Oggi è venerdì 26 maggio 2017, 11:21



Rispondi all’argomento  [ 90 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo
 Nudo, nudismo, porno in tv. 
Autore Messaggio
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 7 giugno 2007, 5:44
Messaggi: 930
Località: pavia provincia
Genere (M/F): Maschio
Profilo facebook: http://www.facebook.com/felice.biotto
Rispondi citando
giulio74 ha scritto:
...Oggi l'omofobia è un reato, ed è giusto che sia così...


Secondo me, giusto sarebbe se non ci fossero nè vessati nè vessatori: a me sembra invece che si cerchi di sanare una discriminazione concedendo un privilegio; contrapponendo le ingiustizie non si fa giustizia, si raddoppia l'iniquità.

(Temo di sentire già le vespe che ronzano...)

_________________
Sono un testimone di Genova: la mia religione mi proibisce di spendere.
Meglio aiutare un cieco ad attraversare la strada che lasciare che un non vedente utilizzi le sue differenti abilità.


giovedì 21 febbraio 2013, 12:46
Profilo WWW
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 703
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
(Non faccio il moderatore ma tengo a precisare di non aver espresso e di non voler né esprimere né toccare qui alcuna opinione politica...a scanso di equivoci)

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


giovedì 21 febbraio 2013, 14:04
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Io più che altro proporrei di non divagare troppo....

Questa discussione però mi fa riflettere su come tutto sia soggettivo:

- Secondo alcuni il signr B. è un cialtrone, secondo altri è una vittima della sinistra....
- Riguardo ai gay, quelli che molti chiamano diritti, secondo altri sono privilegi...
- Riguardo alla pratica del naturismo, quello che noi consideriamo un diritto, secondo altri è una
limitazione del diritto altrui....

Ciao

_________________
nemo


giovedì 21 febbraio 2013, 14:05
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 2 ottobre 2006, 9:37
Messaggi: 80
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
va bene il relativismo etico, ma non esageriamo..
la civiltà occidentale ha sviluppato nei secoli alcuni punti fermi a priori.. non è che posso ammazzare qualcuno perchè mi sento meglio, non si fa.
il punto è sempre lo stesso , la mia libertà non deve ledere quella degli altri ma anche viceversa.De minimis, se in una spiaggia arrivo prima io e mi tolgo il costume, se tu arrivi dopo e ti senti a disagio o ti giri o ti sposti.. se, invece arrivo dopo io, cerco di andare in un posto dove non rischio di mettere a disagio qualcuno che già c'è, ed in ogni caso non vado a saltellare davanti ad altri vestiti.
Tolleranza e buona educazione..fossimo un paese civile non si porrebbe il problema dei costumi in sauna di cavalese: basterebbe semplicemente che, quelli a cui non va di stare nudi, si avvolgessero in un telo di cotone (SENZA COSTUME) per coprirsi , e se, nel caso si trovino qualcuno spogliato vicino, si girino dall' altra... senza tante complicazioni e/o divieti.

_________________
Se gridi nel silenzio, sembri un pazzo.Se gridi quando tutti urlano, nessuno ti sente


giovedì 21 febbraio 2013, 14:33
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Caro Zac, questo naturalmente è il tuo punto di vista.

Ora ti faccio l'altro (possibile):

Punto A
"A me (che faccio parte della maggioranza), vedere la gente nuda dà fastidio e poi ritengo che possa turbare i minori! Quindi sei tu che violi la mia libertà, spogliandoti e costringendomi a voltarmi in un luogo che è di tutti! Se invece indossi il costume, io non do fastidio a te e tu non lo dai a me!"



Punto B
"Chi ha detto che la sauna va fatta senza costume? Dov'è scritto? Nei paesi Nordici usa così? Beh, qui siamo in Italia, quindi vale il punto A!"

Ciao
PS: Speriamo che arrivi presto l'Estate così parliamo di cose più concrete... :lol:

_________________
nemo


giovedì 21 febbraio 2013, 15:00
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2283
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
@r100:

Certo: ci sono persone più credibili ed altre molto meno ma questo cosa c'entra?




Carlo, non è questione di credibilità e nemmeno di destra o sinistra. E' questione di impatto che i personaggi famosi hanno sulle masse.

Per fare un esempio "neutro", prendi Monti. E' talmente sobrio che risulta credibile anche dicendo castronerie. Ma se di notte, anziché andare a letto dopo la minestrina col formaggino facesse festini con giovani ragazze, sarebbe altrettanto credibile?

Saviano sarebbe la persona migliore per la nostra causa, non perché sia di sinistra, ma per l'impatto che ha sulla gente, la sua sobrietà, la sua vita da "recluso".

