Oggi è martedì 12 dicembre 2017, 6:35



Rispondi all’argomento  [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo
 Naturismo in Friuli Venezia Giulia - Spiagge naturiste 
Autore Messaggio
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 22:30
Messaggi: 212
Località: Pordenone
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Bugoni ha scritto:
Micho ha scritto:
Ehm ... ora capisci perchè siamo tanto gelosi di questo piccolo paradiso :friends:

Micho!.......chi è stato a spiare a Cri, Mickyb, Athzon, Arturo Bandini e ragazza dell'esistenza della Costa dei Barbari ?!

Ugo


Io ci vado vado da anni e se ho la possibilità di portarci i miei amici lo faccio con estremo piacere.

_________________
Donare un sorriso rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona.


domenica 11 maggio 2008, 13:41
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 25 giugno 2007, 17:12
Messaggi: 6240
Località: Padova
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
michyb ha scritto:
Io ci vado vado da anni e se ho la possibilità di portarci i miei amici lo faccio con estremo piacere.

gli amici ovviamente apprezzano :D

_________________
THERE ARE ONLY TWO KINDS OF MUSIC..
Rock and Roll

Di tutto conosciamo il prezzo, di niente il valore... [Friedrich Nietzsche]


domenica 11 maggio 2008, 17:02
Profilo
Rispondi citando
Michyb ha scritto:
Io ci vado vado da anni e se ho la possibilità di portarci i miei amici lo faccio con estremo piacere.

L'ho sempre fatto anche io.
La frequento anche per mare, ma devo gettare l'ancora a 60 metri dalla costa per non incorrere nelle violazioni dell'Ordinanza della Capitaneria di Porto.
Chissà quante volte avrai visto la mia barca all'ancora!
La maggior frequentazione la faccio nel mese di luglio perchè mi fermo fra gli allevamenti delle cozze e ne chiedo ai pescatori che le stanno raccogliendo un secchio, che poi mangiamo subito a bordo come pranzo con gli spaghetti o semplicemente aperte con olio, aglio e prezzemolo ......con la loro acqua ci facciamo il risotto. Invece proprio davanti alla Costa dei Barbari raccolgo i "mussoli" da mangiare subito scottati.......e nel periodo senza luna raccolgo anche i ricci di mare per prepararci sempre gli spaghetti con le loro uova.
Tanto per passare la giornata!!
Ugo


domenica 11 maggio 2008, 21:17
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 22:30
Messaggi: 212
Località: Pordenone
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Domenica scorsa, dopo anni, ho fatto un salto in Costa dei Barbari per constatare l'avanzamento dei lavori. Tutto fermo... Da quanto ho appreso da un ragazzo di Trieste, mancano i finanziamenti per la riqualificazione della cava e la ristrutturazione dell'ex hotel Europa è bloccata a causa di una frana!! :yahoo: Sembra che la natura si stia opponendo all'urbanizzazione!! :egyptian: speriamo... :ghgh: Il posto è sempre un paradiso e la frequentazione naturista varia dal 80% al 100% a seconda delle zone.

_________________
Donare un sorriso rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona.


martedì 24 giugno 2008, 21:06
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: lunedì 6 novembre 2006, 16:04
Messaggi: 119
Località: The Bora's Town
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
speriamo bene.

La Croazia sarà anche vicina ma una volta che sei abbituato ad avere la spiaggetta a portata di scooter .....

Devo però dire che in provincia di trieste anche le spiagge "tessili" non abbondano, e sono sempre affollatissime

_________________
Saluti


giovedì 26 giugno 2008, 17:22
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 14 aprile 2006, 9:55
Messaggi: 81
Località: Terra
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Segnalo questo link.....



http://www.clubnaturismo.org/index.php? ... 1&catid=24


....oltre hai posti già noti c'è ne uno interessate presso zona laghetto di Cornino. Ho fatto due sopraluoghi e in entrambi i casi ho trovato gente. Purtroppo ho beccato uno che dalla strada con il cannocchiale stava.... :angry: :angry: Per questo motivo, penso, che la gente si sia trasferita dall'altra parte del fiume (rispetto a dove indicato nel link), dove gli spazzi sono immensi e non danno riparo a certa gente. L'accesso dovrebbe essere dal parco di Rivoli di Osoppo dove le stradine sono tante e di dificile accesso se non conosci.

