Oggi è giovedì 20 settembre 2018, 2:53



Rispondi all’argomento  [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo
 Il naturismo è per tutti? 
Autore Messaggio
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 22:33
Messaggi: 135
Rispondi citando
Messaggio 
Anche io mi ritengo fortunato, in quanto io e la mia compagna da alcuni anni facciamo solo vacanze naturiste. Però vorrei aggiungere alcuni contributi alla conversazione.

Il vero entusiasta per il naturismo nella coppia sono io. La mia compagna fa naturismo e ne apprezza diversi aspetti - la generale tranquillità dei luoghi naturisti, il piacere di prendere il sole e nuotare senza stupidi pezzi di stoffa bagnata addosso, il piacere di una abbronzatura integrale. Ma non ne fa una questione "di vita o di morte" come me.

Io adoro i villaggi naturisti dove stare nudi a volontà. A lei lo stare nudi fuori dalla spiaggia o dalla piscina, non fa troppa differenza. Apprezza la libertà di stare ad asciugare dopo la doccia senza doversi coprire, entrare ed uscire dal bungalow senza la necessità di essere vestiti. Ma insomma, un dippiù.

Io mi ingegno ogni anno a cercare una meta delle vacanze che unisca turismo a naturismo, e francamente incomincio ad essere un po' in difficoltà in quanto a scelta...

Di fronte alla prospettiva di un viaggio alle Maldive, o in Thailandia, o in qualunque luogo balneare paradisiaco ma dove il naturismo non sia possibile, io sclero. Lei no. Se deve tenere su il costume, lo fa. Io, se posso, rinuncio al sole ed alla spiaggia.

Osservando le frequentazioni di spiagge naturiste, la presenza preponderante degli uomini non può non saltare all'occhio. E anch'io mi sono più volte domandato perchè.

Azzardo alcune ipotesi che non vogliono essere sessiste.

Gli uomini frequentano in misura maggiore, fin da piccoli, strutture sportive dove si fa la doccia in comune, e quindi sono più abituati a stare nudi in mezzo ad altri.

Gli uomini badano meno alla propria immagine. Se la camicia è ben stirata. Se le scarpe sono lucidate a dovere. Se la barba è ben fatta o i capelli ben pettinati. Gli uomini si tolgono la maglia e stanno a torso nudo a prescindere dallo stato dei pettorali o degli addominali. Si tolgono la maglia se hanno caldo, e basta.

Le donne no. Le donne curano il loro aspetto in ogni dettaglio. Il loro abbigliamento ed il loro corpo. Un costume per una donna è un capo di abbigliamento come una gonna o un vestito. Ed una donna non si mostra nuda se non si sente perfetta. Se il seno casca, se il sedere non sta su, se la panciotta è un pò morbida...

Sono proporzionalmente meno le donne che riescono a superare questo schema comportamentale e quindi riescono a godere in pieno del piacere della nudità. Gli uomini in misura quasi totale si accettano per come sono. Le donne no. Quasi nessuna donna è soddisfatta del proprio aspetto, e poche sono disposte a mostrarsi al pubblico così come sono fatte.

E quelle che lo fanno, normalmente, sono quelle che con il proprio corpo hanno raggiunto un 'armistizio', si accettano tutto sommato per come sono, e non si fanno più condizionare dal giudizio estetico del mondo. E finalmente si godono la vita!

Saluti Naturisti 8)


venerdì 14 luglio 2006, 16:20
Profilo
Utente Espulso
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 3 febbraio 2006, 11:11
Messaggi: 2591
Rispondi citando
Messaggio 
solemare ha scritto:

Di fronte alla prospettiva di un viaggio alle Maldive, o in Thailandia, o in qualunque luogo balneare paradisiaco ma dove il naturismo non sia possibile, io sclero. Lei no. Se deve tenere su il costume, lo fa. Io, se posso, rinuncio al sole ed alla spiaggia.



Non ne farei una malattia.
D'altronde in città, anche con un caldo pazzesco e lo scirocco, in estate, si va in giro almeno con i pantaloncini ....
Alle Maldive non andrei mai, peraltro.
I paesi islamici tollerano a malapena il turismo occidentale, impudico ed irriverente.
In Thai mai andato, ma ci andrei sicuramente anche costumato (bella contraddizione lì: il massaggio "impudico" sì, sulle spiagge il nudo invece no).

