Oggi è mercoledì 14 novembre 2018, 4:47



Rispondi all’argomento  [ 10 messaggi ] 
 Articolo contro il nudismo: "Vedermi nudo allo specchio è .. 
Autore Messaggio
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2362
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Io ci vedo solo la voglia di dire qualcosa per farsi notare:

https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/0 ... a/4382243/

Vedermi nudo allo specchio è una delle esperienze più atroci che mi sia mai capitata

27 maggio 2018
Profilo blogger
Ricky Farina
Filmmaker e aforista


Che sia benedetta la foglia di fico! A me la nudità inquieta. La natura non mi ha mai convinto, la trovo innaturale, e che non vi sembri un paradosso! Vi sembra un paradosso? Ok, avete ragione, effettivamente è un paradosso. Amo i paradossi. Ci sguazzo nei paradossi, trovo che i paradossi siano paradossali. Ed è paradossale trovare paradossale un paradosso! Mi spiego, anzi: mi dispiego. La natura umana è paradossale, per natura l’uomo è contro natura, quindi un paradosso è naturale, non è paradossale, ed è questo il paradosso! Oddio, non ci sto capendo più niente!

Ma se c’è una cosa che non sopporto è tutta la retorica naturista sul benessere psicofisico, sui cibi genuini, sulla vita sana! La grande panzana, la panzana delle panzane: la nudità ti permette di arrivare a una accettazione di te stesso! Vedermi nudo allo specchio è una delle esperienze più atroci che mi sia mai capitata, e se avete un minimo di senso estetico dovrebbe essere atroce anche per molti di voi. Che cos’è tutta questa volontà di accettarsi? Io non mi accetto! E sono felice di questo, accettarmi sarebbe una sconfitta, quindi diete su diete che puntualmente abbandono alla vista del primo pasticcino. Che siano benedetti anche i pasticcini, tra l’altro pare che non si trovino in natura degli alberi di bignè. La natura non concepisce il bignè, basterebbe questo a screditarla per sempre agli occhi di un uomo mentalmente sano.


Il mio rifiuto della nudità non mi crea alcun tipo di problema, nemmeno a livello sessuale, pratico la “nudità funzionale”, tiro giù la cerniera e faccio l’amore con i pantaloni, la camicia, le scarpe e i calzini ovviamente. Vi sembrerà strano: non mi piacciono nemmeno le donne nude, le trovo crude e banali, per non parlare degli uomini, mi sembrano dei sedani da pinzimonio, una tristezza infinita.

La nudità del bambino e la nudità dei folli, queste sono le due uniche forme di nudità che accetto, che capisco. La nudità tribale invece non è nemmeno una vera e propria nudità, basta un tatuaggio, un segno, una lancia, e la nudità cessa di essere tale, diventa cultura.

Amo anche la nudità dei poeti, ma quella è la nudità dell’anima, l’unica e vera nudità. C’è anche la nudità dei santi, ma è passeggera, ci si spoglia simbolicamente dei vestiti mondani per accedere a una dimensione spirituale. Ma io amo la sartoria, non c’è niente da fare. Vivo sull’orlo del precipizio, ed è la mia intima sartoria abissale. L’erotismo si nutre di pizzo, e badate bene: non si tratta di estorsione mafiosa. Questi nudisti con il pallino del naturismo privano il mondo relazionale della sua dimensione erotica, non si può più nemmeno nascondere un’erezione! Pare che ci sia anche un “galateo dell’erezione” fra di loro, se dovesse capitare un naturale indurimento dell’organo sessuale maschile! Questo è un paradosso, o no?
Mentre l’erotismo è fatto di nascondigli da scoprire poco a poco, con grazia e seduzione. Per me il nudismo è macelleria in movimento, nessuna eleganza, nessuna poesia. Mi vengono i brividi d’orrore quando penso alle spiagge per nudisti, tutti quei corpi ciondolanti, con tutta quella nudità appiccicosa! Ma volete mettere un bel bikini? Un meraviglioso tanga? Uno slip rigonfiato? Basta così poco per non essere nudi! Terribilmente nudi. Atrocemente nudi! La prova costume è uno stress, ne convengo, ma la prova nudità ha qualcosa dell’obitorio, anche sotto un sole cocente, c’è un senso di morte insopportabile.

