Oggi è lunedì 23 ottobre 2017, 20:58



Rispondi all’argomento  [ 249 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 13, 14, 15, 16, 17  Prossimo
 Naturismo in Liguria (Ge/Sp) - Riviera di Levante 
Autore Messaggio
Turista
Turista

Iscritto il: mercoledì 28 marzo 2007, 18:42
Messaggi: 15
Località: Mi/Ge
Rispondi citando
ciao a tutti, torno a postare in questo forum dopo un po' di anni per segnalare questi due articoli del quotidiano Il Secolo XIX sulla spiaggia del c.d. "gruppo del Sale" di Chiavari:

capitolo 1, il cronista "inviato" nella spiaggia naturista, del 24 agosto:
http://www.ilsecoloxix.it/p/levante/201 ... a.shtml?hl

capitolo 2, le reazioni, del 26 agosto, dove fra l'altro si cita Extravillage (che poi è il motivo che mi ha spinto a tornare sul forum):
http://www.ilsecoloxix.it/p/levante/201 ... i.shtml?hl

mio commento ai pezzi: ne ho visti di peggio francamente, mi sembrano tutto sommato equilibrati, taglio informativo e poco moralismo o voglia di "fare scandalo". Certo l'argomento è molto estivo...

Per farla breve sono andato a Chiavari nel weekend, sia sab che dom, e ho trovato un ambiente tutto sommato ok, certo non è il Nido dell'Aquila, per mille motivi, ma per fare un po' di naturismo senza sciropparsi ore di macchina va bene. Il posto è sicuramente bello, l'accesso al mare non molto agevole (causa insidiosi pietroni in acqua bassa) ma il bagno si fa tranquillamente. Sabato c'era una mareggiata spettacolare ed era bello vedere le onde infrangersi contro il frangiflutti.

La percentuale gay è attorno al 70% (non ho nulla contro, naturalmente, ma ero con mia moglie ed eravamo in netta minoranza: mi faceva un po' strano, ecco...), qualche guardone ahimè e qualche faccia un po' losca: niente di drammatico cmq, ma certo non il posto dove portare la famiglia e, secondo me, nemmeno amici/amiche timidini da "iniziare" al naturismo.

Se il tempo regge speriamo di tornare nei prox weekend cmq, se qualcuno legge e ha piacere magari ci si conosce, volentieri. Ciaps ! ;)


lunedì 29 agosto 2011, 23:30
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3752
Rispondi citando
Cita:
ricc_ge
...l'accesso al mare non molto agevole (causa insidiosi pietroni in acqua bassa)...
qualche guardone ahimè e qualche faccia un po' losca: niente di drammatico cmq, ma certo non il posto dove portare la famiglia e, secondo me, nemmeno amici/amiche timidini da "iniziare" al naturismo.


Non vedo l'ora di portarci mia moglie... 8)
Ciao
PS:
forse per rilanciare il naturismo bisognerà cercare di inventarsi qualcosa di un po' diverso.... ;)

_________________
nemo


martedì 30 agosto 2011, 11:57
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2310
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
http://www.levantenews.it/index.php/201 ... -il-sordo/

