Oggi è domenica 23 gennaio 2022, 13:22



Rispondi all’argomento  [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo
 La natura fa bene al nostro cervello 
Autore Messaggio
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 0:12
Messaggi: 687
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Riporto un articolo di Florence Williams, pubblicato sul National Geographic Italia (numero di Gennaio 2016)
e sul sito internet della testata (probabilmente in versione ridotta) all'indirizzo:
http://www.nationalgeographic.it/dal-gi ... 3/1/#media

Il richiamo della natura
Che sia selvaggia o dietro casa, la natura fa un gran bene al nostro cervello stressato. La scienza comincia a capire perché.

L'articolo espone i risultati di uno studio di David Strayer, psicologo cognitivista della University of Utah.
"Il cervello umano, dice, è una macchina che si affatica facilmente. Sospendere le attività inutili e trascorrere un po’ di tempo in un bell’ambiente naturale non produce solo un senso di ristoro, ma migliora anche le nostre prestazioni mentali. Strayer ne ha avuto la prova con un gruppo di giovani che dopo tre giorni di campeggio in mezzo alla natura hanno mostrato un miglioramento del 50 per cento della loro capacità di completare esercitazioni creative di problem solving (l’analisi e soluzione di situazioni problematiche). "

Sono molto belle anche le foto a corredo di Lucas Foglia, fotografo che ha collaborato con il progetto di Strayer. Le foto non temono di mostrare la nudità degli esseri umani nel loro incontro ristoratore con l'ambiente naturale.


lunedì 11 novembre 2019, 11:09
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 8:32
Messaggi: 3876
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Lucas Foglia l'avevamo gia' incontrato come fotografo di nudo emergente qualche anno fa

viewtopic.php?f=118&t=17795&p=314505&hilit=foglia#p314505


mercoledì 13 novembre 2019, 11:48
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 15:07
Messaggi: 1794
Località: Abruzzo
Rispondi citando
Ben vengano studi che lo confermano ma credo che, praticando naturismo a contatto con la natura o passeggiando nei boschi, ce ne siamo accorti tutti che poi ci sentiamo meglio.

_________________
Iscritto ANAB http://www.abruzzonaturista.it/
http://www.facebook.com/pages/Ripuliamo ... 1002200079
Un esempio:
http://www.facebook.com/note.php?note_i ... &ref=share


giovedì 14 novembre 2019, 22:48
Profilo YIM
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 0:12
Messaggi: 687
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Hai ragione, Eroe.
Tra l'altro gli studi psicologici vanno sempre approfonditi con attenzione (cosa che neanch'io ho fatto in questo caso), perché si prestano facilmente a banalizzazioni e facili strumentalizzazioni, come oggi accade spesso.

Io mi contento di apprendere che su un gruppo di persone è stato studiato l'influsso positivo del contatto con gli ambienti naturali. Ma come sempre accade per la mente umana, ci dev'essere la buona predisposizione dell'individuo. Se a qualcuno non piace, o non vuole farselo piacere, difficilmente sperimenterà gli effetti positivi menzionati nell'articolo.

Quello che è interessante è che, via via che aumenta il numero degli abitanti che si spostano dalla campagna ai luoghi urbanizzati, si perde nelle generazioni questo contatto con la natura. E questo rischia di sottrarre una componente essenziale nella maniera di vivere e leggere il mondo di una larga fascia della popolazione mondiale. Un rapporto con la natura va sicuramente favorito e recuperato, sperando si riesca a raggiungere tanti, magari proprio i tanti giovani che sono già cresciuti in un contesto esclusivamente urbano. Non a caso sia Florence Williams, autrice dell'articolo, che Lucas Foglia, autore delle foto, hanno lavorato a progetti sul tema re-wild, cioè recupero della conoscenza e del contatto col mondo naturale. Un compito che è secondo me anche nel cuore del naturismo.

Pubblico qui il collegamento all'articolo di Williams nella raccolta "rewilding the American child".


Ultima modifica di ionudista il giovedì 14 novembre 2019, 23:33, modificato 1 volta in totale.



giovedì 14 novembre 2019, 23:05
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 15:07
Messaggi: 1794
Località: Abruzzo
Rispondi citando
ionudista ha scritto:
Hai ragione, Eroe.
... Se a qualcuno non piace, o non vuole farselo piacere, difficilmente sperimenterà gli effetti positivi menzionati nell'articolo.
...