Qualcuno ha mai frequentato la zona? Potrebbe essere un luogo molto bello per il medio ed alto Friuli.

swim


domenica 3 agosto 2008, 20:07
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: domenica 17 dicembre 2006, 16:42
Messaggi: 1
Rispondi citando
Volevo segnalarvi sul fiume isonzo la strada che trieste porta a cervignano in localita pieris appena prima del ponte sul isonzo girare a destra . 100 metri strada bianca sotto ponte della ferrovia parcheggio il posto si trova a destra del ponte della ferrovia, sono gia parecchie volte che ci vado posto molto tranquillo 8)


giovedì 14 agosto 2008, 5:36
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Mi giungono notizie sempre più allarmanti dalla costiera triestina.
Pare che i lavori tra la cava di Sistiana e l'ex hotel Europa siano ormai inevitabili, e siano a rischio persino i Filtri ...
Qualcuno ci aggiorna?

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


martedì 4 maggio 2010, 16:48
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6049
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Sistiana, un "Portopiccolo" da 245 milioni

Polo turistico con residenze, hotel, 97 posti barca: lo realizzerà il Fondo immobiliare Rilke

TRIESTE. A 18 anni di distanza dal fallimento della Fintour di Quirino Cardarelli, e a 16 dall’acquisto da parte di Carlo Dodi, industriale di Mantova, la Baia di Sistiana passa in gestione veneta e poggia i piedi su un progetto a questo punto certo, e ancor più certi soldi.

Le infinite battaglie politiche, amministrative, giudiziarie, ambientaliste, e perfino etniche, si chiudono dunque di fronte a 245 milioni di euro di capitale, a una gara già indetta per la costruzione del villaggio turistico, fornito anche di società per la commercializzazione delle casette vista mare, quotate tra 5000 e 5500 euro al metro quadrato, che si promettono pronte a fine 2013, con inaugurazione nella primavera successiva.

Dodi ha conferito al fondo la cava e le autorizzazioni per le quali ha combattuto così a lungo. Il progetto (dell’architetto Francesco Luparelli) è sempre quello. Ma la realizzazione del porticciolo nella ex cava, con la costruzione di due borghi, alberghi, 800 parcheggi sotterranei, 5 piscine, 11 bar e ristoranti, 97 posti barca, e 4000 metri quadrati di centro benessere aggrappati sul costone di roccia scavato a gradoni e da lì digradanti, è passata a un fondo immobiliare chiuso, appositamente creato e battezzato «Fondo Rilke» in onore dei luoghi.

È intestato alla Serenissima Sgr, proprietaria della Società autostrade di Brescia, Verona, Vicenza e Padova e concessionaria del tratto Brescia-Padova della A4, ma attiva anche nel settore della logistica e dell’immobiliare. Del management e della commercializzazione si occuperà invece il Gruppo Valdadige spa di Verona, presente ieri a Trieste col direttore generale Carlo Oppici.

Ieri la presentazione ufficiale. La ex cava di Sistiana, polo turistico aperto tutto l’anno, realizzato con soluzioni energetiche naturali (geotermia), ha anche un nome, «Portopiccolo Sistiana», che richiama un omonimo villaggio in Sardegna e ha un logo che nella fusione speculare delle due «P» rimanda alla forma di una bitta.


