Oggi è sabato 23 giugno 2018, 2:27



Rispondi all’argomento  [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 Ecco quello che i trentini pensano l'uno dell'altro! 
Autore Messaggio
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 12:49
Messaggi: 638
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
HO FINITO ORA DI "SGHIGNARMI" DALLE RISATE:
il pensiero che un trentino ha di un altro trentino,... in questa regione il "meridione" o il "terr..." (visto che si giudicano così) si vede nel raggio di 100km .....anche per la sauna!!!!!!!!!

ah............. se fossimo in meow....ci sarebbero i "trentini" che comincerebbero a spararmi!!!!!!!

leggete leggete !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!



05 febbraio 2006
L'imbarazzo della sauna

Ci sono cose che è molto meglio fare fuori provincia: i trentini lo sanno e in questo sono veri specialisti. Non pensate subito male, nulla di proibito, tutte cose che si possono scrivere sul giornale come - ad esempio - andare a far la spesa. Quando si tratta di acquisti la parola d'ordine è "Sud", perché il meridione - chissà perché - fa venire in mente prezzi buoni, sconti e grandi assortimenti. Così gli altoatesini scendono in Trentino e prendono d'assalto il Mercatone, l'Obi e i centri commerciali mentre i trentini calano ad Affi, Verona o più giù verso gli outlet dei vestiti e i veneti chissà, forse almeno loro fanno le spese a casa propria.
Quando si tratta di andare a spasso invece la parola d'ordine diventa "Nord", come se salendo lungo la penisola per una gita domenicale (magari sconfinando in Austria) i prati diventassero più verdi, i centri storici più caratteristici, le montagne più belle, gli alberghi più accoglienti, la neve più bianca e le mucche più mucche.
Se parliamo di sanità, infine, la parola d'ordine dei trentini diventa "altrove" tanto che all'azienda sanitaria non sanno più come fare a trattenere i pazienti che si fanno curare le gambe rotte in Alto Adige, l'esame Tac in Veneto e per malattie più gravi si spingono in Lombardia se non addirittura all'estero, senza dimenticare mai di spedire a Trento la parcella da pagare.
Ma c'è un tipo di mobilità - già nota agli amministratori trentini - che nessuno (nessuno, nonostante ci stiano già provando) riuscirà mai a fermare: è quella che porta ogni settimana centinaia di trentini (migliaia?) all'Acquarena di Bressanone oppure alle Terme di Merano, ma anche nelle vasche di Seefeld, poco al di là del confine.
L'assessore comunale Pegoretti vuole tentare anche in città la carta del parco acquatico, a Baselga di Piné sono più avanti e hanno già un progetto pronto per una piscina dell'ultima generazione ma non tengono conto dei veri motivi che spingono i trentini a macinare chilometri solo per farsi un bagno. Non è questione di vasche con le onde, idromassaggi, ampie vetrate, scivoli che vanno bene solo per i bambini, sedie a sdraio rilassanti oppure ristoranti esotici per chiudere la giornata. Il fatto è che per fare la sauna, il bagno turco, un tuffo nella tinozza gelida oppure una seduta di idromassaggio all'aperto mentre fuori nevica, bisogna presentarsi nudi. Il che vuole dire nudi, senza asciugamano sotto o sopra, proprio nudi, senza appello, che se per caso ti porti dietro uno straccetto ti senti fuori posto.
Ebbene in questo (ma non solo) gli altoatesini sono diversi: per loro, almeno quelli che parlano tedesco, è naturale sedersi nella sauna e conversare a bassa voce col vicino, aggirarsi tra le nebbie del centro benessere senza pudore, rilassarsi senza costume in una piscina con vista sulle Alpi. Per i trentini - che degli altoatesini sono i meridionali - naturale lo è molto meno e togliersi l'asciugamano risulta più facile quando lo si fa a cento chilometri da casa, lontano dallo sguardo del collega di lavoro, del vicino di casa o dell'ex compagno di scuola.
Lassù, nei vapori della grande Acquarena brissinese, donne che al lago di Caldonazzo prendono il sole con il costume intero trovano il coraggio di lasciarsi andare ("si fa così, bisogna rispettare le regole del luogo in cui si va...") dopo aver inventato una scusa per separarsi dagli amici un sabato o una domenica. Ci sono compagnie di amici, coppie, famiglie intere che hanno vissuto momenti di crisi perché qualche sventato ha lanciato pubblicamente la proposta: "Andiamo tutti assieme a fare la sauna all'Acquarena?".
Capita così qualche incontro inevitabile, perché cento chilometri non sono poi tanti e lì - tra le nebbie a cento gradi - ci si ritrova a salutare l'avvocato o il presidente, senza sapere se da nudi, magari con gli occhiali roventi e appannati, bisogna stringersi la mano come in ufficio, darsi una pacca sulla spalla oppure basta un cenno cortese per ritenersi soddisfatti, facendo attenzione a non far scappare l'occhio. Gli altoatesini no, a loro viene tutto più naturale, mentre i trentini corrono dalla moglie o dall'amica e dicono: "Sai chi c'è di là? Il dirigente". "Ma dai, veramente?".
Le saune in Trentino ci sono già, basta andare a Ravina (c'è un centro benessere molto attrezzato), oppure a Levico (dove un albergo nuovo di zecca apre le porte anche a chi vuole passare mezza giornata a mollo) ma la realtà è che per togliersi l'asciugamano - come per molte altre cose - i trentini preferiscono correre lontano.