Non rimprovero alcunché né a destra e né a sinistra. Ho solo detto che ci renderebbe la vita più facile avere un personaggio come Saviano che promuove il naturismo. :tearsbye:

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


giovedì 21 febbraio 2013, 23:11
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Chissà se il povero Saviano saprà mai che lo vogliamo nudo a tutti i costi! :lol:
E Monti? Lui che è sempre in giacca e cravatta? Cosa direbbe la Merkel? E il Vaticano? (certo la Merkel, da buona Tedesca dovrebbe essere comprensiva e quanto al Vaticano si potrebbe approfittare del momento favorevole....)

Scherzi a parte:
perchè uno faccia "outing" (Espressione alquanto eccessiva nel caso del nudismo ma tanto per intenderci...) bisogna che prima sia un naturista e da noi già non è facile trovarne qualcuno tra la gente comune, figurarsi tra i "noti"!
Poi, secondo me, il motivo per cui quasi nessuno vuole esporsi è che il problema viene considerato "futile" perfino da molti frequentatori di questo forum, figurarsi tra i tessili!

Secondo me il motivo per cui anche i partiti (e le persone) che si dicono più attenti alle libertà individuali non si interessano molto al tema è che non viene considerato significativo!

Il punto di vista dei "tessili", di destra e di sinistra, libertari e conservatori, è più o meno questo:

"Sei un nudista? E chi ti impedisce di spogliarti? Vai in un campo nudista e spogliati!"

_________________
nemo


venerdì 22 febbraio 2013, 12:43
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 703
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Poi, secondo me, il motivo per cui quasi nessuno vuole esporsi è che il problema viene considerato "futile" perfino da molti frequentatori di questo forum...


Non credo proprio che sia così.
Credo invece che anche tra i naturisti molti fanno "outing" con poche persone attorno a loro.

In tanti anni ne ho conosciuti davvero pochi che parlassero tranquillamente di naturismo e della loro frequentazione in spiagge naturiste o saune "come si deve".

Come in tutte le cose, ci vogliono "le p.alle" per sentirsi additati a mezzi matti o sentirsi ridere dietro.

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


venerdì 22 febbraio 2013, 13:47
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Io sono tra quelli che ne hanno parlato con poche persone: quello che mi ha frenato e continua a frenarmi è la scarsa comprensione del problema, o meglio la scarsa comprensione che possa trattarsi, da noi, di un problema!

Cerco di spiegarmi: se io dico che sono un naturista e basta, facile che venga ridicolizzato (lo so da come vengono ridicolizzati i naturisti che gli Italiani casualmente incontano!)

Se invece, come ho cercato di fare, cerco anche di spiegare perchèlo sono, ebbene non ci riesco!

O almeno io non ci sono riuscito: le persone con cui ho parlato proprio non riuscivano a capacitarsi del fatto che stare nudi possa essere "piacevole" se non da un punto di vista esibizionistico!

E se la gente non capisce è difficile coinvolgerla: insomma, se ho una passione bizzarra, se non trovo spazi è un problema mio!
E' un po'come se mi lamentassi di essere ghiotto di carne di canguro e di non trovarne...
Ciao