Nudisti a Portofino, la Regione fa il sordo
Il movimento naturalista è in continua crescita nel mondo, sempre più legato al movimento ecologista. In Italia si calcola che i nudisti siano 500.000 e prediligano trascorrere una vacanza nei campi (circa 800 nel mondo) della Francia sostenuti dall’Ente del turismo, della Croazia o della Spagna.
Virgilio, il notiziario web più letto in Italia, indica tra le località dove si pratica il nudismo anche Punta Chiappa che però (come tanti altri indicati nella riviera di levante e spezzina) non è un campo né riconosciuto né di fatto.
Nei giorni scorsi il Parco regionale di Portofino ha dato notizia del via ai lavori per il restauro delle “batterie”, complesso di costruzioni e bunker che avrebbero dovuto costituire un baluardo contro un eventuale sbarco anglo-americano sulle nostre coste. Un punto panoramico splendido, discretamente isolato nello stesso parco regionale di Portofino, a picco sul mare di Punta Chiappa raggiungibile attraverso un ripido sentiero.
Se l’assessore al Turismo Angelo Berlangieri fosse un innovatore e volesse scrollarsi di dosso quella patina di conformismo che la Liguria si trascina, incapace di innovarsi, si darebbe da fare per creare alle “batterie” un punto di accoglienza per naturisti-ecologisti (tutti sanno che si tratta anche di famiglie e non di “sporcaccioni”). L’iniziativa attirerebbe ospiti da mezzo mondo e rilancerebbe un parco che va certamente benissimo, ma che può andare meglio.
Ecco la mappa delle località del Levante genovese dove, secondo Virgilio, si pratica naturismo e nudismo.
Chiavari. A Chiavari in provincia di Genova, da diversi anni è tollerata la pratica del naturismo che si effettua su una spiaggia e sugli scogli adiacenti all’estremo confine nord della città, subito dopo quella che era la Colonia Piaggio (attualmente Villa Piaggio, un elegante condominio sul mare). La zona naturista si trova alla base della collina delle Grazie, poco prima del cosiddetto Gruppo del Sale. Al luogo vi si accede facilmente a piedi, ed è un posto di rara bellezza per la vista del promontorio di Portofino a nord e di Sestri Levante a sud. Gli unici suoni udibili sono quelli del mare e degli uccelli che frequentano i boschi della collina.
Pieve Ligure. Sull’Aurelia, in direzione Recco, dalla Stazione FS 250 m, scavalcare il guard rail e scendere fino al mare dove si trova una spiaggia naturista.
Sestri Levante. Spiaggia naturista in località Punta Baffe, dopo la seconda galleria sulla strada per Moneglia.
Corniglia. Da Spezia si raggiunge Corniglia. Prima di arrivare in paese si diparte un sentiero che percorre la costa delle cinque terre in direzione Vernazza. Dopo una scalinata, si imbocca sulla sinistra un sentiero che porta in spiaggia.
Levanto. Dalla ex stazione ferroviaria proseguire a destra, raggiungere il casello ferroviario dopo la terza galleria e si trova un spiaggia naturista.
Manarola. Spiaggia naturista nella parte finale della spiaggia in direzione Corniglia.
Monterosso. Dalla stazione ferroviaria, proseguire per il circolo velico, oltrepassarlo fino alla fine della scogliera.
Guvano. Spiaggia di ghiaia in una insenatura. Ideale ad inizio stagione (anche ad aprile) perché molto riparata. Il miglior modo per arrivarci e’ in treno, scendendo alla stazione di Corniglia della linea La Spezia-Genova. Seguire poi le indicazioni fino ad una galleria da percorrere a piedi (15 minuti). La galleria e’ illuminata e si deve pagare un piccolo pedaggio (2,5 euro). In alternativa si sale in paese e si prende il sentiero (chiedere in paese). Spiaggia frequentata da hippy, coppie, singoli e famiglie. La spiaggia e’ di sassolini con suggestive scogliere.
Punta Chiappa. Scoglio sul mare raggiungibile da San Rocco di Camogli a piedi con un sentiero oppure in battello da Camogli. Attenzione il parcheggio per l’auto costa 8 euro e il traghetto 11 euro – non proprio economico (nei giorni feriali, però, si può trovare posto gratuito per l’auto nell’abitato di san Rocco). Inoltre benchè il paesaggio sia bello ci sono scogli taglienti e scomodi per prendere il sole. Adatta a chi non si spaventa e chi ama fare il bagno nudo all’interno di una riserva naturale marina, un tempo era abituale trovare nudisti, ora la loro presenza è diminuita. Al giorno d’oggi la presenza dei naturisti è diminuita.
Camogli. Prendere la strada che da Recco va verso Camogli. Prima di entrare a Camogli, c’è un parcheggio con distributore di benzina. Prendere la scaletta che porta alla celebre spiaggia detta “Cala dei Genovesi”. Attraversarla e salire sulla scogliera in direzione Genova. Si raggiunge uno spiazzo con una statua semidistrutta e di qui una scogliera piccola con vista sul monte di Portofino. Sconsigliata in caso di mare mosso.
Framura. Prendendo la strada che scende alla stazione del paese, prima dell’ultima curva che precede l’arrivo al parcheggio della stazione, c’è una strada che conduce a una serie di villette. Percorrerla fino in fondo, passando sopra la grande spiaggia. Arrivati alla fine della strada ci sono due sentieri,uno risale la collina, l’altro scende verso il mare. Prendere quello che scende al mare, attraverso una boscaglia. Giunti in riva al mare, c’e una scogliera poco frequentata dove è possibile stare nudi e ci segnalano sia molto bella. Nel periodo di maggiore affollamento (week end di luglio e agosto), è facile trovare anche gente in costume.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