A proposito di morte, ma voi sapete che cosa succede quando muore un nudista? Vengono messi nella bara nudi? Non lo so. Qualcuno lo sa? Ci sono cimiteri per nudisti? E questa fola della vita sana, la vita è una malattia, lo sanno tutti, anche quelli sani.
Ecco, dopo questo sfogo posso spezzare una lancia, forse due, a favore del nudismo. Il nudismo era osteggiato dai nazisti, e solo per questo merita il mio rispetto più profondo, anche se dopo quello che ho scritto è un rispetto paradossale. E poi avrei una proposta per la nostra amata Repubblica, metterei l’obbligo per tutti i parlamentari di deliberare in perfetta o imperfetta nudità, si capirebbero molte cose, e finalmente quel sentimento così forte e istruttivo che è la vergogna si insinuerebbe nel mondo politico, in quel caso la nudità sarebbe una forma di verità, a volte immagino di applicare la nudità anche al clero, immaginiamoci i cardinali nudi o il papa, si avvicinerebbero a Cristo, Wojtyla in un certo senso si è denudato mostrando la sua malattia, Wojtyla è stato il più grande nudista della storia della Chiesa.

Finisco con un sentimento di gratitudine verso Adamo ed Eva, grazie di cuore, senza di voi l’umanità non avrebbe inventato la sartoria e non ci sarebbero stati gli intimi femminili, privare il mondo delle mutandine, esiste un crimine più paradossale di questo? Un’umanità edenica, nuda e felice, senza vergogna, senza perversioni, c’è nulla di più osceno?

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


venerdì 1 giugno 2018, 19:23
Profilo
Habitué
Habitué
Avatar utente

Iscritto il: sabato 26 maggio 2012, 23:11
Messaggi: 267
Località: Trentino
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
mah...
ciascuno è prigioniero delle gabbie mentali che si è costruito

Anam


venerdì 1 giugno 2018, 20:28
Profilo
eXtraModeratore
eXtraModeratore
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 3 luglio 2006, 9:32
Messaggi: 4411
Località: Lago
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
e' indubbio pero' che i vestiti, sopra tutto quelli femminili, valorizzano e rendono il corpo molto piu' bello, anche su chi ha gia' un bel corpo

in una societa' come la nostra basata tutta sull'immagine e' un aspetto da non sottovalutare

_________________
Meglio essere felici che avere la verita' in tasca


sabato 2 giugno 2018, 8:54
Profilo
Assiduo
Assiduo
Avatar utente

Iscritto il: mercoledì 15 luglio 2009, 22:26
Messaggi: 785
Località: Andalo
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Non lo trovo scritto male SE ci si posiziona nello stesso piano mentale...
...ovvero...

SE vivo nella società e di questa ne prendo canoni e regole ha perfettamente ragione.
Insomma...l'umanità di ogni dove si veste e si agghinda per "abbellirsi".
Anche tatuarsi e/o colorarsi se si è nudi è un "abbligliarsi".

SE tuttavia, come ad esempio capita a me, uno vuole evadere dal modo comune per trovare la sua libertà e magari (ma non necessariamente) trovarsi con gente che la pensa come lui, non posso affatto accettare i suoi concetti e le sue opinioni.

Si tratta però di piani completamente diversi non confrontabili.

_________________
Io ne ho viste cose che voi tessili non potreste immaginarvi.


"Gardanatour ... l'importante non è dove vai, ma con chi ci
vai"


sabato 2 giugno 2018, 11:10
Profilo
Celebrità
Celebrità
Avatar utente

Iscritto il: martedì 28 febbraio 2006, 13:51
Messaggi: 2362
Località: Direttrice nord-est/sud-ovest
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
fambros ha scritto:
e' indubbio pero' che i vestiti, sopra tutto quelli femminili, valorizzano e rendono il corpo molto piu' bello, anche su chi ha gia' un bel corpo

in una societa' come la nostra basata tutta sull'immagine e' un aspetto da non sottovalutare


Una cosa non esclude l'altra. Anche a me piace vestirmi bene, ma non per questo vado in spiaggia col costume firmato. L'immagine si può curare per molti mesi all'anno e dedicarsi al proprio benessere quando si ha la possibilità di godersi un po' di libertà.

