Oggi è sabato 27 maggio 2017, 23:23



Rispondi all’argomento  [ 1101 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63 ... 74  Prossimo
 Lido di Dante & Camping Classe (Ra) 
Autore Messaggio
Habitué
Habitué

Iscritto il: martedì 10 maggio 2011, 10:48
Messaggi: 310
Località: vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
articolo ansa

http://www.ansa.it/web/notizie/rubriche ... 78831.html


ANSA.it > Cronaca > News
Nudisti, catena umana contro le multe
Protesta contro la 'repressione' nella storica spiaggia della Bassona

04 giugno, 12:36

RAVENNA - Un presidio di protesta contro ''la repressione ad opera della Forestale nella storica spiaggia della Bassona'', sul litorale, e ''contro il disinteresse delle istituzioni locali''.

E' quanto l'Aner, l'associazione regionale dei naturisti, ha annunciato per sabato 16 giugno dalle 10 alle 13 nella centralissima piazza del Popolo di Ravenna, sotto a Municipio e Prefettura. La protesta - si legge nella prima circolare Aner del mese - sara' replicata il giorno seguente alla Bassona, area a sud della frazione di Lido di Dante.

In questo secondo caso si trattera' - ha spiegato il presidente Aner, l'avvocato penalista bolognese Jean Pascal Marcacci - ''di una catena umana di naturisti, naturalmente nudi. Ci terremo per mano per rivendicare la libera fruibilita' della nostra storica spiaggia naturista''. All'iniziativa, promossa dalla Feinat, la federazione naturista italiana, sono state invitate tutte le associazioni naturiste italiane.

Il presidente federale Gianfranco Ribolzi ha annunciato la sua partecipazione. Gli organizzatori hanno precisato che ''palloncini, bandiere e striscioni sono graditi per colorare la nostra spiaggia almeno per un giorno''.

Le proteste sono state organizzate in seguito alle diverse denunce per ''atti contrari alla pubblica decenza'' che da quest'anno alla Bassona sono partite nei confronti di bagnanti sorpresi senza costume. Una svolta per la storica spiaggia scattata a fine marzo a distanza di quasi cinque anni da quando non fu piu' rinnovata la specifica ordinanza comunale che consentiva la pratica del naturismo su quel tratto di arenile che, con il precedente sindaco Vidmer Mercatali, oggi senatore, era diventata peraltro la spiaggia naturista piu' grande d'Italia.

L'anno scorso, provocatoriamente, l'Aner aveva votato l'abbandono della spiaggia a favore di lidi meglio disposti. Dall'ultima assemblea di quest'anno e' invece uscito un rinnovato impegno in difesa della permanenza nell'area.

Tanto che nei giorni scorsi sulla questione, dopo specifica sollecitazione dell'Aner, e' intervenuto anche il difensore civico della Regione con una lettera indirizzata ai vertici provinciali e regionali della Forestale.


martedì 5 giugno 2012, 10:58
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 479
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Visto che appaiono articoli sui media e post sui forum naturisti che non mi risultano corrispondano totalmente alla realtà dei fatti desidero farle ancora alcune precisazioni:

"ll comma 2 della Legge regionale n.16 del 2006 "Valorizzazione del turismo naturista"( http://www.mondonaturista.it/leggenaturismo-ER.pdf) da me proposto a Daniela Guerra dice:

" Nelle aree pubbliche destinate al naturismo dovranno essere costruite semplici infrastrutture destinate a servizi che siano scarsamente visibili, non inquinanti, rispettose dell'ambiente e degli eventuali vincoli esistenti".

Il sindaco di Ravenna dal 2007 disse che non poteva rinnovare l'ordinanza comunale (in vigore per 5 anni) che riservava un'area ai naturisti , e non obbligava il nudo integrale solo in quell'area, perchè la legge regionale obbliga il servizio igienico (falsamente a mio giudizio anche perchè io lo chiesi e lo ottenni,con scarso utilizzo, nel 1997 ) che lui non può fare.
Leggendo il comma dell'art.3 della legge oltre all'intera legge non si obbliga nulla e col termine servizi è chiaro che s'intende servizi in generale e sarebbe stato ridicolo che una legge per valorizzare il turismo naturista volessesse solo i servizi igienici e non per esempio il bagnino di salvataggio, ed i cestini per la raccolta dei rifiuti.