Ad aprire le presentazioni nell’elegante «loft» della società, costruito sulla costiera con vista sul cantiere che occupa 353 mila metri quadrati di terreno (oggi ancora tutto a tumuli di pietrisco, in un «look» ancora lunare), c’era Cesare Bulfon, l’ormai storico luogotenente di Dodi, da anni sul fronte. «Trasformare qualcosa di devastato dall’uomo in un luogo dove gli uomini possano trovare serenità» è stato lo slogan che Bulfon ha offerto, poco prima che partisse un filmato «emozionale» sulle indubbiamente incantevoli doti di questa costa fin qui negata all’uso.

Tre sindaci si sono «mangiata» la baia, da Depangher a Vocci e a Ret, quest’ultimo il solo a raccogliere i frutti, felice dell’e sito, e del fatto che Sistiana sia un «bene ambientale» per tutti. Per la presidente della Provincia, Maria Teresa Bassa Poropat, «vinta la sfida: riqualificare senza offendere la naturalità del luogo, che potrà anche meglio integrare lingue e persone diverse del territorio».

Per il sindaco Dipiazza: «Ci sono voluti 30 anni, a Trieste è il tempo normale, dunque ora è la volta buona». Renzo Tondo, presidente della Regione: «Le idee camminano sulle gambe dell’uomo, la perseveranza ha vinto, il sindaco Ret ha saputo interpretare la parte migliore delle istituzioni. Sistiana, così come il progetto dei porti di Unicredit sono le due cose che proiettano il Friuli Venezia Giulia sullo scenario internazionale».

http://ilpiccolo.gelocal.it/dettaglio/s ... ni/2212930

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


mercoledì 4 agosto 2010, 18:09
Profilo
Autorità
Autorità
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 febbraio 2007, 20:21
Messaggi: 6587
Località: venezia dry
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ultimo sabato al mare per noi, quello appena trascorso, causa scuole.

Giornata stupenda nella solita spiaggia di Porto Buso (lidi tra Lignano e Grado). Quando siamo arrivati non c'era praticamente nessuno, credo che le persone più vicine fossero a circa un chilometro da noi.
Abbiamo fatto quindi una splendida, lunghissima passeggiata sul bagnasciuga. Il sole ancora piacevolissimo e l'acqua che, seppur freddina, era stupoendamente limpida. Passeggiata naturalmente nudi e dato che non c'era nessuno, non ci siamo nemmeno portati via i costumi nell'evenienza di incontri con "ignari" tessili. (per rispetto evitiamo di passare davanti alla gente senza costume).

Come più volte ho raccontato, l'assurdo di quei lidi che sembrano perfetti per stare nudi è che sia difficile trovare addirittura topless. Coppie, famiglie, gruppi assolutamente costumatissimi (ma finora almeno molto tolleranti col nudo altrui) e solamente pochissimi nudisti isolati.

Tornando verso il nostro ombrellone, abbiamo visto una barca, al solito ancorata attaccata alla nostra. Due chilometri di spiaggia vuota ed al solito, a 50 metri da noi! :evil:

Chiaramente abbiamo iniziato ad imprecare, dicendoci come al solito: "finita la pace, ma perchè si devono sempre mettere attaccati?".
Arrivati, invece, ci accorgiamo che sono nudi anche loro, tre uomini ed una donna con un'abbronzatura decisamente non improvvisata, quindi nudisti convinti. Tedeschi o austriaci.
Poi un'altra barca si ancora dopo la loro (200 metri circa) e loro continuano a giocare a bocce, passeggiare, fare il bagno tranquillamente. Passeggiano passandoci davanti e proseguendo al che anche noi, dopo pranzo facciamo una passeggiata dalla loro parte della spiaggia e li otrepassiamo, accorgendoci che anche quelli della barca successiva erano scesi a terra con ombrellone, nudi. Una coppia di mezza età, italiani. Abbiamo quindi proseguito la passeggiata fino quasi alla fine della spiaggia.

Ancora una volta, al ritorno vediamo una barca (piuttosto grossa) ancorata praticamente davanti alla nostra ma più al largo.
Mentre siamo sulla secca a raccogliere telline, scendono col tender e con grande sorpresa....NUDI! Una coppia non più giovane che scende, oltrepassa la duna e torna dopo qualche minuto con un gran mazzo di fiori di laguna.

