. C'era gia' parecchia gente, ma la percentuale di nudisti era abbastanza bassa, mi sarei aspettato meglio, vista la stagione.
Il nudismo era ad esclusivo appannaggio dei maschietti, visto che le varie femminucce presenti erano al massimo in topless.
Ho trovato una frequentazione leggermente peggiorata, una coppia costumatissima ad un certo punto si e' messa chiaramente a tro***re su un lettino, e anche se non si vedeva nulla, era chiaro cosa stessero facendo; il tutto nell'indifferenza generale. Il lui di un'altra coppia, dopo una sonora pomiciata, ha mostrato al mondo quanto la cosa gli fosse gradita, con una evidente erezione, che poco dopo si e' almeno curato di coprire.
Insomma, boh!

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


domenica 12 maggio 2013, 22:10
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2111
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
gourgios ha scritto:
Grazie in anticipo mizioeanto.Noi propabilmente andiamo Lunedi-Martedi...Aspettiamo notizie

Siete poi andati in spiaggia?
Se si, come avete trovato la situazione?

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


mercoledì 15 maggio 2013, 10:35
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4297
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
da
http://www.h24notizie.com/news/2013/08/ ... a-vittima/

Il volto tumefatto, con ferite lacero contuse dovute ai morsi dell’aggressore per una prognosi complessiva di 12 giorni. Questo il quadro clinico per il presidente dell’associazione nudista Unicampania Francesco De Gennaro, aggredito domenica scorsa da un nudista intento a praticare l’autoerotismo in spiaggia in pieno giorno e per questo motivo ripreso verbalmente da De Gennaro.

I segni sul volto sono evidenti, ma De Gennaro non si è tirato indietro nel denunciare pubblicamente quanto avvenuto domenica. E lo ha fatto con una intervista video nella quale, tra le altre cose, ha anche tracciato un primo bilancio della battaglia che come associazione confederata dei naturisti italiani stanno da anni portando avanti sulla spiaggia dell’Arenauta. Battaglie analoghe che in altri luoghi, come nel Comune di Marina di Camerota in Provincia di Salerno, hanno sortito gli effetti sperati in virtù di un vero proprio boom turistico del mercato naturista sul posto.

Stesso obiettivo che si sta cercando di portare avanti a Gaeta anche in virtù dell’impegno preso l’estate scorsa dal sindaco Cosmo Mitrano e dall’assessore all’ambiente Alessandro Vona relativamente alla possibilità di adibire un’area ad hoc per i nudisti proprio all’Arenauta. Insomma un obiettivo condiviso anche dall’Unicampania che, nello stesso tempo, vuole debellare tutti quei fenomeni di depravazione e malcostume che, con la pratica naturista, non hanno nulla a che vedere.

E infatti proprio oggi in un incontro tra Mitrano e De Gennaro, nel corso del quale il sindaco ha espresso la propria solidarietà alla vittima dell’aggressione, il primo cittadino ha confermato l’intenzione di creare un’area dedicata a questo mercato. Si attende di riportare il Pua in Consiglio comunale dopo l’approvazione della Regione Lazio alla versione votata qualche settimana fa a Gaeta.

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


giovedì 8 agosto 2013, 9:39
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 161
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ho comunicato a Francesco De Gennaro la mia personale solidarietà (e quella del Direttivo UNI Lazio) per l' aggressione da lui subita domenica, all' Arenauta.
fambros ha scritto:

.... il presidente dell’associazione nudista Unicampania Francesco De Gennaro, aggredito domenica scorsa da un nudista intento a praticare l’autoerotismo in spiaggia in pieno giorno e per questo motivo ripreso verbalmente ....

Vorrei che questo brutto episodio, a parte le ferite che Francesco ha ricevuto, sia però di stimolo per una maggiore partecipazione da parte degli utenti del Forum, verso la spiaggia dell' Arenauta che merita una frequentazione massiccia e "purificatrice" da parte dei naturisti per bene.
L' azione di accreditamento che le associazioni UNI Lazio e UNI Campania stanno rivolgendo all' amministrazione comunale di Gaeta, non basta a rimuovere ed allontanare definitivamente il degrado. Quello che conta sono i numeri: 20 naturisti tranquilli, sono destinati a soccombere, contro 50 esibizionisti con aspettative di "rimorchio" o peggio erotomani perfino violenti!
fambros ha scritto:
.... un incontro tra Mitrano e De Gennaro, nel corso del quale il sindaco di Gaeta .... ha confermato l’intenzione di creare un’area dedicata a questo mercato. Si attende di riportare il Pua in Consiglio comunale ....