La legge regionale è stata fatta con lo scopo di favorire una nicchia di turismo molto numerosa in Europa con il riconoscimento ufficiale della Regione e dei comuni interessati a questo turismo per crescere le loro presenze e rispettare civilmente una minoranza.

I servizi igienici obbligatori sono un pretesto da parte del sindaco Matteucci che, forse, per motivi suoi antinaturisti ci vuole cacciare e dopo tanti anni ha trovato nella forestale di oggi un grosso aiuto.

Comunque l'ordinanza comunale per favorire la valorizzazione del turismo naturista non era e non è obbligatoria per poter praticare la pratica naturista: Il fatto di poter stare nudi o no dipende dal Codice penale e non dal sindaco di Ravenna. Il c.p. stando a tantissime sentenze( compresa la mia a Ravenna del 1995), a vario livello, dicono che il nudo naturista praticato in un certo modo non è reato e questo dovrebbe essere accettato da tutti perchè la legge va rispettata.

Il sindaco di Ravenna non può modificare il codice penale con un'ordinananza: se il nudo fosse stato un reato un reato continuava ad essere anche con una sua ordinanza che riservava un'area di 500 metri del suo territorio ma non vietava a tutti (naturisti compresi ) il resto del suo territorio. io nel 2004 fui denunciato dalla Polizia di Stato perchè ero nudo a nord dell'inizio dell'area delimitata dell'ordinanza comunale e la mia denuncia fu poi archiviata.

Vorrei pure chiarire quanto affermato da AFenice, che scrive pure su questo Forum, in un suo post su "INudisti" lo scorso 1 giugno.
Dice: "La spiaggia fu data in concessione, e solo per 500 metri, alla Fenait dal 2002 al 2006, grazie al fatto che non c'era nessuna legge, ne nazionale ne regionale. La medesima fu affidata a Aner, che poi litigò a lungo per via del pagamento dello stipendio del bagnino, fino a farla chiudere sin dal luglio 2006. Nello stesso anno fu approvata la legge regionale" .
La verità da me ripettuta più volte è che solo il primo anno 2002 la spiaggia, lunga 1000 (non 500) metri a partire da 550 metri dal pennello di difesa posto a nord, interessata dall'ordinanza del Sindaco fu presa in concessione dalla regione da parte dalla Fenait alla quale fu . dopo pochi giorni, ritirata la concessione perchè non teneva i tre bagnini obbligatori previsti dai regolamenti pubblici.
Nei 4 anni successivi la concessione, ridotta a 500 metri ad iniziare da 150 metri dal pennello di difesa, fu presa direttamente dal comune di Ravenna che pagò pure il bagnino previsto dal regolamenti e riservò l'area con una ordinanza ai naturisti senza affidarla all'ANER od altri.


martedì 5 giugno 2012, 23:34
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2284
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
http://corrieredibologna.corriere.it/bo ... 1001.shtml

Da quarant'anni nudi alla Bassona
«Ora ci denunciano per cacciarci»

Sabato 16 protesta dei naturisti. L'associazione attacca la Forestale: «Assurda repressione»

BOLOGNA - A colpi di quattro-cinque alla volta, la guardia forestale di Ravenna da marzo ne hanno denunciati più di cento. Non è bastato neppure il vademecum distribuito a praticanti, associati e turisti, una specie di manualetto del diritto alla libertà dal costume, e così nel weekend del 16 giugno il nudismo di lotta e di «governo» (dei propri spazi) scenderà alla spiaggia della Bassona, da oltre quarant’anni luogo rifugio di chi ama prendere il sole senza se, senza ma, ma soprattutto senza veli.

Il motivo è semplice: protestare contro quella che è considerata «una bieca repressione» e contro «il disinteresse delle istituzioni locali». A enunciare questa nuda — è proprio il caso di dirlo — verità è l’avvocato bolognese Jean Pascal Marcacci, presidente dell’associazione regionale dei naturisti, che per sabato 16 giugno alle 10 ha dato appuntamento a tutti i suoi associati, e non solo, con un presidio in piazza del Popolo a Ravenna, sotto il Comune e la Prefettura. La protesta si sposterà poi il giorno successivo sulla sabbia della Bassona a Lido di Dante, dove una catena umana sarà lì per rivendicare la fruizione dei nudisti a quella che considerano la loro storica spiaggia. Ci sarà anche il presidente federale Gianfranco Ribolzi. «Sarà una manifestazione balneare colorata da palloncini e striscioni, con famiglie e membri di tutte le associazioni italiane che si daranno la mano senza alcuna provocazione, per questa nostra iniziativa abbiamo avuto il sostegno di partiti come Sinistra Ecologia e Libertà e Italia dei Valori», sostiene il pugnace penalista.