Nel frattempo arrivano altre barche, probabilmente per la bassa marea adatta alla raccolta di vongole e telline ma, solamente una coppia è costumatissima. Anche da un'altra barca ancorata in zona scendono due ragazze in topless e nessuno si scompone nel ritrovarsi tra persone nude.

Perchè lo ho scritto qui?
Perchè è davvero strano che, mentre a Luglio ed Agosto quelle spiagge sono assolutamente frequentate da tessili, fuori stagione tornano meta di nudisti, o forse quando le spiagge sono affollate gli stessi risultano più sparpagliati e meno "visibili".

Da anni sogno un modo per "raggruppare" i nudisti un una parte dell'isola, ma ancora non m'è venuta nessuna idea. O meglio, un'idea l'avevo avuta già 30anni fa, ma è illagale; piantare dei cartelli "FKK" prima dell'inizio della stagione per vedere se chi li avesse trovati si fosse sentito fuori luogo se tessile ed invece attirato se nudista.

In ogni caso, giornata memorabile!!!!

_________________
La vita è come il caffè, puoi metterci tutto lo zucchero che vuoi ma se non giri il cucchiaino non sarà mai dolce.
A star fermi non succede niente

Alex Zanardi



lunedì 13 settembre 2010, 15:49
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3762
Rispondi citando
Siccome in Italia vale la regola che puoi star nudo solo se nessuno ti vede, è abbastanza ovvio che ci si spogli solo quando le spiagge sono semi-deserte!

Del resto, temo, il nudo da quelle parti continuerà ad essere "tollerato" solo finchè sarà molto sporadico ed occasionale!
Qualora dovesse cominciare ad avere un certo successo, o dovessero esserci tentativi più o meno abusivi di "stanzializzarlo", i tentativi (non necessariamente riusciti!) di repressione non si farebbero attendere a lungo!

_________________
nemo


lunedì 13 settembre 2010, 16:38
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: domenica 31 ottobre 2010, 20:53
Messaggi: 234
Località: Trieste
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Opperbacco. Paeba è stato al Banco Dorio. Una striscia di sabbia che delimita la laguna correndo da Grado e Lignano. C'è un'apertura a Porto Buso.

Ci ero stato anni fa con il gommone. Anche a noi era piaciuto il posto. Anche allora c'era qualche tessile. Gli altri erano nudi.

In genere chi va in posti liberi non ha problemi con i nudisti; Di solito si stabilisce un regime clothes optional, che riconosce i tessili e i nudisti insieme. Non è sempre così.

E' noto come da anni ci siano progeetti naturisti da parte di operatori tanto di Grado come di Lignano. Il problema è che quel lido sia nell'area di infuenza di enti non temporali di Marano, che avrebbero un "ritorno immateriale non di loro interesse". Questo punto chiude ogni discussione.


domenica 31 ottobre 2010, 21:48
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 2 maggio 2006, 22:30
Messaggi: 212
Località: Pordenone
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Micho ha scritto:
Sistiana, un "Portopiccolo" da 245 milioni

Polo turistico con residenze, hotel, 97 posti barca: lo realizzerà il Fondo immobiliare Rilke

TRIESTE. A 18 anni di distanza dal fallimento della Fintour di Quirino Cardarelli, e a 16 dall’acquisto da parte di Carlo Dodi, industriale di Mantova, la Baia di Sistiana passa in gestione veneta e poggia i piedi su un progetto a questo punto certo, e ancor più certi soldi.

Il progetto (dell’architetto Francesco Luparelli) è sempre quello. Ma la realizzazione del porticciolo nella ex cava, con la costruzione di due borghi, alberghi, 800 parcheggi sotterranei, 5 piscine, 11 bar e ristoranti, 97 posti barca, e 4000 metri quadrati di centro benessere aggrappati sul costone di roccia scavato a gradoni e da lì digradanti, è passata a un fondo immobiliare chiuso, appositamente creato e battezzato «Fondo Rilke» in onore dei luoghi.