Credo che non debba diventare una mania, o peggio un'associazione mentale imprescindibile quella del mare=nudo.

Trovo invece il ragionamento sul nudo maschile molto ben ponderato ed acuto.


venerdì 14 luglio 2006, 19:30
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3852
Rispondi citando
Messaggio 
Caro Solemare, a quanto pare la tua situazione è molto simile alla mia: a quanto pare le nostre mogli sono "portatrici sane di naturismo" e lo praticano senza problemi ma anche senza troppo entusiasmo. Anche tu poi fai la medesima analisi che ho fatto io.

Eppure, come ci fa notare l'amico "blu", l'atteggiamento delle nostre mogli è tutto sommato molto più equilibrato del nostro: quando il naturismo ti condiziona al punto da limitare fortemente la scelta delle tue vacanze, diventa quasi una malattia.

D'altra parte se noi naturisti non fossimo "malati" di naturismo (in maniera un po' simile, credo, a coloro che sono "malati" di alpinismo o di parapendio) , avremmo rinunciato da un pezzo a praticarlo, viste le difficoltà!! Inoltre credo che la nostra malattia sia parecchio aggravata dalle difficoltà: se potessimo praticare più facilmente, frequentemente e vicino a casa....invece le ferie sono spesso l'unico periodo adatto per molti di noi.

Il problema per noi naturisti appasssionati è proprio questo: per riuscire a praticare in una società che non ci comprende ed anzi ci ostacola, ci vuole una dedizione quasi assoluta e perfino delle compagne intelligenti e comprensive possono essere un parziale impedimento se non hanno la medesima determinazione. Consoliamoci pensando quello che probabilmente pensano le nostre mogli: ci sono malattie peggiori!

Ciao

_________________
nemo


sabato 15 luglio 2006, 14:32
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 13 febbraio 2006, 22:33
Messaggi: 135
Rispondi citando
Messaggio 
Condivido Carlo in ogni cosa.

Di fatto, per fare coincidere turismo e naturismo, e per non privarmi della possibilità di vedere il mondo :lol: , divido i viaggi in balneari e non.

Fuori stagione, organizzo viaggi prettamente turistici, dove l'attività principale è visitare luoghi. Ma in estate, per la vacanza "balneare", punto decisamente ad un luogo dove il naturismo sia praticabile.

Preferisco di gran lunga i villaggi naturisti, come l'estate scorsa al Bagheera in Corsica. Ma quando non è possibile, ripiego su mete dove il naturismo sia possibile almeno sulle spiagge.

E confermo che, se dovessimo decidere un giorno di andare in un luogo balneare dove il naturismo non fosse possibile, per me sarebbe quasi un supplizio. Oggi per me stare in spiaggia o in acqua con un pantaloncino appiccicoso, sarebbe una tortura al punto tale da annullare il piacere della bellezza del luogo. Un po' come entrare in una enoteca ma non poter assaggiare il vino.

Concordo con Carlo anche su questo: esistono malattie peggiori! 8)


domenica 16 luglio 2006, 12:47
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: giovedì 27 aprile 2006, 23:42
Messaggi: 20
Rispondi citando
Messaggio 
[quote="carlo"]Caro Naturale, perdonami un'ultima precisazione ma il punto è questo: tu dici che per evitare discussioni con il coniuge non naturista basta evitare di praticare naturismo insieme a lui (lei) e rassegnarsi ad indossare il costume quando si va in ferie insieme. Ma non ti rendi conto che questo per i più significa non praticare mai???Per questo ti ho risposto dicendo che anche volendo è difficile praticare all'uscita dall'ufficio!.Sempre per questo penso che tu non sia sposato: mi sembra che tu faccia un discorso molto teorico, lontano anni luce dalla realtà che la maggior parte dei naturisti sposati conosce fin troppo bene!
Ciao[/quote]

