Oggi è giovedì 18 ottobre 2018, 14:09



Rispondi all’argomento  [ 101 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo
 Naturismo nel Lazio (Rm) - Capocotta (Oasi Fkk) 
Autore Messaggio
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 22 maggio 2006, 22:01
Messaggi: 67
Rispondi citando
carlo ha scritto:

.......
Salvo improbabili colpi di scena sul piano giudiziario, oggi come oggi, piaccia o non piaccia, la strada per avere degli spazi passa necessariamente attraverso le spiagge dedicate al naturismo, presidiate dalle associazioni o gestite da privati.

Se poi a qualcuno questa situazione non piace, o rischia una denuncia o si rimette il costume!



Già la parola "presidiate" mi infastidisce, figurati se questa sia la mia speranza.
Considerato che si parla do obiettivi da raggiungere, per me, la soluzione ottimale è quella spagnola. Il nudismo è permesso e/o tollerato un po ovunque. Mi dirai che la Spagna non è l'Italia, che qui ci sta la Chiesa, etc. etc .....
Lo so, ma parlavo di un "sogno", di una speranza, ad un'isola che non c'e'. :roll:


sabato 20 settembre 2008, 10:19
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3860
Rispondi citando
Come dicevo con Paeba, questo forum è pieno zeppo di "sognatori" che parlano parlano ma si guardano bene dal muovere un dito! Me per primo ;) ! continuiamo a sognare sperando che la manna ci cada dal cielo (è un bel po' che non cade...) :D

_________________
nemo


sabato 20 settembre 2008, 10:52
Profilo
Utente Espulso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 11:11
Messaggi: 2591
Rispondi citando
ArturoBandini ha scritto:
la tesi sostenuta da sirio PER ME e' piuttosto grottesca

Non è una tesi: è cronaca.
Qui si confonde la speculazione (il pensiro) con i fatti :shock:


sabato 20 settembre 2008, 17:08
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 21 luglio 2009, 17:25
Messaggi: 24
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Qualche giono fà dato che mi trovavo zona Ostia ho approfittato della pausa pranzo per visitare la famosa spiaggia di Capocotta. Casualmente sono riuscito a parcheggiare nei pressi dell'Oasi naturista, sono andato in spiaggia e mi sono goduto due oette di sole mare e relax. :yahoo:
Sono capitato lì di mercoledì e non ho avuto problemi ne per posteggiare ne per trovare posto sulla spiaggia.
Andando via ho notato un discreto sovraffollamento e numerosi parcheggiatori abusivi, mi chiedo se il litorale in altri giorni/orari è un posto vivibile e soprattutto attualmente se non dovessi trovare posto nella zona dell'oasi (diciamo verso sud), onde evitare scarpinata sotto il sole della litoranea :pope: , c'è qualche altro posto in cui posso prendere il sole au naturelle? Ho letto zona Zagaglia ma quando sono passato era impossibile parcheggiare anche lì, alla fine in questa zona si può sperare solo nel recinto dei 250 metri dell'Oasi???
Grazie


mercoledì 5 agosto 2009, 10:53
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 21 luglio 2009, 17:25
Messaggi: 24
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ops l'avete raggruppato...
provo a fr un up chissà se qualcuno lo vede....
8)


venerdì 7 agosto 2009, 12:36
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2158
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Approfittando del primo giorno "marino" di ferie, ho preso la moto e sono andato a Capocotta, dopo circa 3 anni che non andavo piu'.
Sono arrivato intorno alle 10.30, c'era gia' un bel po' di gente in spiaggia e, sorpresa, pochissimi i costumi in giro. Le cose sembrano migliorate rispetto l'ultima volta che ci ero stato. :dance:
Dopo circa 3 ore, un paio di bagnetti e qualche pagina di libro, per evitare di rimanere ustionato (so' piu' bianco de 'na mozzarella), decido di rifare fagotto e tornarmene a casa.
Tornando, purtroppo, noto che il numero di costumi in spiaggia e' decisamente aumentato, con interi gruppi di persone costumate. Non riusciro' mai a capire cosa porta queste persone, con i 3 km di spiaggia che ci sono li, a venire proprio in quei 250 metri. Boh.