martedì 2 gennaio 2007, 18:44
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 12:49
Messaggi: 638
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
....KE SCHIFO DI TITOLO!!!!!
DATEMI UN SUGGERIMENTO PER CAMBIARLO!!!!


martedì 2 gennaio 2007, 19:10
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 14 giugno 2006, 20:13
Messaggi: 321
Località: In riva all'Adige
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
la sauna del vicino è sempre più bella... e più discreta ;)


martedì 2 gennaio 2007, 19:17
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
Messaggio 
l'articolo da dove viene?


martedì 2 gennaio 2007, 19:50
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 12:49
Messaggi: 638
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
fuoridalpalazzo.it

.............il classico trentino "del sud" ..........criticone e mangia soldi a noi "altri" italiani!


martedì 2 gennaio 2007, 20:00
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: martedì 2 gennaio 2007, 18:48
Messaggi: 1
Rispondi citando
Messaggio 
giova ricordare, a discapito del popolame italico tutto, come si sia mediamente molto più meridionali dei trentini..


mercoledì 3 gennaio 2007, 2:58
Profilo
Opinion Leader
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 12:09
Messaggi: 902
Località: Emilia Romagna (UK)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
bè in effetti secondo me un pò di verità c'è........è innegabile che con la ventina di chilometri che separa Egna e Bolzano sud si passa in due mondi diversi per quanto riguarda l'abitudine alla nudità. In Trentino il difficile è trovare il centro dove si sta nudi, in Alto Adige il difficile è trovare il centro dove NON si sta nudi!

_________________
"Though we are not now that strength which in old days moved earth and heaven,that which we are, we are:One equal temper of heroic hearts,made weak by time and fate,but strong in will,to strive,to seek,to find and not to yield"


mercoledì 3 gennaio 2007, 11:57
Profilo
Assiduo
Assiduo

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 12:49
Messaggi: 638
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
non volevo offendere nessuno,....io rispetto a loro sono un super terr.... e sono a soli 270 km da trento sud!!!

il buffo è che "'l'italiano medio" della zona nord /centro critica il meridione e basta!!!

qui si parla di "guerra" verbale per un'area di pochi km!!!

tra il casello di egna/ora e quello di trento .....c'è rimasto in mezzo solo mezzocorona!!!

questi sono pazzi!!! la realtà trentina la conosco abbastanza (ne parlai molto in meow!) l'amministrazione è buona i servizi ottimi e hanno un casino di soldi!!! noi (italiani terr...) gli diamo con le ns tasse un casino di eurini tutti gli anni che loro spendono per la "loro" vita e per i loro servizi!!!

dovrebbero trovarsi senza tutte quelle risorse per capire veramente con "viviamo noi nelle altre regioni"
.....

certo che gli stessi soldi li prende anche la sicilia..................ma questa è un'altra storia!


mercoledì 3 gennaio 2007, 12:53
Profilo
Turista
Turista

Iscritto il: lunedì 17 luglio 2006, 9:05
Messaggi: 4
Rispondi citando
Messaggio 
C'è del vero nell'articolo riportato ad inizio 3D, e sotto certi aspetti lo trovo anche carino: è facile sentire parlare i miei conterranei della spesa nei centri commerciali a sud, la gita domenicale a nord, le visite altrove (e non voglio entrare in polemica sulle motivazioni che spingono i trentini ad andare altrove e "gli altri" a venire in trentino) ecc.
Per quanto riguarda invece l'aspetto che più direttamente interessa il forum è vero che da una parte molti sono interessati alla sauna, al bagno turco o al bagno in generale senza tessuti ma la tendenza è quella di allontanarsi da casa. Alcune realtà in zona hanno realizzato centri benessere ma non hanno mai imposto la condizione della nudità il che, inevitabilmente, rende problematica la presenza nell'area senza costume (di norma è tollerato il fatto di tenere un asciugamano). Ed è questo che critico ai nostri: l'Acquarena ha solo fatto una scelta precisa e chi ci va sa che deve comportarsi in un certo modo... e non ci sono mai stati problemi!!!