Ieri la presentazione ufficiale. La ex cava di Sistiana, polo turistico aperto tutto l’anno, realizzato con soluzioni energetiche naturali (geotermia), ha anche un nome, «Portopiccolo Sistiana», che richiama un omonimo villaggio in Sardegna e ha un logo che nella fusione speculare delle due «P» rimanda alla forma di una bitta.


Ad aprire le presentazioni nell’elegante «loft» della società, costruito sulla costiera con vista sul cantiere che occupa 353 mila metri quadrati di terreno (oggi ancora tutto a tumuli di pietrisco, in un «look» ancora lunare), c’era Cesare Bulfon, l’ormai storico luogotenente di Dodi, da anni sul fronte. «Trasformare qualcosa di devastato dall’uomo in un luogo dove gli uomini possano trovare serenità» è stato lo slogan che Bulfon ha offerto, poco prima che partisse un filmato «emozionale» sulle indubbiamente incantevoli doti di questa costa fin qui negata all’uso.

Tre sindaci si sono «mangiata» la baia, da Depangher a Vocci e a Ret, quest’ultimo il solo a raccogliere i frutti, felice dell’e sito, e del fatto che Sistiana sia un «bene ambientale» per tutti. Per la presidente della Provincia, Maria Teresa Bassa Poropat, «vinta la sfida: riqualificare senza offendere la naturalità del luogo, che potrà anche meglio integrare lingue e persone diverse del territorio».

Per il sindaco Dipiazza: «Ci sono voluti 30 anni, a Trieste è il tempo normale, dunque ora è la volta buona». Renzo Tondo, presidente della Regione: «Le idee camminano sulle gambe dell’uomo, la perseveranza ha vinto, il sindaco Ret ha saputo interpretare la parte migliore delle istituzioni. Sistiana, così come il progetto dei porti di Unicredit sono le due cose che proiettano il Friuli Venezia Giulia sullo scenario internazionale».

http://ilpiccolo.gelocal.it/dettaglio/s ... ni/2212930


Quindi ricoprire di cemento un gioiello naturalistico come la costa dei barbari significa "riqualificare senza offendere la naturalità del luogo". Bene... Semo in bone mani...

_________________
Donare un sorriso rende felice il cuore.
Arricchisce chi lo riceve senza impoverire chi lo dona.


martedì 4 gennaio 2011, 21:59
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: domenica 31 ottobre 2010, 20:53
Messaggi: 234
Località: Trieste
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Io ho visto i progetti baia e abitazioni. Il complesso si ferma tutto nella ex cava. Fin qui niente do particolare,perchè quella zona per noi era comunque inacessibilie e destinata ad altri usi. Lì noi non abbiamo perso niente e casomai un luogo amministrato, gestito e vissuto.

Cambia per noi una cosa. A livello mare, dove oggi passa il seniero che conosciamo, ci sarà una passeggiata a mare. Penso che potrebbe essere frequentata e che quella di fatto cancellerà il naturismo in quell'area, non la destinazione balneare della zona. Suppongo che chi arrivi là in barca, stando 100 mt dalla costa farà come prima, il bagno di mare e di sole senza tanti costumi, se lo desideri


mercoledì 5 gennaio 2011, 15:28
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: mercoledì 18 agosto 2010, 22:44
Messaggi: 21
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ciao a tutti.....chi mi spiega gentilmente dov'è la Costa dei Barbari e dove iniziano i "Filtri"???
Due domeniche fa mi sono fermato a caso sulla strada costiera e ho preso il primo sentiero che scendeva.....non so se ho avuto una fortuna pazzesca o se è tutta la zona così ma mi sono ritrovato in una bellissimo posto dove la nudità era rispettata al 100% e c'era gente di tutte le età!


giovedì 21 aprile 2011, 14:13
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 65 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010