Il "riconoscimento ufficiale" del comune alla pratica naturista è fondamentale per stimolare il processo di rigenerazione della frequentazine naturista di buon livello, ma va accompagnato da una partecipazione sul campo da parte di tutti noi!
Io che sono "di casa" a Santa Severa, sono interessato a dare il mio contributo di partecipazione.
Spero che altri si aggiungano!


mercoledì 14 agosto 2013, 9:48
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: venerdì 16 agosto 2013, 10:27
Messaggi: 15
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
trovo veramente raccapricciante il venirsi a fare un pò di pubblicità all'arenauta con la pretesa di togliere l'ennesimo battuage agli omosessuali, che tra l'altro esisteva da prima che io e francesco nascessimo. Una battaglia persa, perchè quel luogo di diritto è loro e non di una esigua minoranza di naturisti, che poi tirando le somme all'ultima spiaggia di famiglie ce ne sono la domenica veramente una decina, mentre si radunano tutte le chat bear&gay d'Italia tutti i giorni. La trovo una ridicola mossa berlusconiana e in ogni caso mi rattrista trovarmi un naturista vittoriano che viene a moralizzarmi la spiaggia. Tra l'altro questa meschina denuncia attrarrà ancora più guardia costiera rendendo ancora più difficile la vita di chi una vacanza non può permettersela ed è costretto a campeggiare abusivamente... che francesco e la sua piccola (e in confronto ai cruiser o ai campeggiatori abusivi non c'è battaglia) associazione lottino per sdoganare il naturismo su tutte le spiagge italiane, che ci mettano davvero la faccia e non per togliere ancora più libertà ai fruitori (che già sono costretti a pagare un assurdo dazio per l'accesso al mare, con accesso alla zona da parte di un servizio "pubblico" che definirei addirittura sperimentale, taxi a 25 euro e prezzi da "lido per ricchi", oltre a multe salatissime per parcheggi inesistenti, che sicuramente non aiutano queste famigerate e sempre più inesistenti famiglie a tornarci).


venerdì 16 agosto 2013, 12:11
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 161
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Sono sorpreso e dispiaciuto che un appello alla partecipazione ai naturisti per rendere fruibile a tutti (e sottolineo a tutti) una spiaggia in sicurezza venga scambiato per un appello alla moralizzazione della spiaggia!
Evidentemente si vuole fare confusione!
La definizione di "mossa berlusconiana" va talmente fuori bersaglio che francamente sono io stupito di tanta superficialità!
Che spiagge naturiste e spiagge gay friendly, siano sovrapposte in molti casi, non mette paura a nessuno e certamente non a me.
Quello che si vuole evitare con una frequentazione assidua e alla luce del sole è la supremazia vigliacca e prepotente di guardoni, erotomani, e maniaci, addirittura violenti!
Senza alcuna connotazione di orientamento sessuale.
Credo che tu abbia sbagliato il destinatario della tuo raccapriccio, amico mio umberto pelliccia.


venerdì 16 agosto 2013, 17:04
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: venerdì 16 agosto 2013, 10:27
Messaggi: 15
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
sarà, io di certo, come non vado a fare il moralista nelle dark room, di sicuro non vado nei luoghi di battuage.
E se vado ad infastidire la gente che si masturba in un luogo in cui si crede di poterlo fare(e ha diritto di farlo, perchè si sa che l'arenauta è zona di cruising da sempre, da prima che il naturismo avesse un nome), mi aspetto che dopo la reazione di imbarazzo, ci sia una naturale reazione violenta, io mi sarei comportato allo stesso modo.
La cosa che mi rattrista di più è che il presidente dell'associazione dei naturisti abbia una retorica così reazionaria, di esclusione e non di accoglienza, come se il sesso fosse un bisogno secondario e la sicurezza primario.
Questo è un enorme scollamento con il resto dei fruitori della spiaggia, che se la frequentano è anche per respirare quel clima piccante e in ogni modo attirare l'attenzione delle forze dell'ordine in un momento storico di deficit di rappresentanza, nel pieno di una crisi strutturale e durante la più grande svendita del patrimonio italiano non è una mossa sagace.
Farne una questione di ordine pubblico produrrà solo maggior accanimento verso i campeggiatori abusivi e quindi un minore interesse verso la "filosofia" (virgolette perchè la filosofia la scive gente come Foucault) naturista. Inoltre a me questa menata della sicurezza mi fa ridere, che poi ci ritroviamo città sempre più tristi, privatizzate e addirittura abomini tipo i CIE.