_________________
nemo


venerdì 22 febbraio 2013, 14:35
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 158
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
zacxzac ha scritto:
......... la mia libertà non deve ledere quella degli altri ma anche viceversa .......... se in una spiaggia arrivo prima io e mi tolgo il costume, se tu arrivi dopo e ti senti a disagio o ti giri o ti sposti.. se, invece arrivo dopo io, cerco di andare in un posto dove non rischio di mettere a disagio qualcuno che già c'è, ed in ogni caso non vado a saltellare davanti ad altri vestiti.
Sottoscrivo questa semplice regola di buon senso. Al di la' di casi estremi (ottimi per finire sui giornali e scatenare dibattiti sui diritti in genere) non ho mai visto qualcuno girare nudo per i villaggi di Formentera, o andare a cena in nudità in un ristorante di Porto Vecchio, in Corsica! Eppure sono isole dove il nudismo trova accoglienza (in quasi tutte le spiagge a Formentera, in luoghi più selezionati in Corsica) . Se si accetta (sul serio e non per finta) che qualcuno abbia "usi e costumi" diversi dai propri, si deve accettare che da qualche parte questi usi e costumi abbiano luogo altrimenti si e' ipocriti (vedi anche NIMBY). Credo che nessuno di noi voglia imporre la propria nudita' agli altri "costumati", anzi forse per molti di noi l' ideale e' la spiaggia deserta in assoluta libertà! Le spiagge a "frequentazione naturista" sono una manciata, in un paese costiero esteso come il nostro! La ricerca ossessiva che viene fatta da molti tessili per raggiungere le nostre spiagge, per poi scatenarsi in reazioni ostili (dileggio o insulti a seconda dei casi), e' più frutto di una nudofobia che di mancanza di cartelli o informazioni! Quello che ha scritto "zaczac" e' quello che dovrebbe avvenire normalmente, ed e' perfino quello che e' avvenuto questa estate (2012) a Santa Severa (RM)! Tutte le volte che i naturisti erano un bel gruppetto nessuno, dico nessuno e' venuto non dico a protestare ma anche a curiosare. Ogni volta che eravamo quattro gatti siamo stati circondati e ci siamo sentiti a disagio! Ma tutti sanno quella spiaggia e' naturista, da decenni! Ci vengono apposta! Allora di fronte ad uno che decide provocatoriamente di piazzare ombrellone e famigliola a dieci metri dai nudisti, avendo a disposizione 5 km di spiaggia semideserta, vale ancora il discorso ...."lei nudo, turba la serenità di mia moglie e dei miei figli" .......! Secondo me no! E anche secondo i Carabinieri e la Capitaneria di Porto che la scorsa estate, d ci hanno visitato una decina di volte, osservandoci dalla strada di campagna, e decidendo di andarsene, vedendo semplicemente dieci quindici persone tranquille che leggono e chiacchierano senza dare fastidio a nessuno.


venerdì 22 febbraio 2013, 19:27
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4155
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Gli interventi letti sopra sono tutti molto interessanti, ma giusto per tornare in argomento

voi credereste che una celebrita', sopra tutto se maschio, preferirebbe dichiarsi anche pornodivo o piuttosto naturista?
e quale delle due qualifiche lo renderebbe degno di stima e di approvazione generale con comparsate a gogo inTV ?

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


venerdì 22 febbraio 2013, 20:21
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Ciao Fambros:
naturalmente dipende dalla tipologia di celebrità: penso che un Saviano o un Monti preferirebbero senz'altro dichiararsi naturisti! (ma anche niente....).
Per altri varia da caso a caso ma bisogna considerare che un attore in genere si dichiara porno, se lo è o se lo è stato, perchè sarebbe impossibile nasconderlo.!
Per il nudismo è diverso: dichiararsi non è indispensabile e non porta molta notorietà!
Vedi però il caso di Vendola, di cui si è parlato anche qui: Il Giornale l'ha tirato a mezzo per ragioni politiche (con l'accusa di aver commesso un reato per essersi spogliato in pubblico...come a dire "vedete che nessuno è pulito"..) e lui ci ha fatto sopra una risata! Non credo che la sua carriera ne abbia risentito, nè in bene nè in male!
(nè che il padrone del Giornale ne abbia avuto un gran beneficio per i suoi processi....)

@sunchild e zacxzac:
le cose che dite sono assolutamente condivisibili da chi, come me, le condivide ma siccome tutto è soggettivo, altri la pensano diversamente.
Molti ad esempio ragionano in questo modo: "se io in costume non do fastidio a te e tu nudo dai fastidio a me, sei tu che devi rivestirti, anche se io arrivo dopo!".

Naturalmente fanno eccezione le spiagge naturiste ma qui vorrei sottolineare quella che secondo me è una grossa contraddizione tra noi naturisti: molti di noi chiedono spiagge c/o e non riservate ma molti altri si lamentano poi se queste vengono invase dai "tessili"! Se sono aperte a tutti sono aperte a tutti, anche a chi viene a "godersi lo spettacolo"!

Ciao

_________________
nemo


venerdì 22 febbraio 2013, 21:44
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: venerdì 5 giugno 2009, 18:12
Messaggi: 688
Località: Venezia
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
......
Cosa direbbe la Merkel?
.....


La Merkel ??? l'ha già raccontato; in una intervista ha detto che quando c'è stata la caduta del muro di Berlino lei era appena uscita dalla sauna

E sappiamo bene come si fa la sauna in Germania, e nessuno si è scandalizzato....


sabato 23 febbraio 2013, 18:09
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3674
Rispondi citando
Beh, insomma threpeaks, non esageriamo! Questa mi sembra un po' "tirata per i capelli"! ;)
A parte che per quel che ne sappiamo poteva essere una sauna privata o solo femminile, qui si sta parlando di naturismo non di sauna che col naturismo ha poco a che fare!
E' un po come se io dicessi:
"Monti ha detto che era appena uscito dalla doccia e noi sappiamo bene come si fa la doccia, eppure nessuno si è scandalizzato!"
Ciao