La manifestazione arriva dopo le svariate denunce per «Atti contrari alla pubblica decenza» sporte nei confronti dei bagnanti sorpresi su quella parte di litorale ravennate senza costume; lo stesso Marcacci afferma di difendere come avvocato ben 15 persone. «Per una ragione che sfugge a ogni logica la guardia forestale ha cominciato a reprimerci denunciandoci, ma sa benissimo che queste denunce andranno tutte archiviate, la magistratura ravennate dall’85 non ha mai cominciato un processo contro i naturisti — sottolinea il legale — gli agenti dicono che chi è nudo fa cose contro natura e chi è vestito no, è un paradosso! Ci denunciano perché non ci vogliono vedere. Possiamo non piacere per ragioni di puritanesimo, ma noi siamo i primi a rispettare l’ambiente perché non ci portiamo nulla in spiaggia».

La Corte di Cassazione ha stabilito nel 2000, per due volte, che il naturismo non è reato nei luoghi in cui è consuetudine e la Bassona dal 2002 al 2006 è stata riconosciuta tale dal comune di Ravenna, sindaco Vidmer Mercatali. «La Regione con la legge 16 del 2006 delegava a tutte le amministrazioni comunali la valorizzazione di impianti di turismo naturista. Da allora è sorto un problema interpretativo per Lido di Dante. La giunta Matteucci ha inteso la legge in maniera restrittiva, affermando che non si possono realizzare servizi come i bagni perché quella è un’area naturalistica, ma la legge non parla di servizi igienici, tra l’altro sono già state fatte due interrogazioni al consiglio regionale per avere chiarezza e il difensore civico della Regione ha pregato la forestale di dare spiegazioni».
Andrea Rinaldi

"gli agenti dicono che chi è nudo fa cose contro natura e chi è vestito no"

Evidentemente gli agenti sono nati con la divisa, per cui toglierla è un atto contro natura.... :ghgh:

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


giovedì 7 giugno 2012, 10:55
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4156
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
da
http://www.ravennatoday.it/cronaca/bass ... stale.html
I Verdi: "Nudi o vestiti, bloccare l'accesso alla Bassona"

Consigliera regionale dei Verdi Gabriella Meo commenta le polemiche scaturite in seguito alle sanzioni elevate a bagnanti che praticavano il naturismo sulla spiaggia della Bassona fra Lido di Dante e Lido di Classe

08/06/2012

"Il Corpo Forestale dello Stato rappresenta un baluardo per la difesa dell'ambiente e costituisce un corpo di polizia specializzato nei reati ambientali e nella gestione delle aree protette che non può e non deve essere coinvolto in una campagna moralista che non gli appartiene." Così la consigliera regionale dei Verdi Gabriella Meo commenta le polemiche scaturite in seguito alle sanzioni elevate a bagnanti che praticavano il naturismo sulla spiaggia della Bassona fra Lido di Dante e Lido di Classe.
"L'accesso alla spiaggia e alle dune retrostanti fra queste due località è stato parzialmente interdetto per proteggere la nidificazione di alcune rare specie avifaunistiche all'interno di aree protette di rilevanza internazionale", dice la consigliera ambientalista.
"Per questo motivo - denuncia la consigliera Meo - è del tutto improprio ricorrere alla violazione dell'art. 726 del codice penale, quello relativo agli "atti contrari alla pubblica decenza", per garantire la protezione degli animali e della natura. La Forestale dovrebbe invece impedire l'accesso alle zone tabellate, e solo a quelle, indipendentemente dal fatto che il bagnante sia nudo o in costume, utilizzando le specifiche norme a protezione della fauna, che esistono."
"Il mio invito ai dirigenti del Corpo Forestale dello Stato, con i quali ho collaborato in numerosissime occasioni, è quindi quello di non farsi coinvolgere in una campagna ideologica che può soltanto fare male all'immagine di imparzialità e di indipendenza del Corpo e di applicare le norme a tutela dell'ambiente a tutti senza distinzioni, naturisti o "tessili"" conclude l'esponente ecologista.