lunedì 26 settembre 2011, 14:17
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 523
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Oggi su il "Corriere della Sera" ed altri media è apparsa la notizia che le Ferrovie dello Stato vorrebbero cedere, in tempi btevi, l'area di Guvano storicamente frequentata dai naturisti.
Babboleo.it pubblica questo articolo:

" 24 ottobre 2011 - ore 08:36

E' una delle più belle colline delle Cinque Terre: scende fino alla distesa di sabbia e sassi del Guvano, fu meta degli hippy negli anni 70 e oggi approdo per gli amanti del naturismo. Questo angolo di paradiso, di proprietà delle ferrovie dello stato, è in vendita da anni. Chi si aggiudicherà questo lembo di terra selvaggio tra Vernazza e Corniglia, si accaparrerà 143.500 metri quadri di vegetazione, la piana coltivata ad ulivi, il Sentiero Azzurro, due gallerie ottocentesche e il binario ormai in disuso che taglia quel tratto di bosco spezzino. Sembra lo slogan di un'agenzia immobiliare, e in effetti non siamo molto distanti dalla realtà. Il Guvano, infatti, fu messo all'asta nel 2009, ma l'unica offerta arrivò da un privato finendo poi in un nulla di fatto per via di un contenzioso legale. Della vicenda si interessò anche il Parco delle Cinque Terre , ma il terremoto giudiziario che colpì l'Ente, bloccò l'iniziativa. L'obiettivo di FS è stringere i tempi e liberarsi di lotti ed ex case di ferrovieri che non sono più funzionali e rappresentano un peso morto per l'azienda. Al patrimonio delle nostre ferrovie si aggiungono anche un castello di Terni, un palazzetto in Val Venosta, un giardino con magazzino a Cefalù e un ex dormitorio a Licata. "

Ritengo che i naturisti dovrebbero fare il massimo possibile affinchè la strorica spiaggia non vada perduta e si dovrebbero adoperare, anche partecipando con una cordata di persone, alla pubblica asta che avrà luogo per l'aggiudicazione dell'area.

Fra i lettori del Forum qualcuno sarebbe disponibile ad aderire alla cordata?


lunedì 24 ottobre 2011, 12:57
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2310
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
fidenzio ha scritto:
Fra i lettori del Forum qualcuno sarebbe disponibile ad aderire alla cordata?


Bisognerebbe almeno sapere di che cifre si parla....

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


lunedì 24 ottobre 2011, 13:20
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 18 giugno 2010, 22:19
Messaggi: 523
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Articolo tratto da "LA NAZIONE ":
""La Spezia, 24 ottobre 2011 - La famosa baia del Guvano, paradiso dei naturisti di tutto il mondo e perla delle Cinque Terre, con i suoi 143.500 metri quadrati di vegetazione, potrebbe diventare ben presto la proprietà esclusiva di un privato.

Ferrovie dello Stato, proprietaria di questo lembo di costa, ha messo all'asta il Guvano (per l'esattezza già nel 2009 questo terreno fu messo all'incanto partendo da una base di 330mila euro ma la trattativa, nonostante l'offerta di 603mila euro da parte di un privato, finì in un nulla di fatto).

Oggi dunque il Guvano torna sul mercato e scade il 21 novembre il termine per la presentazione delle offerte per la nuova asta. 385mila euro è il prezzo del lotto in vendita per una porzione di collina pari a 143.500 metri quadrati di piana coltivata a olivi".


