Oggi è venerdì 20 ottobre 2017, 19:41



Rispondi all’argomento  [ 7 messaggi ] 
 Il Nord Europa si scopre timido 
Autore Messaggio
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 maggio 2012, 23:11
Messaggi: 222
Località: Trentino
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
http://www.lastampa.it/2017/06/24/esteri/il-nord-europa-si-scopre-timido-vedersi-nudi-di-nuovo-un-tab-N1DVGDPbrHUlepQCoHn9xI/pagina.html


di Noa Agnete Metz
Copenaghen

Una volta si diceva che l’amicizia vera e profonda non poteva essere tale se non ci si era mai visti nudi. Ora nei Paesi del Nord Europa sono diventati timidi. Negli spogliatoi delle scuole e nelle piscine municipali è in corso una guerra di valori. Lo chiamano neo puritanesimo. Eppure un anno fa è stata approvata una legge in Danimarca che stabilisce che è permesso andare senza vestiti «nei boschi e su qualsiasi spiaggia», purché non si dia fastidio ad altri. Disposizioni analoghe sono presenti in Norvegia e Svezia. Ma ormai di gente nuda se ne vede in giro poca.



Vedersi nudi fa ancora parte dello spirito libero dei Paesi nordici? Secondo Jan T. Støckel, dell’Università della Danimarca del Sud, «non è un elemento innato nei popoli ex vichinghi. È anzi frutto di un processo storico che ha avuto un inizio e, adesso, forse anche una fine». Negli Anni 20 nacque una cultura incentrata sul corpo sano, dove i tuffi nel mare gelido e le gite in mezzo alla natura erano di moda tra la borghesia nordica. Questa cultura, unita alle ideologie degli Anni 60, ha avuto un impatto sul sistema scolastico. Gli alunni dovevano avere una relazione serena e sana con il proprio corpo.



Accanto alle lezioni di ginnastica, quelle dedicate alla sessualità sono diventate obbligatorie in Svezia dal 1955, in Danimarca dal 1970 e in Norvegia nel 1974. I bambini piccoli, dopo le attività sportive, facevano la doccia insieme, e l’insegnante si cambiava con i ragazzi dello stesso sesso.



Secondo la storica Rikke Andreassen, professoressa all’Università di Roskilde, «l’attuale timidezza è il prodotto delle tante immagini che si trovano su internet e negli spazi pubblicitari pubblici dove il nudo come messaggio erotico è quasi onnipresente. È troppo, l’individuo si copre come una sorta di difesa. Tanto che oggi il topless in spiaggia non esiste». Jan T. Støckel è d’accordo: «C’è un’abbondanza di immagini di corpi iper atletici, magri e sessualmente quasi aggressivi. In 40 anni siamo andati da un estremo a un altro. Negli Anni 70 fare la doccia insieme a scuola era una gara a chi riusciva a essere il più naturale possibile».



Ma ora non più. Presso il liceo norvegese di Gjøvik, cittadina 140 chilometri a Nord di Oslo, dopo delle precise richieste, di recente sono state costruite delle pareti che separano le docce femminili l’una dall’altra. «La pressione dei media sui giovani è troppo forte - racconta l’insegnante Tommy Hansen -. Si sentono a disagio».



Con la legge che permette di andare senza abiti in spiaggia e nei boschi, si insiste sul fatto che la nudità non è necessariamente legata alla sessualità. Ma soprattutto le famiglie di cultura musulmana - sempre più presenti nella società scandinava - la pensano diversamente. Nelle zone con un alto tasso d’immigrati, gli insegnanti che preservano l’insegnamento di sport e sessualità, a volte si trovano senza alunni di origine musulmana. Assenti per volontà dei genitori.



Nella principale piscina di Copenaghen, DGI -Byen, si dà ascolto a queste esigenze. Diverse volte alla settimana diventa off limits per maschi di qualsiasi età. Le finestre vengono coperte con teli scuri e scendono in acqua donne e bambine che, altrimenti, non avrebbero avuto la voglia o il permesso di nuotare in un ambiente pubblico. La gestione della struttura va fiera di questa scelta. «Così diamo a una gran parte degli abitanti locali l’opportunità di praticare sport». Non tutti i cambiamenti sono popolari. In Svezia, un servizio sul canale privato TV4 ha raccontato con disdegno di una scuola paritaria musulmana, alla periferia di Stoccolma, dove maschi e femmine sono separati anche sugli autobus.



Ma invece di facilitare l’integrazione, non si finisce per mantenere donne e bambine relegate in una cultura arcaica e contraria alle norme scandinave? «La soluzione deve arrivare dall’interno delle realtà locali e non dall’alto - risponde Jan T. Støckel -. Senza grandi gesti simbolici. Siamo gente pragmatica». La globalizzazione dell’immagine, in pratica, sta alterando la cultura scandinava e, aggiunge la Andreassen, «uno dei compiti più importanti è preservare uno spazio per i bambini, affinché possano stare nudi insieme senza le nostre sovraimpostazioni e paure. Questo, volendo, è l’ultimo bastione per l’idea del corpo naturale, non sessualizzato».


sabato 24 giugno 2017, 17:40
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3751
Rispondi citando
Tutto sommato mi sembra un'ottima notizia, per noi Italiani! :
Avevamo il complesso di essere indietro di cinquant'anni rispetto a loro......e adesso si scopre che invece eravamo avanti! :supermad: :supermad:

_________________
nemo


domenica 25 giugno 2017, 16:47
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2016, 11:43
Messaggi: 151
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Di sicuro l'alta percentuale di popolazione musulmana nei paesi nordici non aiuta


lunedì 26 giugno 2017, 14:15
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 17:52
Messaggi: 142
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
anam ha scritto:

Una volta si diceva che l’amicizia vera e profonda non poteva essere tale se non ci si era mai visti nudi.
».



Verissimo, quanti amici tessili abbiamo visto nudi ? La nudità da quella familiarità che si crea negli spogliatoi e nelle docce dove nudi non ci nascondiamo e stiamo senza inutili timori


martedì 27 giugno 2017, 19:47
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2016, 11:43
Messaggi: 151
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Purtroppo ora è un aspetto molto legato al sesso.
Girare nudi per casa è comodissimo, poi appena arriva qualcuno dei correre a vestirti..o passi per maniaco.


mercoledì 28 giugno 2017, 12:11
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 maggio 2012, 23:11
Messaggi: 222
Località: Trentino
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Eymerich ha scritto:
Purtroppo ora è un aspetto molto legato al sesso.
Girare nudi per casa è comodissimo, poi appena arriva qualcuno dei correre a vestirti..o passi per maniaco.


Già, specie se si abita a piano terra con il soggiorno che dà sul giardino condominiale :fischio:


giovedì 29 giugno 2017, 23:28
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: lunedì 31 ottobre 2016, 11:43
Messaggi: 151
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
anam ha scritto:
Eymerich ha scritto:
Purtroppo ora è un aspetto molto legato al sesso.
Girare nudi per casa è comodissimo, poi appena arriva qualcuno dei correre a vestirti..o passi per maniaco.


Già, specie se si abita a piano terra con il soggiorno che dà sul giardino condominiale :fischio:


:D per fortuna sono al primo piano e parte della casa da su un parco naturale dove non passa nessuno


venerdì 30 giugno 2017, 8:37
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 7 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 8 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010