I bastian contrari si trovano sempre ma nel gruppo che hanno preso in considerazione parrebbe che non ce ne fossero.
Per il resto concordo.


giovedì 14 novembre 2019, 23:32
Profilo YIM
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 18:13
Messaggi: 4366
Rispondi citando
Al di là delle dimostrazioni scientifiche sul miglioramento delle facoltà cognitive, che il contatto con la natura abbia un effetto positivo sull'individuo è esperienza comune:
tutti, chi più chi meno, amano passare almeno il loro tempo libero nella natura: chi al mare, chi in campagna, chi in montagna.e sono molti a scegliere, quando possibile, di vivere fuori dalle grandi città, a desiderare uno spazio verde!

Da qui a volerlo fare nudi, però, ce ne corre!

(Poi magari qualcuno se ne uscirebbe a dire che non c'è bisogno di spogliarsi per essere naturisti..... In questo caso siamo tutti naturisti.....inutile farci una sezione del forum apposta...)

_________________
nemo


venerdì 15 novembre 2019, 8:42
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 0:12
Messaggi: 687
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Carlo: stai affrontando due problemi diversi.

Sull'altra conversazione, stavamo discutendo su un divieto: se c'è divieto di naturismo, l'unica cosa che può essere effettivamente vietata è la nudità. E quindi tutto il resto (che faceva giustamente notare Barbagianni) che fa parte del naturismo non basta a configurare nessun divieto di naturismo. Poi tra l'altro è chiaro che là l'assessore voleva maldestramente colpire forme di nudità parziale.

carlo ha scritto:
(Poi magari qualcuno se ne uscirebbe a dire che non c'è bisogno di spogliarsi per essere naturisti...
Dipende da cosa intende. A me sembra abbastanza chiaro: il naturismo contempla diversi aspetti, tra i quali ovviamente c'è l'apertura verso una fruizione nuda del contesto naturale. Ognuno di questi aspetti è importante, ma sono aspetti che possono essere vissuti anche separatamente, anche perché non è possibile star nudi ovunque. La nudità del movimento naturista è anche una forma di riappropriazione del contatto con gli elementi naturali sbiadito dall'industrializzazione e dall'urbanizzazione, pertanto ciò che ci avvicina a questo è nel cuore stesso del naturismo. Poi può portare o meno al naturismo a seconda che si sia aperti o meno alla nudità. Di certo se non c'è apertura alla nudità in determinati contesti, non c'è naturismo.

carlo ha scritto:
In questo caso siamo tutti naturisti.....inutile farci una sezione del forum apposta...)
Assolutamente no, per due motivi.
Uno: ci sono persone che non condividono neanche l'importanza del contatto con gli ambienti naturali. Questa è una componente essenziale, che il naturismo condivide con tanti altri, ma non con tutti (magari fosse così!)
Due: tra quelli che la condividono, non tutti sono aperti anche alla nudità. E qui c'è il naturismo, ma non cancella l'importanza degli altri aspetti costitutivi.


venerdì 15 novembre 2019, 10:22
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 18:13
Messaggi: 4366
Rispondi citando
Ciao Ionudista:


Non intendevo riaprire qui la polemica con Barbagianni, il quale peraltro, visto che lo tiri a mezzo... non faceva affatto notare quello che dici tu, ma l''esatto contrario: leggilo bene!...altrimenti la mia polemica sarebbe stata priva di senso!
Comunque il mio era solo un mettere le mani avanti.....dovrebbe essere ovvio che se al naturismo ci togli il nudo, di cosa stiamo a parlare?
specialmente oggi che l'ecologia, l'ambientalismo, il mangiar sano ecc sono, in molti casi giustamente, di moda, ci sono decine e forse centinaia di forum che parlano solo di questo!


Detto questo:
in realtà quasi tutti apprezzano gli ambienti naturali!
Non tutti poi li rispettano: ma questa è una questione di educazione e consapevolezza (peraltro fortunatamente in aumento).
Insomma, una cosa è apprezzare, magari inconsapevolmente, la natura, un'altra è rispettarla!

In conclusione, da un lato il rispetto della natura ecc. è condiviso anche tra persone che non solo non si sognano di denudarsi, ma sono spesso contrari a questa pratica, dall'altro sono invece disposte a spogliarsi molte persone che non sono particolarmente rispettose dalla natura, ma non trovano nulla di scandaloso nella nudità!

E' vero che questi ultimi non possono essere definiti "naturisti", ma capirai!