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


sabato 9 giugno 2012, 19:02
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2012, 0:03
Messaggi: 385
Località: Udine
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
fambros ha scritto:
da
http://www.ravennatoday.it/cronaca/bass ... stale.html

"Il mio invito ai dirigenti del Corpo Forestale dello Stato, con i quali ho collaborato in numerosissime occasioni, è quindi quello di non farsi coinvolgere in una campagna ideologica che può soltanto fare male all'immagine di imparzialità e di indipendenza del Corpo e di applicare le norme a tutela dell'ambiente a tutti senza distinzioni, naturisti o "tessili"" conclude l'esponente ecologista.


Ottima considerazione dell'esponente ecologista. Le restrizioni per la tutela dell'ambiente valgono per tutti.


sabato 9 giugno 2012, 23:03
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 479
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Oggi ho trascorso la giornata sulla spiaggia della Bassona poco frequentata dai naturisti.
Appena arrivato: sulle 11.30, ho posato lo zaino vicino ad amici sistemati più a nord ed ho fatto una passeggiata vestito verso sud per vedere se incontravo persone conosciute e se c'eano naturisti in completa nudità. Pochissime le persone nude e sparse. Ho parlato del problema delle denunce con alcuni conoscenti e mentre parlavo con una persona completamente nuda con la sua compagna sono apparse due Guardie forestali che dopo poco si sono dirette verso la persona che parlava con me che non si è rivestita mentre si rivestiva la sua compagna.
Hanno chiesto i documenti al naturista nudo e mentre lui li cercava fra le sue cose io ho detto le mie opinioni alle due Guardie che secondo me stavano commettendo un abuso, che si comportavano in modo scorretto per il fatto che il loro superiore ben sapeva che il nudo naturismo non è reato stando alle numerose sentenze assolutorie (mia compresa) ed altro. Mentre le guardie procedevano nella stesura del, ritengo, verbale, si sono avvicinate una ventina di persone in costume ad assistere al fatto.
A questo punto ho invitato i presenti a mettersi completamente nudi perchè solo con risposte di questo tipo si poteva fare in modo che la persecuzione nei nostri confronti terminasse: facendo lavorare tutto il giorno le Guardie forestali per i verbali che invitevamo a scrivere in modo corretto con le nostre dichiarazioni. Creando una situazione che avrebbe dato molto lavoro pure alla Procura della Repubblica e forse da questa un'indagine per accertare che nel comportamento della Forestale non esistessero gli estremi di un abuso di atti d'ufficio. Ho inoltre informato che il rischio per noi era minimo e si poteva, nel peggiore dei casi, rischiare di pagarte una piccola ammenda o per chi voleva difendere maggiormente i suoi diritti andare al processo che, si poteva, ritengo, fare tutti assieme in un unico dibattimento.
Ebbene dopo molte insistenze ci siamo spogliati solo in tre dando una ulteriore prova che pochissimi sono veramente interessati a continuare la nudità integrale alla Bassona ed i comportamenti della forestale trovano facile successo.
Visto che la forza non c'era per una azione comune ci siamo di nuovo rivestiti mentre le Guardie continuavano con la scrittura del loro verbale .
Poi c'è stata una piccola discussione fra alcuni naturisti appena aggiuntasi e nudi e le Guardie forestali con la conclusione che queste se ne sono andate senza dare alcuna copia del verbale (sarebbe obbligatorio) alla persona sorpresa nuda. .

Segnalo che sul campo continua ancora l'assenza dell'ANER!


domenica 10 giugno 2012, 23:04
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: sabato 4 marzo 2006, 2:12
Messaggi: 507
Rispondi citando
Per l'ennesima vota Fidenzio è rimasto solo... Forse l'ANER era in televisione a parlare di naturismo... Direi, comunque, che il comportamento delle guardie, davanti a sole tre persone nude, è stato eloquente nel dimostrarci che NON hanno ragione...

Basterebbe che ci fossero cento nudisti CHE RIMANGONO NUDI per dimostrare a tutti che due guardie (o anche 10) non possono fare nulla...

Ma forse non si trovano più cento nudisti, tra il meteo ed i club privè...