lunedì 24 ottobre 2011, 20:48
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3752
Rispondi citando
Da buon disfattista, dico la mia:
molti siti, anche naturisti, continuano a riportare elenchi di luoghi "naturisti" Liguri, risalenti a molti anni fa, quando il nudismo (peraltro pressochè esclusivamente maschile) era di moda.
La maggior parte di quei posti è in realtà scomparso, per un motivo o per l'altro: in qualche caso scarsa frequentazione, in altri deriva trasgressiva con conseguenti persecuzioni, in altri casi ancora eccessiva presenza tessile.
Punta Chiappa ad esempio è una grossa scogliera dove il nudismo veniva praticato in passato da qualche sparuto nudista incastrato tra gli scogli nella parte dall'accesso al mare più difficile. Se anche l'usanza riprendesse, potrebbe accogliere pochissimi nudisti isolati e nascosti, visto che il resto della scogliera brulica di bagnanti e questo esclude la possibilità di una tale pratica da noi! Le batterie poi, se non ricordo male, sono a picco sul mare ma non sul mare! Non vedo cosa ci farebbero i nudisti lì!
Quanto al Guvano: bisognerebbe intanto capire se è in vendita la spiaggia (impossibile, direi) o il terreno retrostante. Poi bisognerebbe capire se si potrebbe farne un Centro naturista ed in che modo farlo: ci vorrebbe un progetto piuttosto preciso e la garanzia che la legge ne consenta l'attuazione (dove sarebbe consentita la pratica del nudismo dentro e fuori la spiaggia? Non bisogna dimenticare che quando la gallerie era aperta ed il nudismo ufficiosamente consentito, la frequentazione era prevalentemente tessile..) Infine, io non me ne intendo molto ma ad occhio e croce direi che il grosso delle spese non sarebbe costituito dall'acquisto ma dalla sistemazione di tuta l'area. inclusa la galleria

_________________
nemo


mercoledì 26 ottobre 2011, 16:33
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2310
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Carlo!!!! Per te (soprattutto):

http://www.levantenews.it/index.php/201 ... i-nudisti/

Punta Chiappa, paradiso italiano dei nudisti
Sarà pure una realtà virtuale. Ma Punta Chiappa è indicata su molte guide come una zona dove il nudismo, o naturismo, è ammesso e praticato. Basta fare una rapida ricerca su internet per rendersene conto. Quasi a sancire ufficialmente che Punta Chiappa è un’oasi per i naturisti, è stata domenica scorsa Licia Colò in un servizio andato in onda alle “Falde del Kilimangiaro” (Rai3), trasmissione molto seguita da un pubblico in buona parte sensibile alla natura e al naturismo. E’ probabile che la prossima estate ci siano molti ospiti che si recheranno alla “Punta” con il proposito di prendere la tintarella integrale. Speriamo che la loro evenuale scelta sia rispettata per dare spazio ad una forma di turismo, praticata anche da famiglie, in continua espansione.
La chiusura mentale, generale, non consente di riservare ai naturisti l’area delle “batterie” (collegate a Punta Chiappa da un sentiero) che rilancerebbe il Parco regionale rendendolo un’attrattiva internazionale per chi ama vivere la natura integralmente, riservando loro un’area meravigliosa e nello stesso tempo isolata. Bisognerebbe che l’assessore regionale al Turismo Angelo Berlangieri e il governatore Claudio Burlando, che certo non ha zavorra mentale, aprissero la Liguria a queste forme di turismo. (m.m.)

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


giovedì 22 marzo 2012, 18:40
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3752
Rispondi citando
Sì, il servizio l'ho visto anch'io ma mi chiedo se la Colò, che ne faceva solo un rapido cenno, fosse realmente informata o volesse semplicemente buttar giù una nota di "colore"!

Ora sono diversi anni che non ci vado e quindi non conosco la situazione attuale ma il posto rimane quello che è:
una parte è una scogliera sulla quale sono state realizzate alcune piattaforme di cemento dalle quali si scende direttamente in acqua.Molto in teoria sarebbe l'ideale per il naturismo (zona non urbanizzata) ma escluderei che possa esserlo per i criteri Italiani: d'Estate è invasa da torme di turisti che i battelli provenienti da tutta la costa vomitano in continuazione ed è frequentata perfino d'Inverno! (come Formentera che però non è in Italia..)

Sull'altro lato invece ci sono scogli piuttosto impervi dove è difficile camminare ed ancor più difficile trovare un posto dove sdraiarsi. In più la discesa in mare è resa difficile dalla presenza di scogli molto taglienti. Lì qualche isolato nudista abbastanza agile e sportivo può riuscire a trovar posto incastrandosi tra uno scoglio e l'altro senza che in pratica nessuno lo possa vedere ma un posto del genere può essere considerato "nudista" solo dalle nostre parti!

