Oggi è giovedì 19 ottobre 2017, 11:03



Rispondi all’argomento  [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Luoghi a consuetudine nat, non ufficiali: come comportarsi? 
Autore Messaggio
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Una conversazione aperta per parlare di come fare a vivere al meglio il nostro amato relax sulle spiagge e nei luoghi con una buona/accettabile consuetudine nudo/naturista, ma non (ancora?) autorizzati al turismo naturista.

Riporto uno scambio di battute da un'altra conversazione:
viewtopic.php?f=72&t=18971&p=340202#p340202

Carlo ha scritto:
Per mia esperienza è molto difficile intervenire contro certi comportamenti, (specie se si è da soli) per diversi motivi:

-non abbiamo poteri di polizia, quindi possiamo solo chiedere per favore, oppure sperare che quelli si spaventino
-siamo anche noi colpevoli agli occhi della legge: se chiamiamo i vigili multano noi e non loro che nel frattempo si sono dileguati (e quasto loro lo sanno benissimo)
-molti comportamenti scorretti non sono vietati, mentre lo è star nudi: non si può impedire di girellare in modo insistente, di sbirciare in mezzo alle gambe delle donne, ecc. Questi comportamenti, di fatto finiscono per allontanare i naturisti!


ionudista ha scritto:
le tue osservazioni le trovo personalmente valide.
E mi (ci) danno occasione di entrare più nello specifico, dando una visione più realistica. Provo quindi a commentarti punto su punto.
Non abbiamo poteri di polizia.
Hai ragione, e qui dico di più, il problema mi sembra più relativo al luogo, cioè se è un luogo popolato da molti cretini, oppure con una buona/accettabile frequentazione di base seppur non ufficiale. Nel primo caso di spiagge o luoghi, io tendo ad evitarli. Anzi questo forum fa di solito un buon servizio proprio nell'individuare i luoghi e i periodi con una frequentazione accettabile. E con accettabile intendo proprio quella soglia per la quale se si presenta qualche cretino, l'alzarsi e dirgli che sbaglia risolve la situazione.

Siamo anche noi colpevoli agli occhi della legge, se chiamiamo i vigili multano noi e non loro che nel frattempo si sono dileguati.
Se si sono dileguati, la paura che gli abbiamo messo ha già avuto effetto, mentre nessuno vieta a noi di rivestirci. Sia chiaro che la mia risposta è leggermente provocatoria. Quello che tengo a rilevare è che ove mai su una delle spiagge non ufficiali che frequento stessero per arrivare dei vigili, mi rivestirei. E in ogni caso non frequento spiagge che non abbiano una frequentazione conosciuta dalla popolazione locale e dalle forze dell'ordine e che è consolidata nel tempo, seppur non ufficiale.

Molti comportamenti scorretti non sono vietati, mentre lo è star nudi...
Su questo conta il gruppo. Non dimenticherò mai ciò che vidi nell'amata spiaggia dell'Arenauta, nella zona conosciuta da anni dalla popolazione e anche dalla Pro Loco come naturista. Ebbene ad uno di questi disturbatori che si proponeva più di una volta ad una lei di una coppia, mai trovando alcun consenso e anzi ricevendo inviti ad allontanarsi, al secondo tentativo il compagno si alza gli si pone davanti e lo guarda dritto negli occhi intimandosi di andarsene. Tutti noi nudo/naturisti ci giriamo a guardare la scena e lo sosteniamo. Il disturbatore se ne va con la coda tra le gambe.


carlo ha scritto:
Naturalmente è vero che in molti casi si dovrebbe e si potrebbe fare di più, molto di più!
E' soprattutto vero che tendiamo (per non rischiare grane.....) a voltarci dall'altra parte!
E se qualcuno interviene, viene quasi sempre lasciato solo!
E questo non vale solo per il naturismo! Molti comportamenti incivili sono dovuti al fatto che nessuno interviene e nessuno dice niente!
Tempo fa ho avuto una discussione molto vivace (ha minacciato di mettermi le mani addosso...) con un giovane che aveva lasciato nel bel mezzo del marciapiede un bel ricordino del suo grosso cane. Dopo che si è allontanato, diverse persone si sono avvicinate per dirmi che avevo ragione! Peccato che prima si fossero tutti dileguati!
Però.. capisci bene che allo stato attuale delle cose, se si può provare a spogliarsi solo su spiagge estremamente nascoste e poco frequentate, spesso abbandonate a se stesse e senza nemmeno la certezza di non rischiare una sanzione, chi vuoi che ci vada in posti così? Qualche coraggioso. d'accordo, qualche associazione....se c'è e quando c'è (l'unione fa la forza..) ma poi...ci troviamo a contenderci spazi "extraterritoriali" con una serie di clandestini di ogni tipo!