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


martedì 18 agosto 2009, 16:37
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3860
Rispondi citando
Sai mizioeanto,
le regole sono regole:
o su una spiaggia c'è obbligo di nudismo (come c'è obbligo di costume sulle spiagge tessili) oppure, se è clothing optional, come dice la definizione stessa, si può stare come si vuole:
se ci può andare chi vuol star nudo, perchè non dovrebbe poterci andare chi vuol stare in costume?
Ovvio che essendo i tessili la stragrande maggioranza, specie nelle ore di punta la spiaggia sarà prevalentemente tessile, però come si suol dire "l'hai voluta la bicicletta?....."
Ciao

_________________
nemo


martedì 18 agosto 2009, 17:56
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2158
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Sai mizioeanto,
le regole sono regole:
o su una spiaggia c'è obbligo di nudismo (come c'è obbligo di costume sulle spiagge tessili) oppure, se è clothing optional, come dice la definizione stessa, si può stare come si vuole

D'accordissimo con te. L'ordinanza comunale che dice che quel tratto di spiaggia e' "riservato" alla pratica naturista, testualmente, cosa dice?
E poi... indipendentemente da cio', dato che io non mi son oappellato a nessuna regola, se ci sono 3 km di spiaggia, 250 metri dei quali adibiti al naturismo, ma perche' i tessili non hanno la delicatezza di usufruire degli altri 2750 metri? Tutto qui

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


martedì 18 agosto 2009, 19:54
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3860
Rispondi citando
Il punto è:
quale "delicatezza" vorremmo da parte dei "tessili"?

Tu sai che io credo poco alle spiagge clothing-optional e il motivo è proprio questo:

non possiamo sostenere che tessili e nudisti possono tranquillamente convivere mescolati uno accanto all'altro ed al tempo stesso chiedere ai "tessili" la delicatezza di andarsene altrove!

Certo, nel nostro caso è probabilmente impossibile, con le leggi attuali, fare una spiaggia con un vero obbligo di nudismo come in Francia o in Croazia (ma forse sulle spiagge pubbliche non si può nemmeno lì) e quindi i tessili dovrebbero avere il buon senso di capire che una spiaggia riservata al naturismo dovrebbe essere lasciata ai naturisti ma forse non possiamo chiedere alla gente comune l'intelligenza che i nostri governanti non hanno!

(so già che qualcuno tirerà a mezzo la Spagna ma lì il discorso è profondamente diverso: è vero che di solito i costumati possono andare tra i nudisti ma lì è in genere possibile anche il contrario! Che poi alla lunga la faccenda funzioni lo dirà solo il tempo: si comincia a leggere di qualche divieto e non certo di costume...)

Ciao

_________________
nemo


martedì 18 agosto 2009, 22:16
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2158
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:

non possiamo sostenere che tessili e nudisti possono tranquillamente convivere mescolati uno accanto all'altro ed al tempo stesso chiedere ai "tessili" la delicatezza di andarsene altrove!

Infatti, messa cosi' e' una affermazione quanto meno strana.
Ti diro', io non sono contrario alle spiagge c.o., anzi.
Oggi sono stato all'Arenatua a Gaeta (poi magari lascio un post). Il mare e' veramente bello, e c'e' una vera convivenza tranquillissima tra tessili e nudisti-naturisti. Li pero' il discorso e' diverso; non si tratta di una spiaggia ufficialmente nat, si e' nel tempo stabilita questa situazione,tutti l'accettano e nessuno se ne dispiace.
Capocotta invece e' una spiaggia ufficialmente nat, occupa 250 metri su un totale di 3 km, ma perche' i tessili vengono proprio li?
carlo ha scritto:

Certo, nel nostro e quindi i tessili dovrebbero avere il buon senso di capire che una spiaggia riservata al naturismo dovrebbe essere lasciata ai naturisti

Beh, io non conosco le parole precise scritte sull'ordinanza, ma se una cosa e' "riservata" per una categoria, e' inibita agli altri!
Voglio dire, se in strada una corsia e' *riservata* ai mezzi di soccorso, io non posso andarci con la mia moto; non e' questione di buon senso o di buona educazione!