_________________
La fortuna non esiste: esiste il momento in cui il talento incontra l'occasione.


sabato 2 giugno 2018, 15:51
Profilo
eXtraJuniorAdmin
eXtraJuniorAdmin
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 16 novembre 2006, 11:51
Messaggi: 4960
Località: Marostica (VI)
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
Mah, è un messaggio volutamente un po' paradossale... che alla fine pare quasi positivo... sempre paradossalmente...


martedì 5 giugno 2018, 15:32
Profilo
Mito
Mito

Iscritto il: sabato 29 aprile 2006, 19:13
Messaggi: 3871
Rispondi citando
Difficile commentare.... :fischio:

Questo re del paradosso non ci dice a quale età se lo è visto allo specchio per la prima volta, né che cosa, in particolare, lo abbia tanto traumatizzato!
Non ci dice nemmeno cosa tenga in bagno al posto dello specchio, né tantomeno, il grado di soddisfazione delle sue fortunatissime partners! :ghgh:

Fatto sta che invece che correre a farsi vedere da uno bravo, si mette a sparlare (direi piuttosto straparlare...) del naturismo, argomento di cui, paradossalmente, lui non sa una cippa, visto che la sola idea di togliersi le mutande lo terrorizza! :roll:

Poi, travolto dal paradosso, ci spiega (lui che è dotato di un senso estetico evidentemente paradossale...) quanto sia orrendo il corpo completamente nudo e come diventi invece bello grazie alla famosa foglia di fico....

_________________
nemo


mercoledì 6 giugno 2018, 20:26
Profilo
Habitué
Habitué

Iscritto il: mercoledì 17 maggio 2006, 22:20
Messaggi: 288
Località: Torino
Rispondi citando
Un'articolo che mi lascia del tutto indifferente. E' pagato per riempire uno spazio del giornale con qualcosa che attiri in qualche modo l'attenzione.
Si può tranquillamente ignorare.


mercoledì 6 giugno 2018, 21:02
Profilo
Stagionale
Stagionale

Iscritto il: martedì 11 dicembre 2012, 17:52
Messaggi: 212
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
I sedani da pinzimonio sono il massimo :)


sabato 9 giugno 2018, 6:43
Profilo
Autorità
Autorità
Avatar utente

Iscritto il: lunedì 19 febbraio 2007, 20:21
Messaggi: 6660
Località: venezia dry
Genere (M/F): Maschio
Rispondi citando
In una società in cui in televisione si inizia a parlare di "prova costume" a maggio e in cui il 50% delle trasmissioni parlano di diete e sport per potersi presentare in spiaggia senza traumi.....cosa ci si deve aspettare riguardo la nudità?

Parlavo proprio questa settimana a Valalta, sera al ristorante. Un sacco di bella gente, fisichetti niente male, valorizzati da vestiti e vestitini, due righe di trucco, un pantalone colorato..... Ma di giorno dove sono? Cellulite, pance e pancette, rotolini e glutei "pendenti", seni piccoli o gonfi.....ad orecchio d'elefante...piselli lunghi e corti, incartapecoriti....

Ma non è proprio questo il bello del nudismo? Nudi siamo tutti (o quasi...sigh!) brutti. E quindi tutti belli. Non frega nulla a nessuno se quest'anno ho messo su dei chili in più, se in questi anni le mie chiappe restano bianche dove s'attaccano alla coscia.....
Nelle spiagge tessili invece si. C'è gente che non mette il costume perchè è ingrassata o perchè la pelle s'è raggrinzita per l'età...

Sbizzarriamoci coi vestiti in città per sentirci belli, in spiaggia ha ragione il tipo; siamo brutti. Che bello!

_________________
La vita è come il caffè, puoi metterci tutto lo zucchero che vuoi ma se non giri il cucchiaino non sarà mai dolce.
A star fermi non succede niente

Alex Zanardi



sabato 9 giugno 2018, 13:11
Profilo
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Rispondi all’argomento   [ 10 messaggi ] 

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Vai a:  
cron
Powered by phpBB® Forum Software © phpBB Group
Designed by ST Software for PTF.
Traduzione Italiana phpBBItalia.net basata su phpBB.it 2010