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


sabato 29 luglio 2017, 12:37
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Però.. capisci bene che allo stato attuale delle cose, se si può provare a spogliarsi solo su spiagge estremamente nascoste e poco frequentate, spesso abbandonate a se stesse e senza nemmeno la certezza di non rischiare una sanzione, chi vuoi che ci vada in posti così? Qualche coraggioso. d'accordo, qualche associazione....se c'è e quando c'è (l'unione fa la forza..) ma poi...ci troviamo a contenderci spazi "extraterritoriali" con una serie di clandestini di ogni tipo!


Hmmm.... questo dipende da spiaggia a spiaggia. Forse quelle più vicine a dove abiti hanno queste caratterstiche che citi sopra. E come tali io non le consiglierei.
Io parlo invece di spiagge come l'Arenauta a Gaeta o un'altra spiaggetta dalle mie parti, dove c'è di base una buona frequentazione, però non sono ufficiali, cioè non autorizzate.

Io ho ormai individuato quelle spiagge che ho deciso di frequentare in base appunto alla qualità.
Leggendo sulla rete, per ogni regione vengono individuate tante spiagge. Io nella mia ne ho visitato varie, mi sono confrontato su forum e con amici, e infine ho valutato quali fossero quelle che hanno una buona base di frequentazione, per le quali val la pena spendersi e far sentire, frequentandole, la propria presenza andando ad infoltire il gruppo nudo/naturista.
Per altre invece, ho per ora gettato la spugna, perché ci sono appunto quelle condizioni che tu dici sopra.

Ogni luogo è una storia a sé, ma visitandolo di persona, entrando in contatto con amici nudo/naturisti che lo frequentano, cercando informazioni su forum e altri mezzi... si riesce a ricostruire se grosso modo quel luogo una buona base di frequentazione ce l'ha o meno.

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


sabato 29 luglio 2017, 13:28
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2310
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
C'è anche da dire che, come noi nudisti "sani", ci sono comunità di persone con altri scopi che, come noi, si scambiano informazioni sui posti nei quali trovare quello che interessa loro e le spiagge dove storicamente si sta nudi (anche se non ufficialmente) rientrano tra le loro mete. Ai loro occhi siamo noi che ci accontentiamo di stare nudi, che siamo fuori "strani".
Qualche anno fa mi è capitato di andare in una delle poche spiagge naturiste italiane autorizzate in un pomeriggio feriale di agosto. Nell'indifferenza dei vicini di ombrellone c'erano tre persone che si davano da fare. Negli intervalli delle loro performance chiacchieravano tranquillamente con altre persone, oltre che col tipo che passava col carretto dei gelati. In un altro punto c'era un anziano che si trastullava davanti ad una coppia che prendeva il sole. A me è sembrato che quello fuori posto fossi io.
Analoga situazione al Mort: da quanto ho visto persone esclusivamente nudiste ce ne sono ben poche. Tanti uomini che girovagano in continuazione e tante coppie in vena di attirare l'attenzione altrui.
Una volta mi sono permesso di intervenire (al Mort) per avvisare una coppia che c'era un tipo dietro un cespuglio che li spiava. Mi hanno risposto che lo sapevano. Dovrei intervenire ancora?

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


sabato 29 luglio 2017, 16:35
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Se leggi quanto ho scritto prima, molto dipende dal LUOGO. Se vai in luoghi malfamati e pretendi di stare nudo in mezzo ai trasgressivi, è meglio andare via.

Io parlo di luoghi che hanno una buona frequentazione di base, spesso con un occhio di riguardo anche delle associazioni, che come a Gaeta, Torre Guaceto... ad esempio hanno anche cercato una via per l'autorizzazione, che magari non è arrivata, ma la spiaggia è conosciuta dalla popolazione locale e anche da associazioni per la promozione del turismo. (Sarà la terza volta che faccio la stessa premessa...ma non fa nulla, lo si fa per il bene della conversazione).