Carlo,
volevo solo toglierti il dubbio, sono sposato con una figlia. pratico il naturismo quando e dove posso nella mia regione (Lombardia) In casa non abbiamo particolari tabù, ad esempio non esistono "porte chiuse" e si circola tranquillamente nudi per casa. Diverso è il discorso all'aperto, ad esempio durante una vacanza in Croazia ci siamo avvicinati ad una zona naturista e questo ha creato problemi soprattutto a mia figlia, mia moglie invece è rimasta indifferente, penso sia stato giusto rispettare questo disagio tenendo a freno la mia voglia di fare naturismo. Se poi questo sia o meno il modo giusto di vivere il naturismo non lo sò e francamente non mi interessa, è sicuramente quello più rispettoso nei confronti di chi, nella mia famiglia non vive questa mia necessità.


lunedì 17 luglio 2006, 15:48
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 7 luglio 2006, 2:30
Messaggi: 65
Rispondi citando
Messaggio 
Qua vi manca il suono dell'altra campana.

Avrei piacere di farvi una scampanata a festa ma il tempo m'impone un fugace "din don", quindi perdonatemi la trattazione sintetica che puzzerà di plastica.

Cita:
carlo - Per praticare con un minimo di serenità ci vorrebbe almeno l'appoggio della propria compagna o compagno (ma non ho mai sentito una naturista donna lamentarsi del fatto che sia l'uomo a non volersi spogliare!)


Comincio a lamentarmene io.
Uscire con la compagnia precedente e proporre delle vacanze naturiste è stata un'impresa fallimentare. I maschietti altro non facevano che commentini vari, maliziosi nonchè imbecilli "sì, sì, andiamo a caccia di gn****e, dai" ma poi, alla resa dei fatti, rimanevano sempre mutandati fino alle orecchie adducendo alle proporzioni che natura aveva voluto donar loro sì generosamente, la pietà che li muoveva verso gli altri che gli imponeva di porli a tal confronto.

Occhiate ben assestate sconfermavano tali decantate meraviglie e facevano più optar per una sana e prosaica imbellità.

Cita:
blusea - Una volta ho sentito (o letto), comunque era un parere autorevole (mi pare di un sociologo o simile), che l'uomo per natura è più esibizionista della donna. Ora, lungi (veramente lungi) da me dire che naturismo è esibizionismo...è proprio il contrario e ne sono FERMAMENTE CONVINTO...davvero, non voglio essere frainteso...ma non può essere che magari alla donna risulti proprio per questo più diciamo..."indifferente" lo stare nudi o meno?


Come minimo quest'autorevolissimo sociologo doveva conferito una Honoris Causa direttamente negli atenei di Men's Health o Donna Moderna.

E' l'immagine che le donne hanno acquisito di loro, il continuo battere e ribattere sulla perfezione plastico-siliconica-bisturiscolpita a uccidere il vissuto sereno con il proprio corpo, delle donne. Trovo abbia perfettamente ragione

Cita:
solemare - Le donne no. Le donne curano il loro aspetto in ogni dettaglio. Il loro abbigliamento ed il loro corpo. Un costume per una donna è un capo di abbigliamento come una gonna o un vestito. Ed una donna non si mostra nuda se non si sente perfetta. Se il seno casca, se il sedere non sta su, se la panciotta è un pò morbida...

Sono proporzionalmente meno le donne che riescono a superare questo schema comportamentale e quindi riescono a godere in pieno del piacere della nudità. Gli uomini in misura quasi totale si accettano per come sono. Le donne no. Quasi nessuna donna è soddisfatta del proprio aspetto, e poche sono disposte a mostrarsi al pubblico così come sono fatte.


Non è incapacità delle donne ma un banale condizionamento di Pavloviana memoria, perpetuato con certosina attenzione dal "Drive In" in poi.
So che a tutti ora verrà in mente il parallelo del cane salivante e il bel sedere autoreggente o reggent'indotto di Tinì Cansino, ma scusate, m'è venuta proprio così.

Eddai, ci riempiono la vita di elettrostimolatori, somatoline in cerotti, in crema, in gel; pastigliette sciogli grasso, pastigliette gonfia seni, riduci vita, riduci fianchi riduci... cervello!
Non mancano poi i servizi "prova costume" - anche nei telegiornali - e "la dieta dell'estate" versione frutta, versione carote, versione rapa bianca, versione acqua fresca!
Cominiciano a pasqua con la "dieta salva estate": hai ancora i resti dell'uovo di pasqua in mano che già questi ti bombardano sulla dieta da cominciare subito per non ritrovarti spiaggiata come una balena perduta, negli arenili!