Un saluto a Fidenzio, ricordando i bei tempi di 12 anni fa quando Lido di Dante contava anche 5/600 nudisti al giorno...


lunedì 11 giugno 2012, 13:03
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 17:24
Messaggi: 1253
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
si però fino ad adesso mi sembra di aver sentito troppe persone che rivendicano anche giustamente di essersi fatte un mazzo per tentare qualcosa,il guaio è che ognuna di queste persone ha fatto tentativi personali non coordinati e si è fatta un mazzo per niente e perdipiù si è trovata sola
adesso lasciamo stare per un po' le polemiche e CERCHIAMO DI PORTARE PIU'GENTE POSSIBILE QUESTO WE A RAVENNA


lunedì 11 giugno 2012, 17:23
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 24 marzo 2006, 14:02
Messaggi: 374
Rispondi citando
io verrei volentieri ma non vorrei trovarmi con una segnalazione in ambito penale o trovarmi al tg delle 20
qualcun'altro si pone questo problema/dubbio ?


mercoledì 13 giugno 2012, 10:37
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: sabato 4 marzo 2006, 2:12
Messaggi: 507
Rispondi citando
Erik ha scritto:
io verrei volentieri ma non vorrei trovarmi con una segnalazione in ambito penale o trovarmi al tg delle 20
qualcun'altro si pone questo problema/dubbio ?

Dipende da quante persone nude ci saranno... Se saranno centinaia, gli sbirri che faranno? Centinaia di contravvenzioni? Oppure per fare prima vi mitragliano?
Mai come in questi casi di abuso di potere il numero conta!


mercoledì 13 giugno 2012, 12:35
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 24 marzo 2006, 14:02
Messaggi: 374
Rispondi citando
ci sara' qualche villeggiante ?


mercoledì 13 giugno 2012, 12:48
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 26 febbraio 2008, 15:57
Messaggi: 49
Località: Milano
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
A questo indirizzo:

http://www.italianaturista.it/public/up ... 6.2012.pdf

è possibile scaricare la comunicazione inviata a Jean Pascal Marcacci (presidente ANER) da parte del difensore Civico della Regione Emilia Romagna in merito alla questione della spiaggia Di Lido di Dante.

_________________
Cordialmente nudo
Marco

Direttivo A.N.ITA.
**************
Se l'uomo fosse stato pensato per andare nudo,
nascerebbe in quel modo.


mercoledì 13 giugno 2012, 16:19
Profilo WWW
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 17:24
Messaggi: 1253
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Erik ha scritto:
ci sara' qualche villeggiante ?

puoi starne certo,anche perchè se la vincono gli integralisti sarà solo l'inizio visto che anche se minoranze personaggi simili(udc o cl)ce ne sono ovunque e dopo questa vittoria attaccherebbero ovunque


mercoledì 13 giugno 2012, 17:26
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: martedì 29 agosto 2006, 17:24
Messaggi: 1253
Località: Vicenza
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Erik ha scritto:
io verrei volentieri ma non vorrei trovarmi con una segnalazione in ambito penale o trovarmi al tg delle 20
qualcun'altro si pone questo problema/dubbio ?

considerando che senza questi casini e visto il tempo previsto domenica ci sarebbero state oltre tremila persone e che anche se ci saranno defezioni ci sono naturisti da tutto centronord che si stanno organizzando per partecipare penso proprio che almeno il migliaio lo superiamo
scenario 1 gli sbirri denunciano tutti,si può fare una difesa unica ed un procedimento unico quindi il carico per le spese legali va diviso per diciamo 1000( poi dopo che inevitabilmente verremo assolti voglio vedere cosa faranno a chi si è preso la responabilità di trascinare in tribunale inutilmente migliaia di persone)
scenario 2 gli sbirri incominciano a multare poi si rompono le palle perchè siamo troppi:gli sbirri possono cominciare a cercarsi un altro mestiere perchè si beccheranno una sacrosanta denuncia per omissione d'atti d'ufficio perchè o multano tutti o non multano nessuno,non possono fare cose del tipo ne multiamo qualcuno per scoraggiare gli altri
scenario 3 nessuno viene multato:implicitamente gli sbirri affermano che le persone nude in spiaggia non stanno commettendo nessun reato e già questo dovrebbe bastare a far cessare le multe visto che la notizia che noi saremo là a ripristinare la legalità è su tutti i giornali e non possono certo dire che non hanno fatto multe perchè non ci hanno visto sennò è di nuovo omissione d'atti d'ufficio,possono solo dire che non hanno fatto multe perchè non hanno ravvisato nessun reato


mercoledì 13 giugno 2012, 17:41
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2284
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
scenario 4 gli sbirri cominciano a fare le prime multe e gli altri si rivestono.... :fischio:

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


mercoledì 13 giugno 2012, 17:44
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 1101 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 57, 58, 59, 60, 61, 62, 63 ... 74  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010