Oggi è martedì 30 maggio 2017, 14:50



Rispondi all’argomento  [ 5 messaggi ] 
 Piombino (Li) - spiaggia "la Buca Rossa" 
Autore Messaggio
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4157
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
dalla delibera del Comune di Piombino n. 7 del 24.05.2016 disciplina delle attivita' balneari

ART.8
(Spiaggia in cui è ammessa la pratica del naturismo)
La Giunta Comunale di Piombino, con delibera n. 125 del 18 maggio 2016, ha individuato quale tratto di costa urbana ove è ammesso praticare il naturismo, la piccola porzione di spiaggia ubicata in località Macelli, sotto il promontorio di Monte vento, denominata “la Buca Rossa”.


un grazie ad Anita che ci ha informato direttamente di questa autorizzazione

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


lunedì 6 giugno 2016, 11:01
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2066
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Sono stato (da solo) in questa spiaggetta, la scorsa domenica.
Grazie alle indicazioni trovate sul sito Anita, è stato facilissimo trovare il posto dove parcheggiare la moto, molto più complicato trovare la spiaggia, che in realtà era vicinissima.
Sono arrivato intorno alle 15.30, a quel punto avevo solo il tempo di un bagnetto, e poco più. Nella spiaggia c'erano 3 persone, una coppia ed un uomo da solo, quest'ultimo inizialmente costumato.
Appena arrivato, il lui della coppia si è avvicinato e mi ha chiesto come fossi venuto a conoscenza della spiaggia. mi ha poi detto che erano stati "loro" (cioè la coppia) a chiedere e a seguire l'iter per l'ufficializzazione della spiaggia da parte delle autorità comunali. Siamo rimasti a parlare per un po'... ottima accoglienza!
Dopo un po', anche l'altra persona si è spogliata del tutto.
Lo spazio non è tantissimo, non pensate di portare i racchettoni per giocare!
Il sentiero per la discesa non è alla portata di tutti, ma di molti penso di si. Mi dicevano i locali che comunque il sentiero dovrebbe essere sistemato a breve; c'è comunque uno sperone di roccia da dover superare.
Il fondo è misto sabbia-ciottoli, l'acqua abbastanza pulita.
Purtroppo, come dicevo, sono potuto rimanere poco, ma la sensazione è stata positiva.

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


mercoledì 6 luglio 2016, 13:06
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4157
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
da Stile Libero, idee della Val di Cornia

GIOVEDÌ 04 AGOSTO 2016


PRIMA L'OK E POI IL DIETRO FRONT DEL SINDACO ALL'ARENILE RISERVATO
Spiaggia per naturisti come la tela di Penelope