Quando vai su una spiaggia pubblica ed aperta a tutti e la trovi piena di cicche, quelli che le lasciano sono maleducati, a prescindere che siano col costume o senza! Quello che è inaccettabile da noi, secondo me, è che se molli cicche e schifezze varie, nessuno di dice niente, se invece ti togli il costume...apriti cielo! Cioé da noi continua ad essere gravissima maleducazione togliersi il costume e pratica comunemente accettata gettare le cicche e quant'altro...

_________________
nemo


venerdì 15 novembre 2019, 12:52
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: martedì 27 dicembre 2016, 0:12
Messaggi: 687
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Detto questo: in realtà quasi tutti apprezzano gli ambienti naturali!
Ci sono molte persone che proprio non amano gli ambienti naturali. Per la mia esperienza personale di conoscenze, sfortunatamente non riuscirei mai ad azzardare un'affermazione tanto estensiva quanto la tua.
carlo ha scritto:
Non tutti poi li rispettano: ma questa è una questione di educazione e consapevolezza (peraltro fortunatamente in aumento).
Ma qui il tema non è il "rispetto" degli ambienti naturali, degli ecosistemi, che è un tema diverso.
Qui il tema è il vivere, lo spendere tempo, in questi ambienti naturali. Il fare esperienza, anche gioco, soprattutto prima dell'età adulta, affinchè quest'esperienza offra nutrimento allo sviluppo dell'individuo. Cosa che prima avveniva più facilmente "naturalmente". Oggi che a livello globale più della metà della popolazione mondiale abita in contesti urbanizzati, in un contesto molto digitalizzato e virtualizzato, questo nutrimento di esperienze manca a larghe fette della popolazione.
Ma quando invitiamo ad un naturismo sereno e familiare, di cosa pretendiamo che si parli, affinché i genitori portino con sè i figli, se non della qualità esperienziale del rapporto con l'ambiente naturale? Solo delle case chiuse tedesche che si appropriano indebitamente della sigla FKK? La nudità stessa, seppur identificativa del naturismo, non è l'unica cosa, altrimenti staremmo parlando di "nudismo", non di "naturismo". Tra l'altro l'articolo che ho postato si affida consapevolmente ad un corredo fotografico che mostra una sensibilità per la fruizione nuda dei contesti naturali. Infatti il fotografo Foglia era stato già menzionato proprio su questo forum.
Personalmente poi io dubito che sarei attratto da una zona super urbanizzata tutta cemento e asfalto, però sul mare e con la possibilità di star nudo... ma questo è il mio sguardo. Mi limito a constatare che un approccio ad una antropizzazione sostenibile è indispensabile per definire un luogo "naturista" senza usare il termine ipocritamente.
Cita:
In conclusione, da un lato il rispetto della natura ecc. è condiviso anche tra persone che non solo non si sognano di denudarsi, ma sono spesso contrari a questa pratica, dall'altro sono invece disposte a spogliarsi molte persone che non sono particolarmente rispettose dalla natura, ma non trovano nulla di scandaloso nella nudità!
Se questa è la considerazione che tu fai, non vedo perché parlare di naturismo allora. Che si parli esclusivamente di nudismo, senza tanti fronzoli.
Cita:
Quando vai su una spiaggia pubblica ed aperta a tutti e la trovi piena di cicche, quelli che le lasciano sono maleducati, a prescindere che siano col costume o senza! Quello che è inaccettabile da noi, secondo me, è che se molli cicche e schifezze varie, nessuno di dice niente, se invece ti togli il costume...apriti cielo! Cioé da noi continua ad essere gravissima maleducazione togliersi il costume e pratica comunemente accettata gettare le cicche e quant'altro...
Sono d'accordo, ma non capisco cosa c'entri con le considerazioni sull'argomento di questo topic. Carlo, spassionatamente da un lettore felice di questo forum, sarebbe bello trovarsi nella ampiezza dei contenuti del naturismo, ognuno col proprio sguardo, e insieme additare le sue mistificazioni, e i suoi sconfinamenti in ciò che non gli appartiene.


sabato 16 novembre 2019, 0:53
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 18:13
Messaggi: 4366
Rispondi citando
Ciao Ionudista
Provo a dirlo in altro modo, poi basta!
E' vero, ho sbagliato e tu, come sempre molto attento, fai bene a farmelo notare: non bisogna mai generalizzare!
Io non ne conosco, ma ci sarà sicuramente qualcuno che preferisce sniffare gli scappamenti al posto di una bella gita all'aria aperta!

Fatta questa doverosa ed imprescindibile precisazione tuttavia, chi ama la campagna, chi la montagna e chi il mare, lo fa anche perché ama stare a contatto con ambienti naturali!