sabato 17 agosto 2013, 3:44
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 161
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
umberto_pelliccia ha scritto:
.... io di certo, non vado a fare il moralista nelle dark room ....

Nenche io vado a fare il moralista nelle dark room!
Però, mi auguro, anche, che una pubblica spiaggia non diventi una "dark room"!


Non non perchè, io desideri sottrarre una "zona cruising" o "battuage", per punire qualcuno che abbia voglia di incontrarsi e conoscersi meglio, ma perchè considero in modo differente le due istanze, quella naturista e quella "battuage"!
Ovviamente il mio è un ragionamento di parte, sbilanciato a favore del naturismo, che non considero una opzione di rottura con la società, una minoranza da riserva indiana! Quello che c' è oggi per i naturisti è molto poco, ed io faccio il tifo per loro, cioè per noi!

Vedi umberto pelliccia, io ho letto con grande attenzione la tua difesa dello status quo dell' Arenauta! Sono anche colto in contropiede, nel momento in cui tu accosti l' azione di una associazione come UNI Campania, ad una sottrazione ai gay di uno spazio vitale!
Sottrazione di territorio, che quando viene subita provoca dolore a chiunque la subisca! Naturisti compresi.

Io ho frequentato Il Troncone di Marina di Camerota (dove UNI Campania ha lavorato bene) trovando, sulla stessa spiaggia, mescolate tra di loro, sia una frequentazione naturista rappresentativa di tutti i generi e le età, sia una frequentazione di gay! Tutti si conoscono e tutti si salutano, segno di reciproco rispetto e riconoscimento!

Perchè mai Arenauta deve sopravvivere in questo clima di trasgressione (tu lo chiami clima piccante), da ghetto di periferia, quando potrebbe diventare luogo di incontro, di persone!
Di persone interessanti magari, oppure anche no! Ma senza aspettative da dark room!

Infine permettimi di riponderti sulla questione che tu chiami di "ordine pubblico":
Io non utilizzerò mai quel termine perchè tecnicamente sbagliato, ed abnorme per una questione che riguarda la banale sicurezza del frequentare da nudi un spiaggia!

Difendere il diritto di qualcuno a masturbarsi in spiaggia, davanti a tutti, è già di per se, molto discutibile, senza sconfinare nel giustificazionismo, di qualunque atto o reato!
Rischiando anche di debordare rispetto a ciò che è lecito, oppure è un diritto, per andare a finire nel campo di indagine della psicopatologia comportamentale!

Ma addirittura:

Difendere la reazione violenta dello stesso soggetto di prima, che aggredisce a morsi sul volto chi secondo lui lo ha "disturbato" nel suo atto di autoerotismo pubblico, mandandolo all' ospedale!
Beh questo è veramente inaccettabile.
Dovresti forse ripensare, questa tua posizione!