Guardo alle cose che scrivevi come a delle valutazioni da fare in via preventiva: se una spiaggia, questo Mort ad esempio, non ha
- una buona frequentazione di base
- dei gruppi di amici e/o associazioni nudo/naturiste che la tengono d'occhio
e in più
- è presa d'assalto da tutt'altro tipo di persone in gran numero

beh, non fa parte del nostro argomento!!!

Qui parliamo di luoghi che hanno i primi due presupposti. E se non ce l'hanno il primo passo da fare è fare gruppo o associativismo e prendersela a cuore. Altrimenti indivduare altri luoghi e concentrare gli sforzi là.

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


sabato 29 luglio 2017, 17:50
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2310
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
r100gs ha scritto:
Qualche anno fa mi è capitato di andare in una delle poche spiagge naturiste italiane autorizzate in un pomeriggio feriale di agosto.


Avevo scritto così. Nei momenti in cui la spiaggia è presidiata da un'associazione (anche il Mort lo è stata, anni fa) è tutto tranquillo. Perché se è presidiata tutti stanno tranquilli. Quindi non dipende solo dal luogo, ma anche dal momento.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


sabato 29 luglio 2017, 19:08
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3751
Rispondi citando
Per mia esperienza di molti anni specialmente all'estero, il nudo naturismo funziona bene se non è troppo ghettizzato e in posti un po' appartati rispetto alle urbanizzazioni, ma non nascosti!

I posti "trasgressivi" esistono anche all'estero, dove sono forse più tollerati che il nudismo da noi (mi viene in mente parte di Cap d'Adge, parte delle dune di Mas Palomas a Gran Canaria, le dune di Cavallet a Ibiza. ecc..(evitate di far ironia sulle mie conoscenze!.tutti posti ben segnalati su Internet! :lol: ) Quasi sempre con grandi formazioni dunali alle spalle, difficilmente raggiungibili se non ci si va apposta!

Ma altrove, in Francia come in Spagna e perfino in Grecia, ci sono centinaia di posti dove praticamente si posteggia e ci si spoglia! Vicinissimo (accanto e dietro) ci sono posteggi, negozi, chioschi, campeggi, spiagge affollate, passeggiate ecc! Posti dove appartarsi è impossibile!

Questo per le spiagge c/o, poi ci sono i Centri, con campeggi, piscine, ristoranti, ecc...
In Italia nudi o quant'altro è la stessa cosa!

Dicono: certo che ci si può spogliare, ma in luoghi molto ben nascosti, dove non si dà fastidio a nessuno, specie alle famiglie con minori!
Ma cosa vuol dire questo? Ovvio che se sei nascosto e non dai fastidio a nessuno, puoi pure fare sesso! Mica c'è niente di male a far sesso!

Poi certo, se ci sono le associazioni che si dannano l'anima...ma non possono essere ovunque e sempre!

_________________
nemo


sabato 29 luglio 2017, 22:05
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
a: r100gs
hai ragione, sono stato poco attento a leggere la prima parte del tuo messaggio. Ma qual è questa spiaggia tanto problematica di cui parli e che è autorizzata?

A carlo dico che non è come scrive: nudo è una cosa, "atti" vari è un'altra.

A questo punto sarebbe bene, quando commentiamo, inserire direttamente il nome del luogo... Perché altrimenti non si riesce a trovarsi! eheh

In ogni caso c'è una enorme differenza tra la nudità e gli "atti".
L'accettazione della nudità in un contesto sociale è una cosa possibile, e che avviene in tanti contesti nudisti senza problemi, oltre che in alcune società ancora esistenti sulla terra.
Gli "atti" sono qualcosa che va bene solo tra consenzienti. Agli altri danno fastidio, e bisognerebbe aver forza di farlo uscire questo fastidio, o andarsene proprio.
Sul caso di questa spiaggia autorizzata ma dove si compiono gli atti... beh ma allora che aspettano a chiamare i vigili? Se sono autorizzati alla nudità, gli "atti" (osceni) non lo sono certo!
Vedi che torniamo all'ignavia?