Quanto alle "batterie", peggio che andar di notte: certo per isolato è isolato ma lontano dal mare e secondo me la proposta riflette la tipica mentalità Italiana dove le parole "apertura mentale" hanno un significato tutto loro, nel senso: chissà dove vorrebbero relegare i nudisti quelli che sono mentalmente chiusi! Forse a Guantanamo?

A meno che non si pensi di aprire al nudismo tutta l'area di Punta Chiappa ma lo ripeto, a me sembra fantascienza!

_________________
nemo


venerdì 23 marzo 2012, 18:44
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 24 marzo 2006, 14:02
Messaggi: 374
Rispondi citando
se non ci sono imprevisti la prossima settimana o weekend dovrei farmi un giretto a portofino
c'e' qualche spiaggia frequentabile con i figli ?


sabato 25 agosto 2012, 13:04
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3752
Rispondi citando
Leggo solo ora: come avrai potuto constatare tu stesso, col costume, tutte!
Se invece vuoi toglierlo, i posti più vicini sono in Costa Azzurra o in Corsica...
Ciao

_________________
nemo


venerdì 31 agosto 2012, 10:47
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 14:13
Messaggi: 17
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
fatto un salto in quel di Chiavari. la strada per giungere alla prima caletta è semplice sebbene molto sporca. Spiaggia poco affollata verso mezzodì, me ne sono andato dopo poco non certo per la frequentazione bagnanti, tutte persone "a naso" lì per prendere il sole ma a causa di coloro che sostavano sulla stradina sovrastante in pantaloni e camicia ovvero in costume ed erano intenti a guardare la fauna più che il mare. Mi sono sentito un po' a disagio. Non tanto per me quanto per la mia compagna che addirittura, non naturista, era rimasta col costume e mi aveva espresso questa sua sensazione. L'impressione positiva sulle persone che frequentano col giusto spirito la spiaggia, invece, è stato avvalorato dall'aver notato, al ritorno a casa, un'auto posteggiata davanti al campeggio con tanto di bollino Anita in vista.


mercoledì 14 agosto 2013, 10:16
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: sabato 13 aprile 2013, 14:13
Messaggi: 17
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Seconda puntata in quel di chiavari. Situazione ottima tra i bagnanti. Io ho sostato una mezz'ora preso da impegni. Presenza di un paio di coppie proprio innanzi a me che beatamente si godevano la spiaggia. Resto uomini tutti tranquilli. Soliti loschi figuri alla finestra e sul sentiero. dovesse ricapitare farò qualche passo in più verso il fondo della spiaggia.


mercoledì 14 agosto 2013, 23:52
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4252
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ultima uscita al Guvano con gli amici di Anita il penultimo finesettimana di settembre

tempo stupendo e caldo, caldissimo

tunnel aperto con alla fine un gruppo di rasta che chiedevano un contributo per la pulizia della spiaggia, ma si puo' anche evitarli
nutrita la comunita' hippie del Guvano (mai visti cosi' tanti)
spiaggia orientale raggiungibile dalla vecchia scala arrugginita ma nella parte finale e' stata aggiunta, in continuazione della scala, una scala piu' moderna (un grazie al socio di Anita che ha provveduto ad inizio stagione) mentre di fianco e' stata posta una scala a pioli

spiaggia occidentale piu' battuta dal vento e difficile da raggiungere: o dalla spiaggia orientale oppure bisogna infilarsi nella seconda galleria e uscire subito a sinistra e poi scendere coll'aiuto di una corda

posto comunque bellissimo

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


sabato 5 ottobre 2013, 17:20
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4252
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Campeggio abusivo a Guvano, fermati dieci piemontesi
Dovranno pagare una multa di 200 euro a testa. Ad intervenire sono stati i Carabinieri e il Corpo forestale dello Stato.

http://www.cittadellaspezia.com/La-Spez ... 60805.aspx

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


venerdì 10 ottobre 2014, 17:05
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 249 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1 ... 13, 14, 15, 16, 17  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 5 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010