sabato 17 agosto 2013, 22:37
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: venerdì 16 agosto 2013, 10:27
Messaggi: 15
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Un atto violento è andare da una persona che si sta masturbando in un luogo in cui crede di poterlo fare, sarebbe bastato guardarsi intorno per capire che per lui farlo lì era "normale" da tempo e dirgli "che -+[[censored]]+- stai facendo?". E violenza genera violenza, perchè vorrei che provassi a farne un discorso empatico e non di regole, di metterti nei suoi panni nel momento in cui sei intervenuto tu, nel profondo imbarazzo e nell'umiliazione che in quel momento gli hai procurato, poi possiamo parlare di reazioni giuste o sbagliate. Non siamo tutti uguali certo e le reazioni personali possono essere diverse, ma non è inumana una reazione violenta in questa situazione e probabilmente con un "cristallizzato" etero sarebbe stata peggiore. Le persone non sono legate necessariamente dagli stessi valori (la cultura è il nostro legame) e quindi se a me da fastidio vedere uno che si masturba, non vado nella zona sinistra dell'arenauta, perchè quella è una zona di cruising da sempre, se fossi un avventore casuale della spiaggia potrei non saperlo, ma tu in quella spiaggia ci investi energie da tempo, ne conosci ogni centimetro. E in ogni caso dopo aver subito la molto probabile reazione violenta, non ne faccio un'intervista, una denuncia e vado a spammare l'accaduto sul web come presidente dell'UNI Campania. Non lo faccio per varie ragioni. La prima è che se voglio sdoganare il naturismo di sicuro una maggiore presenza della guardia costiera che viene a verificare se uno si sta toccando o meno, non mi aiuta a raggiungere lo scopo. La seconda è che ci sono dei campeggiatori abusivi (presenza molto più numerosa dei naturisti) a cui questo improvviso faro sulla spiaggia renderà la vita ancora più impossibile, dal momento che la povertà in una crisi strutturale morde sempre più forte e l'arenauta resta l'unica spiaggia per molti campani dove poter fare un pò di vacanza. E quindi mi inimico come associazione in quanto presidente una buona fetta deglia avventori della spiaggia. La terza è che se voglio estendere il naturismo, di sicuro non vado a imporre le mie regole di senso comune del pudore in una zona di cruising. Cioè non faccio la guardia, ma il custode e se qualcuno ha atteggiamenti troppo caldi o mi avvicino cordialmente subito, zona pericolosa, o lo aspetto al bar, cerco prima di accoglierlo, di ascoltarlo, gli offro un caffè eppoi magari mi limito a descrivere la mia associazione. Creo un clima sociale positivo e non tiro il mostro della guardia costiera dal cassetto. Vedrai che il suo atteggiamento in spiaggia cambierà, certo ci vorrà del tempo, ma in ogni caso come presidente dell'UNI Campania devo essere conscio che quella era, è e vuole restare una zona franca, quindi mi preoccupo anche di avvertire in maniera simpatica la mia utenza. ah!: non sono un cruiser disinibito. :D


Ultima modifica di umberto_pelliccia il domenica 18 agosto 2013, 13:54, modificato 1 volta in totale.



domenica 18 agosto 2013, 13:05
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 161
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Umberto, ti rivolgi a me come se fossi il presidente di UNI Campania, ma io non lo sono.
Ti ripeto a me questo atteggiamento da bulletto del quartierino, che dà per scontato, che quella è una zono off limits, e quindi chiunque deve accettare passivamente tutto, non mi sta bene!
Tu dai consigli alle associazioni naturiste su cosa sia meglio fare per mantenere lo status quò della nudità in una spiaggia, come se il naturismo e la legalità siano incompatibili.
Io, e parlo a titolo personale, anche se faccio parte di una associazione, sono convinto che naturismo e nudismo debbano uscire dai luoghi nascosti e diventare una condizione normale e diffusa! Spero che le associazioni vadano in questa direzione.

Tu hai una idea del tutto personale di atto violento. Dire a qualcuno di non esibirsi in autoerotismo pubblico, non è una azione violenta.
Aggredire alle spalle qualcuno con morsi e graffi lo è!

La Capitaneria di Porto è una pubblica istituzione di un paese democratico, dove esistono leggi, diritti e doveri.
L' azione di censura che eventalmente sia stata operata dal personale della CP, verso il nudismo, può essere oggetto di critiche (nel caso di atti, anche di ricorsi) ma non rende gli uomini della Capitaneria di Porto degli avversari. Basta pensare al lavoro che viene fatto contro gli abusi di imbarcazioni, ed al salvataggio in mare!

E' troppo comodo prendere solo i vantaggi, dalla sociatà civile!
E lasciare ad altri la responsabilità delle cose che non vanno!

Posso essere d' accordo sulla tua preferenza per una azione da "custode" e non da "guardia", e mi auguro vivamente che questa idea identitaria collettiva abbia inizio e risultati, però per essere "custoditi" bisogna anche essere un po' collaborativi!