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


domenica 30 luglio 2017, 0:03
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3751
Rispondi citando
@ionudista:
evidentemente sono stato frainteso o non mi sono spiegato, ma secondo me hai, come si suol dire, "messo il dito sulla piaga!":

Che nudo e atti vari sono (quasi..) la stessa cosa, non sono io che lo dico, ed evidentemente nessuno di noi!
Ma quello che conta, in questo caso purtroppo, non è quello che diciamo noi, ma quello che dice la nostra società attraverso le sue leggi e le sue convenzioni!

tu dici:
Cita:
L'accettazione della nudità in un contesto sociale è una cosa possibile, e che avviene in tanti contesti nudisti senza problemi, oltre che in alcune società ancora esistenti sulla terra.
Gli "atti" sono qualcosa che va bene solo tra consenzienti.


Questo lo pensi tu, lo penso io, lo pensano (non tutti e con sfumature diverse, ma comunque in maggioranza) in Croazia, in Francia in Spagna e nei paesi Nordici!

Ma la società Italiana, non la pensa così:
quello che impronta la scelta delle spiagge naturiste è proprio il fatto che,il nudismo deve essere riservato a persone consenzienti, proprio come il sesso!

Tu scrivi:
Cita:
L'accettazione della nudità in un contesto sociale è una cosa possibile, e che avviene in tanti contesti nudisti senza problemi, oltre che in alcune società ancora esistenti sulla terra.


Ma lo stesso discorso vale per il sesso in contesti scambisti!

Il punto è se un determinato comportamento (in questo caso il nudismo) possa essere accettato anche al di fuori di un determinato contesto e questo in Italia non avviene!

Allora succede che della medesima spiaggia remota, noi diciamo che è naturista, gli scambisti dicono che è scambista e tutti gli altri dicono che bisogna indossare il costume....

_________________
nemo


domenica 30 luglio 2017, 8:46
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2310
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
@ionudista: la spiaggia e Nido dell'Aquila, dove ci sono stato altre volte e la situazione era del tutto tranquilla. Quindi dipende dal momento oltre che dal luogo.

Sul fatto che all'estero le cose sono più tranquille è una questione di matematica: a parità di percentuale di persone con altri interessi, all'estero non si notano perché distribuite nei molti posti dove si può stare nudi. In Italia sono concentrati in quelle poche esistenti.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


domenica 30 luglio 2017, 15:08
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
a carlo:
non capisco questa difesa a oltranza di chi fa "atti".
La nudità sulle spiagge di storica frequentazione nudista non veniva neanche più sanzionata dai giudici. Ben diverso il caso degli atti.

C'è una differenza di gravità abissale tra lo stato di nudità, e il commettere atti. Non sono neanche lontanamente paragonabili. Prova ne è il comportamento de giudici prima della entrata in vigore della depenalizzazione (che tutti auspichiamo si risolva con analogo successo). La giurisprudenza ha accettato la levità che la società dà al semplice stato di nudità in luoghi a consuetudine nudo/naturista (che sono l'argomento della nostra conversazione). Non ha accettao e non accetterà invece lo svolgimento di "atti" i quali è per prima la società che non li accetta in luoghi pubblici
Caso Gaeta: la porzione di spiaggia naturista è aperta, ci passano anche quelli in costume, la convivenza è pacifica. In gran numero amici e conoscenti mi ripetono che per loro non c'è alcun problema.
Ma vagli eventualmente a dire che da qualche altra parte c'è un privè a cielo aperto: non lo accetterebbero mai!
E allora stiamo attenti a paragonare due cose molto molto lontane tra loro.

a r100gs: sul numero di posti all'estero e la diluizione che ne deriva, sono assolutamente d'accordo.

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


domenica 30 luglio 2017, 21:03
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3751
Rispondi citando
Cita:
Ionudista:
A carlo
non capisco questa difesa a oltranza di chi fa "atti".

:yikes:
Ma cosa dici?
Beh..ma insomma! Mi sono spiegato e rispiegato!

Ci riprovo, poi mi arrendo!

Il nudismo è accettato dalla società e da una parte della giurisprudenza (ma non da tutta!) solo in luoghi molto nascosti e appartati, che tra l'altro spesso non si sa nemmeno bene quali siano!