PIOMBINO 2 agosto 2016 – No, non scherziamo: la signora di Itaca è inarrivabile. Penelope costruiva di giorno e disfaceva di notte, tutto in 24 ore. Giuliani al massimo è arrivato ad un intervallo di otto giorni tra il fare ed il disfare.
Il sindaco e la sua giunta il 18 maggio scorso decisero di allinearsi a San Vincenzo e Capoliveri e deliberarono l’istituzione di una spiaggia per la pratica del naturismo.
Del resto, secondo quel che si legge anche nella delibera, nulla lo vieta e poi “la pratica è largamente diffusa, sia in Italia che in Europa, con la presenza di numerose associazioni, le quali da anni reclamano spazi dedicati ad una pratica che, oltre a costituire una filosofia di vita, in particolare anima una significativa porzione di turismo balneare per il quale paesi come la Francia, la Spagna e la Croazia, si stanno dotando di strutture dedicate al fine di catalizzare un fatturato stimato in circa 700 milioni euro all’anno”. Oddio, la spiaggetta individuata nella costa est (località Buca rossa, sotto il promontorio dell’ex semaforo di Monte vento, dalla parti dei vecchi macelli e del cimitero) non è di quelle che possono lasciar sperare in spettacolari rilanci della disastrata economia della zona. Lo stesso Comune la indica come “piccola” e con “caratteristiche idonee per tale fruizione, atteso come tale ambito presenta un unica via di accesso e per questo idonea ad evitarne l’arrivo involontario da parte di persone, oltre che godere di adeguata riservatezza, per la presenza di barriere visive costituite degli speroni di roccia presenti ai lati della piccola spiaggia individuata”.
Insomma un posticino appartato e tale da “tutelare la sensibilità tra naturisti e coloro che non lo sono”.
Confortato dalla delibera di giunta, il sindaco sei giorni dopo l’atto dell’esecutivo ha emesso un’ordinanza che all’articolo 8 recita: “La Giunta Comunale di Piombino, con delibera n. 125 del 18 maggio 2016, ha individuato quale tratto di costa urbana ove è ammesso praticare il naturismo, la piccola porzione di spiaggia ubicata in località Macelli, sotto il promontorio di Monte vento, denominata “la Buca Rossa”.
Quindi calici alzati e via? Magari.
bucarossa2
La spiaggia riservata e poi revocata ai naturisti (Foto da Italia naturista)
Nel forum di “Italia naturista” tempio dell’associazione A.n.ita, promotrice della richiesta di spazi al Comune di Piombino, gli entusiasmi sono sufficientemente mitigati da un post del presidente Marco Cattaneo nel quale si legge: “Tengo a precisare che A.n.ita. aveva fatto richiesta di altre soluzioni più ampie in altre zone e con caratteristiche diverse su richiesta di molti soci. Il Comune, incontrando difficoltà da parte di altri enti, ha autorizzato autonomamente questa che non era quella ufficialmente richiesta. Diciamo che consideriamo questo una prima apertura che possa in seguito portare a più ampie possibilità”.
Della serie: “Ragazzi non il massimo ma, per il momento, accontentiamoci”.
E a giudicare dalle testimonianze l’appello di Cattaneo a fare di necessità virtù è stato immediatamente accolto. Nel sito di A.n.ita sono presto comparse foto ed ogni possibile indicazione per arrivare alla Buca rossa che peraltro non ha tardato ad essere raggiunta. Sempre in Internet si può legge il post di un naturista tra i primi frequentatori: “…Sono stato (da solo) in questa spiaggetta, la scorsa domenica. Grazie alle indicazioni trovate sul sito Anita, è stato facilissimo trovare il posto dove parcheggiare la moto, molto più complicato trovare la spiaggia, che in realtà era vicinissima. Sono arrivato intorno alle 15.30, a quel punto avevo solo il tempo di un bagnetto, e poco più. Nella spiaggia c’erano tre persone, una coppia ed un uomo da solo, quest’ultimo inizialmente costumato. Appena arrivato, il lui della coppia si è avvicinato e mi ha chiesto come fossi venuto a conoscenza della spiaggia. mi ha poi detto che erano stati “loro” (cioè la coppia) a chiedere e a seguire l’iter per l’ufficializzazione della spiaggia da parte delle autorità comunali. Siamo rimasti a parlare per un po’… ottima accoglienza! Dopo un po’, anche l’altra persona si è spogliata del tutto”.
Più o meno un battesimo ufficiale. Ma… Quel che Penelope tesseva di giorno poche volte arrivava al mattino seguente.
All’ordinanza n. 7, il primo giugno il sindaco Massimo Giuliani ha fatto seguire l’ordinanza n. 8 il cui oggetto recita: “Ordinanza sindacale n. 7 del 24/5/2016. Revoca art. 8 “Spiaggia in cui è ammessa la pratica del naturismo”.
Perché mai un simile dietro front?
La motivazione ufficiale è nell’ordinanza in cui Giuliani scrive: “Dato atto che tale tratto di costa è oggetto di revisione per motivi connessi al rischio idrogeologico, rendendosi possibile ipotizzare un’altra zona da riservare alla pratica del naturismo”.
Mentre, al momento, altre spiagge per naturisti non sono state indicate, lascia molte perplessi la nascita dal nulla di un rischio idrogeologico che evidentemente non era presente né il 18 maggio al momento dell’adozione della delibera di giunta, né il 24 maggio quando Giuliani firmò l’ordinanza che istituiva la spiaggia per i naturisti. Non vogliamo infatti pensare che sindaco ed assessori abbiamo deliberato senza accertarsi di eventuali vincoli nella zona.
Sui social network nei giorni scorsi sono apparse prese di posizioni contrarie all’istituzione della spiaggia riservata proprio in un area ancora urbana. Roba frequente in questi casi tanto che parrebbe poco credibile che la protesta abbia creato le condizioni per un ripensamento del Comune.
Ma c’è di più. Fino a ieri la pubblicità della spiaggetta riservata figurava ancora nelle indicazioni dei siti tipo Italia naturista. E ci risulta che, a distanza di oltre due mesi, siano pochi i naturisti che conoscono la revoca e molti quelli ancora convinti della conquista piombinese di un sito per la loro pratica e quindi, nel caso pronti, a scendere giù per il sentiero di Buca Rossa. Come pare sia peraltro accaduto anche dopo la revoca.
Ed infine il vincolo idrogeologico è tale ma impedire a qualsiasi bagnante, nudo o vestito, di scendere in spiaggia? L’interrogativo è lecito. Per ora l’accesso è libero.

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


giovedì 4 agosto 2016, 15:05
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: lunedì 27 ottobre 2008, 19:35
Messaggi: 298
Località: Como
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Io oggi ho avuto conferma che NON è stata ritirata l'ordinanza...per cui la spiaggia è ancora naturista.

_________________
Socio A.N.ITA. dal 1998


venerdì 5 agosto 2016, 1:04
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 14 ottobre 2008, 21:32
Messaggi: 2066
Località: Latina
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Due buone notizie
1) la spiaggia resta fruibile
2) il mio ego è soddisfatto. Il mio report è stato ripreso dalla testata riportata :)

_________________
so you think you can tell Heaven from Hell


venerdì 19 agosto 2016, 22:36
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 5 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010