Poi c'è chi li rispetta e chi no, ma, come tu fai molto giustamente notare, non è questo il punto!

Quello che però è difficile spiegare (ma non ho mai detto che non si debba cercare di farlo!) è perché mai si debba stare immersi nella natura completamente nudi!

Chi va al mare rimanendo in costume, ad esempio, si spoglia il più possibile per stare a contatto con la natura (sole, bagno ecc.) ma ritiene inopportuno mostrarsi completamente nudo in pubblico (perché sarebbe a disagio, perché non lo fa nessuno...ecc)!

Chi non ha queste remore, si spoglia là dove è permesso farlo e lo fa a prescinder che possa definirsi "nudista" o "naturista", (io preferisco parlare di nudo-naturismo..)

Ma, a meno che non si spogli per secondi fini di tipo erotico-esibizionistico, lo fa per stare al meglio a contatto con la natura, là dove ciò è concesso, a prescinder dal fatto che possa poi definirsi nudista o naturista: magari ha poi poco rispetto per la natura, magari è un cacciatore e pure di frodo

All'opposto molti amanti della natura che seguono regole di vita per il resto molto vicine a quelle che ci si aspettano da un vero naturista, ritengono di poterlo fare senza spogliarsi completamente!

_________________
nemo


lunedì 18 novembre 2019, 10:45
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 15:07
Messaggi: 1794
Località: Abruzzo
Rispondi citando
carlo ha scritto:
Ciao Ionudista:
... .dovrebbe essere ovvio che se al naturismo ci togli il nudo, di cosa stiamo a parlare?
specialmente oggi che l'ecologia, l'ambientalismo, il mangiar sano ecc sono, in molti casi giustamente, di moda, ci sono decine e forse centinaia di forum che parlano solo di questo!
...

Naturismo - nudo = ecologista
Ciò non toglie che se vado a fare una passeggiata nei boschi e, vuoi per la temperatura bassa vuoi che sto con amici tessili, resto vestito se dentro sono naturista naturista resto. Lo resto anche se sono a prendere un caffè al bar come un socialista resta socialista anche quando sta in ufficio a lavorare.

_________________
Iscritto ANAB http://www.abruzzonaturista.it/
http://www.facebook.com/pages/Ripuliamo ... 1002200079
Un esempio:
http://www.facebook.com/note.php?note_i ... &ref=share


lunedì 18 novembre 2019, 18:30
Profilo YIM
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 18:13
Messaggi: 4366
Rispondi citando
Ovvio che un naturista non sta mica sempre nudo! ma ogni tanto sì!

In realtà questa discussione rischia di diventare oziosa perché non esiste una definizione precisa di cosa sia il nudismo ed in cosa si differenzi precisamente dal naturismo, specie al giorno d'oggi ed in particolare in un paese come il nostro, dove il nudo continua ad essere emarginato e ghettizzato.

Naturalmente alcuni tentativi di definizione esistono, ma sono tutti piuttosto arbitrari (Su Internet alcuni al limite del ridicolo...) e quella più autorevole, quella della Federazione Naturista Internazionale, è abbastanza vaga (non si accenna, ad esempio, all'ecologia)

Ad esempio: un vero naturista deve essere per forza vegano o almeno vegetariano?
Un fumatore non può in alcun modo essere considerato naturista?
Chi usa una barca a motore (e quindi inquinante) è un naturista?

Ognuno di voi avrà la sua risposta, ma sicuramente opinabile!

Un nudista è considerato in genere uno che si spoglia solo d'estate sulla spiaggia, a differenza del naturista che invece si spoglia anche...dove? Io che vivo in Liguria: posso star nudo in casa (se non ho ospiti e con le tende tirate) e poi...non in sauna, se non vado almeno in Alto Adige e nemmeno in spiaggia se non faccio centinaia di chilometri!

Poi ho letto su Internet una definizione secondo cui il vero naturista è ecologista, salutista, vegano, vive solitario... e sta nudo solo in casa sua !

_________________
nemo


lunedì 18 novembre 2019, 21:26
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 15:07
Messaggi: 1794
Località: Abruzzo
Rispondi citando
Carlo ma queste "definizioni" che riporti chi diamine le ha scritte? Su internet chiunque può scrivere cose serie, semiserie e fregnacce assolute per cui se riporti tutto quello che trovi scritto dal Sig. Chicchessia mica dobbiamo discutere su quello che scrive lui e Pinco Pallo.
carlo ha scritto:
...
Naturalmente alcuni tentativi di definizione esistono, ma sono tutti piuttosto arbitrari (Su Internet alcuni al limite del ridicolo...) e quella più autorevole, quella della Federazione Naturista Internazionale, è abbastanza vaga (non si accenna, ad esempio, all'ecologia)
...