Ora è vero che nei medesimi luoghi non sarebbe invece accettati comportamenti d'altro tipo, ma questo non può impedire che questi comportamenti ci siano, visto che si tratta di luoghi molto nascosti e appartati e che, da che mondo è mondo, se uno vuol fare qualcosa di nascosto, sceglie luoghi molto nascosti e appartati!

Non solo: secondo me spesso, in questi luoghi, essendo molto nascosti e appartati, quando c'è tolleranza da parte delle autorità (non da parte mia!!!), c'è verso tutto!

Poi , se questa tolleranza (la tolleranza non è accettazione!!)
viene meno, se dopo che sei stato denunciato (prima) o multato (adesso) riesci a dimostrare che sei un vero naturista ed eri in un luogo molto appartato e nascosto abitualmente frequentato, il giudice spesso ti assolve!


E stando così le cose, secondo me non si può pensare che sia colpa dei naturisti se certi comportamenti si verificano!

_________________
nemo


lunedì 31 luglio 2017, 7:50
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2016, 11:43
Messaggi: 151
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ionudista ha scritto:
a carlo:
C'è una differenza di gravità abissale tra lo stato di nudità, e il commettere atti. Non sono neanche lontanamente paragonabili.


Ed è quello che sostiene Carlo, mettendo in luce però come nella nostra società la distinzione non sia così netta.
I motivi sono stati discussi e ridiscussi.


lunedì 31 luglio 2017, 8:51
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Eymerich ha scritto:
ionudista ha scritto:
a carlo:
C'è una differenza di gravità abissale tra lo stato di nudità, e il commettere atti. Non sono neanche lontanamente paragonabili.

Ed è quello che sostiene Carlo, mettendo in luce però come nella nostra società la distinzione non sia così netta.
I motivi sono stati discussi e ridiscussi.


Ebbene eymerich, dopo 8 anni di frequentazione delle spiagge più vicine, di confronti con chi è nud/nat ma soprattutto con chi non lo è, e da quello che ho capito sul comportamento dei giudici in relazione a ciò che la società considera accettabile,
io non sono d'accordo con quanto scritto da te.
Sarà in Campania soltanto... ma io questa distinzone la vedo, e la vedo anche netta, nella percezione delle persone, tra stare nudi, e fare atti.
Che poi è la stessa cosa che rispondo anche a carlo.
Ma probabilmente nelle vostre regioni c'è una situazione diversa.

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


lunedì 31 luglio 2017, 11:09
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2016, 11:43
Messaggi: 151
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
ionudista ha scritto:
Ebbene eymerich, dopo 8 anni di frequentazione delle spiagge più vicine, di confronti con chi è nud/nat ma soprattutto con chi non lo è, e da quello che ho capito sul comportamento dei giudici in relazione a ciò che la società considera accettabile,
io non sono d'accordo con quanto scritto da te.
Sarà in Campania soltanto... ma io questa distinzone la vedo, e la vedo anche netta, nella percezione delle persone, tra stare nudi, e fare atti.
Che poi è la stessa cosa che rispondo anche a carlo.
Ma probabilmente nelle vostre regioni c'è una situazione diversa.


Se si entra nel campo della soggettività per me è più come scrive Carlo che come scrivi tu (tra l'altro invidiando la tua situazione).
Purtroppo, da me il nudismo viene spesso travisato con altro, e io stesso spesso evito di raccontare le mie esperienze nelle spa non tessili per non essere guardato in maniera strana (non da tutti, chiaramente).

Del resto (l'avevo scritto in qualche topic) anche sul forum ero stato contattato in privato per avere info su alcuni luoghi naturisti e la discussione è poi uscita dal seminato finendo per discutere di scambismo ecc.
Se si finisce su siti come quelli di SuperZeta poi auguri, io ci capitai per sbaglio cercando info su una SPA.


lunedì 31 luglio 2017, 11:28
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 1:12
Messaggi: 67
Località: Campania
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Capisco quanto dici, e mi dispiace.
Ma io credo che valga sempre la pena di distinguere, di spiegare le distanze e le differenze.
Se non lo facciamo noi, chi lo farà?

_________________
Su in alto, nella riga sotto la testata, clicca su "PORTALE di eXtraVillage" e, sulla pagina che si caricherà, in basso a destra trovi i collegamenti alle 10 conversazioni con gli interventi più recenti.


lunedì 31 luglio 2017, 12:07
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 25 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010