_________________
nemo


sabato 23 febbraio 2013, 19:49
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: martedì 15 maggio 2012, 14:12
Messaggi: 158
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Ciao carlo. La buona educazione ed il buon gusto sono sempre di grande aiuto, in situazioni "di confine" tra le liberta' degli uni e degli altri. In molti casi non e' solo "cosa" si fa'! Ma anche "come" lo si fa', a rendere insopportabile agli altri una azione di qualcuno. Come avrai capito io non sono un sostenitore della partita a "beach volley nudista" ovunque e comunque. Nelle spiagge a frequentazione "mista", mi concedo un nudismo discreto, distante dal passeggio delle famiglie costumate! Su spiagge semideserte! Un nudismo quasi ipercettibile perche' dissimulato con obrellone, teli, scogli ....! Certo, se colui che (magari a bordo di un gommone, violando pure le norme nautiche) intravede da lontano una sagoma nuda (....io!...) che dopo un bagno torna verso il suo telo, nel suo "angoletto", decide lo stesso di piazzare l' accampamento familiare proprio li vicino (potendo scegliere fra tanto spazio), e dopo i primi scambi "a racchettoni" con la moglie, mi viene a dire che mi devo rivestire, io caro Carlo, sono d' accordo con te che "tecnicamente" puo' anche aver ragione lui! Pero' secondo me questo e' un comportamento "persecutorio". Qiundi la ragione "morale" e' la mia!
carlo ha scritto:
Naturalmente fanno eccezione le spiagge naturiste ma qui vorrei sottolineare quella che secondo me è una grossa contraddizione tra noi naturisti: molti di noi chiedono spiagge c/o e non riservate ma molti altri si lamentano poi se queste vengono invase dai "tessili"! Se sono aperte a tutti sono aperte a tutti, anche a chi viene a "godersi lo spettacolo"!
Infatti io sono ancora un sostenitore di spiagge naturiste "pure" (non dico a nudita' obbligatoria), dove chi tiene gli indumenti e' il familiare o l' amico/a che accompagna il/la naturista, potendo in seguito provare anche a spogliarsi! Poi se in futuro, quando saremo nelle condizioni "spagnole", le spiagge "clothing optional" si aggiungeranno a quelle "ufficiali", io ne saro' contento. Ma il rischio che denunci tu, su ...."chi viene a godersi lo spettacolo" ..., e' e sara' sempre molto alto!
Tornando OT, in accordo al "richiamo" di Fambros: Per un "divo" in Italia, e' piu' facile confessare al pubblico la sua "militanza porno" o quella naturista? Qui' sono d' accordo anche con Carlo. Dipende molto dalla "qualita" e dalla "storia" del nostro "divo" ipotetico: Un esempio! In comune hanno solo il nome Mario, ma rappresentano due prototipi di "uomo pubblico" diversi: Monti o Balotelli? E' chiaro che hanno diverso appeal, su di un pubblico di sostenitori differenti. Se Monti raccontase al pubblico di esser sempre stato un naturista, sarebbe considerato dai piu' un anziano rispettabile signore che approfittando di sontuose ville o lussuose barche si concedeva un naturale sano relax, nel rispetto del pudore e delle leggi! I detrattori del premier per ragioni politiche vanno tenuti fuori dal test, perche' "inquinerebbero" la loro opinione con considerazioni di parte. Se invece avesse partecipato in gioventu' a film a luci rosse scatterebbe dapprima un grande stupore, e poi la sensazione di non aver mai capito profondamente il personaggio. Nel caso di Balotelli invece, che ha l' immagine da "bad boy", la partecipazione ad un pellicola porno potrebbe fare di lui un "bello e maledetto" ancora piu' "mitico". Fotografato nudo su un motoscafo, il nostro Baloltelli, farebbe fatica a spiegare che lui ama la natura, l' ambiente (in effetti il SUV non lo aiuta), e che per lui la nudita' ha un valore spirituale! Il pubblico lo "bollerebbe" come un ragazzaccio viziato, ricco, esibizionista! E la sua nudita' sarebbe sempre intrisa di una connotazione sessuale e provocatoria. Anche senza colpe da parte sua! Forse per tornare al tema rilanciato da Fambros, piu' che sul "divo" bisognerebbe discutere su "quale pubblico", e' piu' sensibile ad essere toccato dal "porno" piuttosto che dal "nudo"! Secondo me il genere femminile e quello maschile per esempio si dividerebbero su molte questioni. :shocked:


domenica 24 febbraio 2013, 18:03
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 90 messaggi ]  Vai alla pagina Precedente  1, 2, 3, 4, 5, 6  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Eymerich e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010