A me la definizione ufficiale o almeno quella più diffusa non sembra per nulla vaga e, nella sua sintesi, contiene tutti gli input del caso.
"Il naturismo e' un modo di vivere in armonia con la natura caratterizzato dalla pratica della nudità' in comune che ha lo scopo di favorire il rispetto di se stessi, il rispetto degli altri e quello dell'ambiente".
Cosa ci trovi di vago in questa definizione?

_________________
Iscritto ANAB http://www.abruzzonaturista.it/
http://www.facebook.com/pages/Ripuliamo ... 1002200079
Un esempio:
http://www.facebook.com/note.php?note_i ... &ref=share


martedì 19 novembre 2019, 2:15
Profilo YIM
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 18:13
Messaggi: 4366
Rispondi citando
Ciao eroe:
naturalmente la bizzarra definizione che ho riportato era solo un esempio di come ognuno può dire quello che vuole!

Poi non intendevo sminuire la definizione della Federazione Naturista Internazionale (probabilmente è il meglio che si potesse fare) e più che il termine "vago" avrei forse dovuto usare il termine "generico", rispetto al (da alcuni disprezzato) semplice "nudismo", alla giornata d'oggi!

Nel senso:
"rispetto per l'ambiente", oggi, è una questione di educazione e consapevolezza e non è certo patrimonio esclusivo del naturismo!

Tra i miei conoscenti, specie i giovani, ce ne sono moltissimi con un'attenzione all'ambiente che a me sembra perfino esagerato, ma nessuno di loro si sognerebbe di "praticare la nudità in comune"!

Quanto invece alla "pratica della nudità' in comune che ha lo scopo di favorire il rispetto di se stessi, il rispetto degli altri " questo vale per chiunque si spogli in pubblico senza secondi fini erotico-esibizionistici!

Allora che differenza c'è tra un nudista consapevole ed educato ed un naturista che, secondo molti, si spoglia in nome di una presunta "filosofia superiore"?

_________________
nemo


martedì 19 novembre 2019, 9:05
Profilo
Residente
Residente
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 2 febbraio 2006, 15:07
Messaggi: 1794
Località: Abruzzo
Rispondi citando
carlo ha scritto:
...
Allora che differenza c'è tra un nudista consapevole ed educato ed un naturista che, secondo molti, si spoglia in nome di una presunta "filosofia superiore"?

La differenza sta nella testa e nei piccoli comportamenti.
Esempi ... ci troviamo in una spiaggia con diverse persone nude:
1° Se vedi due fumatori uno munito di una scatoletta in cui mette cenere e cicche mentre un altro butta cenere e cicche in giro ... il primo tende ad essere naturista il secondo ad essere un sozzone nudista.
2° Se vedi uno che si alza e va in giro a raccogliere rifiuti ed un altro i rifiuti li lascia in giro ... il primo tende ad essere naturista il secondo ad essere un sozzone nudista.
3° Se a fine giornata vedi uno andar via in bicicletta ed un altro salire su un'auto di grossa cilindrata e per farsi notare sgomma e fa rombare il motore ... il primo tende ad essere naturista il secondo ad essere un sozzone nudista.
4° Poi chi tende ad essere naturista comportamenti ecologici, raccolta differenziata e altri, li tiene anche a casa e sul lavoro l'altro probabilmente no.

Ho scritto sempre tende in quanto il naturista perfetto non esiste come non esiste il cristiano perfetto, persino Gesù una volta si fece prendere dall'ira, quindi è un modo di vivere verso cui uno tende cercando di migliorare.
Per cui chi si dichiara naturista ha un ideale di vita da raggiungere fatto di rispetto soprattutto verso gli altri esseri viventi e l'ambiente e contemporaneamente verso se stesso ed i propri discendenti.
Nel caso 1° è ovvio che chi fuma fa una infrazione al proprio ideale naturista però non lasciando in giro cenere e chicche e mettendosi sottovento rispetto agli altri, per evitare di affumicare chi non fuma, attenua questa sua infrazione.

_________________
Iscritto ANAB http://www.abruzzonaturista.it/
http://www.facebook.com/pages/Ripuliamo ... 1002200079
Un esempio:
http://www.facebook.com/note.php?note_i ... &ref=share


martedì 19 novembre 2019, 15:31
Profilo YIM
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 18 messaggi ]  Vai alla pagina 1, 2  Prossimo

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010