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


mercoledì 19 agosto 2009, 18:44
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3860
Rispondi citando
Non so:
in Francia sui cartelli delle spiagge "riservate", c'è scritto che sono
"a nudismo obbligatorio" e si invita con molta chiarezza a rispettare l'ordinanza.
In alcuni casi sono anche elencate le possibili sanzioni e malgrado questo, spesso nascono discussioni coi tessili, specie Italiani!

Mi sembra difficile che attualmente si possa fare la medesima cosa in italia e la dicitura "spiaggia riservata alla pratica...." è probabilmente troppo ambigua per la mentalità Italiana per la quale è semplicemente inconcepibile che la presenza di un "tessile" possa dare in qualche modo fastidio a un nudista (anche perchè i nudisti sono i primi a sostenere che non è così.....)

probabilmente la "riserva" viene letta alla rovescio: riservata al naturismo perchè (eccezionalmente) lì si può stare nudi, non certo perchè si deve!

Voglio dire, conosco bene l'Italico modo di pensare:
uno si considera già di grande apertura mentale quando, vedendo qualcuno nudo, non chiama la polizia, ma pensare di dovergli addirittura riservare un tratto di spiaggia è roba da extra-terrestri!:

"la spiaggia te la lascio se mi scandalizzo altrimenti perchè dovrei? Se vuoi spogliarti spogliarti, altrimenti tieniti il costume!"

In Francia ho assistito personalmente ad una discussione con un Italiano che voleva rimanere col costume malgrado i cartelli d'obbligo e malgrado la spiaggia "tessile" fosse a pochi passi!
Il poveretto proprio non si capacitava:
"ho capito che questa è una spiaggia riservata al nudismo" diceva "ma se vi dico che a me non dà nessun fastidio vedervi nudi, perche mai non posso rimanere?"

ciao

_________________
nemo


mercoledì 19 agosto 2009, 20:14
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 31 agosto 2009, 19:11
Messaggi: 1
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ciao a tutti,
oggi mi sono unito alla sempre più numerosa schiera di naturisti: ero in giro per lavoro, ma sapevo che verso ora di pranzo avrei avuto un paio di ore buche, quindi sono andato all'oasi naturista e.... via il costume!

Forse non è la sezione del forum più adatta a raccontare le mie sensazioni, le motivazioni, la preparazione e l'emozione, ma vi riporto cosa ho trovato in loco:

Un centinaio di persone, per la maggior parte uomini di mezza età, qualche coppia più giovane ma niente famigliole, qualche donna e qualche ragazza. Atmosfera tranquilla e pudica (nel senso che non ho visto oscenità di nessun tipo), molto rispetto per tutti!

Insomma, a me che ero un neofita è piaciuto tantissimo!!!
L'unico problema (ma prendetelo come detto da uno che è stato lì due ore) è che ognuno tende a farsi i fatti suoi, forse perchè si ha paura di essere importuni.

Ho notato degli strani movimenti nelle dune comprese fra la spiaggia naturista e la spiaggia gay, ma nulla di evidente.

Beh, comunque ci tornerei stravolentieri!!!! (intanto domani pomeriggio son là!!)
Però vorrei provare ad andarci in compagnia! Fatemi sapere se l'idea attira qualcuno!

P.S.: grazie per il forum... è leggendovi che oggi mi sono deciso a prendere il sole come mamma mi ha fatto!

Frodo


lunedì 31 agosto 2009, 19:26
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 2 settembre 2007, 14:53
Messaggi: 91
Località: Roma
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Il punto è:
quale "delicatezza" vorremmo da parte dei "tessili"?

Tu sai che io credo poco alle spiagge clothing-optional e il motivo è proprio questo:

non possiamo sostenere che tessili e nudisti possono tranquillamente convivere mescolati uno accanto all'altro ed al tempo stesso chiedere ai "tessili" la delicatezza di andarsene altrove!