E' da considerare con attenzione anche l'osservazione:

Cita:
gian.luca Secondo me le donne fanno + difficoltà a spogliarsi perchè nella nostra società (e più o meno tutti ne siamo condizionati) il corpo femminile viene sfruttato e legato al sesso.


Continuamente, pesantemente. Vi assicuro che si son sprecati i commenti su possibili sessualità perverse e ghiotte da star a sbirciare [e neanche tentando un sottecchi cortese e discreto, ma palesemente, come fosse ovviamente concesso], quando i vancanza andavamo in quattro, tutte ragazze. Ne ho parlato in un altro post.

Il sillogismo naturismo-emancipazione-diponibilità, per qualche cervelletto miserrimo non è affatto funambolico, anzi, ci si vanta di aver sudato sì tanto per concepirlo. Già, perchè Aristotele era arrivato solo a concepirlo con due proposizioni.

Cita:
Gonzo - Tutti testimonierete che una ragazza con la minigonna magari stai lì a guardarla per 10 minuti, mentre la stessa ragazza sulla spiaggia nudista le dai un occhiata e stop; perchè è già tutto lì.


Verissimo Gonzo, il gioco del vedo e non ti vedo, svelo e non svelo, è molto più invitante ed erotico.

Il Naturismo non è, per una donna, il cadere di un ultimo tabù, ma una solitudine.
Una solitudine con se stessa, se stessa così come veramente è, senza orpelli, senza inganni, senza potersi mostrare.
Non è un mostrarsi ma la preclusione del mostrarsi.
E se di te, di mostrare hai solo il pliset e décolleté, la paiette e il sabot, ahimè, il confronto con te stessa potrebbe essere desolante.

Cita:
solemare - Gli uomini frequentano in misura maggiore, fin da piccoli, strutture sportive dove si fa la doccia in comune, e quindi sono più abituati a stare nudi in mezzo ad altri.


Ma va là! Ma dai su, su siamo ancora all'era geologica della calzetta? Occasioni non ne mancano alle razagge come ai ragazzi.
E' piuttosto il condizionamento familiare in primis, sociale in secundis. Sta ad ognuno di noi il saper svicolarsi dagli schemi, per le donne, per cultura, aspettative, storia, tradizione, è meno facile rispetto agli uomini, ne son sicura, anche se per me è stato l'esatto opposto.
Ma io appartengo ad una cultura di base matriarcale, non posso essere presa d'esempio rappresentativo.

Ah, concludo va là, per rendere giustizia alla mia attuale compagnia naturista.
La mia attuale compagnia naturista, dopo aver mollato gli amici barbosi, è formata da familiari, amici ed amiche, e compagni di questi e per sfatare l'idea comune, le promotrici del naturismo son state tre donne.
Un ritorno alle radici.
Nessun adeguamento forzato da parte nostra verso gli altri, anzi.
Ci son venuti a trovare in campeggio e non se ne son andati più, aumentando così il numero di anno in anno.

Insomma, concludo con una sparata delle mie che so solleverà un vespaio per quanto "castale" sarà (sessista non sarà, razziale non sarà, non trovavo altro termine).
In naturismo è per tutti? No, è elittario.


lunedì 17 luglio 2006, 16:37
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2356
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
In naturismo è per tutti? No, è elittario.[/quote]


Sono completamente d'accordo!


lunedì 17 luglio 2006, 18:30
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3852
Rispondi citando
Messaggio 
Benvenuta Francesca! Una donna!!!!!!! Non ci speravo più! Certo nonostante lo sforzo di sintesi dev'essere stato impegnativo rispondere a tutti questi uomini contemporaneamente! Grazie comunque! Chissà se sei la sola a frequentare questo forum (che in questo mi sembra desolatamente somigliante alle nostre spiagge) ? Vedremo...
Dunque il naturismo è elitario? Oggi come oggi non c'è dubbio, basta guardarsi intorno: siamo una elite, per giunta minuscola. Ma il punto è: possiamo aspirare a cambiare le cose? chiedere più spazi? Cercare di uscire allo scoperto? O, essendo una piccola minoranza destinata a rimanere tale è giusto che continuiamo a starcene nascosti, rispettosi della diversa sensibilità dei più, come mi sembra suggerisca "naturale"?
Salutoni e mi raccomando, scrivici ancora!
Ciao!