Per quanto riguarda l'ultimo intervento (soldi!) è giusto tenere presente che in trentino alto adige (regione a statuto speciale) non arrivano più soldi: più semplicemente restano in regione il 90% dei soldi ed in cambio, autonomamente e senza il supporto dello stato, vengono gestite anche strade, scuole, sanità...


domenica 7 gennaio 2007, 14:43
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 12:43
Messaggi: 287
Località: Brescia
Rispondi citando
rendo noto che l'IRPEF, IVA, ecc... viengono da tutti, trentini compresi, pagate prima a ROMA
la quale, suo buon cuore, restituisce alle regioni in percentuali diverse, per l'appunto:
il 90% al trentino ed il 25% alla LOMBARDIA.

Ci si domanda e il resto che fine fa?
ai contemporanei l'ardua sentenza.


domenica 7 gennaio 2007, 16:12
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 13:37
Messaggi: 1331
Località: Roma
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Rispondere a "il resto che fine fa?" è complicato e solo i politici in cerca di voti riescono a dare domande sempliciotte.
Però sono da lodare quelle regioni che per motivi più o meno attuali si ritrovano la vita facilitata dallo stato e riescono a far stare bene le proprie popolazioni, a differenza di altre che pur trovandosi i medesimi privilegi non hanno alcun rispetto per la propria gente.
Campagna di responsabilizzazione elettorale: Votate chi evita i problemi prima che si verifichino e non quelli che dicono di risolverli!

/carlo


martedì 9 gennaio 2007, 0:56
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 13:46
Messaggi: 165
Località: Trento
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Proprio bello l'articolo. E da trentino doc lo trovo vero al 100%. Per quanto riguarda il naturismo io mi sento di avere la mentalità che sta ben più a nord del trentino, ma che fatica trovare qualcuno che sia della tua stessa opinione. Il fatto che anche il comune di Trento voglia creare una acquadome tipo Acquarena o Terme di Merano é dovuto esclusivamente a fattori economici e di bilancio (entrambe le strutture rendono parecchio), ma sono sicuro che qui da noi NON SI APPLICHEREBBERO MAI le vere regole per fare sauna e bagno turco come si deve. Infatti l'unico centro che si salva è lo JutaSpa di Ravina (TN) (che frequento senza alcun tipo di pudore: quindi non é sempre vero che in trentini si spostano centinaia di Km per non incontrare persone che conoscono!), mentre, ad esempio, il Greta di Mattarello (TN - vedi hotel Adige), completamente rifatto e molto bello e pulito, non permette il naturismo e ha ADDIRITTURA delle telecamere con monitor e immagini a rotazione alla reception.
Ho visto che avete citato Egna e Levico (nuovo hotel): se qualcuno può darmi maggiori informazioni in merito... lo ringrazio in anticipo.
Cao a tutti.


venerdì 12 gennaio 2007, 16:00
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4938
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Naturnik, per Levico vai sul topic sulla Valsugana... sembra che all'Hotel Sorriso si possa fare la sauna come si deve ma le opinioni non sono 100% univoche.


venerdì 12 gennaio 2007, 16:03
Profilo
Stagionale
Stagionale
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 13:46
Messaggi: 165
Località: Trento
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Messaggio 
Vi confermo cha all'hotel Sorriso, dopo l'esperienza di uno o due anni fa del giovedì naturista, non è più ammessa alcuna forma di naturismo.
Qualcuno mi sa dire qualche cosa di Egna?. Dovrebbe esserci una struttura anche vicino a Caldaro (non parlo del campo naturista Leuchtenburg, ma di una sauna) e se qualcuno ne sa qualche cosa.... grazie.

Ciao


venerdì 12 gennaio 2007, 16:37
Profilo
Turista
Turista
Avatar utente

Iscritto il: martedì 6 giugno 2006, 14:34
Messaggi: 18
Rispondi citando
Messaggio 
Non so perchè la mentalità dei Trentini (abitanti di Trento) è diversa da quella dei Bolzanini, eppure fino al 1918 anche Trento è stata governata dagli Asburgo, qualcuno del posto mi può illuminare?


martedì 30 gennaio 2007, 10:52
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 19 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 6 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010