il fatto che tu credi poco alle spiagge c-o era già piuttosto noto :ghgh:
la domanda che si faceva mizioeanto, e che mi faccio spesso anch'io, non ha però a che fare con le regole e gli obblighi, ed è: perché mai dovrei andare ad affollare ulteriormente il tratto più affollato della spiaggia libera di Capocotta se a me di togliermi il costume non mi passa neanche per la testa? Voglio dire che io vado all'oasi perché non ho alternative, anche se so benissimo che è il tratto più affollato della spiaggia (perché noi che stiamo nudi da quelle parti siamo tanti, anche se la cosa ti potrà sembrare strana per le tue idee sul carattere residuale del naturismo). Ma quale misterioso impulso spingerà a venire lì chi potrebbe benissimo andarsene altrove e trovare condizioni di affollamento molto migliori? Io non lo so. Credo che alcuni ci mettano un po' ad abituarsi all'idea di togliersi il costume in un luogo così pubblico, e che usino l'oasi come una palestra. Altri vengono un po' come si va allo zoo, ma si stufano presto; altri ancora invece sono lì molto spesso: avranno i loro imperscrutabili e reconditi motivi. Diversi fanno parte di gruppi misit, dove c'è chi sta nudo e chi no.
Un po' di delicatezza non guasterebbe, ma non la si può esigere. In ogni caso, per fortuna, il problema è limitato ad alcune particolari situazioni (i fine settimana estivi, il periodo di ferragosto) e la spiaggia ce la godiamo tutto il resto dell'anno, lavoro permettendo.
Per quanto riguarda la convivenza, ripeto che il problema è rigorosamente logistico. Il problema è lo spazio. Se abbiamo solo 250 metri il problema non è la difficile convivenza tra nudi e non, ma il fatto che già quelli che stanno nudi sono sufficienti a riempire completamente la spiaggia e aggiungerci pure quelli che potrebbero starsene altrove è puro sadismo. D'altra parte, con Alemanno sindaco, non mi sembra che sia il momento ideale per chiedere estensioni dell'area naturista.


domenica 6 settembre 2009, 14:40
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 23 gennaio 2007, 20:31
Messaggi: 6418
Località: Roma
Genere (M/F): Femmina
Rispondi citando
Immagine

A rischio le dune di Capocotta, l'oasi dei naturisti

Allarme per Capocotta, la spiaggia frequentata dai nudisti sin dagli anni '70, la più antica spiaggia naturista del Lazio. C'è sconcerto tra gli operatori che assistono inermi all'avanzamento del mare. "In due giorni - racconta Veronica Ciotoli, gestore dello stabilimento L'oasi naturista - il mare si è portato via 50 metri di spiaggia, ma soprattutto l'erosione ha danneggiato le dune. In 12 anni è la prima volta che assisto a un disastro del genere. Sulla spiaggia - spiega - si è creato un gradone di un metro e mezzo. E se ricomincia a soffiare il vento di libeccio rischiamo di perdere il chiosco. Ma il pensiero più grande è la duna, che per metà è stata compromessa con le radici delle piante al vento". Sulla litoranea, all'altezza del Villaggio Tognazzi, la sabbia ha invaso la carreggiata. E i Verdi del XIII municipio protestano: "É l'ennesima prova di mancanza di controllo del territorio. Si sono date le concessioni ad alcuni chioschi che hanno approfittato del lassismo delle istituzioni per espandersi, causando un consumo eccessivo del suolo e il dissesto geologico per l'asportazione della vegetazione della fascia predunale che serve a trattenere una parte di spiaggia. Più volte abbiamo denunciato l'uso dei trattori sulla spiaggia, e di sicuro le costruzioni a mare, come i porti, non aiutano (ce.ge.)
[23 febbraio 2010]

fonte: www.repubblica.it

Immagine

_________________
There's east and there's west and there's everywhere life
I know I was born and I know that I'll die
The in between is mine
- Eddie Vedder


martedì 23 febbraio 2010, 17:05
Profilo
eXtrAdmin
eXtrAdmin
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 23:15
Messaggi: 6475
Località: Un po' qui, un po' là...
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Situazione molto simile a quella che si è verificata a Gaeta, presso la spiaggia dell'Arenauta, prima dell'estate 2009 (d'altra parte in linea d'aria la distanza tra le due spiagge sarà di meno 100 km).
Anche lì il mare si è letteralmente mangiato una metà di spiaggia, creando un alto gradino, almeno fino a luglio. Non solo libeccio e mareggiate, ma anche una eccezionale fase di alta marea.
Certo la cosa è preoccupante.


mercoledì 24 febbraio 2010, 13:09
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 101 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6, 7  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010