_________________
nemo


lunedì 17 luglio 2006, 21:22
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 7 luglio 2006, 2:30
Messaggi: 65
Rispondi citando
Messaggio 
Veramente brevemente, Carlo.

Io non aspiro affatto che il naturismo diventi una moda.

L'elite ha posti elittari, compagnie elittarie, stili di vita elittari.

Non facciamolo diventare un prêt à porter!

... che tradotto dal "femminese" al "maschilese" significa: pochi ma boni


lunedì 17 luglio 2006, 22:53
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3852
Rispondi citando
Messaggio 
Le mie domande (ed il senso di questo topic lanciato da me) non si riferivano certo alla moda ma alla comprensione del naturismo. Io poi non aspiro ad essere parte di un elite, mi accontenterei di fare il naturista e se molti (e molte) mi seguissero ne sarei felice.
Perchè non molti ma buoni?

_________________
nemo


lunedì 17 luglio 2006, 23:08
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 16:47
Messaggi: 602
Località: dove appendo il cappello
Rispondi citando
Messaggio 
Francesca ha scritto:
Veramente brevemente, Carlo.

Io non aspiro affatto che il naturismo diventi una moda.

L'elite ha posti elittari, compagnie elittarie, stili di vita elittari.

Non facciamolo diventare un prêt à porter!

... che tradotto dal "femminese" al "maschilese" significa: pochi ma boni


uè, francè, siamo avanguardia pura!
e quando i arriverà la massa noi andremo in giro coi mutandoni alla caviglia ...
:D


lunedì 17 luglio 2006, 23:16
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 7 luglio 2006, 2:30
Messaggi: 65
Rispondi citando
Messaggio 
Perchè il massismo genera comportamenti, appunto, massivi.

Dagli scalmanati dello stadio agli integralisti.
Gustav Le Bon, sociologi ed antrolopogi vari, insegnano.

O Carlo, in te aleggia lo spirito soverchiatore di colui che vorrebbe recludere la minoranza tessile in qualche bonifica del delta del Po a farsi divorare dalle zanzare, con una bella X rossa tatuata in fronte, unica parte di loro che permetterai sia esposta anche sotto la canicola delle 2 del pomeriggio del mese di agosto, in modo che le zanzare prendano meglio la mira?


:D

Sto scherzando!

Occhio, molto occhio a prendermi troppo sul serio.


lunedì 17 luglio 2006, 23:27
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 7 luglio 2006, 2:30
Messaggi: 65
Rispondi citando
Messaggio 
Ohi Gongo, ma che combiniamo io e te stasera?

Si fa il doppio misto?


... E sto parlando del tennis!

Niente, quando capito in un topic di tuttimaschietti riesco sempre a combinarne una, me le dico e me le commento da sola!

Ocio ocio che vedo l'OT tentatore occhieggiare e già vedo l'ombra del Sommo Moderatore incombere su di noi!


lunedì 17 luglio 2006, 23:32
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 8 febbraio 2006, 0:00
Messaggi: 6051
Località: Oggi qui Domani là
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
:shock:

_________________
La vita non è aspettare che passi la tempesta… ma imparare a ballare sotto la pioggia
(M. Gandhi)


lunedì 17 luglio 2006, 23:41
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 1 febbraio 2006, 17:08
Messaggi: 36
Rispondi citando
Messaggio 
Red ha scritto:
Vi segnalo queste due testimonianze nel sito di franceguide, due persone qualunque, lui praticante da anni, lei da poco.

http://it.franceguide.com/magazine/arti ... ?idc=31737

Quello che mi piace evincere da queste testimonianze, e? che il naturismo e? un fatto mentale, non fisico.


martedì 18 luglio 2006, 8:37
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 60 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Google [Bot] e 7 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010