Ti saluto, umberto. :D


domenica 18 agosto 2013, 13:38
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: venerdì 16 agosto 2013, 10:27
Messaggi: 15
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ma se paghiamo l'IMU e diamo l'intera somma (3MLD e 900MLN) al Monte dei Paschi di Siena, un istituto finanziario privato, per saldare i suoi debiti. Se non c'è nessun patto sociale con i cittadini essendo i vari Governi degli ultimi anni intervenuti con tagli trasversali su sanità, istruzione, welfare, servizi pubblici, pensioni, oltre ad aver distrutto la produzione nel nostro paese ed aver introdotto incostituzionalmente il pareggio del bilancio, che ci tiene oppressi in un clima di austerity senza alcuna via d'uscita e costretti a socializzare le perdite (finanziarie) e a privatizzare l'intero patrimonio della tua (perchè questa non è per niente la nostra) democrazia, che tra l'altro è sempre più una consorteria di marchesati al soldo di grandi speculatori finanziari che si accanisce sui sempre più numerosi poveri. Se vuoi far parte del dibattito pubblico, prima di dare del bulletto da quartierino a qualcuno (soprattutto perchè distante dalla tua retorica reazionaria), dovresti dare la tua adesione al presente, perchè la situazione è veramente tragica. Poi se vuoi fare il naturista che contribuisce al blocco sociale, rimuovendo o addirittura negando quello che ti circonda, che propone l'eterna realtà distopica che ci getta nell'onda suicidaria come unica possibilità, perchè le istituzioni sono intoccabili e buone a prescindere, come se il clientelismo o il nepotismo fossero l'eccezione e non la regola di una classe dirigente corrotta, cleptomane e filomafiosa e come se le istituzioni in Italia fossero guidate da chissà quali competenze o come se i governi avuti fin'ora e descritti sopra non avessero potere esecutivo (non si fossero scritti le leggi a cui dobbiamo sottostare e che la tua concezione di legalità difende) e questo non fosse un momento di enorme deficit di rappresentanza, ottimo esempio proprio oggi Letta ha aperto il meeting di comunione e liberazione, o come se il diritto fosse una serie di dogmi di esclusione e non costituente di inclusione... È meglio che tu sappia che il non avere nessun orizzonte di dignità e di resistenza al continuo attacco delle istituzioni sulla popolazione non ti rende una persona credibile.


domenica 18 agosto 2013, 14:19
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 161
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Umberto, quando ho scritto che l' atteggiamento da bulletto del quartierino non mi sta bene, non intendevo attribuire a te questa etichetta. Mi riferivo a coloro che, essendo in maggioranza, forti del proprio numero, abusano dello status quo, riuscendo ad impedire a qualcun altro, di fruire dello stesso bene, nel caso di una spiaggia, di un bene pubblico!
Se ti sei sentito offeso, mi scuso con te, per aver involontariamente, generato questo convincimento.

Io non "faccio" il naturista!
Io mi sento naturista!
Come uomo, potrò commettere degli errori, anche in ambito naturista, forse!
Ma sono piuttosto persuaso che la scelta della clandestinità, e della "zona franca" sia perdente.
Sia per i naturisti, che per i gay, ... che per gli stranieri sfruttati!

Prima di essere un cittadino sono un essere umano!
Prima di essere un naturista sono un cittadino!

La democrazia è un fatto! La "mia" democrazia, la "tua" democrazia, sono solo suggestioni retoriche!
La democrazia, è una architettura di delega alla rappresentatività, fatta di leggi, diritti e doveri.
Io esercito la mia azione democratica e civile in tutti i modi ne abbia voglia e possibilità:
Votando alle elezioni, partecipando alla rappresentatività sociale/sindacale, iscrivendomi ad associazioni, scrivendo lettere ai giornali, e comunicando il mio pensiero a chi lo vuole ascoltare.

Considero il rispetto delle regole un valore. E il diprezzo delle regole un disvalore.
Senza nessuna divinizzazione o sacralizzazione delle leggi, che se sono sbagliate e ingiuste si possono cambiare.

Quello che tu scrivi sul deficit di reppresentanza lo condivido in larghissima parte. Ma va combattuto frontalmente, non nascondendosi nella propria nicchia di sopravvivenza.

La mia retorica sarà pure reazionaria, forse! Ma di sicuro non lo sono io, reazionario!


domenica 18 agosto 2013, 16:37
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 310 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 14, 15, 16, 17, 18, 19, 20, 21  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010